Come hanno dimostrato artisti del calibro di Adam Lambert, Jennifer Hudson e Katharine McPhee, non è necessario andare fino in fondo in “American Idol” per ritagliarsi una carriera scintillante. E Haley Reinhart sembrava pronta per unirsi a questo club esclusivo quando è arrivata terza nella decima stagione 2011 dietro la doppietta di musica country di Scotty McCreery e Lauren Alaina.

?s=109370″>

In effetti, la partecipante all’Harper College ha successivamente firmato un accordo con Interscope, è diventata la prima laureata in “Idol” a fare il conto di Lollapalooza e ha raggiunto la Top 20 con il suo album di debutto in gran parte autoprodotto, “Listen Up!” Tuttavia, grazie a un misto di guai della casa discografica, problemi personali e la natura volubile della macchina di Simon Cowell, Reinhart non ha più turbato le principali classifiche di Billboard da allora.

Ma mentre la cantante potrebbe aver lottato per mantenere il suo successo iniziale, è ancora un appuntamento fisso della scena dell’intrattenimento. Dai ruoli di doppiaggio alle cover band vintage, ecco uno sguardo a cosa ha combinato Reinhart dalla metà degli anni 2010.

Haley Reinhart è diventata indipendente

Dopo aver pubblicato i suoi primi tre album rispettivamente su Interscope, ole, red dot e Concord Records, Haley Reinhart ha deciso di uscire dalla giostra dell’etichetta nel 2019 e di pubblicare il suo quarto indipendentemente. Sì, fortemente ispirata dal suo amore per tutti i suoni retrò, “Lo-Fi Soul” è stata pubblicata attraverso la sua compagnia Reinhart Records, e la laureata “American Idol” non avrebbe potuto essere più felice di assumere un maggiore controllo.

In un’intervista con Billboard per promuovere l’LP, Reinhart ha dichiarato: “Io metto esattamente quello che voglio, quando voglio. Non ci sono compromessi o sminuire la mia visione quando si tratta della musica e della mia estetica – e lo possiedo anch’io . Mi è piaciuto lavorare con le etichette in passato, ma è bello essere a quel punto della mia carriera in cui posso farcela da solo. È stato sicuramente più lavoro dal punto di vista commerciale… ma ragazzo ne vale la pena esso.”

Reinhart è stata supportata nei suoi sforzi da Larry Rudolph, il manager che ha poi condiviso con una certa Britney Spears. Ha detto alla stessa pubblicazione: “Se qualcuno può prosperare come artista indipendente nello spazio musicale di oggi, è Haley Reinhart. Il suo talento unico e innegabile, insieme al suo impegno e convinzione per la sua arte è diverso da qualsiasi cosa abbia visto da molto tempo. “

Haley Reinhart ora è un attore

Nel 2012, Haley Reinhart ha debuttato come attrice in un episodio del primo riavvio di “Beverly Hills, 90210”, anche se semplicemente interpretando se stessa, è giusto dire che il ruolo non è stato un granché. Tuttavia, l’ex allume di “American Idol” da allora si è spinta un po’ oltre nella sua attività secondaria come attore.

In effetti, nel 2020 l’attrice ha ottenuto il suo primo ruolo cinematografico, e in quello live-action, quando è stata scelta per interpretare la signora Vox nel film di Robert Rodriguez “We Can Be Heroes”. Reinhart, il cui personaggio da supereroe era un urlo sonar, ha detto a Variety di essere onorata di far parte di un progetto così stimolante: “Robert invia messaggi positivi e potenti a bambini e adulti allo stesso modo, ricordando a tutti noi che possiamo fare tutto ciò che impostiamo le nostre menti a. Credo che il mondo abbia bisogno di una prospettiva ottimista più che mai”.

In un’altra chat con The Knockturnal, Reinhart ha rivelato di avere l’ambizione di essere una ragazza di Bond e Austin Powers prima di aggiungere: “Adoro le parti strane come ‘Girl, Interrupted’, come Angelina Jolie. Se riesco a interpretare una pazza, pazza ruolo, potrebbe essere bello. Inizierò con qualcosa di più ragazza della porta accanto, forse però.

Sta uscendo con un altro musicista

Haley Reinhart ha iniziato a frequentare un altro musicista nel 2015, ma purtroppo per alcuni caricatori di “American Idol”, non era Casey Abrams. La coppia era stata costantemente legata durante la loro permanenza sul colosso Fox, ma da allora entrambe le parti hanno confermato che la loro forte relazione è stata solo strettamente platonica.

Non è il caso, tuttavia, di Reinhart e dell’irruente bluesman Drew Dolan. La coppia sta insieme dal 2015, sfilando sul tappeto rosso alla festa annuale dei Grammy Awards di Steven Tyler. E non hanno nemmeno paura di unire l’utile al dilettevole. Nel 2019, Dolan ha condiviso con orgoglio la notizia sui social media di aver suonato la tastiera nella versione di copertina dell’altra metà di “Bulletproof” di La Roux.

Autodescritto come un “vero viaggiatore” il cui suono è un “crogiolo di Funk, R&B, Soul e Swampy rock” (tramite il suo sito web), Dolan sembra essere una sorta di anima spirituale. In un’intervista del 2019 con VoyageLA, il cantante ha detto: “Credo nella filosofia di Joseph Campbell secondo cui siamo tutti qui per” seguire [our] beatitudine.’ È attraverso il mio stato di beatitudine personale – la scrittura e l’esecuzione di musica originale – che viene fatta la mia offerta”.

Il cantante si è unito a una band di cover vintage

Haley Reinhart si è fatta un nome eseguendo di tutto, da “What Is and What Should Never Be” dei Led Zeppelin a “Rolling in the Deep” di Adele durante la sua corsa del 2011 in “American Idol”. Quindi potresti dire che entrare a far parte di una cover band sarebbe un ovvio passo successivo. Naturalmente, Postmodern Jukebox non è una normale cover band.

Un collettivo che ha vantato oltre 200 artisti diversi dalla sua formazione nel 2011, tra cui un clown triste di nome Puddles, l’idea di Scott Bradlee è diventata una sorta di fenomeno web grazie alle sue interpretazioni in stile retrò di successi pop contemporanei. E nel 2015, Reinhart si è unito all’ovile con interpretazioni distintive di “All About That Bass” di Meghan Trainor, “Habits” di Tove Lo e “Creep” dei Radiohead, l’ultimo dei quali ha collezionato oltre 100 milioni di visualizzazioni su YouTube.

La cantante è stata anche in tournée in Europa, Australia e Nord America con la band prima di suonare a Bradlee per il suo terzo lavoro in studio del 2017. Piuttosto appropriatamente, “Cos’è quel suono?” è stato anche un affare nostalgico che ha visto Reinhart rendere omaggio alle sue canzoni preferite degli anni ’60. Quando è stato chiesto da Atwood Magazine su come la coppia si fosse collegata per la prima volta, Reinhart ha risposto: “Una sera mi sono seduto in un club chiamato Hyde, una residenza che avevano tenuto a Los Angeles. Dopo che mi sono alzato, Scott ha detto: ‘Dovremmo davvero fare dei video e in tournée insieme.’ Il sentimento era reciproco”.

Haley Reinhart è stata corteggiata da nomi importanti

Oltre a diventare un membro integrante del Postmodern Jukebox di Scott Bradlee, Haley Reinhart è stata anche corteggiata da tutti, dai duetti house olandesi agli amatissimi candidati all’Oscar da quando si è lasciata alle spalle il mondo di “American Idol”. Il 2018 è stato un anno particolarmente fruttuoso per quanto riguarda le collaborazioni. Non solo Reinhart ha fornito la voce ospite in “Something Strange” di Vicetone e ha aperto per Steven Tyler; ha anche duettato nientemeno che con la star di “Jurassic Park” Jeff Goldblum!

Sì, il nativo di Wheeling, Illinois, si è unito all’attore sulle cover di “My Baby Just Cares for Me” di Nina Simone e “Gee Baby (Ain’t I Good to You)” di The King Cole Trio per il suo album di debutto “The Capitol Studio Sessions .” La coppia ha mostrato la loro chimica naturale anche con un’esibizione del precedente brano in “Jimmy Kimmel Live”, mentre Reinhart ha anche consegnato a Goldblum il premio Man of Style agli InStyle Awards. Quando gli è stato chiesto dal Daily Bruin com’è lavorare con la star, Reinhart ha risposto: “È una persona affascinante quanto un attore. Quello che vedi è quello che ottieni. Non indossa mai niente, è altrettanto stravagante e affascinato dal mondo come sembra”.

L’anno prima, Reinhart aveva prestato il suo talento alle tracce dell’LP dei trombettisti Irvin Mayfield e Kermit Ruffins, “A Beautiful World”, mentre nel 2016 aveva unito le forze con il collega all’lume del talent show Casey Abrams su un EP, “Tales from the Casa di marzapane.”

Haley Reinhart è stata dichiarata colpevole di batteria

“Una circostanza molto sfortunata.” È così che Haley Reinhart ha descritto l’incidente del 2017 che l’ha portata a essere accusata e dichiarata colpevole di un conteggio della batteria (tramite TheWrap). I guai sono iniziati quando i poliziotti sono stati chiamati una notte in particolare al Lamplighter Inn Tavern and Grille nell’Illinois per alcuni ospiti indisciplinati – Reinhart e altri “è stato chiesto di andarsene dopo aver rovesciato un tavolo”, secondo il punto vendita. E fu allora che Reinhart avrebbe preso a pugni in testa una guardia di sicurezza.

La star di “We Can Be Heroes” ha affermato, tramite il suo avvocato, di essere stata la vittima del caso. Ma il giudice ha ritenuto che la sua testimonianza fosse “evasa, polemica e talvolta non plausibile” (tramite TheWrap). Di conseguenza, Reinhart è stata multata di circa $ 650, anche se le è stato anche detto che la sua condanna sarebbe stata cancellata entro due anni se avesse evitato ulteriori scontri con la legge. Il buttafuori Adam Sobanski è stato anche condannato a consulenza per la gestione della rabbia e libertà vigilata per il suo coinvolgimento dopo essere stato ritenuto colpevole di batteria aggravata.

Il postmodern Jukebox regolare in seguito ha insistito con TMZ sul fatto che si era trattato di un errore giudiziario: “Non l’ho visto andare in questo modo. Il giudice aveva torto nella sua interpretazione e aveva una prospettiva fredda e sfortunata sul caso”.

Se tu o qualcuno che conosci avete a che fare con abusi domestici, potete chiamare la National Domestic Violence Hotline al numero 1-800-799-7233. Puoi anche trovare ulteriori informazioni, risorse e supporto all’indirizzo il loro sito web.

Il multi-trattino è anche un artista della voce fuori campo

Proprio come l’eterno preadolescente Bart Simpson, anche il dodicenne Bill Murphy residente in “F Is For Family” è doppiato da una donna adulta. Sì, sono i toni dolci dell’ex star di “American Idol” Haley Reinhart che puoi sentire nell’animazione sboccata di Netflix di Bill Burr nei panni della figura prepotente di Charlie Brown.

In un’intervista del 2019 con il Dallas Observer, Reinhart ha rivelato di aver trascorso gran parte della sua giovinezza a prepararsi per un ruolo del genere: “Sono cresciuta facendo Cartman [of ‘South Park’] molto per i miei amici, è stato piuttosto divertente. Per lo più invento molte delle mie voci stravaganti. In realtà sono super ispirato da Mo Collins del suo “Mad TV”. giorni, e ora posso lavorare con lei ed è una mia buona amica, quindi è abbastanza pieno”.

Collins interpreta numerosi personaggi della commedia oscura, tra cui il prepotente di Bill Jimmy Fitzsimmons, il capo di Sue Vivian Saunders e il vedovo Brandy Dunbarton. Reinhart potrebbe non essere ancora al livello del suo idolo, ma occasionalmente svolge anche un doppio dovere. Fornisce inoltre la voce del patriarca Frank Murphy nei suoi anni più giovani.

Haley Reinhart ama pagare in avanti

Haley Reinhart ha continuato a portare avanti le cose da quando è apparsa per la prima volta nella decima stagione di “American Idol”. Nel 2016, ad esempio, ha organizzato uno spettacolo di beneficenza nel suo nativo Illinois per aiutare le organizzazioni Erin’s Law e PAVE a sviluppare un curriculum multimediale sulla prevenzione degli abusi sessuali.

Parlando al Chicago Tribune, la star di “F Is For Family” ha rivelato che era una causa che le stava a cuore. Lei disse, “[It’s] qualcosa in cui volevo davvero mettere energia e tempo fin da quando ero una ragazzina. Inoltre, aprile sembra essere il mese della sensibilizzazione alle aggressioni sessuali. Sono solo felice di farne parte”.

Un anno dopo, ha onorato il palco del Rally Idol, un evento progettato per aumentare i fondi per la ricerca sul cancro infantile e il quarto Pongo Environmental Awards annuale. Mentre nel 2020, Reinhart si è esibito in iniziative di raccolta di denaro per gli incendi boschivi australiani e l’organizzazione benefica per senzatetto Homeward Bound. In un’intervista del 2017 con StarryMag, ha detto: “Aiutare le persone è sempre stata una delle mie chiamate. Se posso illuminare la giornata di qualcuno anche nel minimo modo, ho fatto il mio lavoro. Li apprezzo e voglio continuare a spostarli. .”

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web della rete nazionale di stupri, abusi e incesto oppure contatta la National Helpline di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

La sua ossessione per i tour

Sebbene Haley Reinhart fosse apparsa in “American Idols LIVE!” sulla scia del suo periodo di talent show e si è unita a Postmodern Jukebox in diversi viaggi globali, è stato solo nel 2016 che si è messa in viaggio per la sua serie di spettacoli da headliner in aiuto del secondo album “Better”.

Da allora la cantante di “Free” ha recuperato il tempo perso, lanciando tour per supportare il suo terzo album del 2017, “What’s That Sound?”, e il seguito del 2019 “Lo-Fi Soul”. E in una chiacchierata con il Dallas Observer nel mezzo di quest’ultimo, Reinhart ha ammesso di aver colto bene e davvero il bug delle prestazioni: “Sono ossessionato dai tour in questo momento. Sono innamorato della mia band, loro” sono per lo più ragazzi nuovi e sono musicisti impeccabili”.

Sfortunatamente, Reinhart aveva anche rilevato un vero bug all’inizio del tour, come ha spiegato: “Penso di essere stata la più malata che penso di essere mai stata, quindi è stato un inizio pazzesco e difficile in cui stavo incrociando le dita e recitando una preghiera , ma in realtà hanno semplicemente intensificato le cose e l’abbiamo risolto, e si è riunito in modo miracoloso. E ora sto solo andando dritto”.

Haley Reinhart ha ottenuto un record d’oro “extra”.

Haley Reinhart ha ottenuto una sorta di successo virale nel 2015 quando la sua interpretazione di “Can’t Help Falling in Love” di Elvis Presley è stata scelta per la colonna sonora di uno spot pubblicitario di Wrigley’s Extra Gum. Intitolato “The Story of Sarah and Juan”, il video della campagna ha raccolto 20 milioni di visualizzazioni su YouTube e ha aiutato l’allume di “American Idol” a entrare per la prima volta nella classifica Adult Contemporary di Billboard.

Parlando a Billboard di come l’audio e le immagini si completassero a vicenda, Reinhart ha detto: “È stata una bella e piacevole sorpresa, perché devi davvero ottenere un’atmosfera intima, ed Extra è tutto incentrato sui piccoli momenti che portano al grande finale e un viaggio di vita e amore. Volevo farlo sembrare come se stessi parlando o sussurrando a una persona cara accanto a me, quel tipo di atmosfera”. Il trattamento favorevole all’ASMR della cantante ha anche portato a un Women in Sync Award e un Clio Award per il miglior uso della musica in un cortometraggio.

Ma forse il riconoscimento più singolare che ha ricevuto il suo omaggio a The King (che comprendeva anche il collega concorrente di talent show Casey Abrams che suonava il piano) è stato un disco d’oro “Extra”. Sì, per ringraziare per aver aiutato la loro pubblicità a diventare stratosferica, l’azienda di gomme da masticare ha presentato a Reinhart uno speciale disco personalizzato che celebra mezzo milione di vendite.

Haley Reinhart sta arrivando per la corona di Natale di Mariah

Attenta, Mariah Carey. A giudicare da quanto si è immersa nelle festività natalizie, sembra che Haley Reinhart abbia gli occhi puntati sulla corona della regina del Natale della diva.

La laureata di “American Idol” ha abbracciato per la prima volta tutto ciò che è natalizio nel 2011, quando ha collaborato con la collega concorrente del talent show Casey Abrams su una cover di “Baby, It’s Cold Outside”. Quattro anni dopo, è entrata in studio per registrare “Santa, I Just Want You”, una traccia originale per il film di Hallmark Channel “Crown for Christmas”, co-scritto dal suo regista Alex Zamm.

Nel 2018, Reinhart ha eseguito l’inno nazionale all’annuale SDCCU Holiday Bowl di San Diego e l’anno successivo ha pubblicato tre brani festivi in ​​rapida successione, “Santa Baby”, “Have Yourself a Merry Little Christmas” e “The Christmas Song”. ” Anche la sua breve deviazione nella cabaret non poteva passare senza un riferimento stagionale. Durante l’esecuzione nello spettacolo di improvvisazione di Mo Collins “Mo and Tell” all’IO West Comedy Club di Los Angeles nel 2015, il diplomato di “American Idol” ha regalato al pubblico una storia spaventosa ma divertente su un volo di ritorno a casa prima di Natale.

Lo tiene in famiglia

Oltre a lavorare al fianco del suo collega musicista, il fidanzato Drew Dolan, Haley Reinhart ha anche invitato diversi membri della sua famiglia a unirsi a lei in studio in precedenza.

La diplomata del talent show ha chiesto per la prima volta a sua madre Patti e a suo padre Harry di fornire rispettivamente cori e parti di chitarra nel suo terzo LP del 2017, “What’s That Sound?” L’album di cover era stato in gran parte ispirato dagli inni rock vintage che i suoi genitori hanno eseguito nel loro atto tributo degli anni ’60, Midnight. Tre anni dopo, Reinhart ha trasformato le cose ancora una volta in un affare di famiglia quando ha coinvolto i suoi genitori in un’interpretazione di “Piece of My Heart” di Janis Joplin.

In un’intervista con la rivista Vents, la cantante ha rivelato quanto sia stato divertente essere di nuovo in studio con i suoi cari: “Uno dei miei momenti preferiti è stato registrato proprio alla fine della nostra ultima sessione a Los Angeles. strumenti a percussione pazzi e jammati come la canzone costruita attraverso l’ultimo accordo… È stato spontaneo e uno sforzo di gruppo totale. Non dimenticherò mai di essere in giro così, saltare, entrare in un groove e ridere insieme … Ecco di cosa si tratta!”

Come Haley Reinhart è rimasta ispirata durante il blocco

La prima vita di blocco sembrava adattarsi perfettamente a Haley Reinhart, a giudicare dall’intervista che ha rilasciato a Lapalme Magazine nel 2020. Alla domanda se la sua vena creativa fosse stata soffocata durante l’inizio della pandemia, la laureata di “American Idol” ha risposto che la sua creatività era, infatti, sbocciata.

Reinhart ha detto: “Questo è stato un ottimo momento per fare il check-in con amici e familiari e anche per fare un po’ di ricerca interiore. Mi sento ispirato e sto riacquistando i miei obiettivi a breve e lungo termine come artista. Stiamo vivendo attraverso alcuni momenti davvero selvaggi, e mi sento come se fossi qui per continuare a lanciare messaggi di potenziamento all’universo e a tutti voi che ascoltate là fuori!”

Oltre a riprendere confidenza con vari obiettivi, la cantante è riuscita anche a godersi un po’ di tempo libero. E sembra che Reinhart sia davvero l’hippie dallo spirito libero con cui si è sempre presentata, dicendo a Lapalme: “I miei hobby includono fare passeggiate nel quartiere, annusare letteralmente le rose, imparare a suonare la chitarra, sdraiarsi al sole, suonare il vinile e ballare in giro. my casa lighting Palo Santo per purificare e purificare dall’energia il mio spazio!”

Haley Reinhart ha accumulato un patrimonio netto impressionante

Haley Reinhart potrebbe essere arrivata al terzo posto dietro a Lauren Alaina nella decima stagione del talent show “American Idol”. Ma secondo Celebrity Net Worth, ora ha quasi il doppio dei soldi in banca della seconda.

Sì, grazie alle vendite dei suoi quattro album in studio, all’incantesimo di cinque stagioni in “F Is For Family” e al ruolo nel film Netflix “We Can Be Heroes” – per non parlare del redditizio legame con Extra Gum di Wrigley, prestigiose collaborazioni , e vari impegni in tournée: l’ex studente dell’Harper College ha accumulato una fortuna stimata di $ 1,5 milioni da quando ha lasciato il colosso Fox. Sono ben 700.000 dollari in più rispetto ad Alaina. Ovviamente, entrambe le cifre impallidiscono rispetto ai soldi che il loro vincitore della stagione Scotty McCreery avrebbe guadagnato dal 2011. Lo stesso sito afferma che il cantante country ha ben 4 milioni di dollari a suo nome.

Haley Reinhart è soddisfatta del suo percorso. Ha detto nel podcast “Take Your Shoes Off” di Rick Glassman: “Ho un mio accordo in cui non posso fare nulla di non autentico. Ecco perché sono qui; ecco perché non ho firmato con una major… è perché non sto vendendo la mia anima. È per questo che faccio la musica che sono, ed è per questo che mi ci è voluto più lentamente per salire la scala a cui alcuni hanno appena preso una scala mobile. Ho preso quella pace e quella decisione dentro io stesso.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui