È passato un po’ di tempo da quando Abby Huntsman ha lasciato “The View” nel gennaio 2020, quindi forse ora sente di poter essere più onesta. La conduttrice di talk show e opinionista politica Huntsman sta finalmente parlando, onestamente, del vero motivo per cui ha lasciato “The View” della ABC.

La nativa dello Utah ha sempre avuto un’educazione politica, in particolare da suo padre, l’ex governatore dello Utah e ambasciatore russo Jon Huntsman, secondo DeseretNews. Quindi la decisione di Abby di lasciare “The View” e servire come consigliere senior per la sua campagna di rielezione governativa del 2020 aveva senso. Ma mentre questo era il motivo ufficiale, molte altre cause circolavano per la partenza di Huntsman, tra cui un ambiente di lavoro dannoso e tensioni tra lei e l’altra conduttrice di destra, la sempre controversa Meghan McCain. Mentre Huntsman e McCain sono ancora amici – “Abby è mia amica da anni e sarà sempre mia amica”, ha detto McCain a Insider – la CNN ha riferito che McCain ha affrontato Huntsman per aver parlato troppo spesso dei suoi figli in onda pur sapendo che McCain aveva lottato con problemi di fertilità. “Abby era stufo di essere rimproverata da Meghan per offese percepite”, ha detto una fonte alla CNN.

Ora, Huntsman ha un nuovo podcast chiamato “I Wish Somebody Told Me…” in cui lei e la co-conduttrice Lauren Leeds si tuffano in profondità nelle vite degli ospiti. Per iniziare, stanno puntando l’obiettivo sulla stessa Huntsman e sul suo tempo con “The View” – e lei è molto più diretta al riguardo.

Abby Huntsman descrive l’atmosfera tossica al The View

Ora che Abby Huntsman sta lavorando per se stessa, si sente incoraggiata a parlare liberamente. Ciò include l’onestà su ciò che Lauren Leeds ha chiamato nel loro podcast (tramite People), il “tipo di ambiente stressante” di “The View”, che Huntsman dice essere “un modo politicamente corretto di dirlo”. Huntsman ha discusso della pressione dei dirigenti per essere “giocatori nel loro gioco”, spiegando che “si trattava di soldi e … valutazioni e tabloid”. Huntsman, tuttavia, preferiva essere “più sensato riguardo alle cose” e sentiva che “poiché ho cercato di essere gentile, ho cercato solo di trattenermi, che non sei ricompensato per questo. Non fai tendenza su Twitter”.

Ha detto (tramite Deadline) che i dirigenti stavano “premiando le persone per un cattivo comportamento. … Vedresti le persone agire in modi che non andavano bene, che faceva parte dell’ambiente tossico di “The View”, ed eccoci qui andando in onda a criticare gli altri per la cultura tossica”.

Aggiungete a ciò la sensazione che i produttori abbiano fatto trapelare informazioni ai tabloid. Prima del suo episodio finale, i produttori hanno detto a Huntsman di dire agli spettatori che i rapporti su un posto di lavoro tossico erano falsi. Ha rifiutato e nel giro di un’ora è apparso un articolo di un tabloid che diceva che lo spettacolo aveva pianificato di licenziarla prima che si dimettesse. “Lo sapevo proprio in quel momento in cui ho visto quell’articolo: è venuto da dentro”, ha detto (tramite People). “Smetti di fidarti delle persone intorno a te…” Ma il comportamento ha solo convinto Huntsman che ha preso la decisione giusta. “Sapevo che lo spettacolo non rifletteva i miei valori”.

Naturalmente, le reazioni ai commenti di Abby Huntsman sono divise

Forse non sorprende per i fan di “The View”, le reazioni al nuovo podcast di Abby Huntsman – in particolare mentre parla del suo tempo nello show – sono contrastanti. Almeno ha ricevuto supporto dalla sua amica Meghan McCain, che disse, “Congratulazioni per il lancio del tuo nuovo podcast @HuntsmanAbby – Non vedo l’ora di ascoltarlo!” Un altro fan era grato per la nuova piattaforma, detto “Ottimo podcast @HuntsmanAbby. Stavo aspettando di sentire la tua storia.” Altre parole gentili inviate, come una sola disse “Ti auguro tutto il meglio Abby. Ti ho amato al View e sono rimasto deluso dal modo in cui Meghan ti ha trattato lì”, mentre un altro ha scritto “Spero che questo vada a finire bene per Abby. È ovviamente una persona molto buona e perbene che ha attraversato un paio di anni difficili con la debacle di The View, suo padre che ha perso le primarie (una farsa!) e le battaglie COVID della sua famiglia. Si merita una grande rimonta”.

Ma ovviamente, come sembra volere “The View”, ci devono sempre essere nemici. “Ho dovuto entrare nella carta ‘vittima’ con @MeghanMcCain”, uno twittato, mentre un altro ha scritto: “Occhi al volo. Non era adatta. Lo spettacolo è meglio senza di lei.” Un altro sentiva che non era abbastanza interessante: “Santo cielo, Abby Huntsman è noiosa anche quando rovescia il tè”. Anche una persona chiamato una trovata pubblicitaria: “Qualsiasi cosa per vendere copie del suo libro”. Non importa che detto libro sia un libro illustrato per bambini che non ha nulla a che fare con “The View” o anche con la televisione. Forse stavano confondendo Huntsman con McCain.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui