Da quando Bryce Dallas Howard è scappata dai dinosauri con i tacchi alti, il suo personaggio di “Jurassic World” Claire Dearing ha affrontato critiche con il Daily Beast che ha definito il film un “pasticcio sessista”. All’inizio della trilogia come dirigente di alto livello nel parco a tema preistorico, è stata inizialmente descritta come fredda per aver dato la priorità alla sua carriera rispetto a diventare madre. Sembra che alcuni degli atteggiamenti che circondano Claire nella stanza dello scrittore possano essersi insinuati nel trattamento di Howard nella vita reale.

Dopo la recente conclusione della trilogia con “Jurassic World Dominion”, Howard ha parlato con Insider della disparità di stipendio tra lei e il co-protagonista Chris Pratt. Mentre Variety ha riferito nel 2018 di essere stata pagata $ 2 milioni in meno rispetto a Pratt per la seconda puntata del franchise, “Fallen Kingdom”, Howard ha da allora rivelato che il divario era molto più ampio: “Quando ho iniziato a negoziare per “Jurassic”, era il 2014, ed era un mondo diverso, ed ero in grande svantaggio. E, sfortunatamente, devi iscriverti a tre film, quindi le tue offerte sono stabilite” (tramite Insider).

Sebbene il nome di Pratt sia diventato sinonimo dei film di “Jurassic World”, Howard ha ancora ragione nel sollevare il divario. Avevano più o meno lo stesso tempo sullo schermo e il curriculum di Howard è altrettanto impressionante. Oltre a “Jurassic World”, Howard è apparso nella saga “Twilight”, “The Help” e “Black Mirror”. Per non parlare, come il suo famoso padre Ron Howard, anche lei è una regista. Fortunatamente, Howard ha rivelato che Pratt era pienamente al suo fianco e ha sostenuto che ricevesse la stessa retribuzione in altre aree.

Chris Pratt ha aiutato Bryce Dallas Howard a ottenere la parità di retribuzione per gli spin-off

Nonostante le tendenze religiose e politiche polarizzanti di Chris Pratt, è improbabile che qualcuno abbia problemi con lui che difende il suo co-protagonista di “Jurassic World”. Dopo che il contratto di Bryce Dallas Howard per il franchise l’ha lasciata guadagnare milioni in meno di lui, l’ha incoraggiata a parlare e si è persino unito alla conversazione lui stesso. In un’intervista esclusiva con Insider, Howard ha dichiarato: “Ogni volta che c’era l’opportunità di spostare l’ago su cose che non erano già state negoziate, come un gioco o un giro, [Chris Pratt] mi ha letteralmente detto: ‘Voi ragazzi non dovete nemmeno fare niente. Mi occuperò io di tutte le trattative. Saremo pagati allo stesso modo e non devi pensarci, Bryce.'”

Oltre alla trilogia di film “Jurassic World”, il franchise è cresciuto fino a includere attrazioni nei parchi a tema Universal, una serie di videogiochi e altri giocattoli, giochi e merchandising. Le code per le giostre del parco a tema, come Jurassic World: The Ride, contengono video di Pratt e Howard nel personaggio. Sebbene la Howard non sia stata in grado di rinegoziare il suo stipendio per i film, è riuscita a ricevere la stessa retribuzione per queste attività extracurriculari. Anche se non ha rivelato l’importo esatto, Howard ha ringraziato Pratt con una dichiarazione audace: “Lo amo così tanto per averlo fatto. Lo faccio davvero, perché sono stato pagato di più per quel tipo di cose di quanto non lo sia mai stato per il film.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui