Per Cheryl Burke, pro di “Ballando con le stelle”, l’alcol è sempre stato un pendio scivoloso. Nell’ottobre 2020, la star del reality è apparsa in “Good Morning America”, dove ha discusso della sua decisione di smettere di bere alcolici e di lasciarsi alle spalle i suoi giorni da “festa”. Burke – allora sobria da due anni – ha spiegato che “era su TMZ ogni giorno praticamente usciva sette sere a settimana, e poi l’ho portata al livello successivo ed è diventato un problema”. Dopo essersi trasferita a Los Angeles, ha ricordato che era “diventata una cosa di tutti i giorni per me”, ed è stato allora che sapeva di aver bisogno di fare un cambiamento. La decisione ha portato ulteriore peso poiché anche il suo defunto padre aveva combattuto e superato l’alcolismo.

Ma mentre la sobrietà era la mossa giusta per Burke, lei capiva che non tutti l’avrebbero capita. “Quando prendi una decisione importante… i tuoi amici cambieranno”, ha detto a “Good Morning America”. “E, sai, alcune persone lo sosterranno. Alcune persone no. E alla fine della giornata, devi essere d’accordo con questo.” In questi giorni, Burke ha amici più “significativi”, inclusi i suoi co-conduttori del podcast “Pretty Messed Up”: AJ McLean dei Backstreet Boys e il ballerino/cantante René Elizondo Jr. Tutti e tre si stanno riprendendo, motivo per cui Burke si sentiva abbastanza al sicuro da aprire le sue lotte per la sobrietà in un episodio del 27 giugno del podcast. Ecco cosa aveva da dire.

Cheryl Burke ha pensato di nuovo a bere

Mentre Cheryl Burke, AJ McLean e René Elizondo Jr. hanno toccato l’argomento della battaglia per la tutela di Britney Spears nel loro podcast “Pretty Messed Up”, la conversazione si è presto spostata sulla dipendenza e sulla sobrietà. È stato allora che Burke ha rivelato che, nonostante sia stata sobria per tre anni, recentemente ha ricominciato a lottare con il bere. “Sono qui per confessare che ultimamente rimanere sobria è stata una piccola sfida per me”, ha rivelato. “E recentemente ho pensato molto, devo ammetterlo, a bere di nuovo. Così, ho deciso di ritenermi responsabile confessando i miei sentimenti di ansia”.

Questa lotta è il risultato di alcune difficoltà personali nella sua vita che hanno sfidato il suo viaggio verso la sobrietà, incluso “qualcosa che mi dà fastidio che non voglio necessariamente sentire o affrontare”, ha condiviso Burke. In passato, intorpidire i suoi sentimenti aveva agito come un meccanismo di coping, quindi queste difficoltà hanno innescato il suo bisogno di raccogliere la bottiglia. “C’è così tanto caos nella mia vita in questo momento”, ha detto in “Pretty Messed Up”. “In passato, tutti dicevano sempre: ‘Come fai a fare tutto?’ Ma ho fatto tutto perché ero insensibile a tutto questo. Ora, per la prima volta… devo davvero sentirlo ed essere a disagio mentre lo sento”.

Almeno questa volta, Burke sa che può contare sul supporto di McLean e Elizondo Jr. per aiutarla a superare.

Se tu o qualcuno che conosci state lottando con problemi di dipendenza, è disponibile un aiuto. Visitare il Sito Web dell’amministrazione dei servizi di abuso di sostanze e salute mentale o contattare la linea di assistenza nazionale di SAMHSA al numero 1-800-662-HELP (4357).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui