Astroworld — non più il suo pianeta o la sua casa. Il rapper tormentato Travis Scott è stato avvistato mentre si decomprimeva sul green nel sud della California dopo la tragedia di Astroworld. L’incidente, avvenuto all’inizio di novembre, ha causato la morte di 10 spettatori e decine di feriti, mentre quasi 50.000 fan hanno stipato l’NRG Park di Houston, in Texas, per l’attesissimo festival. È stata una tragedia terrificante che ha lasciato diverse famiglie distrutte sulla scia dell’incidente e ha macchiato a lungo la reputazione di Scott.

Dopo l'incidente di Astroworld, l'avvocato di Green ha notato che il suo cliente "era davvero arrabbiato con Travis e con la squadra di Travis ... perché Travis chiaramente non ha imparato da ciò che è emerso in precedenza". E nonostante la tragedia di novembre, Scott ne è uscito illeso. Ora sta lavorando con alcune celebrità che potresti trovare sorprendenti durante il weekend del Ringraziamento.

Travis Scott è stato avvistato con un veterano della recitazione e una leggenda dello sport

Travis Scott, che attualmente sta affrontando miliardi di dollari in cause legali a seguito della tragedia di Astroworld, è stato visto sul green con alcune celebrità di alto profilo durante il weekend del Ringraziamento. Secondo il Daily Mail, le fotografie dei social media hanno svelato uno sguardo dietro le quinte della celebrazione del golf di Scott per l'annuale Giornata della Turchia.

Nelle fotografie, il rapper "Dark Knight Dummo" è stato raffigurato accanto alla futura star di "Uncharted" Mark Wahlberg e alla leggenda dell'NBA Michael Jordan. Scott è stato visto sul suo telefono nei film ed è stato anche avvistato con l'attore Saïd Taghmaoui. Nonostante fosse in buona compagnia, secondo quanto riferito, Scott sembrava visibilmente sconvolto e sconfitto tra le sue continue difficoltà legali dopo Astroworld.

La famiglia di John Hilgert, una delle 10 persone morte ad Astroworld, è tra le ultime a intentare una causa contro il musicista in difficoltà, come riporta Rolling Stone. Inoltre, le guardie di sicurezza che hanno lavorato al festival hanno anche intentato una causa contro Scott, citando la mancanza di formazione (secondo il New York Post). Le guardie hanno anche affermato che Scott "ha chiuso un occhio sulle grida di aiuto, morte e devastazione che stanno accadendo ai suoi fan", oltre a "[witnessing] CPR eseguita su corpi senza vita" e "[pulling] un corpo dalla fuga precipitosa che finì per essere deceduto."

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui