Quando pensi ai lottatori trasformati in attori, John Cena probabilmente non è il primo nome che viene in mente. Dwayne “The Rock” Johnson è stato probabilmente il maggior successo con le sue sopracciglia d’attacco e la propensione per i film d’azione ad alto budget. Dave Bautista si è fatto un nome trasformando il personaggio in “Dune” e “Blade Runner 2049”. Ma Cena ha rapidamente brillato il suo valore sia come comico che come intrattenitore.

Cena ha recitato in film come “Blockers”, “Bumblebee”, “Vacation Friends” e, più recentemente, la serie “Peacemaker”. In un’intervista con Men’s Journal, Cena ha spiegato la sua recente serie di fortuna nell’industria dell’intrattenimento. “Ho avuto la fortuna di lavorare con veterani che conoscevano il rumore e sapevano come interpretare il rumore. Se il pubblico ha guidato la storia in un altro modo, quelli brillanti, quelli che hanno avuto così tanta longevità, sono stati in grado di cavalcare il rumore e portare il pubblico Indietro.”

Cena ha fatto molta strada dal guidare limousine e dormire nella sua macchina all’inizio della sua carriera, come ha detto a The US Sun. “Ho esaminato rapidamente le mie risorse e ho dovuto pensare in piedi. Non volevo andare a casa a piangere”. In effetti, Cena era già uno dei più grandi nomi della WWE quando è passato dal wrestling alla recitazione. Allora perché voleva dedicarsi alla recitazione?

John Cena è diventato un attore come parte della WWE

Si scopre che John Cena non stava effettivamente cercando di staccarsi dalla WWE quando ha iniziato a recitare. Invece, stava seguendo gli ordini dell’organizzazione. All’inizio degli anni 2000, la WWE ha deciso di aprire il proprio studio cinematografico nella speranza di aumentare il proprio pubblico. Si sono rivolti a Cena per recitare nel veicolo d’azione chiamato “The Marine”, che ha interpretato l’attore in un ruolo da eroe simile a Dwayne Johnson.

“Inizialmente la mia carriera cinematografica era una direzione da parte dell’alta dirigenza della WWE, come, ‘Ehi, vai a fare film.’ Inizialmente, ciò che volevo che fosse la mia carriera cinematografica era un’estensione del modello di business della WWE. Ho capito”, ha detto Cena (via AP). “I WWE Studios hanno aperto nel 2003/2004, hanno iniziato a girare film, il modello del business era: ‘Se riusciamo a rendere le nostre star più grandi, verranno a vedere la WWE’. Bene, è quello che volevo, ma l’ho fatto Non voglio andare a fare film”.

Allo stesso modo, all’epoca, Cena era critico nei confronti dei lottatori che cercavano di utilizzare la WWE come piattaforma per perseguire la loro carriera di attore. Parlando a USA Today, Cena ha detto: “Ero solito rimproverare le persone per non aver lavorato in modo efficiente come la WWE”. Ha ammesso che “da giovane, ho fallito alla grande. Ero critico ed ero preoccupato e volevo tornare sul ring perché amavo quella gratificazione immediata”. Ma la grande occasione di Cena nella recitazione era dietro l’angolo.

John Cena ha abbracciato la commedia dopo aver lottato con i film d’azione

Nel 2015, John Cena ha deciso di recitare nella commedia guidata da Amy Schumer “Trainwreck”. È stata la prima volta per il lottatore diventato attore. La performance di Cena, in particolare, ha finito per ottenere recensioni entusiastiche, portando Cena a prenotare ruoli più comici come in “Blockers”, “Vacation Friends” e successivamente “The Suicide Squad”.

“Fare azione non era una buona scelta per me perché è l’opposto di come lavoro. Era estremamente coreografato ed estremamente sceneggiato”, ha detto al New York Times. Cena dice che prospera in un ambiente che gli permette di riff e improvvisare. In effetti, Cena ha detto a NME che le sue capacità di improvvisazione sono ciò che ha ispirato il suo spin-off di “Suicide Squad” “Peacemaker”, una volgare commedia di supereroi classificata come R. “Penso che molti di quei momenti possano aver ispirato James [Gunn, director] durante la pandemia per scrivere l’episodio di Peacemaker per potermi avvicinare ad alcuni di quei momenti”.

Grazie alle sue capacità di improvvisazione, Cena ha ciò che manca a molti lottatori trasformati in attori. Dave Meltzer, editore di Wrestling Observer Newsletter, ha dichiarato a Men’s Journal: “Hulk Hogan non ce l’ha fatta e Hogan era una grande star nel wrestling”. Il regista di “Blockers” Kay Cannon ha anche detto all’outlet che Cena ha un ritmo naturale su di lui. “Puoi in qualche modo insegnare la commedia, ma davvero non puoi. John lo ha intrinsecamente. Non voglio paragonarlo a Tom Hanks, perché sono così diversi, ma lui è, tipo, l’uomo qualunque; le persone semplicemente adorano a guardarlo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui