Anni prima che facesse notizia, Meghan Markle cresceva a Los Angeles con genitori divorziati. Thomas Markle, un direttore delle luci TV che ha lavorato a spettacoli come “Married… With Children”, e l’istruttrice di yoga Doria Ragland si sono sposati dal 1979 al 1987. Ma come ha detto Markle a Vanity Fair, è rimasta vicina a entrambi. “La cosa incredibile, sai, è che i miei genitori si sono lasciati quando avevo due anni, [but] Non li ho mai visti litigare”, ha ricordato, spiegando che andava ancora in vacanza in famiglia con entrambi i genitori. “Mio padre veniva la domenica a lasciarmi e guardavamo ‘Jeopardy!’ cenando sui vassoi della TV, noi tre”, ha aggiunto l’attore, meravigliandosi di come fossero “ancora così affiatati”.

Ha anche scritto un saggio per Elle su come i suoi genitori le avevano insegnato a capire e accettare la sua identità di bambina di razza mista. “Ero troppo giovane all’epoca per sapere com’era per i miei genitori, ma posso dirti com’era per me: come hanno creato il mondo intorno a me per farmi sentire come se non fossi diverso ma speciale, ” Markle ha scritto, condividendo un aneddoto su come suo padre ha comprato due diversi set di bambole in modo da poter unire la famiglia bianca e la famiglia nera e darle una che assomigliasse alla sua realtà.

Continua a leggere per saperne di più sul membro più divisivo della famiglia reale britannica e sul suo stretto rapporto con sua madre.

Meghan ha visto sua madre sperimentare il razzismo

Da quando Meghan Markle ha iniziato a frequentare il principe Harry, è diventata un parafulmine per gli abusi razzisti. Harry ha dovuto rilasciare una dichiarazione ufficiale in cui condannava il controllo che aveva affrontato solo pochi mesi dopo l’inizio della loro relazione, esprimendosi contro “la diffamazione sulla prima pagina di un quotidiano nazionale; troll sui social media e commenti di articoli sul web.”

Ma Markle aveva già assistito al razzismo nella sua infanzia, crescendo con una madre nera e assistendo alle proteste di Rodney King a 11 anni nel 1992 a Los Angeles. “Ci avevano lasciato andare a casa [from school] durante i disordini e c’era cenere ovunque”, ha ricordato nella sua intervista a Vanity Fair, ricordando come ha visto la cenere depositarsi sul loro prato. “Oh, mio ​​Dio, mamma, sta nevicando!” ha osservato in quel momento. “No, no, Fiore, non è neve», rispose sua madre, Doria Ragland. «Entra in casa».

Markle ha anche parlato di aver visto sua madre chiamare la parola N di fronte a lei come studentessa universitaria. “Stavamo uscendo da un concerto e lei non stava uscendo da un parcheggio abbastanza velocemente per un altro guidatore”, ha ricordato in un saggio per Elle sulla crescita come una bambina di razza mista, rivelando quanto fosse scioccata dall’incidente. “Va tutto bene, mamma”, disse a Ragland, cercando di calmare sua madre. “Ho condiviso il dolore di mia madre, ma volevo che fossimo al sicuro”, ha aggiunto Markle.

Sua madre ha ispirato il suo lavoro umanitario

Meghan Markle ha sempre ammirato lo spirito libero di sua madre. In un elenco delle donne che le hanno cambiato la vita che Markle ha scritto per Glamour, ha rivelato che Doria Ragland è un’insegnante di yoga che si occupa di assistenza sociale, si prende cura degli anziani e corre maratone. “Per me guardare questo livello di sensibilità per tutta la vita alla cura e alla cura, ma allo stesso tempo mia madre è sempre stata uno spirito libero”, ha scritto, descrivendo l’aspetto di sua madre in quel momento: piercing al naso.” Markle ha anche paragonato la relazione tra lei e sua madre a una coppia di migliori amiche. “Possiamo divertirci così tanto insieme, eppure, troverò ancora così tanto conforto nel suo supporto”, ha insistito l’attore.

E ha parlato ripetutamente di come sua madre abbia ispirato la sua filantropia e il suo amore per il lavoro sociale, specialmente dopo un viaggio ai Caraibi quando Markle era una bambina. “Avevo circa dieci anni quando abbiamo visitato i bassifondi della Giamaica. Non avevo mai visto una povertà a quel livello”, ha spiegato in un articolo per il suo vecchio blog The Tig, ricordando quanto fosse spaventata dalle condizioni intorno a lei. “Non sembrare spaventata, Fiore”, le avrebbe detto Ragland, esortandola a non distogliere lo sguardo. “Sii consapevole, ma non aver paura.”

Doria Ragland ha avuto problemi con i paparazzi

Dal momento in cui Meghan Markle è stata pubblicamente legata al principe Harry, i media hanno rivolto la loro attenzione a sua madre. Doria Ragland è stata l’obiettivo di titoli di matrice razzista nel Regno Unito: come ha notato Vanity Fair, un tabloid britannico ha preso di mira il suo quartiere a maggioranza nera a Los Angeles e ha affermato che Ragland “vive ancora a Crenshaw, circondata da rapine sanguinarie e violenza indotta dalla droga. ” Il Daily Star ha anche affermato che il principe Harry “potrebbe sposarsi con un reale gangster”, sostenendo che il background di Meghan era losco e dichiarando che la nuova fidanzata del principe proveniva “da un quartiere di Los Angeles dominato dal crimine”.

Inoltre non poteva uscire di casa senza che le venissero scattate delle foto. Come ha rivelato Ragland nella serie di documentari Netflix “Harry & Meghan”, all’epoca si sentiva “perseguitata dai paparazzi”. “Mi sentivo molto insicura. Non posso semplicemente andare a spasso con i miei cani. Non posso semplicemente andare a lavorare”, ha riflettuto, condividendo come tutta la sua vita fosse stata irreversibilmente cambiata. “C’era sempre qualcuno lì che mi aspettava.” Sebbene non avesse problemi con Harry come genero e padre dei suoi nipoti, Ragland ha confessato di aver avuto un momento difficile e ha aggiunto che “gli ultimi cinque anni sono stati impegnativi”. Nonostante le continue molestie e le offerte della stampa, non ha mai ceduto alle loro richieste né ha rilasciato interviste esclusive.

Solo un genitore ha partecipato al matrimonio reale

Quando il principe Harry ha iniziato a pensare di fare la proposta a Meghan Markle, sapeva che doveva chiedere prima a una persona. Come ha detto una fonte anonima a People, Harry ha chiesto il permesso a Doria Ragland prima di inginocchiarsi. Fortunatamente, era già affezionata a lui e in seguito ha rivelato nel documentario “Harry & Megan” di essere rimasta colpita dal suo bell’aspetto e dai suoi modi al loro primo incontro. “E sembravano davvero felici insieme”, ha continuato Ragland. “Una volta che è stato annunciato che stavano insieme, sembrava una specie di novità.”

Sebbene Ragland sia stata elogiata online per il suo aspetto elegante al matrimonio reale, dove sedeva di fronte alla regina Elisabetta in verde pastello, in realtà era l’unico membro della famiglia di Markle presente. Inizialmente Thomas Markle avrebbe dovuto dare via sua figlia ma, come ha detto a TMZ, non è potuto venire per due motivi: aveva avuto un infarto poco prima della data prevista e polemiche su alcune foto che aveva aiutato a mettere in scena con i paparazzi . Meghan ha confermato che sarebbe stato assente in un comunicato ufficiale Cinguettio solo due giorni prima della cerimonia, scrivendo: “Mi sono sempre preso cura di mio padre e spero che gli possa essere dato lo spazio di cui ha bisogno per concentrarsi sulla sua salute”. Thomas in seguito ha detto a TMZ che “rimpiangerà sempre di non poter essere lì e di non poter tenere la mano di mia figlia”.

Ha criticato il padre di Meghan per aver parlato con la stampa

Dopo la polemica su Thomas Markle che guadagnava soldi con le foto dei paparazzi in scena, ha deciso di rilasciare una serie di interviste incendiarie sulla sua famosa figlia estraniata dove ha insultato lei e la famiglia reale. Nel 2018, ha detto al Daily Mail che “sarebbe più facile per Meghan se morissi”, insistendo sul fatto che Meghan Markle era ingrata per tutto ciò che le aveva dato da bambina. “È diventata la donna che è oggi grazie a tutto quello che ho fatto per lei”, ha aggiunto Thomas. “E ho ricevuto qualche riconoscimento per questo? Grazie? Non mi parla nemmeno adesso. Quanto è freddo?”

Meghan in seguito ha ammesso di essere stata ferita dalla sua corsa alla stampa nella sua intervista con Oprah, dove ha paragonato il suo tradimento al sostegno di sua madre Doria Ragland. “Guarda, hanno dato la caccia a mia madre”, ha sottolineato Meghan, insistendo sul fatto che entrambi i genitori erano stati perseguitati dai giornalisti. “E non l’hai mai sentita dire una parola. È rimasta in silenziosa dignità per quattro anni, guardandomi affrontare tutto questo.”

E Ragland è stata ugualmente delusa dal suo ex marito, come ha rivelato nel loro documentario su Netflix, “Mi sentivo triste che i media avrebbero funzionato con questo. Che avrebbe capitalizzato”, ha commentato Doria. “Certamente, come genitore, non è quello che fai. Non è genitorialità.”

Doria Ragland è una nonna orgogliosa

Dopo la nascita del primo figlio di Meghan Markle e del principe Harry, Archie, Doria Ragland è diventata una nonna orgogliosa. Ma quando si sono trasferiti a Montecito, in California, per crescere la loro seconda figlia, Lilibet, è stata in grado di iniziare davvero ad aiutare sua figlia con la cura dei bambini. “Ha dato una mano a casa e il suo supporto pratico è un grande vantaggio”, ha detto una fonte interna a Us Weekly, rivelando come si era presa cura dei suoi nipoti.

Come i loro numerosi amici famosi e membri della famiglia aristocratica, anche Ragland ha regalato alla coppia reale molti giocattoli per i loro nuovi bambini. “Hanno ricevuto molti regali adorabili da amici e familiari, inclusa Doria, ma la cosa più speciale che ha fornito è il suo tempo”, ha continuato la fonte, aggiungendo che erano molto felici di avere l’aiuto, specialmente da Ragland. “Meghan è così grata di avere sua madre su cui appoggiarsi, e Harry la adora.”

E ha anche mostrato il suo amore per i suoi nipoti attraverso un dolce gesto con i suoi accessori nel maggio 2023, quando Ragland ha partecipato ai premi Women of Vision per celebrare sua figlia. Gli osservatori attenti hanno subito notato che l’istruttore di yoga indossava gioielli d’oro incisi con i nomi Archie e Lilibet.

La madre di Meghan l’ha aiutata dopo il suo aborto spontaneo

Nel 2020, Meghan Markle ha rivelato di aver avuto un aborto spontaneo dopo aver dato alla luce il suo primo figlio, Archie, in un articolo scritto per il New York Times. Aveva iniziato ad avere crampi dopo avergli cambiato il pannolino e si era resa conto che avrebbe dovuto essere portata d’urgenza in ospedale. “Sapevo, mentre stringevo il mio primogenito, che stavo perdendo il mio secondo”, ha scritto Markle, ricordando la sua paura e il suo dolore in quel momento. “Ore dopo, giacevo in un letto d’ospedale, tenendo la mano di mio marito. Ho sentito l’umidità del suo palmo e gli ho baciato le nocche, bagnate da entrambe le nostre lacrime”.

Una fonte anonima ha detto a Us Weekly che la madre di Markle era stata un’enorme fonte di sostegno dopo l’aborto spontaneo. “Sta guidando Harry e Meghan, aiutandoli a guarire e venire a patti con la loro dolorosa perdita”, ha rivelato l’insider, aggiungendo che Markle avrebbe ancora difficoltà a superare la tragedia, anche con l’aiuto di sua madre. Anche Doria Ragland ha riflettuto su quel momento nel documentario Netflix della coppia, elogiando sua figlia per aver reso pubblica la notizia e aver condiviso il suo trauma con il mondo. “Ho pensato che fosse coraggiosa e coraggiosa. Ma questo non mi sorprende perché è coraggiosa e coraggiosa”, ha dichiarato Ragland.

Erano coinvolti in un terrificante inseguimento in macchina nel 2023

Nel 2023, Doria Ragland ha ritrovato il suo nome nei titoli dei giornali quando è stata coinvolta in un inseguimento in macchina di due ore attraverso New York grazie ai paparazzi che seguivano sua figlia e suo genero.

Ragland aveva partecipato ai premi Women of Vision in cui Meghan ha ricevuto un premio da Teresa C. Younger, che ha affermato che “la connessione di Markle con la comunità attraverso la lente dell’apprendimento, della guarigione e dell’ispirazione l’ha aiutata a definirla un catalizzatore culturale per positività modifica.” Anche il principe Harry era all’evento e tutti e tre finirono per essere seguiti per le strade della città per ore quella notte, secondo il portavoce della coppia.

“Questo incessante inseguimento, durato più di due ore, ha provocato molteplici collisioni che hanno coinvolto altri conducenti sulla strada, pedoni e due agenti della polizia di New York”, ha insistito il portavoce, per NPR, spiegando che si sentivano come se la loro sicurezza fosse stata messa in pericolo da una guida spericolata e che la coppia non voleva che le foto di quei fotografi fossero diffuse in giro. “Anche se essere un personaggio pubblico comporta un livello di interesse da parte del pubblico, non dovrebbe mai andare a scapito della sicurezza di nessuno”. Anche Eric Adams, il sindaco di New York, ha condannato i paparazzi per aver potenzialmente messo a rischio gli astanti. Il NYPD ha confermato che l’inseguimento ha coinvolto la coppia reale e Ragland, ma ha chiarito che nessuno è rimasto ferito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui