“The Big Bang Theory” è seguito sulla scia di programmi televisivi di grande successo come “Friends” e “Frasier”. In 279 episodi, la serie è andata in onda tra il 2007 e il 2019 e da allora poche sitcom sono riuscite a replicarne il successo o la longevità. Nel corso delle sue 12 stagioni, “TBBT” ha accolto alcuni attori famosi e guest star grazie a Sheldon Cooper (Jim Parsons), Leonard Hofstadter (Johnny Galecki), Howard Wolowitz (Simon Helberg) e Raj Koothrappali (Kunal Nayyar) ossessione per tutto ciò che è nerd nella cultura pop, che comprende fumetti, film, programmi TV e tutto il resto.

Come risultato dei suoi riferimenti culturali diffusi, lo spettacolo presenta attori ospiti ricorrenti, apparizioni uniche di celebrità e cameo di alcuni dei veterani di Hollywood. “Non incontrare mai i tuoi eroi” non è un codice con cui vivono i personaggi di “TBBT”, poiché si impegnano a fare tutto il possibile per incontrare le loro icone, indipendentemente dagli inevitabili dirottamenti richiesti. Il loro fanboying è totalmente ripagato, però, quando Mark Hamill di “Star Wars” officia il matrimonio di Sheldon con Amy Farrah Fowler di Mayim Bialik in “The Bow Tie Asymmetry”, o quando “Buffy the Vampire Slayer” ex allieve Sarah Michelle Gellar ha un cameo L’appuntamento di Raj nel finale della serie.

Tuttavia, con un cast così ampio arrivano inevitabili tragedie e, purtroppo, alcuni degli attori che hanno contribuito a rendere “The Big Bang Theory” quello che è non sono più con noi.

Carol Ann Susi è stata ascoltata ma non vista in The Big Bang Theory

L’attore Carol Ann Susi, meglio conosciuta per aver interpretato la madre prepotente di Howard Wolowitz in “The Big Bang Theory”, è morta per complicazioni legate al cancro nel 2014 (tramite The Hollywood Reporter). Aveva 62 anni. La carriera di Susi è durata quattro decenni e durante quel periodo ha accumulato oltre 80 crediti di recitazione in film come “La morte diventa lei”, ma è stata più comunemente trovata in televisione, apparendo in spettacoli popolari come “Seinfeld”, “ER, “e” That ’70s Show “.

Probabilmente il ruolo più prolifico dell’attore, Susi ha doppiato la signora Wolowitz in 39 episodi di “TBBT”, dalla prima all’ottava stagione. Tuttavia, è noto che non è mai stata vista sullo schermo (a parte la sua ombra, che i fan dell’occhio d’aquila hanno notato ” The Countdown Reflection “) come parte di una battuta sulle dimensioni del personaggio.

Dopo la morte di Susi, i fan hanno ipotizzato che Melissa Rauch, che interpretava Bernadette Rostenkowski-Wolowitz, avrebbe potuto prendere il posto della signora Wolowitz a causa della sua impressione azzeccata. Tuttavia, lo showrunner Steve Molaro ha dichiarato a The Hollywood Reporter: “Non credo che nessuno di noi potrebbe convincersi a farlo”. Spiegando che un’altra opzione per mandare via il personaggio “sembrava falsa e falsa”, Molaro ha detto che questo ha portato alla morte di Susi nello show. I personaggi principali si riuniscono per piangere la signora Wolowitz in “The Comic Book Store Regeneration” dopo che Howard rivela che sua madre è morta nel sonno durante una vacanza in Florida. L’episodio si conclude con il brindisi alla signora Wolowitz, che Leonard onora come “una madre amorevole” per tutti loro.

Jane Galloway Heitz ha ignorato Sheldon in una libreria

L’agente di casting diventata attore Jane Galloway Heitz, che è apparsa in un episodio della seconda stagione di “The Big Bang Theory”, è morta all’età di 78 anni per insufficienza cardiaca congestizia in un ospedale dell’Illinois nel 2019, sua figlia ha confermato a The Hollywood Reporter.

Durante un episodio di “TBBT” chiamato “The Friendship Algorithm”, Galloway Heitz ha interpretato un personaggio minore di nome Mildred, che sta aspettando in fila in libreria. A questo punto dell’episodio, Sheldon (Jim Parsons) sta lottando per fare amicizia con un collega, quindi decide di esercitarsi intavolando una conversazione con Mildred sul libro che ha in mano: “Affrontare la morte di una persona amata”. Tuttavia, come la maggior parte delle interazioni sociali di Sheldon nelle prime stagioni di “TBBT”, non va bene. Quando Mildred rivela di aver perso un membro della famiglia, Sheldon risponde: “Peccato. Se fosse stato un amico, sono disponibile a riempire il vuoto”. Di certo non c’è risposta a questo, e Mildred lascia la linea stringendo il suo libro.

Galloway Heitz potrebbe non essere stata l’attore più famoso in “TBBT”, ma aveva avuto una lunga carriera interpretando personaggi minori in altri spettacoli popolari come “Grey’s Anatomy”, “Prison Break” e “Glee”. Prima di intraprendere la carriera di attore, ha diretto un’agenzia di casting di successo a Chicago, aiutando artisti del calibro di Steve Carell, ex allievo di “The Office” e Eric Stonestreet di “Modern Family” a iniziare. Nel 1997, tuttavia, dopo aver realizzato che era anche il suo sogno essere sullo schermo, Galloway Heitz ha venduto l’agenzia, per THR.

Stan Lee ha emesso un ordine restrittivo contro Sheldon in The Big Bang Theory

I fumetti hanno un ruolo enorme nella vita dei personaggi di “The Big Bang Theory”, quindi era solo questione di tempo prima che la leggenda dei fumetti Stan Lee facesse un cameo nello show.

In “The Excelsior Acquisition”, Sheldon e la banda si preparano con entusiasmo a incontrare Lee, che sta firmando autografi al negozio di fumetti. Tuttavia, poiché ha corso con un semaforo rosso guidando Penny (Kaley Cuoco) in ospedale in un episodio precedente, Sheldon deve andare in tribunale e perdere l’apparizione di Lee. Per rimediare, Penny porta Sheldon a casa di Lee. Lee – non sorprende – non accoglie con favore il loro arrivo non invitato, e l’alterco porta il co-creatore della Marvel Comics a presentare un ordine restrittivo contro Sheldon. A Sheldon non sembra importare, però: è solo felice di aver finalmente ottenuto la firma del suo eroe.

Durante la sua carriera, lo scrittore, editore, editore e produttore di fumetti ha avuto cameo in una miriade di film e programmi TV, in particolare all’interno del franchise Marvel Cinematic Universe. Raccontando al Los Angeles Daily News che ha fatto cameo perché “è divertente”, Lee ha anche spiegato che lo hanno aiutato a realizzare un sogno d’infanzia: “Quando ero un bambino, ho pensato, ‘Oh, sarebbe fantastico essere come Errol Flynn. Voglio fare l’attore. ” Quindi faccio il mio cameo. Per quel breve periodo, sono un attore “.

Nel 2018, Lee è morto a causa di arresto cardiaco, insufficienza cardiaca respiratoria e congestizia, ha confermato The Blast. Aveva 95 anni.

Il personaggio di Jessica Walter ha proposto Leonard nello show

L’attore vincitore di un Emmy Jessica Walter è morta nel sonno all’età di 80 anni il 25 marzo 2021, ha confermato The Hollywood Reporter. La figlia di Walter, Brooke Bowman, ha condiviso una dichiarazione, dicendo che il “più grande piacere” di sua madre era “portare gioia agli altri attraverso la sua narrazione sia sullo schermo che fuori”. Bowman ha anche osservato che “l’eredità di Walter vivrà attraverso il suo corpo di lavoro, [and] sarà anche ricordata da molti per la sua arguzia, classe e generale gioia di vivere “.

Walter potrebbe non aver avuto lo stesso background comico e fantascientifico degli altri attori dello show (ad esempio Wil Wheaton, ex allievo di “Star Trek” e Mark Hamill di “Guerre stellari”), ma ha sicuramente portato il suo marchio di commedia a il suo personaggio in “The Big Bang Theory”. L’attore di “Arrested Development” ha interpretato la signora Latham, una ricca benefattrice che promette di donare al dipartimento di Leonard (Johnny Galecki) per il prezzo della sua compagnia in alcune date. L’episodio della quarta stagione lascia gli spettatori all’oscuro dell’estensione della loro relazione personale, ma Leonard ottiene i finanziamenti.

L’apparizione di Walter in “TBBT” è stata solo una tappa lungo la strada per l’attore, che ha fatto tutto durante la sua lunga carriera di sei decenni. Oltre ad aver doppiato Mallory in “Archer” negli ultimi anni, Walter ha avuto diversi periodi a Broadway, inclusa la produzione vincitrice del Tony nel 2011 di “Anything Goes”. Nel 1975, ha vinto un Emmy per il suo ruolo in “Amy Prentiss” e in precedenza ha ricevuto due nomination ai Golden Globe per le sue interpretazioni in “Play Misty For Me” e “Grand Prix”.

Leonard Nimoy è apparso a Sheldon come il suo personaggio di Star Trek

In “The Big Bang Theory”, Sheldon, Leonard, Howard e Raj si trovano spesso a discutere dei migliori momenti di “Star Trek”, recitando le ultime parole di Spock o classificando i loro attori preferiti dai vari film e programmi televisivi del franchise. Per Sheldon, Leonard Nimoy vince sempre. La sua immortale devozione per l’attore, che interpretava Spock per metà vulcaniano nei film e nelle serie TV originali di “Star Trek”, viene affermata nella seconda stagione, quando Penny gli regala un tovagliolo usato e firmato da Nimoy. Sheldon in seguito rivela nella terza stagione che ha anche un ordine restrittivo firmato da Nimoy – per eguagliare quello che aveva appena ricevuto da Stan Lee.

Tuttavia, Nimoy non appare in “The Big Bang Theory” fino alla seconda metà della quinta stagione in “The Transporter Malfunction”. L’episodio è incentrato sui nuovi giocattoli trasportatori “Star Trek” di Sheldon e Leonard, che hanno intenzione di tenere nella scatola in perfette condizioni, cioè fino a quando Nimoy appare nel sogno di Sheldon come la figura del giocattolo e lo convince ad aprire il giocattolo. Quando Sheldon rompe il suo giocattolo quasi immediatamente, lo cambia con quello di Leonard e spera di non saperlo mai, ma il giocattolo di Spock alla fine lo aiuta a fare la cosa giusta.

Nimoy è menzionato in molti altri episodi della serie, ma purtroppo non ha avuto la possibilità di fare un’altra apparizione prima della sua morte nel 2015. Come sua moglie, Susan Bay Nimoy, ha confermato al New York Times, era morto di cronica malattia polmonare ostruttiva all’età di 83 anni.

Stephen Hawking e Sheldon erano buoni amici in The Big Bang Theory

Il fisico britannico Stephen Hawking è apparso in sette episodi di “The Big Bang Theory” tra il 2012 e il 2017, ed è stato menzionato in innumerevoli altri. Viene visto per la prima volta nella quinta stagione “The Hawking Excitation”, che segue l’apparizione di Leonard Nimoy nell’episodio precedente. Quando Sheldon viene a sapere che Hawking sta arrivando a Caltech, il suo posto di lavoro, perché l’amico Howard è stato assunto per lavorare sulle attrezzature per sedie a rotelle del famoso fisico, chiede al suo amico una presentazione. Howard è d’accordo, ma solo a condizione che Sheldon svolga una serie di compiti umilianti per lui, cosa che fa in modo impeccabile – e alla fine dell’episodio, Sheldon incontra Hawking.

A differenza di altre guest star che hanno tentato alterchi con Sheldon (come Octavia Spencer, che lo ha buttato fuori dal DMV), questi due fisici alla fine formano una stretta amicizia. Sheldon chiama persino Hawking per ottenere la sua benedizione prima di proporre all’allora fidanzata Amy Farrah Fowler in “The Proposal Proposal”. Dato il loro stretto legame, è altamente possibile che a Hawking sia stato chiesto di apparire nell’episodio del matrimonio finale della serie del 2019.

Tuttavia, Hawking è morto nel 2018 all’età di 76 anni, secondo quanto riportato da BBC News. Avendo “diagnosticato una rara forma di malattia dei motoneuroni” all’età di 22 anni e “dato solo pochi anni di vita”, secondo il giornale, Hawking, ovviamente, ha sfidato quella prognosi, ma è stato confinato su una sedia a rotelle per il resto del la sua vita e aveva bisogno di usare un sintetizzatore vocale per parlare.

Carrie Fisher ha recitato al fianco di James Earl Jones

L’attore di “Star Wars” Carrie Fisher, che è apparso nella settima stagione di “The Big Bang Theory” insieme all’ex co-protagonista James Earl Jones, è morto nel dicembre 2016. Dopo aver subito un “massiccio attacco di cuore” su un volo da Londra a Los Angeles (tramite TMZ), è morta in ospedale quattro giorni dopo, secondo US Weekly. Tragicamente, sua madre, Debbie Reynolds, ha subito un ictus ed è morta il giorno dopo. Sono sopravvissuti dalla figlia di Fisher, Billie Lourd.

Nel 2014, Fisher compare in un episodio di “TBBT” chiamato “The Convention Conundrum”, che tratta i fan con le apparizioni di ospiti non di uno ma di due attori di “Star Wars”. Dopo un po ‘di stalking e la sua incapacità di accettare un no come risposta, Sheldon si ritrova in giro con Jones. La coppia prende parte a qualche discutibile karaoke, prima di fare uno scherzo a Fisher con una partita a ding-dong. La sua apparizione nello show è stata breve ma divertente, mentre corre fuori di casa con una mazza da baseball, mentre urla sui continui scherzi di Jones.

Al momento della sua morte, Fisher aveva ripreso il suo ruolo di Principessa Leia nell’ultima trilogia di “Guerre Stellari”, a cominciare da “Guerre Stellari: Il Risveglio della Forza”. Mentre il personaggio di Fisher continua a vivere in “Star Wars: Gli ultimi Jedi”, il suo film finale, la sua morte è stata scritta nel terzo film, “Star Wars: The Rise of Skywalker”, che utilizzava filmati inediti dell’attore presi dal precedente film, come ha spiegato il regista JJ Abrams (via Metro), con queste scene rimasterizzate per rappresentare Leia che svanisce nella Forza.

Adam West ha rovinato la festa di compleanno di Sheldon in The Big Bang Theory

L’attore Adam West, meglio conosciuto per aver interpretato Batman nell’omonima serie della ABC degli anni ’60, ha recitato in un episodio indipendente di “The Big Bang Theory”. Nel 200esimo episodio della serie, “The Celebration Experimentation”, la banda celebra il 36esimo compleanno di Sheldon. A corto di idee per un regalo adatto, Leonard, Howard e Raj decidono di rintracciare West e portarlo alla festa. In vero stile “TBBT”, entrano in una discussione accesa (e comica) con West su chi sia il miglior attore di Batman, portando West a condividere opinioni feroci su tutti gli altri, inclusa la sua convinzione che la versione di Christian Bale del cavaliere oscuro sia “sopravvalutato.”

Leonard spera che l’apparizione di West alla festa compensi un’esperienza spiacevole che Sheldon ha avuto da bambino. Tuttavia, non va come previsto quando West dice “Buon compleanno, Sherman”, che è solo una delle tante cose che travolge Sheldon e lo fa ritirarsi e nascondersi in bagno. Quando torna, West gli augura un vero e proprio “Buon Compleanno” e scherza dicendo che è disponibile per altri eventi. Questo è un cenno alla lotta di West per trovare lavoro dopo essere stato trasformato in Batman. Tuttavia, in seguito ha avuto successo come doppiatore in “I Griffin”, interpretando il sindaco di Quahog, che si chiama anche Adam West – che coincidenza!

Nel 2017, West è morto per complicazioni di leucemia mentre era circondato dai suoi cari, secondo The Hollywood Reporter. Aveva 88 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui