La morte dell’attore inglese Alan Rickman – una delle tante celebrità che abbiamo purtroppo perso nel 2016 – è stata uno shock per il pubblico, in gran parte a causa della sua decisione di mantenere privata la sua diagnosi di cancro, secondo la BBC. Rickman, noto per i suoi ruoli teatrali oltre ai ruoli cinematografici in “Harry Potter” e “Die Hard”, solo per citarne alcuni, aveva un curriculum piuttosto professionale ma era meno aperto sulla sua vita fuori dallo schermo. Rima Horton è stata la sua compagna per oltre 40 anni: la loro relazione è iniziata decenni prima del loro matrimonio nel 2012 (tramite E! News). Per scelta, la coppia non ha avuto figli, secondo HuffPost Canada.

Dopo la morte di Rickman, molte persone si chiedevano chi avrebbe ereditato i soldi che aveva guadagnato durante la sua lunga carriera nell’industria dell’intrattenimento, con il patrimonio netto del defunto attore stimato in circa $ 16 milioni (per Celebrity Net Worth). Prima di morire, l’ultimo lavoro conosciuto di Rickman era una voce fuori campo che ha registrato per beneficenza (per BBC), e questo tema sembra essere rimasto nel suo testamento.

Alan Rickman ha lasciato denaro a più enti di beneficenza nel suo testamento

Nel suo testamento, Alan Rickman ha stabilito che £ 100.000 del suo denaro dovrebbero essere divisi e donati a più enti di beneficenza, secondo un rapporto del Mirror, in cui è stato inoltre affermato che si ritiene che il “patrimonio netto di Rickman nel Regno Unito ammonti più di 4 milioni di sterline”. Secondo quanto riferito, gli enti di beneficenza nominati nel suo testamento erano la Facial Surgery Research Foundation (Saving Faces), l’International Performers Aid Trust, la Royal Academy of Dramatic Art (RADA) e Sponsored Arts for Education (tramite il Mirror). Rickman si era laureato alla RADA e si era laureato in recitazione, come menzionato sul sito web della RADA.

The Mirror aggiunge che Rickman ha dato “£ 25.000 a ciascuna delle sue tre nipoti”, su un patrimonio di £ 4.060.033 riportato, la maggior parte dei quali è stata lasciata a sua moglie, Rima Horton. Secondo il suo testamento, Rickman deteneva anche asset negli Stati Uniti e in Italia (tramite il Mirror). In un’intervista con Entertainment Weekly, Rickman una volta ha descritto “[spending] un bel po’ di tempo in Italia”, anche se non ha fornito ulteriori dettagli.

Verranno pubblicati i diari personali di Alan Rickman

I diari che Alan Rickman – che un tempo aveva giurato di mantenere il segreto dall’autore di “Harry Potter” JK Rowling – scrisse a mano durante un periodo di oltre 25 anni della sua vita saranno pubblicati come libro da Canongate e curato da Alan Taylor, come riportato da il guardiano. Alcune delle rivelazioni del libro includono i pensieri di Rickman sul lavoro sui film di “Harry Potter”, che ha attirato l’attenzione dei fan della serie (tramite Entertainment Weekly).

La vedova di Rickman, Rima Horton, ha rilasciato una dichiarazione quando il libro è stato annunciato per la prima volta, dicendo: “Sono lieta che Canongate pubblicherà i diari di Alan e non avrei potuto desiderare una nomina di editore migliore di Alan Taylor. I diari rivelano non solo Alan Rickman l’attore, ma il vero Alan: il suo senso dell’umorismo, la sua acuta osservazione, la sua maestria e la sua devozione per le arti” (secondo il Guardian).

L’editore del libro, Canongate, riferisce che la raccolta, ora intitolata “Madly, Deeply: The Alan Rickman Diaries”, uscirà il 4 ottobre 2022.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui