Guadagnarsi da vivere come comico non è un lavoro facile. Se stai facendo un’esibizione in piedi, si tratta di cercare costantemente l’approvazione del pubblico con una risata o di capire cosa fare quando il pubblico non è divertito. Se la tua commedia è in TV o online, è passata a un livello completamente nuovo di controllo.

?s=109370″

In un clima in cui i fan spesso chiedono che le celebrità vengano “cancellate”, sembra che per i fumetti, non importa quale sia la battuta, qualcuno è destinato a piangere. Ciò pone naturalmente alcune domande. Uno scherzo “svegliato” è un ossimoro? La nostra “correttezza politica” può risucchiare la vita dall’umorismo?

Tutti i fumetti in questo articolo hanno esagerato con la loro commedia e le conseguenze che hanno pagato – o non pagato – potrebbero sorprenderti. Mentre scarichi queste storie, guarda cosa ne pensi. Alcuni argomenti dovrebbero essere off limits? Quando si tratta di fare battute, quanto è troppo lontano?

Gilbert Gottfried ha scherzato sullo tsunami in Giappone

Il defunto Gilbert Gottfried era famoso per le sue battute comiche e le sue routine rozze e spinte di bottoni, secondo Variety. Nel 2011, il fumetto, noto a molti come la voce della papera assicurativa di Aflac, ha morso la mano che lo ha nutrito. Secondo CBS News, sulla scia del terremoto e dello tsunami in Giappone, l’ex membro del cast di “SNL” ha fatto una serie di battute offensive su Twitter che hanno rovinato il suo lavoro redditizio.

“Il Giappone è davvero avanzato. Non vanno in spiaggia. La spiaggia viene da loro”, ha twittato (tramite The Hollywood Reporter). In un altro tweet cancellato da allora, ha scritto: “Il Giappone mi ha chiamato. Hanno detto” forse quelle battute sono un successo negli Stati Uniti, ma qui stanno affondando”. Non c’era modo per Gottfried di evitare il flack sulla controversia. Un utente ha twittato sulle sue battute, “Non volevo nemmeno menzionare il nome dei ragazzi che erano così sgradevoli”. Un’altra persona ha scritto“Gilbert Gottfried + terremoto in Giappone = suicidio su Twitter.”

Gottfried è stato eliminato da Aflac, secondo una dichiarazione ottenuta da TMZ. Le scuse dell’uomo divertente, dicendo a The Hollywood Reporter che “non intendeva mancare di rispetto”, sono arrivate letteralmente con un giorno di ritardo e un dollaro in meno. L’attore di “Beverly Hills Cop 2” ha precedentemente scherzato su un’altra tragedia: 9-11. In un’intervista del 2016 con Vulture, ha detto: “Quando faccio una battuta sull’11 settembre, o sullo tsunami giapponese, la cosa divertente è che sciocca il pubblico”. Beh, forse no.

Roseanne Barr ha definito il suo tweet razzista “uno scherzo”

La leggenda della sitcom Roseanne Barr è nota per alcuni comportamenti bizzarri che cercano di farsi una risata. Nel 1990, la sua interpretazione stridula, sputata e avvincente dello “Star Spangled Banner” a una partita dei San Diego Padres è stata fischiata e fatta esplodere dai fan. Nel 2018, Barr era appena tornata alla sua serie omonima dopo 20 anni. Quando le persone hanno visto un tweet che ha pubblicato su Valerie Jarrett, uno dei principali aiutanti del presidente Obama, la maggior parte non si è divertita, secondo il New York Times.

Ha scritto che se la “fratellanza musulmana e il pianeta delle scimmie avessero avuto un bambino = vj”. Mentre la Twittersphere si scagliava contro, Barr ha cercato di controllare i danni. In un tweet cancellato da allora, ha scritto: “Mi scuso con Valerie Jarrett e con tutti gli americani… La mia battuta era di cattivo gusto”. A quel punto, la ABC aveva già staccato la spina al suo show. Sara Gilbert, che ha interpretato la figlia di Roseanne, Darlene, ed è stata produttrice esecutiva dello show, ha scritto che i commenti di Barr “sono ripugnanti e non riflettono le convinzioni del nostro cast e della troupe o di chiunque sia associato al nostro spettacolo”.

In un’intervista del 2019 con il Washington Post, Barr, che in precedenza aveva affermato al New York Post che “twittare ambien” era il motivo per cui il suo spettacolo è stato cancellato, ha spostato la colpa sulla replica di Gilbert. “[Gilbert] distrutto lo spettacolo e la mia vita con quel tweet”, ha detto. La star di “The Connors”, che considera ancora Barr “una famiglia”, ha detto: “Sapevo che Roseanne, la persona, a volte era imprevedibile, ma mi ha detto questo [reboot] era la sua redenzione. Ho scelto di crederle”.

Amy Schumer ha fatto “scherzi stupidi sulla razza”

Amy Schumer è una delle donne più impegnate nella commedia. Nota per la sua audace e femminista interpretazione di una serie di argomenti controversi, Variety l’ha definita “una voce impenitente per le donne”. In uno scambio Twitter del 2015 cancellato da allora, la comica progressista ha espresso rimorso per una battuta razzista da uno dei suoi spettacoli di cabaret. “Uscivo con ragazzi ispanici, ma ora preferisco il consensuale”, ha scherzato nella routine, secondo The Hollywood Reporter. Ma aspetta, c’è di più.

In un altro stand-up, la star di “Trainwreck” ha detto: “Niente funziona il 100 percento delle volte, tranne i messicani”, secondo il Washington Post. Quando Schumer ha ospitato gli MTV Movie Awards 2015, ha fatto l’ennesimo crack razzista (tramite Refiney29). Parlando del film “Gone Girl”, ha spiegato: “È la storia di ciò che una donna bianca pazza – o tutte le latine – fanno se le tradisci”. Dopo che The Guardian ha pubblicato un pezzo in cui affermava che la star di “Life and Beth” aveva un “punto cieco sorprendentemente grande intorno alla razza”, Schumer ha risposto in un tweet cancellato da allora.

Chiedendo ai fan di darle il beneficio del dubbio, ha scritto, per The Wrap , “Entro e esco dal fare l’idiota irriverente. Ciò include fare battute stupide che coinvolgono la razza … giocare con la razza è una cosa che non dovremmo da fare, che è ciò che lo rende così divertente per i fumetti”. La comica ha aggiunto che non aveva intenzione di attenersi al “materiale sicuro” in qualsiasi momento. “Fidati di me. Non sono razzista”, è stata la sua nota finale.

Joan Rivers ha scherzato sul rapimento delle vittime di Cleveland

Joan Rivers, la regina dalla lingua tagliente delle battute, ha preso a pugni chiunque o qualcosa per ridere, secondo USA Today. Caso in questione. In un’intervista del 2014 su “Today”, la conduttrice di “Fashion Police” si lamentava delle dimensioni della sua camera da letto nella casa che condivideva con la figlia Melissa. “Sono ancora nella stessa stupida stanzetta. Voglio dire, quelle donne nel seminterrato di Cleveland avevano più spazio”, ha detto, “voglio dire, è solo il peggio”.

Il fumetto si riferiva al caso di tre donne in Ohio che furono rapite e maltrattate per anni. In una dichiarazione ottenuta da The Plain Dealer, gli avvocati di due delle vittime si sono scagliati contro il fumetto, definendo i suoi commenti “dolorosi” e chiedendo scuse. Non uno che usa mezzi termini, Rivers rifiutò. “Sono una comica”, ha detto. “So cosa hanno passato quelle ragazze. Era un piccolo, stupido scherzo… Calmati.”

Quando a Rivers è stato chiesto di affrontare la difficile situazione delle vittime, l’instancabile burlone ha detto a TMZ che la loro situazione non era Quello cattivo. “Hanno dovuto vivere gratis per più di un decennio”, ha detto, suggerendo che forse dovrebbero semplicemente rilassarsi. “Uno di loro ha un contratto per un libro. Nessuno dei due è in un reparto psichiatrico. Stanno bene. Scommetto che entro 3 anni uno di loro sarà in Ballando con le stelle.”

Louis CK prendeva in giro i molestatori di bambini

In un’intervista per la PBS, Louis CK ha detto a Charlie Rose: “Dire che qualcosa è troppo terribile per scherzare è come dire che una malattia è troppo terribile per cercare di curarla”. Quando il comico rischioso ha ospitato “SNL” nel 2015, ha messo alla prova quella teoria nel suo monologo di apertura. Secondo The Guardian, ha toccato alcuni argomenti caldi, tra cui il razzismo e il Medio Oriente, ma le cose sono andate male quando è arrivato al tema dei molestatori di bambini.

“Non c’è vita peggiore a disposizione di un essere umano dell’essere un molestatore di bambini catturato e tuttavia lo fanno ancora. Da cui, puoi solo supporre davvero, che deve essere davvero bello”, ha detto, perdendone alcuni tra il pubblico quando ha paragonato quanto deliziose trova le barrette Mounds al gusto di un ragazzino. Accidenti! Gli spettatori hanno suonato su Twitter, con un utente che scrive“Louis CK su SNL scherzando sul razzismo e sui molestatori di bambini, sto per vomitare buon Dio.”

Un’altra persona ha colpito gli hater, scrivendo: “Le stesse persone che erano furiose per le battute sulle molestie su minori di Louis CK SNL sono ora i più grandi sostenitori di Josh Duggar”. Ma non tutti erano furiosi, con un utente twittando: “Il miglior monologo di apertura di SNL di sempre”. Verso la fine del monologo, CK ha detto: “Questo è il mio ultimo spettacolo, probabilmente”, presumendo che non gli sarebbe stato chiesto di tornare. Ma nel 2017 è tornato, dando il via alle cose con una battuta razzista sul pollo, per Billboard. Forse è quello che le persone si sono sintonizzate per vedere.

Se tu o qualcuno che conosci potreste essere vittime di abusi sui minori, contatta la linea diretta nazionale per gli abusi sui minori di Childhelp al numero 1-800-4-A-Child (1-800-422-4453) o contatta il loro servizi di chat dal vivo.

Chris Rock è stato un recidivo agli Oscar

Agli Academy Awards 2016, Chris Rock, nel suo monologo di apertura, ha preso in giro Jada Pinkett Smith, che ha guidato il boicottaggio degli Oscar per la mancanza di candidati neri. “Jada che boicotta gli Oscar è come me che boicotta le mutandine di Rihanna. Non sono stato invitato”, ha scherzato. La star di “Girls Trip” è stata nuovamente presa di mira quando Rock, che stava presentando un altro premio, ha visto Will Smith e Jada agli Oscar 2022.

Notando la testa rasata di Jada, il comico ha scherzato: “Jada, ti amo. GI Jane 2, non vedo l’ora di vederlo”. Il candidato di “King Richard” ha marciato sul palco e ha schiaffeggiato Rock in faccia. Smith tornò al suo posto e gridò a Rock: “Tieni il nome di mia moglie fuori dalla tua fottuta bocca!” La star di “Men in Black” si è scusata su Instagram, spiegando di essere stata offesa dal crack su sua moglie, che soffre di alopecia, scrivendo che “una battuta sulle condizioni mediche di Jada era troppo per me da sopportare”. Sebbene Rock non abbia commentato pubblicamente, suo fratello Kenny ha detto a People: “So che se sapesse che ha l’alopecia … non ci farebbe una battuta”.

Quindi, le battute hanno fatto sì che Will lo facesse? Secondo People, il vincitore dell’Oscar potrebbe ancora rimuginare su quella battuta di 6 anni. Un insider dice: “Will era ancora arrabbiato per questo”. Secondo il New York Post, Will era già nervoso, dopo aver ripetuto a lui e Jada il loro matrimonio. Una fonte ha detto: “Si sono sentiti più esposti in questi ultimi anni e ha avuto il suo pedaggio”.

Kevin Hart è stato accusato di tweet omofobici

Nel 2019, Kevin Hart ha fatto un annuncio sorprendente. Il comico, che avrebbe dovuto ospitare gli Oscar, si è tirato indietro dopo che i tweet omofobici del suo passato sono riemersi, secondo The Hollywood Reporter. “Chiedo sinceramente scusa alla comunità LGBTQ per le mie parole insensibili del mio passato”, ha twittato, dicendo che non voleva essere una “distrazione” in una notte che dovrebbe essere una festa. Ciò è avvenuto dopo che ha affermato su Instagram che l’Academy ha chiesto di scusarsi per i tweet o di ritirarsi.

Ha risposto: “Se vuoi tenere le persone in una posizione in cui devono sempre giustificare o spiegare il loro passato, allora fallo. Sono la persona sbagliata, amico”. In uno dei post cancellati da allora nel 2011, Hart ha scritto: “Yo, se mio figlio torna a casa e prova a giocare con la casa delle bambole di mia figlia, glielo romperò sopra la testa e dirò con la mia voce ‘smettila che è gay. ” In un altro, ha descritto lo scatto del profilo di una persona “come un cartellone pubblicitario gay per l’AIDS” (tramite The Hollywood Reporter).

Le celebrità hanno condiviso le loro preoccupazioni su Twitter, con Billy Eichner twittando, “Quello che mi infastidisce di questi è che puoi dire che non è solo uno scherzo: c’è vera verità, rabbia e paura dietro questi.” Nel 2021, la star di “True Story” ha dichiarato al Times di volersi mettere tutto alle spalle. “Stai guardando una versione più giovane di me stesso”, ha detto. “Un comico che cerca di essere divertente e, in quel tentativo, fallisce… Mi guardo indietro e rabbrividisco. Si tratta di crescita”.

I tweet di Trevor Noah hanno infiammato gli spettatori

Nel 2015, Jon Stewart ha annunciato che si sarebbe dimesso da conduttore di “The Daily Show” di Comedy Central. Quando il comico sudafricano Trevor Noah è stato nominato per sostituirlo, alcuni fan non erano sicuri che la rete avesse scelto il ragazzo giusto, dopo che alcuni tweet discutibili sul passato di Noah sono venuti alla luce, secondo The Guardian. è come un unicorno. Anche se ne vedi uno, probabilmente non riuscirai mai a guidarlo”, ha scritto Noah in uno dei post cancellati da allora.

Dopo aver visto un altro tweet che coinvolgeva gli stereotipi sugli ebrei e sui miliardari del rap, alcune persone si sono accese un utente scrivendo: “Non è neanche lontanamente divertente. È una forma scadente 2 usa 4 brutti tweet”. Un altro utente hanno scritto di essere tiepidi su Noah, ma “Le sue battute su Twitter fanno schifo”. In un evento stampa della Television Critics Association in quel momento, l’ospite ha risposto alle domande sui tweet. “Non mi sforzo di essere offensivo”, ha detto, per Variety. “Non è quello che sono come persona. Non è quello che sono come artista”, osservando che “Non puoi mai controllare ciò che le persone trovano offensivo o meno”.

Ha detto che acquisire maggiore familiarità con il suo pubblico sarà una parte importante del suo processo di inserimento. Si aspettava un po’ di respingimento, data la popolarità di “The Daily Show”. “La cosa interessante è che hai visto il cambiamento nella conversazione passare da ‘Questo ragazzo è offensivo?’ a ‘Cos’è la commedia e qual è questo ruolo nella nostra società?’ Penso che ne sia scaturita un’ottima conversazione”.

I fan di Britney Spears hanno sbattuto contro Sarah Silverman

In un arrosto per Britney Spears agli MTV Video Music Awards 2007, Sarah Silverman ha optato per la giugulare, tutto per una risata, ovviamente. “[She’s] 25 anni e ha già realizzato tutto ciò che sta per realizzare nella sua vita”, ha detto Silverman. “È strano pensare che solo pochi anni fa, proprio in questo show, fosse questa, tipo, una ragazzina dolce e innocente con abiti da troia andare in giro con un pitone.”

Secondo E!, nel 2021, un fan della Spears ha chiamato Silverman per interrogarsi sulla sua battuta, ripubblicando la clip dopo aver visto il documentario “Framing Britney Spears”. “Uhm [Sarah Silverman] ragazza cos’è questo?” il fan ha twittato, “spiegati.” Quell’arrosto ha seguito i VMA e, per People, il cantante di “Stronger”, che ha aperto lo spettacolo “era estremamente nervoso”. Una fonte ha detto: “È appena uscita e si è bloccata”. Mentre più fan si accumulavano per sbattere le battute del comico, insistendo sul fatto che facesse ammenda, Silverman ha risposto in un tweet, spiegando che gli arrosti erano la sua passione. “MTV mi ha chiesto di arrostire Britney dopo la sua grande esibizione”, ha scritto.

“Mentre si esibiva, avevo la diarrea e ripassavo le mie battute. Non avevo idea che non avesse ucciso. Sfortunatamente. L’arte cambia nel corso degli anni man mano che ne sappiamo di più e il mondo cambia”. Per quanto riguarda la routine, il fumetto ha scritto: “Vorrei poterlo eliminare ma non posso. Ma lo stai pubblicando affinché le persone lo vedano. Quindi stai cercando di essere gentile o giusto?”

I commenti agli Oscar di Chelsea Handler sono stati stroncati

Per gli Oscar 2014, l’Huffington Post ha annunciato che un tweeter ospite speciale avrebbe rilevato il loro account Twitter per la serata, secondo USA Today. La persona accusata di aver twittato quei 4 milioni di follower non era altro che la regina della commedia caustica, Chelsea Handler, a cui è stato chiesto di “portarlo via”. Per quanto riguarda dove l’ha effettivamente presa il comico, nessuno l’ha visto arrivare. Quando Lupita Nyong’o ha vinto la statuetta della migliore attrice non protagonista, Il gestore ha twittato“#AngelinaJolie ha appena presentato i documenti di adozione #lupitanyongo.”

In un altro post accusato di razza, ha colto l’occasione per impegnare il suo libro di prossima pubblicazione, “Uganda Be Kidding Me”, quando “12 Years a Slave” ha vinto il premio come miglior film. Handler ha continuato su questo filone per tutta la notte prima di lei tweet finale, dicendo all’HuffPost, “#mi dispiace”. A quel punto, il danno era fatto. Un utente ha twittato, “Stai cercando di collegare questo libro a [Lupita Nyongo] perché è nera e viene dall’Africa? Oh.” Un’altra persona ha scritto“vergogna.”

In un’intervista a “Good Morning America”, l’ex conduttore di “Chelsea Lately” ha chiarito le cose. “Non sono razzista”, ha detto (tramite ABC News). “Esco con molte persone di colore. Quindi sarebbe una cosa difficile da spiegare loro”. L’autrice ha aggiunto di aver iniziato a scrivere il suo libro mentre era in un safari in Africa. “Porto via molte delle mie ragazze e della mia famiglia in vacanza. Metto in imbarazzo il nostro paese come faccio sulla terraferma e all’estero”.

Stephen Colbert ha fatto una battuta cruda su Donald Trump

Questa storia inizia nel 2017, quando l’allora presidente Trump si è seduto con John Dickerson di CBS News per un’intervista su “Face the Nation”. Paragonando i “media mainstream” alle “notizie false”, Trump ha detto: “Adoro il tuo spettacolo. Lo chiamo ‘Deface the Nation”. In risposta a ciò, il conduttore di “The Late Show” Stephen Colbert, nel suo monologo di apertura, ha voluto inviare un messaggio al presidente per aver maltrattato il suo collega della CBS.

Il suo discorso carico di insulti iniziava con: “Mr. Trump, la sua presidenza? Adoro la sua presidenza. La chiamo ‘Disgrace the Nation … Non sei il POTUS, sei il BLOTUS … Sei un regolare Gorge Washington. Sei il presidente, ma ti stai trasformando in un vero (pr**k)-tator”. Lo sfogo di Colbert si è concluso con lo slam più discutibile: “In effetti, l’unica cosa per cui la tua bocca è buona è essere quella di Vladimir Putin [expletive] fondina.” L’hashtag #FireColbert ha preso piede rapidamente, con un utente impaziente twittando“Giorno 9 – Colbert ancora impiegato. L’omofobia ancora incoraggiata dalla CBS.”

Ma non tutti erano d’accordo. Una persona ha scritto, “#FireColbert? Più come #OnFireColbert.” Per Vox, Colbert ha affrontato la questione nel suo show alcune sere dopo, dicendo che si è solo pentito di essere stato un po’ più grezzo di quanto avrebbe dovuto. Rispondendo alle accuse anti-gay, ha detto, “chiunque esprima il proprio amore per un’altra persona a modo suo è per me un eroe americano. E penso che siamo tutti d’accordo su questo”. Per quanto riguarda Colbert che se la cava di nuovo con il presidente? “Ho battute; lui ha i codici di lancio. Quindi è una lotta leale”.

Dave Chappelle è stato preso di mira per transfobia

Nel 2021, lo speciale Netflix di Dave Chappelle, “The Closer” era nel mirino, per NPR. Il gruppo di difesa LGBTQ+ FELICE ha cercato di convincere lo streamer a tirare fuori lo spettacolo, a causa del record del comico per “aver ridicolizzato le persone trans e altre comunità emarginate”. Secondo il New York Post, nel suo speciale, Chappelle si vanta di essersi unito all’autrice JK Rowling nel “Team “TERF” (femminista radicale trans-esclusivo). “Il genere è un dato di fatto”, ha detto, secondo Them.

L’autoproclamata femminista dice anche che pensava che la parola significasse “d**e frusciante”. Secondo The Advocate, nel 2106 il fumetto ha scherzato in un comedy club di New York sul fatto che non avrebbe voluto essere in piedi nel bagno di un uomo accanto a “una donna con c***o”. In un altro segmento, Chappelle scherza sul rapper DaBaby, dicendo che “ha preso a pugni la LGBTQ…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui