La star d’azione Jason Momoa è il protettore degli abissi in “Aquaman”, ma quel personaggio si estende anche fuori dallo schermo. “Senza un oceano sano, la vita sul nostro pianeta come lo conosciamo non esisterebbe”, ha detto l’attore durante una conferenza oceanica delle Nazioni Unite a giugno, dove è stato premiato con il testimone della natura. Queste non sono solo parole per Momoa. Il nativo hawaiano è stato a lungo esplicito sul suo amore per la natura e, crescendo come ha fatto sull’acqua, gli oceani del mondo svolgono un ruolo particolarmente significativo nella sua vita.

In precedenza, nel 2019, l’attore, diventato attivista, ha lanciato un’azienda idrica sostenibile chiamata Mananalu, secondo POPSUGAR. Mananalu offre acqua confezionata in alluminio per ridurre la plastica monouso e, per come la vede Momoa, non ci sono più scuse per bere bottiglie d’acqua di plastica. (Giusto, Chris Pratt?) A settembre, Momoa è andato su Instagram, esortando i fan a “essere più bravi a proteggere la nostra terra e gli oceani”. Si è anche rasato i capelli davanti alla telecamera per sensibilizzare sull’inquinamento degli oceani causato dalla plastica monouso… che non è la prima volta che sacrifica le sue ciocche per il bene del pianeta.

In altre parole, Momoa è l’Aquaman della vita reale che non meritiamo. Mentre la sua passione per l’ambientalismo lo rende perfetto per il ruolo, si è anche preparato per questo in un modo inaspettato: mentre studiava al college.

L’interesse di Jason Momoa per la biologia marina ha contribuito a dare vita ad Aquaman

Secondo il Los Angeles Magazine, Jason Momoa è ben attrezzato per essere il campione dell’oceano che è oggi. Questo perché il futuro Aquaman ha adattato i suoi studi all’oceano al college, nonostante non si sia mai laureato ufficialmente. “In realtà stavo andando a scuola di biologia marina e poi sono passato alla biologia della fauna selvatica”, ha detto Momoa al Chicago Tribune nel 2014. “Sono andato a scuola in Colorado. Vivevo a Fort Collins. Volevo andare a conosco meglio mio padre alle Hawaii e poi il programma televisivo [Baywatch] è arrivato e ha cambiato tutta la mia vita”.

“Baywatch” potrebbe aver dato il via alla carriera di attore di Momoa, ma il suo background di biologia marina lo ha indubbiamente aiutato a ottenere il ruolo da protagonista come un vero supereroe DC. I fan dei fumetti sanno che la capacità di Aquaman di comunicare con le creature sottomarine è utile quando ha bisogno di aiuto, e la comprensione degli oceani rende il tutto più realistico. Nel 2017, il team di produttori di “Aquaman”, Zack e Deborah Snyder, hanno dichiarato al Los Angeles Times che il legame di Momoa con l’acqua lo ha reso la loro prima scelta per interpretare il personaggio. “Siamo grandi fan di ‘Game of Thrones’… Ricordo Jason Momoa [as Dothraki chieftain Khal Drogo.] Zack diceva “Jason sarebbe l’Aquaman perfetto”. Ero tipo, ‘È così fuori dagli schemi. Ma si!’ Può essere duro. E si sente come se venisse dall’acqua”, ha condiviso Deborah.

Jason Momoa è nato per interpretare Aquaman

Poiché il ruolo di Aquaman ha un’importanza personale per Jason Momoa, ha colto l’opportunità di usare la sua piattaforma per sempre. Attraverso i film, “È incredibile essere in grado di portare consapevolezza su ciò che sta accadendo al nostro pianeta”, ha detto l’attivista a GQ UK. “Non è una storia che è stata raccontata più e più volte, [it’s a] film su ciò che sta accadendo in questo momento, ma in un mondo fantastico”.

È anche un’opportunità per la star di aumentare la consapevolezza della cultura polinesiana. Non solo il personaggio di Aquaman ha una dualità di background, ma anche il mezzo hawaiano Momoa, che si identifica etnicamente come polinesiano. “Il lignaggio Momoa risale a nove generazioni alle Hawaii, ma in realtà abbiamo scoperto che veniamo da Aotearoa, il che significa che abbiamo lasciato le Hawaii, siamo scesi ad Aotearoa e poi siamo tornati”, ha detto Momoa a Newshub. (Aotearoa è ciò che gli indigeni della Nuova Zelanda chiamano il loro paese.)

Questo era un altro motivo per cui Momoa era perfetto per il film, secondo il regista James Wan. “[Aquaman] è un personaggio di un supereroe che in realtà è birazziale in quanto è metà atlantideo e metà abitante della superficie. È fantastico per uno come Jason Momoa, con il suo background, è stato in grado di capire davvero come crescere e in qualche modo interpretarlo”, ha detto Wan a BET. Momoa è chiaramente orgoglioso della sua eredità, poiché ha eseguito un famoso haka Maori cerimoniale, o un’antica danza di guerra della Nuova Zelanda, durante la prima sul tappeto rosso di “Aquaman” a Los Angeles.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui