Chloë Grace Moretz è apparsa per la prima volta nello show televisivo della CBS “The Guardian” a soli otto anni, per Bustle. Dopo aver ottenuto il suo primo ruolo cinematografico nel film TV “Family Plan”, Moretz è apparsa in film di successo come il film del 2005 “The Amityville Horror” e “(500) Days of Summer” (tramite IMDb). Il giovane attore non era tipo da rifuggire da ruoli più maturi e la sua interpretazione di Hit-Girl nel film pieno d’azione “Kick-A**” l’ha messa sulla mappa. Quando è uscito il film, Moretz aveva solo 13 anni e recitava accanto a importanti uomini di spicco di Hollywood come Nicholas Cage e Christopher Mintz-Plasse.

Quando ha recitato nel remake del 2013 di “Carrie”, Moretz era ancora nella sua prima adolescenza. Anche se a quel punto era già abbastanza affermata, ha dovuto lottare per essere scelta come protagonista. “Quando stavo facendo il provino per ‘Carrie’, mi è stato detto, ‘Beh, guarda, sei troppo giovane, sei troppo carina, sei troppo realizzata.’ Adoro mostrare alle persone che posso fare qualcosa che potrebbero pensare che non sarò mai in grado di fare”. Moretz ha detto a Teen Vogue (tramite Digital Spy).

Come attore bambino tra molti pezzi grossi di Hollywood, Moretz ha dovuto lottare per il suo posto e nel novembre 2022 si è aperta su come ha affrontato le dinamiche di potere.

Nonostante il suo curriculum, Chloë Grace Moretz ha affrontato molti “respingimenti”

In questi giorni, Chloë Grace Moretz ha un ampio curriculum di ruoli televisivi e cinematografici, ma deve ancora mettersi alla prova. In un episodio del podcast del 29 novembre di “Reign with Josh Smith”, Moretz ha ricordato la lotta per il potere che ha affrontato come giovane attrice. “È sempre stato strano dal mio primo ruolo da protagonista quando avevo 14 anni in ‘Carrie.’ È sempre stato davvero interessante vedere chi sarebbe stato veramente scontento di una giovane donna”, ha condiviso.

L’attore ha spiegato che aveva lavorato per quasi un decennio a quel punto, ma avrebbe comunque ricevuto “respingimento” quando ha cercato di esprimere le sue opinioni. “La maggior parte erano sicuramente uomini più anziani che mi avrebbero infantilizzata. Se avessi cose vere da portare in tavola, la maggior parte delle volte verrebbe abbattuto.” Moretz ha rivelato di aver imparato a navigare nella lotta per il potere apparendo “molto dolce e molto arretrata” e ha indotto gli uomini più anziani a pensare che le sue idee fossero le loro. “[Having] difendere un uomo più anziano a nome del tuo sé di 14, 15, 16 anni è un tipo di mente davvero, davvero folle”, ha detto.

Nonostante tutti gli oppositori, Moretz continua a prosperare nella sua carriera di attrice. Al momento della stesura di questo articolo, attualmente appare nella serie di fantascienza “The Peripheral”. L’attore ha detto a Hunger: “Ho sempre usato la recitazione come una forma di terapia. Quindi poterlo usare in questo progetto è stato meraviglioso e davvero curativo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui