Robert Redford è un famoso attore americano, noto per i suoi ruoli da protagonista in film come “Il grande Gatsby” e “Butch Cassidy e Sundance Kid”. Redford era un rubacuori di spicco tra le donne negli anni ’60 e ’70, nonostante fosse sposato con Lola Van Wagenen all’apice del suo successo sullo schermo.

Nell’ultimo decennio, Redford ha rivolto sempre più la sua mano verso i crediti di produzione dietro le quinte. Più di recente, è stato produttore esecutivo di “Death Row Stories” della CNN e del prossimo programma televisivo di AMC “Dark Winds” insieme all’autore di “Game of Thrones” George RR Martin. Il ruolo di attore dal vivo più recente di Redford è stato in “Avengers: Endgame” del 2019. Forse l’apertura di Redford a provare cose nuove è legata alla sua filosofia di vita, come ha detto a Collider: “Penso di aver sempre guardato avanti, quindi non ho passato molto tempo a pensare al passato a meno che non ci sia un valore nel portare il passato in avanti nella narrazione, ma questo è tutto.”

Quindi non è davvero una sorpresa che quando Redford ha divorziato da Van Wagenen nel 1985, non vedeva l’ora di un nuovo amore, risposandosi con Sibylle Szaggars nel 2009. Quindi chi è Szaggars? Diamo uno sguardo al suo background dopo il salto.

Anche Sibylle Szaggars è un’artista di talento

Prima di divorziare, l’attore Robert Redford e la storica Lola Van Wagenen hanno dato il benvenuto a quattro figli insieme: Scott Anthony, David James, Shauna Jean e Amy Hart. Redford tende ad essere una persona riservata, ma ha discusso del suo divorzio con The Guardian nel 2004, dicendo: “Mi sono sposato molto giovane, a 21 anni. Ovviamente non voglio denigrare la persona che ho sposato, c’erano un sacco di buone ragioni… Ma quando mi fai una domanda, del tipo perché? Devo dire che era per salvarmi la vita. È così che mi sentivo in quel momento”.

Robert Redford ha poi incontrato la pittrice tedesca Sibylle Szaggars al Sundance festival alla fine degli anni ’90, prima di sposarsi nel 2009, secondo Reuters. Sebbene la coppia non abbia figli insieme, sono stati insieme da allora. La coppia è piuttosto riservata e non si sa molto del loro matrimonio, con i dettagli più vicini provenienti da un’intervista del 2011 che ha fatto con AARP. Redford ha detto della sua seconda moglie: “È una persona molto speciale… è più giovane di me ed europea, cosa che mi piace, quindi è una vita completamente nuova”.

Szaggars ha anche un sito web dedicato alla sua arte, dove descrive in dettaglio le sue varie realizzazioni. Durante la pandemia di COVID-19, Szaggars ha anche collaborato con suo marito e compositore Tim Janis per creare la serie di video “The Way of the Rain – Reflections on Earth”, che esplora “il problema del cambiamento climatico che porta a modelli meteorologici in rapido cambiamento”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui