Anche se mancano pochi anni alle elezioni presidenziali del 2024, ciò non ha impedito ai repubblicani di scommettere su chi sarà il prossimo candidato del GOP dopo le prossime primarie. Quasi subito dopo l’insediamento del presidente Joe Biden a gennaio, una raffica di sondaggi successivi, molti dei quali condotti dal PACS conservatore, ha tentato di concentrarsi sui favoriti del partito.

Mentre l’ex presidente Donald Trump, al momento in cui scriviamo, è rimasto popolare tra i lealisti del MAGA, è stato un po’ timido sul fatto che abbia intenzione di candidarsi di nuovo. (C’è anche una grande possibilità che gli venga impedito di candidarsi in primo luogo, a seconda dei risultati futuri di molteplici indagini penali sulla sua condotta e sull’Organizzazione Trump.)

Abbastanza sorprendentemente, un sondaggio condotto a giugno in un vertice conservatore a Denver ha posizionato il governatore della Florida Ron DeSantis come la prima scelta per una candidatura del GOP 2024, superando Trump di tre punti. Ma ora, secondo un rapporto del 3 settembre di Newsweek, è possibile che il regno di DeSantis come primo contendente possa essere di breve durata – e che il trumpismo americano tra i repubblicani potrebbe ancora andare forte.

I sondaggi suggeriscono che la presa di Donald Trump sui repubblicani è ancora forte

Secondo Newsweek, un sondaggio di luglio condotto dal Conservative Political Action Committee (CPAC) ha rilevato che tra gli intervistati, uno schiacciante 70% ha dichiarato di volere che Donald Trump si candidasse come candidato nel 2024. Secondo la rivista, questo è un salto di 15 punti rispetto ai risultati di un precedente sondaggio CPAC condotto solo pochi mesi prima a marzo. Secondo Newsweek, i punteggi sono solo l’ultimo esempio di una tendenza del sondaggio rispetto ad altri simili, come il sondaggio Quinnipiac di maggio, che ha anche posizionato Trump come la persona favorita in modo schiacciante dal GOP.

Nonostante il fatto che Trump sia rimasto elusivo sui suoi futuri piani politici, Newsweek ha riferito che almeno un repubblicano di alto profilo ha dichiarato pubblicamente che Trump aveva precedentemente confermato i suoi presunti piani per concorrere per la candidatura del GOP nel 2024.

Citando un’intervista rilasciata dal rappresentante repubblicano dell’Ohio Jim Jordan alla giornalista Lauren Windsor per Undercurrent News (tramite Newsweek), Jordan ha dichiarato all’inizio di quest’anno che sapeva per certo delle aspirazioni della campagna di Trump e che l’avrebbe annunciata “da un giorno all’altro”. (Come notato da Newsweek, un portavoce della Giordania ha negato di averlo detto, il che ha spinto Windsor per pubblicare un video di Jordan che dice esattamente questo sul suo account Twitter.) Il campo di Trump da allora ha smentito le voci perpetuate dalla Giordania.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui