Come erede al trono, il principe Carlo continua a dominare i titoli dei giornali. I tabloid britannici sono duri con il Principe di Galles e la popolare serie Netflix “The Crown” non ha aiutato la percezione del pubblico del futuro re. Ma com’è veramente Charles? È ritratto in modo equo dai media? Un problema potrebbe essere che la regina Elisabetta II è una monarca incredibilmente popolare, poiché una recente classifica YouGov dei reali ha mostrato che la madre di Carlo aveva un indice di approvazione del 72%. Un sondaggio di Newsweek del 2021 ha riferito che la maggior parte dei britannici non vuole che Carlo diventi re. Invece vogliono che il principe William regni dopo che Elizabeth si è dimessa.

Le affermazioni del principe Harry su Charles a Oprah Winfrey hanno ferito ulteriormente la già traballante popolarità di suo padre e un nuovo libro ha riferito che Charles era il reale preoccupato per il colore della pelle dei figli di Harry e Meghan Markle. L'affermazione sul tono della pelle fatta nel libro di Christopher Andersen, "Brothers And Wives: Inside The Private Lives of William, Kate, Harry e Meghan", ha aggiunto benzina all'argomento secondo cui Charles non sarà un buon re. Ma quante di queste ipotesi su Charles si basano nella realtà? Beh, sembra che il principe non sia esattamente lo stesso quando le telecamere non girano.

Il principe Carlo non ottiene abbastanza credito

Il principe Carlo è tranquillo ma gentile con i giornalisti, e alcune persone credono che non abbia il merito che merita per il suo lavoro. La CNN ha inviato due giornalisti con il Principe di Galles alle Barbados il 2 dicembre. Max Foster e Lauren Said-Moorhouse hanno notato che il futuro re ha chiacchierato con loro. Come hanno scritto i giornalisti della CNN, "Con poca fanfara o preavviso, è tornato indietro mentre stavamo raccogliendo le nostre cose per sbarcare, assicurandosi di salutare i nuovi membri della stampa itinerante e ringraziare il gruppo per essersi unito al tour". Foster e Said-Moorhouse hanno spiegato: "Un gesto semplice e che non deve fare, ma che fa molto per mantenere un rapporto con i media".

Alcuni incolpano i tabloid britannici di aver riportato gli eventi salaci nella vita di Charles, ignorando il bene che il principe ha compiuto finora. L'esperto reale Howard Hodgson ha descritto Charles a Express, definendolo "molto socialmente consapevole, molto preoccupato di fare la cosa giusta, molto preoccupato di avere credenziali ecologiche, molto preoccupato di fare davvero del bene". L'esperto reale ha anche parlato con l'outlet del Prince's Trust, l'organizzazione fondata da Charles 45 anni fa. Hodgson ha detto: "Ha fatto più bene alle minoranze etniche e ad altri bambini indigenti, e ha dato loro un lavoro o avviato loro attività, di qualsiasi altra cosa nel Regno Unito".

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui