Il seguente articolo include un breve riferimento all’abuso sessuale.

La maggior parte degli atleti sono professionisti nell’intrattenere i fan: è nella descrizione del lavoro. Tuttavia, oltre ad essere GOAT nei rispettivi sport e vincere campionati, molti hanno messo in mostra le loro altre abilità al di fuori dei giochi. Ad esempio, Dwayne Johnson si è trasformato da superstar del wrestling a uno dei protagonisti di maggior successo di Hollywood. Nel frattempo, la leggendaria star della NHL Wayne Gretzky ha partecipato a progetti sullo schermo come la serie di cartoni animati del sabato mattina “ProStars”, per Vice. “L’unica acqua che mi piace è la versione congelata nota come ghiaccio”, scherza in un episodio. The Great One è anche accreditato in diversi video musicali, incluso l’epico “2 Legit 2 Quit” di MC Hammer di 14 minuti. Il video musicale del 1991 presenta in realtà cameo di una vasta gamma di atleti, come le star della NFL Jerry Rice e Deion Sanders, oltre ai giocatori di baseball Roger Clemens e José Canseco.

In effetti, musica e sport sono stati a lungo intrecciati. Prendiamo, ad esempio, “The Unauthorized Bash Brothers Experience” del 2019 di Andy Samberg e il resto del gruppo comico di The Lonely Island, che prende in giro Canseco e il suo ex compagno di squadra all’Oakland Athletics, Mark McGwire (tramite Vulture). Nel frattempo, Drake ha da tempo fatto notizia come un grande fan della squadra NBA della sua città natale, i Toronto Raptors – e più che sedersi a bordo campo per tifare per i suoi giocatori preferiti, il rapper è diventato l’ambasciatore globale della squadra nel 2013, come riportato da ESPN. Sembra anche avere un posto dedicato nello spogliatoio dei Raptors.

Come gli altri musicisti elencati di seguito, anche Drake ha invitato atleti famosi a recitare nei suoi video musicali.

Serena Williams ha mostrato i suoi passi di danza

Quando Beyoncé ha pubblicato il suo album del 2016 “Lemonade”, i fan e l’industria musicale collettiva sono impazziti. Tra le tante tracce brucianti che parlano della sua relazione con Jay-Z, la canzone “Sorry” è stata una delle migliori. Come parte dell’album visivo, il video musicale della melodia presenta il cantante in scene in bianco e nero, ma intorno al segno di un minuto, una figura appare da dietro un lampadario e inizia a scendere una rampa di scale. Quella è la superstar del tennis Serena Williams, che indossa un body, grossi stivali con lacci e un abito coprente fluido. Williams procede quindi a pavoneggiarsi e ballare davanti a una Beyoncé seduta. Si scopre che l’icona musicale sentiva che la GOAT da tennis era perfetta per la pista.

“Conosco il regista da quando avevo nove anni”, ha detto Williams ad AP News (tramite ESPN) all’epoca. “Conosco Beyoncé abbastanza bene, quindi mi hanno detto, ‘Ci piacerebbe che tu fossi in questa canzone in particolare. Si tratta di forza e coraggio ed è quello che ti vediamo.'” Ma anche con l’esperienza di vittoria di Williams 23 titoli del Grande Slam mentre era sotto un’intensa pressione e di fronte a una folla dal vivo, ha ancora trovato difficili alcune parti delle riprese del suo cameo. Come ha ricordato la stella del tennis, “[Beyoncé] mi ha detto che vuole solo che io balli, come essere veramente libero e ballare come se nessuno stesse guardando e fare di tutto”. Williams ha aggiunto: “Quindi non è stato facile all’inizio, ma poi è diventato più facile”.

Shaquille O’Neal ha giocato a pallone in un video musicale

Il giocatore della NBA Hall of Fame Shaquille O’Neal è stato uno dei più formidabili grandi uomini in campo durante il suo apice. Il 7 piedi ha conquistato ori olimpici e campionati NBA, grazie alla sua enorme apertura alare e alle scarpe da ginnastica taglia 22. Tuttavia, la defunta pop star e fratello minore di Backstreet Boy Nick Carter, Aaron Carter, una volta si vantava di aver battuto la star del basket. “That’s How I Beat Shaq” è stato il quarto singolo dal suo album del 2000 “Aaron’s Party (Come Get It)”, per Genius, e quando un tredicenne Aaron ha rappato nel ritornello, “Giuro che lo sto dicendo tu i fatti / Perché è così che ho battuto Shaq.

Anche se potrebbe sembrare un sogno, si scopre che il racconto era basato su una storia vera. I Backstreet Boys hanno registrato demo per il loro album di debutto titolare nello studio musicale a casa di O’Neal – e occasionalmente, Nick portava con sé suo fratello minore, che interpretava O’Neal in una partita di HORSE (se una persona perde cinque degli stessi tiri fatti dall’altro giocatore, game over). “Un giorno abbiamo fatto una partita di HORSE e mi ha battuto!” O’Neal ha ammesso la serie Instagram “HappE! Hour” nel 2020 (tramite E! Notizie). Come se perdere non fosse già abbastanza, il professionista di basket ha aggiunto: “[Aaron] è tornato e ha detto: ‘Voglio fare una canzone.’ E ho detto certo. Mi ha chiesto di essere nel video e ho detto di sì”.

O’Neal, che era apparso nel video di “Make Em Say Uhh!” qualche anno prima, ha osservato: “Conosco quei ragazzi dal 1992”.

Kevin Durant si è scontrato con una star

Mentre la maggior parte delle persone conosce Kevin Durant per le sue abilità in campo come uno dei migliori giocatori di basket dell’era moderna, è anche un musicista. Per Il New York Times, fa rap come sfogo per la creatività e i sentimenti personali – e così, sembrerebbe che l’abbia fatto un profondo rispetto per rapper professionisti come Drake.

Tuttavia, dopo una partita del 2016 tenutasi in Canada tra i Golden State Warriors e gli amati Toronto Raptors di Drake – durante la quale l’attore diventato rapper è stato visto disturbare l’attaccante – un intervistatore ha parlato con Durant dei suoi pensieri sulla vittoria della sua squadra. Drake è quindi apparso per imbattersi in Durant, portando la star dell’NBA a fissare il musicista mentre si allontanava. Quando in seguito è stato chiesto a Durant cosa ne pensasse di “Drake Night”, il tema della serata, il professionista di basket ha risposto: “Non me ne frega niente di niente ‘Drake Night'”, prima di uscire dal campo.

Questa storia apparentemente tesa dell’amicizia di lunga data del duo ha reso tutto ancora più sorprendente quando Drake ha pubblicato il video per la sua canzone del 2020 “Laugh Now Cry Later”, in cui si presenta all’enorme quartier generale mondiale della Nike a Beaverton, Oregon, è visto uscire con il ricevitore della star della NFL Odell Beckham Jr., e ad un certo punto fa una smorfia mentre gioca in difesa in una partita uno contro uno contro Durant. Più avanti nel video, Durant canta “baby” alla telecamera, a tempo con i testi del ritornello. Quindi lancia la palla a un Drake dall’aspetto abbattuto sul pavimento del campo da basket.

LeBron James ha lavorato con uno dei suoi artisti preferiti

Quando Cher ha pubblicato la sua canzone “Believe” nel 1998, è stata la prima volta che molti fan della musica hanno sentito un effetto particolare. Ha usato di proposito una tecnologia di correzione del tono nota come Auto-Tune. Questo ha lanciato una nuova era per la musica, con molti musicisti – come T-Pain e Kanye West, per esempio – che si sono rivolti a questo effetto per creare un suono distintivo, come riportato da Pitchfork. Nel 2009, il rapper Jay-Z era apparentemente stufo del suo utilizzo nell’hip-hop mainstream e ha pubblicato una canzone chiamata “DOA” (che sta per “Death of Auto-Tune”). Oltre a criticare alcuni artisti – con testi come “You nigga singin’ too much / Torna al rap, tu T-Pain’n too much” (tramite Genius) – il video musicale presenta Jay-Z in un campo da basket all’aperto e giocando con la leggenda dell’NBA LeBron James.

Le due superstar sembravano essere già amici abituali quando James stava appena iniziando il campionato con i Cleveland Cavaliers. Ad esempio, quando Jay-Z era a C-town durante il tour nel 2003, James è salito a bordo del tour bus per un’intervista a MTV insieme al rapper. Mentre Hova detiene chiaramente l’adorazione per James, l’amore torna indietro, come mostrato nelle clip di James che canta le parole di molte delle canzoni del musicista, per All Urban Central.

Oltre a memorizzare i testi, James è stato ufficialmente coinvolto nella scena rap quando è diventato un A&R – ovvero artisti e repertorio – con i Los Angeles Laker che hanno interpretato un ruolo strumentale nell’album del 2019 di 2 Chainz “Rap or Go to the League”, secondo Complesso.

Russell Westbrook ha apprezzato la musica

Nel video del 2021 per il brano di Nas “Brunch on Sundays”, il rapper veterano di New York City viene visto mangiare e bere bollicine tra una manciata di ospiti, tra cui LeBron James e il collega star dell’NBA Russell Westbrook. I due giocatori di basket possono essere visti chiacchierare tra loro al tavolo. Westbrook, il leader di tutti i tempi della NBA nel triplo doppio, si è unito ai Los Angeles Lakers nel 2021, con James come suo compagno di squadra. Per quanto riguarda la musica, Westbrook è decisamente un fan del rap. In un thread “Ask Me Anything” su Reddit, ha rivelato come usa le playlist del suo giorno di gioco per caricarsi. “Mescolo tutto: rap vecchia scuola/nuova scuola/R&B/Pop… tutto”, ha scritto, citando Taylor Swift come esempio. Quando gli è stato chiesto della sua canzone migliore dalla pop star country, Westbrook ha rivelato: “Mi piacciono molte delle sue canzoni – ho molte preferite di T. Swift”.

Per quanto riguarda Nas, questa non era la prima volta che le star dell’NBA apparivano in uno dei suoi video musicali. Per “Nas Is Like”, ad esempio, si vede il rapper stringere la mano a Ron Artest, che in seguito ha cambiato il suo nome in Metta World Peace. Questo cameo è nato perché Artest e Nas provengono entrambi da Queensbridge, New York, secondo il New York Daily News, con il singolo uscito nel 1999, lo stesso anno in cui Artest è stato arruolato nella NBA.

La squadra di Dan Marino è stata chiamata fuori

Una canzone imperdibile degli anni ’90 è stata “Only Wanna Be with You” degli Hootie & the Blowfish. La traccia è stata una delle numerose canzoni di successo per la band che ha spinto il loro album del 1994 “Cracked Rear View” nella stratosfera: nel 2022, è stato il decimo album con le migliori prestazioni di sempre in America con 21 milioni di unità certificate, secondo la RIAA. La melodia popolare presenta anche il testo peculiare, “E ti chiedi perché / sono così piccolo perché i delfini mi fanno piangere” (tramite Genius).

Ascoltando la canzone, sarebbe facile pensare che il cantante Darius Rucker si emotivi per la fauna marina. In effetti, si riferiva alla squadra della NFL, i Miami Dolphins. Rucker è cresciuto facendo il tifo per la squadra, con il quarterback stellare Dan Marino in testa. Da parte sua, Marino ha giocato per 17 stagioni con i Dolphins ma non ha mai vinto un campionato, rendendolo uno dei migliori giocatori a non aver mai indossato un anello del Super Bowl, come ha riassunto CBS Sports. E verso la fine del video musicale di “Only Wanna Be with You”, si vede Marino lanciare un pallone a Rucker, che indossa una maglia dei Dolphins.

Al di fuori delle riprese del video, Marino ha poi rivelato al “The Dan Patrick Show” di essere stato ad almeno 25 concerti di Hootie & the Blowfish. Per quanto riguarda Rucker, ha effettivamente chiamato sua figlia, Dani, dopo il quarterback, con Marino che ha ammesso di aver appreso della scelta del nome dopo la sua nascita. “Va bene”, ha detto Marino di Rucker. “È un fan”.

Anna Kournikova ha trovato l’amore attraverso un video musicale

A partire dall’età di cinque anni, Anna Kournikova ha iniziato a giocare a tennis e si è fatta strada verso il pro tour. La russa è diventata famosa anche come modella, anche se alcuni critici hanno ritenuto che ciò potesse aver influito sulla sua performance in campo. Ad esempio, i risultati deludenti di Kournikova nei principali tornei purtroppo sono diventati gergo per i giocatori di poker, con alcuni che si riferiscono a una mano Asso-Re (“AK” in breve) come “Anna Kournikova” perché le due carte sembrano buone ma non vincono spesso , secondo Poker News.

Fortunatamente per Kournikova, ha probabilmente vinto qualcosa di molto più speciale dopo essere apparsa nel video musicale del 2001 per la canzone di successo di Enrique Iglesias “Escape”. Nel video, Iglesias è infatuata di Kournikova, e le due si baciano persino in un bagno e in macchina. “Sono un grande fan. … Sono sicuro che molti ragazzi vogliono incontrarla. Sono uno di loro”, ha ammesso Iglesias della sua co-protagonista durante un segmento su “Making the Video” di MTV. “È bella, talentuosa, grande tennista”. Notando che combinare sesso e musica era uno dei suoi obiettivi con questo video, il cantante ha aggiunto: “Non ci vuole un buon attore per cercare di baciare Anna e renderlo credibile”.

Roba piuttosto bollente perché solo la loro vita reale incontra la bellezza. Ma non solo i due si sono incontrati e hanno lavorato insieme, ma queste star hanno anche iniziato a frequentarsi dopo le riprese e hanno accolto tre bambini, per Persone. Mentre appariva al “The Jess Cagle Show” nel 2021, Iglesias ha ammesso che i loro figli hanno finalmente visto il video musicale di “Escape” e hanno detto: “Stanno mettendo insieme due più due. Tipo, ‘Oh, davvero?'”

Mike Tyson ha mostrato la sua gamma

Solo i combattenti più coraggiosi hanno osato affrontare il pugile “Iron Mike” Tyson, noto per i suoi combattimenti aggressivi. Eppure, c’è molto di più in Tyson di un mediocre montante, come quando ha tenuto uno spettacolo personale a Broadway chiamato “Undisputed Truth” nel 2012, per Il guardiano. Anche se non ha cantato e ballato sul palco, Tyson crea la sua musica, come una traccia diss del 2017 rivolta a Soulja Boy. Tuttavia, l’atleta è stato anche coinvolto nell’industria musicale attraverso un’ampia varietà di artisti. Nel 2015, ad esempio, è stato ospite in primo piano insieme a Chance the Rapper nella canzone di Madonna “Iconic” ed è apparso anche nel video musicale.

“Madonna ti chiama e ti dice di venire da qualche parte, tu vai”, ha detto Tyson a Rolling Stone. Mentre inizialmente si incontrarono alla fine degli anni ’80 durante un doppio appuntamento con i loro allora coniugi, quando Madge chiese al pugile di fornire l’intro di “Iconic”, Tyson ammise: “Non sapevo cosa diavolo stavo andando lì per.” Dopo aver improvvisato il suo contributo alla canzone, ha spiegato del suo tempo in studio: “Vado lì e comincio a parlare. Sto parlando della mia vita e delle cose che ho sopportato. Sto dicendo cose davvero folli. È stato davvero intenso”.

Fortunatamente, Tyson aveva già esperienza di lavoro con un’altra icona pop: Whitney Houston. Ha fatto un cameo di una frazione di secondo nel suo video musicale del 1990 per “My Name Is Not Susan”. Molti anni dopo, Tyson è apparso anche nel video musicale “Godzilla” di Eminem, in cui prende a pugni il rapper a terra prima di scusarsi.

Rafael Nadal è diventato caldo e pieno di vapore

Nel video musicale del 2010 per “Gitana” di Shakira, che significa “zingara”, si sente a suo agio sullo schermo con Rafael Nadal. Lo spagnolo è una macchina vincente nel tennis professionistico, ma questa volta ha messo in mostra le sue doti di attore. Il video presenta molti toccanti tra le due star, che poi si scambiano un bacio alla fine.

Certo, la regina della musica latina avrebbe probabilmente potuto scegliere chiunque al mondo per apparire di fronte a lei nel video, ma come spiegò all’epoca in una conferenza stampa, voleva qualcuno con cui identificarsi e che condividesse un punto di vista simile Visualizza. Mentre Shakira è colombiana e Nadal spagnola, ad esempio, i due potrebbero legarsi alla loro lingua madre condivisa. “Ho sentito che questo parallelo tra noi due poteva essere rappresentato nel video, e penso che sia venuto fuori alla grande”, ha detto (come tradotto dall’agenzia di stampa AFP). “Siamo davvero felici.”

Quando gli è stato chiesto com’era interpretare l’interesse amoroso di Shakira, il tennista ha scherzato con Extra, “Non così difficile”. Quando ha raccontato alla sua attuale ragazza del ruolo, Nadal ha detto che stava bene con il video musicale perché, come ha detto, “Fa parte del lavoro”. Sembra che da allora Nadal sia rimasto un grande fan del cantante colombiano, poiché i fan hanno poi visto l’atleta ballare gioiosamente tra il pubblico durante il concerto di Shakira del 2018 a Toronto.

Magic Johnson è apparso dopo un grande annuncio

L’icona dei Los Angeles Lakers Magic Johnson ha un legame con Michael Jackson che risale ai 5 giorni di Jackson del defunto Re del Pop. L’allume NBA ha persino viaggiato con il gruppo alcune volte mentre erano in viaggio durante il loro periodo di massimo splendore.

“Michael Jackson, era un tale perfezionista”, ha riflettuto Johnson su questo periodo a Variety nel 2022, rivelando come una volta convinse Jackson a partecipare a uno dei suoi giochi. “Si è seduto; la gente è impazzita”, ha ricordato Johnson, notando che Jackson aveva quasi rifiutato per paura che sarebbe invece diventato lo spettacolo della notte. “Stavano correndo dal piano di sopra, dai lati. Abbiamo dovuto interrompere il gioco per tirarlo fuori”.

I due sembravano essere rimasti vicini, come evidenziato in un secondo momento foto del molto più alto Johnson con il braccio attorno a Jackson. Avanti veloce al 1991, quando Johnson annunciò pubblicamente che gli era stato diagnosticato l’HIV e, di conseguenza, si ritirò dal basket. L’anno successivo, Johnson fece un cameo nel video musicale di Jackson per “Remember the Time”. Gli spettatori possono individuare l’atleta come l’assistente di un faraone egiziano interpretato da Eddie Murphy. In un saggio del 2009 scritto per Rolling Stone, il regista del video John Singleton ha ricordato Jackson dicendo: “Qualunque cosa tu voglia per renderlo il più bello possibile, facciamolo. Prendiamo Eddie Murphy. Prendiamo Magic Johnson”. Con Johnson che ha appena rivelato il suo stato di sieropositività, Jackson ha esortato Singleton: “Dobbiamo mettere Magic in questo video”.

L’olimpionica Aly Raisman ha condiviso un messaggio potente

Il video musicale per la canzone dei Maroon 5 del 2018 “Girls Like You” è costellato di star come qualsiasi clip potrebbe essere. Sebbene la rapper Cardi B sia l’artista protagonista della traccia, è solo una delle tante altre donne famose a fare un cameo nel video musicale, orchestrato dal regista di Hollywood David Dobkin.

“Onestamente, abbiamo lanciato la chiamata e tutte queste donne si sono presentate”, ha detto Dobkin a Entertainment Weekly. “È stato quasi travolgente. Noi [were] ogni persona è venuta così onorata”. Diversi olimpionici statunitensi fanno la loro comparsa, come la snowboarder Chloe Kim, la stella del calcio Alex Morgan e la sei volte medaglia olimpica Aly Raisman. Da parte sua, la ginnasta è in piedi schiena contro schiena con il cantante Adam Levine e balla. Indossa una maglietta con le parole “Always Speak Your Truth”, mentre la telecamera si gira verso di lei che si tiene per mano con Levine. Il messaggio è un riferimento al suo ruolo nei movimenti #MeToo e #TimesUp, durante i quali Raisman ha testimoniato contro Larry Nassar, un ex medico della squadra di ginnastica statunitense condannato per abusi sessuali.

Raisman ha preso a Cinguettio per condividere alcuni scatti dietro le quinte. “Come puoi non essere tutto un sorriso quando ti viene chiesto di far parte del video di @maroon5??” ha sottotitolato le foto. “@Adamlevine fortunato a chiamarti amico. Grazie mille per aver reso quel giorno così divertente. Vorrei che potessimo rifare tutto da capo!”

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito Web della rete nazionale di stupro, abuso e incesto o contattare la National Helpline di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

Il barone Davis ha interpretato un cattivo ragazzo

Nel video musicale della sua canzone del 2001 “Bad Boy 4 Life”, Sean Combs – che a quel punto si chiamava P. Diddy – ha chiesto un sacco di favori. Nella band del video suona Dave Navarro alla chitarra, ex Red Hot Chili Peppers; alla batteria c’è Travis Barker, il batterista dei Blink-182. “Vedi come le culture si mescolano e siamo tutti in grado di andare d’accordo”, ha detto P. Diddy a MTV News riguardo al video. “Non è che ho appena chiamato i miei amici per dei cameo; recitano tutti delle parti”, ha aggiunto.

Per quanto riguarda gli atleti, Mike Tyson fa la sua comparsa, così come le star del basket Shaquille O’Neal e Baron Davis. Opportunamente, quest’ultimo giocatore di basket veterano – che purtroppo si è ritirato dopo 14 stagioni nella NBA a seguito di un raccapricciante infortunio al ginocchio in una partita di playoff NBA del 2012 – è stato talvolta indicato con il soprannome B-Diddy durante la sua carriera, secondo Bleacher Report. Nel frattempo, il 2001 ha visto anche Davis fare un altro cameo nel video musicale “Livin’ It Up” del rapper Ja Rule.

Grant Hill è rimasto sorpreso dal suo cameo nel video musicale

Sebbene la rock band canadese Nickelback sia al centro di molte battute ed è considerata da alcuni la band più odiata della musica, c’è stato un tempo in cui i quattro musicisti erano delle star assolute. Ad esempio, il cantante Chad Kroeger una volta era sposato con la principessa punk Avril Lavigne. Si è persino unita al gruppo sul palco anni dopo per cantare insieme a “Rockstar”, come pubblicato da Nickelback Cinguettio.

Nel frattempo, il video musicale del 2005 di “Rockstar” vanta più celebrità di quante se ne possano contare: la leggenda dell’hockey Wayne Gretzky canta insieme a Nickelback nella clip, così come alcune delle fidanzate del defunto fondatore di Playboy Hugh Hefner all’epoca, tra cui Holly Madison e Kendra Wilkinson. Ad un certo punto, la star dell’NBA Grant Hill appare sullo schermo, pronunciando il testo: “Firma un paio di autografi così posso mangiare [my meals for free].”

“Non avevo mai sentito parlare di Nickelback prima che mi fosse chiesto di farne parte”, ha detto Hill in un’intervista del 2018 sul podcast “The Full 48” (tramite Uproxx). La moglie di Hill, Tamia, sembra essere un’artista canadese. Pensando che lei e Nickelback condividessero la stessa gestione, il cameo di Grant potrebbe sembrare un po’ meno fuori luogo dato l’incredibile elenco di celebrità, ma è stato comunque sorprendente per il professionista del basket. “Non che fosse nella mia lista dei desideri, ma ero in un video di Nickelback”, ha riflettuto sull’esperienza, ammettendo: “Non ha davvero senso ma ehi, va tutto bene”.

Danica Patrick e Dale Earnhardt Jr. hanno corso con una leggenda

Nel 2013, il rapper Jay-Z ha ampliato il suo portafoglio imprenditoriale coinvolgendosi nel baseball professionistico e ha ingaggiato l’infielder dei New York Yankees Robinson Cano nella sua divisione Roc Nation Sports. “A causa del mio amore per lo sport, è stata una progressione naturale formare un’azienda in cui possiamo aiutare i migliori atleti in vari sport nello stesso modo in cui aiutiamo da anni gli artisti dell’industria musicale”, ha dichiarato Jay-Z in una dichiarazione ( tramite Forbes). A quel punto, il musicista possedeva già una partecipazione nei Brooklyn Nets. Mostrando un apprezzamento ancora più ampio per tutti i tipi di sport, una volta ha lavorato con due star della NASCAR: Danica Patrick e Dale Earnhardt Jr.

I due piloti appaiono nel video musicale del brano di Jay-Z “Show Me What You Got”, il primo singolo del suo album del 2006 “Kingdom Come”. Ha segnato la sua prima uscita musicale dopo non essersi ritirato dal rap, e sempre l’uomo d’affari, Hova chiama anche il suo marchio di champagne Armand de Brignac (alias Ace of Spade) nei testi, per Genius.

Patrick, Earnhardt Jr. e Jay-Z hanno filmato la loro scena nel piccolo stato di Monaco, che si adattava perfettamente alle costose supercar che si vedono guidare nel video: Earnhardt Jr. guida una Ferrari F430 Spider con Jay-Z al volante sedile del passeggero, mentre Patrick ha una Pagani Zonda tutta per sé. Per GQ, Jay-Z in realtà possedeva entrambe le auto. “È stato semplicemente divertente”, ha detto a MTV News riguardo alla realizzazione della traccia.

Michael Jordan e una leggenda del pop hanno recitato in questo video musicale

Una leggenda della NBA e forse il più grande giocatore di basket di sempre, Michael Jordan ha usato la sua celebrità per essere il volto di molte pubblicità. Prendi, ad esempio, il famoso spot pubblicitario di McDonald’s in cui appare con la collega star del basket Larry Bird. Naturalmente, Jordan ha anche promosso Nike in alcune pubblicità, il marchio con cui ha firmato un contratto di scarpe dopo aver passato Converse e Adidas, per Foot Locker.

Tuttavia, quando si tratta di cameo reali, Jordan sembra piuttosto selettivo: non è nemmeno apparso in “Space Jam 2” guidato da LeBron James, il sequel del 2021 del film originale di Jordan del 1996, secondo Screen Rant. Quindi, è stato un grosso problema quando ha lavorato al video musicale “Jam” di Michael Jackson del 1991. Ad un certo punto del video, Jordan sta giocando testa a testa contro la pop star. Ovviamente, non c’è corrispondenza dato che il Jordan più alto viene visto sorvolare Jackson per una schiacciata. Almeno i due ragazzi sembrano divertirsi, come quando Jackson salta sulla schiena di Jordan mentre cerca di tirare a pallacanestro.

“Abbiamo dovuto giocare uno contro uno. È stato così imbarazzante. Non ha mai perso”, ha ammesso Jackson durante un segmento di realizzazione. Tuttavia, la situazione si trasforma in seguito nel video di “Jam”, quando Jackson insegna alla star dell’NBA come ballare. “Sono qui fuori cercando di seguire l’esempio di quest’uomo. È stato totalmente ridicolo”, ha detto Jordan in un altro video dietro le quinte, aggiungendo con una risata: “Mi sono sentito stupido, ma immagino che sia così che vogliono che sia Guarda.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui