Dal momento in cui la regina Elisabetta II è morta l’8 settembre 2022, tutti gli occhi sono stati puntati su suo figlio e successore, re Carlo III. Sia i fan che i critici hanno giudicato ogni sua mossa e valutato la sua prima esibizione da re. Finora, c’è stato sia il bene che il male. Ad esempio, mentre ha ricevuto elogi per la sua sincera dichiarazione sulla morte della regina e ha fatto ridere la gente con il suo errore virale all’ingresso di Buckingham Palace, ha anche perso grandi punti poiché il suo carattere pubblico ha suscitato preoccupazione. Anche così, resta il fatto che è il nuovo monarca del Regno Unito e ora, secondo NPR, ha il suo lavoro da fare per conquistare i cuori della sua gente.

La sua leggendaria madre storica è un atto difficile da seguire, ma sembra che lentamente ci stia riuscendo. Secondo un sondaggio condotto da YouGov dopo la morte della regina, un impressionante 63% degli intervistati ha affermato di pensare che Charles farà un buon lavoro. Nel maggio 2022, solo il 32% dei britannici ha detto la stessa cosa, il che segna un enorme salto nella giusta direzione per il re. Tuttavia, dato che ha 70 anni e il fatto che le sue mani gonfie abbiano suscitato problemi di salute, alcuni non possono fare a meno di chiedersi cosa accadrà alla monarchia dopo Carlo. Ecco cosa puoi aspettarti di vedere quando il re Carlo III muore.

La cerimonia dell’incoronazione di re Carlo non è garantita

Quando la regina Elisabetta II morì, il principe Carlo salì immediatamente al trono, anche se ci vorrà del tempo prima che la sua vera incoronazione abbia luogo. Durante la parte finale del funerale della regina Elisabetta alla Cappella di San Giorgio il 19 settembre, c’è stato un momento toccante in cui il gioielliere della corona ha rimosso la corona di stato, il globo e lo scettro dalla bara della regina, secondo la CNN. Ora appartengono a re Carlo III, per The National, ma sono stati rapidamente restituiti alla Torre di Londra dove sono esposti agli occhi di tutti. In effetti, il nuovo monarca non li incontrerà più fino a quando la corona (che potrebbe dover essere ridimensionata, poiché la regina l’ha resa più piccola, per Ciao!) non sarà posizionata sulla sua testa e il globo e lo scettro non saranno stati messi nelle sue mani durante la cerimonia dell’incoronazione.

Sebbene non ci sia ancora una data confermata, The Telegraph spiega che ci vorranno mesi per organizzarsi, ma soprattutto, il nuovo re dovrebbe aspettare un periodo di tempo adeguato in segno di rispetto per la sua defunta madre. Secondo l’outlet, è probabile che Charles scelga la primavera o l’estate 2023, anche se potrebbe rivelarsi più lunga. La regina Elisabetta, per esempio, ha aspettato 16 mesi per essere incoronata dopo la morte di suo padre, secondo Google Arts & Culture. Dato che Carlo aveva 73 anni quando divenne re e che ora deve aspettare per ricevere la sua corona, la sua incoronazione non è garantita.

Un funerale degno di un re

Quando il re Carlo III muore, una cosa è quasi certa: riceverà un funerale di stato. Come spiega Business Insider, ai reali britannici, così come alle loro consorti, vengono automaticamente concessi funerali di stato, a meno che non scelgano espressamente di non averne uno. In realtà era il caso del principe Filippo. ma è molto probabile che Charles opterà per un funerale di stato. In tal caso, sarà pianificato da The Earl Marshal, che è incaricato di organizzare tutte le cerimonie di stato, comprese le incoronazioni.

Sebbene i dettagli effettivi siano sconosciuti, si può presumere che ci saranno molte somiglianze tra il funerale della regina Elisabetta II e quello di suo figlio, poiché le tradizioni di lunga durata saranno sicuramente portate avanti. Per uno, è probabile che la bara di re Carlo venga trasportata utilizzando la carrozza statale della Royal Navy, che per ultima ha trasportato la bara di sua madre attraverso le varie processioni reali, secondo la BBC, ed è stata utilizzata anche al funerale di suo padre, re Giorgio VI, nel 1952. È anche probabile che ci sarà una menzogna nello stato, che consentirà alle persone di porgere i loro ultimi omaggi. Tuttavia, Vanity Fair osserva che un monarca può rifiutare questa parte del procedimento, come nel caso della regina Vittoria nel 1901. Secondo la BBC, altri elementi chiave di un funerale reale includono una processione militare e un servizio all’Abbazia di Westminster, entrambi che probabilmente vedremo dopo la morte di Carlo.

Gli animali domestici reali possono rubare la scena (di nuovo)

Uno dei momenti più memorabili del funerale della regina Elisabetta II il 19 settembre 2022 è stata la presenza di alcuni dei suoi amati animali. In primo luogo, quando la bara della regina arrivò al Castello di Windsor, fu accolta da un pony nero di nome Emma che si fermò in mezzo al parco per salutare la regina. Erano presenti anche i suoi due corgi finali, Sandy e Muick, che rimase in attesa sul quadrilatero, secondo Reuters. I fan su Twitter hanno risposto con un sacco di emoji piangenti e uno ha scritto“Le sarebbe piaciuto molto il fatto che i suoi corgi fossero lì.”

La regina ha condiviso il suo amore per gli animali con suo figlio, quindi è possibile che gli amati cagnolini di re Carlo III possano avere un ruolo simile in il suo funerale. A quanto pare, il re è un amante dei Jack Russell terrier ed è attualmente un genitore domestico di due. Chiamati Bluebell e Beth, sono stati adottati da Camilla nel 2017 dalla Battersea Dogs and Cats Home di Londra, per Country Living. Come nota l’outlet, in precedenza aveva detto a BBC Radio 5 Live di aver preso Beth per prima, ma voleva che avesse un’amica e Bluebell l’avrebbe seguita solo poche settimane dopo. Ora, entrambi i cani hanno una casa amorevole e regale e non è la prima volta che Charles sceglie questa razza sopra tutte le altre. Secondo Reader’s Digest, da bambino aveva Jack Russell terrier e negli anni ’90 ne aveva due, che si chiamavano Pooh e Tigga.

Il cimitero reale

Più di 4,1 miliardi di persone hanno assistito al funerale della regina Elisabetta II in TV il 19 settembre 2022, per Newsweek, e mentre lo facevano, hanno visto la sua bara calata nella cripta reale sotto il pavimento della Cappella di San Giorgio nel Castello di Windsor. Come ha confermato Reuters, quella non doveva essere la sua ultima dimora, tuttavia. Invece, lei e il suo defunto marito, il principe Filippo (che era stato temporaneamente collocato nella cripta reale dopo il suo funerale del 2021), furono permanentemente sepolti nella Cappella commemorativa del re Giorgio VI all’interno della chiesa. Lì si unirono alle tombe di entrambi i genitori della regina, il re Giorgio VI e la regina Elisabetta, così come a quella della sorella minore, la principessa Margaret.

Come nota l’outlet, oltre una dozzina di reali sono sepolti al Castello di Windsor, incluso il famoso re Enrico VIII che è anche sepolto nella Cappella di San Giorgio. La guida funeraria spiega che la maggior parte dei reali moderni sono sepolti nella cappella stessa, nella volta reale o in varie aree della chiesa. In alternativa, alcuni sono stati sepolti nel cimitero privato reale della vicina Frogmore House. Data questa tradizione, è probabile che anche il re Carlo III sarà sepolto qui quando morirà.

Prima del castello di Windsor, 30 re e regine furono sepolti nell’Abbazia di Westminster, tra cui la regina Elisabetta I e Maria regina di Scozia. Tuttavia, l’ultimo monarca ad essere sepolto nell’abbazia fu Giorgio II nel 1760, quindi è altamente improbabile che questo sia il luogo in cui Carlo sarebbe stato sepolto.

Cosa succede a Camilla se sopravvive a re Carlo?

Dopo l’ascesa al trono di suo marito, il titolo di Camilla cambiò da duchessa di Cornovaglia a regina consorte Camilla. Come sottolinea Cosmopolitan, mentre il titolo contiene la parola “regina”, la sua funzione è enormemente diversa da quella di una regina reale perché mentre una regina regna (come la regina Elisabetta II), una regina consorte è semplicemente la sposa di un re regnante. Ciò significa che non ha poteri effettivi quando si tratta di governare e prendere decisioni. Anche così, è probabile che il suo momento speciale sotto i riflettori venga il giorno dell’incoronazione perché, come spiega il sito web della famiglia reale, “una regina consorte viene incoronata con il re, in una cerimonia simile ma più semplice”.

Data la sua limitata influenza, molti si sono chiesti cosa sarebbe successo a Camilla se il re Carlo III fosse morto prima di lei. In tal caso, non rimarrà sul trono ma, come vedova, il suo titolo passerà a regina vedova, secondo Cosmopolitan. Una volta incoronato il principe William (che è il prossimo in linea al trono dopo suo padre), può scegliere di onorare la sua matrigna con il titolo di regina madre, secondo il Reader’s Digest Canada, che di solito è riservato alla madre vedova di un monarca regnante.

La linea di successione reale, spiegata

Secondo il sito ufficiale dei reali, la linea di successione al trono non è determinata semplicemente dal sangue, ma richiede anche la benedizione del governo. Come spiega il sito, a seguito dell’Act of Settlement (1701), “la successione al trono può essere regolata dal Parlamento e che un Sovrano può essere privato del suo titolo per malgoverno”. Attualmente, quella linea inizia con William, il principe di Galles. Dopo la morte di re Carlo III, se il principe William è vivo e vegeto e non sceglie di abdicare, diventerà automaticamente il nuovo monarca del Regno Unito, proprio come suo padre divenne automaticamente re dopo la morte della regina Elisabetta. Per quanto riguarda il suo titolo reale, è molto probabile che diventi re Guglielmo V.

I prossimi in linea dopo William sono i suoi tre figli (in ordine di età grazie al Succession to the Crown Act 2013, che vietava a un figlio più giovane di saltare una figlia maggiore): il principe Giorgio del Galles, la principessa Carlotta del Galles e il principe Luigi del Galles. Ciò che alcuni potrebbero trovare sorprendente è che se dovesse succedere qualcosa a William e alla sua famiglia (o se dovessero abdicare), la linea di successione passerebbe al secondo figlio di re Carlo, il principe Harry, e ai suoi figli.

Il principe Giorgio sarà il futuro re del Regno Unito?

La risposta breve a questa domanda comune è sì, è estremamente probabile che il principe Giorgio sarà davvero il futuro re del Regno Unito. Una volta che il principe Carlo III muore, la linea di successione reale metterà sul trono il principe William, seguito dal figlio maggiore. Come ha detto a Insider Robert Hazell, professore di governo e costituzione all’University College di Londra, “Non c’è nulla che impedisca a William di diventare re, a parte la sua stessa morte prematura”, nel qual caso il principe George sarebbe diventato il primo in linea dopo la sua nonno. È vero che William potrebbe scegliere di abdicare, nel qual caso la corona passerebbe direttamente da re Carlo al principe Giorgio, ma è improbabile, secondo Insider.

Data la quasi certezza del suo futuro regno, non c’è da stupirsi che William e Kate stiano già abituando il loro figlio alla vita reale. Come ha mostrato un bambino di 9 anni durante il funerale della regina Elisabetta, sta già iniziando ad assumere un ruolo di primo piano nella monarchia. Secondo Mirror, William e Kate avrebbero deciso di parlare al loro figlio maggiore dei suoi futuri obblighi prima che lui ne sentisse parlare da qualcun altro. Il biografo reale Robert Lacey ha detto all’outlet che “intorno al settimo compleanno del ragazzo, nell’estate del 2020, si pensa che i suoi genitori siano entrati più nel dettaglio su ciò che la vita del piccolo principe del futuro ‘servizio e dovere’ reale comporterebbe particolarmente”. Tutto per prepararlo alla sua trasformazione in un possibile re Giorgio VII.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui