Il cantante di “Side to Side” si sente malissimo.

Secondo Lo specchio, Ariana Grande è stata costretta a cancellare la sua apparizione a sorpresa durante una performance tributo alle vittime dell’attacco terroristico alla Manchester Arena della scorsa estate ai BRIT Awards 2018. L’evento si svolgerà mercoledì sera, 21 febbraio 2018, alla O2 Arena di Londra.

“È stato un caos totale quando è arrivata la chiamata che Ariana non poteva farlo”, ha detto una fonte alla pubblicazione. “È una corsa contro il tempo per convincere qualcuno a fare quello che è il fulcro dell’intero spettacolo” e intendeva “essere il più grande punto di discussione della notte”.

L’insider ha continuato: “L’intera industria vuole unirsi per rendere omaggio alle vittime. Gli effetti di quella terribile notte hanno risuonato in lungo e in largo nell’industria musicale ed è giusto che tutti si riuniscano per rendere omaggio”.

Tuttavia, l’omaggio continuerà, presumibilmente con Liam Gallagher degli Oasis che salirà sul palco come sostituto della pop star 24enne. La fonte ha aggiunto: “Liam ha salvato la situazione intervenendo all’ultimo minuto. È una scelta perfetta. Sarà il momento della serata”.

L’amministratore delegato della serie di premi Geoff Taylor ha successivamente confermato la cancellazione dell’ultimo minuto di Grande. “Pensiamo che sia davvero importante riconoscere quella terribile atrocità e l’impatto su così tante vite, quindi posso confermare che abbiamo avuto Ariana Grande in fila per fare uno spettacolo stasera”, ha detto a BBC Radio 5 Live (via E! News). “Purtroppo non ha potuto viaggiare su ordine del medico, non sta bene, e posso dire che stasera ci sarà qualcosa, non posso dire di più ma la gente dovrebbe sintonizzarsi e guardare”.

Ha continuato: “E si spera che sia un giusto ricordo e riconoscimento di quello che è successo, che è stato così terribile. Penso che la gente dovrebbe sintonizzarsi stasera. Prometto che non rimarranno delusi”.

Come Nicki Swift precedentemente riportato, Grande è stata nominata cittadina onoraria di Manchester, in Inghilterra, in seguito alla sua risposta elastica e caritatevole al tragico attentato suicida al suo concerto nel maggio 2017, che ha ucciso 22 persone. Il suo concerto di One Love Manchester a giugno, costellato di star, ha raccolto quasi 13 milioni di dollari per le persone colpite dall’attacco.

La hitmaker di “Break Free”, che aveva visitato i giovani fan che si stavano riprendendo in ospedale, aveva anche rilasciato un’emozionante interpretazione di “Somewhere Over the Rainbow” come singolo di beneficenza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui