Questo articolo contiene riferimenti alla violenza domestica.

Will Smith era una volta in cima al mondo. Era un autore di best seller, un attore pluripremiato e un influencer con milioni di seguaci. Tuttavia, un acceso alterco agli Oscar 2022 ha cambiato tutto.

Mentre Chris Rock presentava il premio per il miglior film documentario, il comico ha preso in giro la moglie di Smith, l’attore Jada Pinkett Smith, per avere la testa rasata. “Jada, ti amo. ‘GI Jane 2’, non vedo l’ora di vederlo, va bene”, ha detto Rock. Dopo la battuta, Smith è salito sul palco, ha schiaffeggiato il comico e lo ha maledetto dal suo posto, dicendo “Tieni fuori il nome di mia moglie dalla tua fottuta bocca”, come riportato da E! In linea.

Dopo l’acceso incidente con Rock sul palco, la star di “King Richard” ha affrontato intense critiche da parte dei suoi colleghi e fan, e ha dovuto affrontare gravi conseguenze per le sue azioni. Ecco tutto quello che è successo a Smith da quando è stato cancellato.

Smith ha perso i privilegi dell’Oscar

Quasi subito dopo la mischia degli Oscar, Will Smith ha sentito il calore dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, l’organizzazione al centro della cerimonia di premiazione. Nella settimana successiva all’incidente, la star di “Aladdin” ha avviato un’azione disciplinare per se stesso e si è dimesso dall’Accademia. In una dichiarazione ottenuta dalla CNN, Smith ha espresso rammarico per le sue azioni e ha suggerito di dedicarsi a imparare dai suoi errori. “Voglio riportare l’attenzione su coloro che meritano attenzione per i loro risultati”, ha scritto. “… Quindi, mi dimetto dall’appartenenza all’Academy of Motion Picture Arts and Sciences e accetterò qualsiasi ulteriore conseguenza che il Consiglio ritenga appropriate”.

Tuttavia, questa non è stata l’unica punizione che ha ricevuto insieme all’Accademia. Nei giorni successivi alle dimissioni dell’attore, il consiglio di amministrazione ha rilasciato una dichiarazione in cui dichiarava che Smith sarebbe stato bandito da tutti gli eventi dell’Academy, sia virtuali che di persona, per i prossimi 10 anni. Secondo NPR, la dichiarazione recitava, in parte, “Questa azione che stiamo intraprendendo oggi in risposta al comportamento di Will Smith è un passo verso un obiettivo più ampio di proteggere la sicurezza dei nostri artisti e ospiti e ripristinare la fiducia nell’Accademia”.

Molti dei suoi accordi cinematografici sono falliti

Molti dei progetti cinematografici di Will Smith sono stati influenzati negativamente dall’incidente degli Oscar. Mentre alcuni sono stati semplicemente messi in secondo piano, altri sembravano essere stati abbandonati del tutto. Il 2 aprile 2022, pochi giorni dopo la premiazione, The Hollywood Reporter ha rivelato che il film in uscita di Smith con Netflix, “Fast and Loose”, era stato sospeso. Tuttavia, vale la pena notare che anche il regista del film, David Leitch, si era ritirato dal progetto una settimana prima dell’incidente degli Oscar, il che avrebbe potuto influenzare la decisione del gigante dello streaming.

“Fast and Loose” non è stato l’unico concerto Netflix perso da Smith. Secondo CNET, la piattaforma ha anche annullato i piani per iniziare la produzione di “Bright 2”, un sequel del film del 2017 di David Ayer stroncato dalla critica ma popolare, “Bright”. Al di fuori di Netflix, l’attore di “Re Riccardo” ha anche fatto ritardare il suo spettacolo sulla natura Disney+, “Pole to Pole”. Nel frattempo, Variety ha riferito che la data di uscita del suo prestigioso film Apple TV+, “Emancipation” di Antoine Fuqua, era stata posticipata al 2023.

Altri progetti stanno ancora andando forte

Sebbene molte compagnie cinematografiche e televisive abbiano abbandonato Will Smith dagli accordi esistenti, altre sono rimaste dalla parte dell’attore e non sono state influenzate dalla controversia sull’Oscar. Ad esempio, il film di Smith, “Bad Boys 4”, ha ancora il via libera e ha in programma di andare avanti nella produzione. Affrontando le voci secondo cui il film era in stallo a causa dell’incidente, il presidente della Sony Tom Rothman ha detto a Deadline: “No. Non era accurato. Quel film è in fase di sviluppo e lo è ancora. Non c’erano freni da pompare perché l’auto non lo era. in movimento.” Il presidente ha anche notato che ha una relazione lunga anni con Smith e crede che mentre ha avuto un brutto momento, è un ragazzo perbene che merita il perdono.

Oltre a “Bad Boys 4”, l’attore sarebbe anche in trattative con la sua società di produzione Westbrook Studios per recitare in “I Am Legend 2”, un sequel del suo famoso film del 2007. Per quanto riguarda il film in uscita, una fonte ha affermato a The Sun: “La sceneggiatura è stata scritta citando il suo personaggio e per il momento Will rimane attaccato al progetto”. Sebbene l’attore fosse apparentemente ancora attivo nei progetti cinematografici, un posto in cui non era certamente ancora attivo era Internet.

Il suo seguito sui social è salito alle stelle

Quando qualcuno è coinvolto in un evento così controverso, essere cancellato e successivamente perdere fan e follower sui social media non è solo comune ma anche previsto. Prima dell’alterco per gli Oscar, Will Smith ha passato anni a far crescere la sua presenza sui social media. Pubblicava spesso vlog su YouTube, condivideva foto del dietro le quinte su Instagram e si dilettava persino su TikTok. Il suo status di influencer online è così importante che l’attore di “Men in Black” una volta ha detto severamente a sua moglie, Jada Pinkett Smith, in un video live di Instagram (tramite The New York Post), “La mia presenza sui social media è il mio pane quotidiano. Quindi non puoi semplicemente usarmi per i social media”.

Fortunatamente per Smith, il suo pane quotidiano non è stato influenzato in modo negativo dopo gli Oscar. In effetti, mentre la star ha fatto un passo indietro dall’aggiornamento dei suoi profili, il suo seguito sui social media apparentemente è salito alle stelle. In seguito all’incidente, le statistiche di Social Blade della star (tramite HITC) sembravano indicare che i suoi follower su Instagram fossero aumentati di 163.000 follower per un totale di 61,5 milioni. Al momento della scrittura, i follower di Instagram delle stelle sembravano essere ulteriormente aumentati fino a 64,2 milioni.

Chiaramente, in termini di social media, Smith sembra avere ancora un seguito significativo, che può solo aiutare il suo ritorno in futuro.

Red Table Talk potrebbe affrontare l’incidente

Un grande obiettivo dell’incidente degli Oscar era la moglie di Will Smith, Jada Pinkett Smith. La star di “Scream 2” è stata aperta riguardo alle sue esperienze con l’alopecia, una condizione di caduta dei capelli, e la sua decisione di radersi la testa a causa di ciò. Poteva essere vista alzare gli occhi al cielo alla battuta di Chris Rock riguardo al suo aspetto prima della rissa sul palco.

Jada è anche l’ospite di “Red Table Talk”, uno spettacolo di chat su Internet che spesso affronta argomenti difficili e pesanti in modo reale e crudo. In passato, “Red Table Talk” è stata una piattaforma per affrontare una varietà di argomenti difficili e controversi, dall’incidente di Jordyn Woods con Tristan Thompson al coinvolgimento di Pinkett Smith con la cantante August Alsina. L’incidente degli Oscar potrebbe anche essere affrontato nello show. In una nota presentata come intertitolo durante la premiere della quinta stagione di “Red Table Talk”, Jada sembrava anticipare un episodio imminente a riguardo. “Considerando tutto quello che è successo nelle ultime settimane, la famiglia Smith si è concentrata sulla guarigione profonda”, si legge. “Alcune delle scoperte sulla nostra guarigione saranno condivise al tavolo quando il tempo lo richiamerà”.

In un episodio intitolato “Alopecia: The Devastating Impact”, l’attore ha approfondito un po’ di più l’incidente. Durante un’introduzione dedicata, ha rivelato: “La mia speranza più profonda è che questi due uomini intelligenti e capaci abbiano l’opportunità di guarire, parlarne e riconciliarsi”.

Molti hanno condannato pubblicamente le sue azioni

Dopo lo schiaffo degli Oscar, Will Smith ha ricevuto una quantità eccessiva di condanna pubblica, non solo dai fan, ma anche dai coetanei nel suo campo. Subito dopo l’evento, molte celebrità si sono rivolte ai social media per condividere il loro contributo sulla situazione. Mentre alcuni sono stati più neutrali e gentili nelle loro risposte, altri sono stati ferocemente critici.

La comica Kathy Griffin, che ha anche affrontato la sua giusta dose di polemiche e critiche, ha continuato a scrivere Twitter, “Lascia che ti dica una cosa, è una pessima pratica salire sul palco e aggredire fisicamente un comico. Ora dobbiamo preoccuparci tutti di chi vuole essere il prossimo Will Smith nei comedy club e nei teatri”. Come riportato dal New York Post, comici e registi come Judd Apatow, Jeffrey Ross e David Spade erano tra le poche celebrità a criticare Smith per le sue azioni.

Mentre alcuni personaggi pubblici hanno condannato Smith, altri erano compassionevoli e solidali. Ad esempio, l’attore e comico di “Girls Trip” Tiffany Haddish ha detto a People: “Forse al mondo potrebbe non piacere come è andata a finire, ma per me è stata la cosa più bella che abbia mai visto perché mi ha fatto credere che ci siano ancora uomini là fuori che amano e si prendono cura delle loro donne, delle loro mogli”. Altri che hanno mostrato solidarietà con Smith inclusi Nicki MinajWhoopi Goldberg e Denzel Washington che l’attore aveva ringraziato durante il discorso di accettazione degli Oscar per averlo consolato in seguito all’incidente.

È stato esaminato dalla famiglia di Chris Rock

I colleghi famosi di Will Smith non sono stati gli unici a condannarlo per le sue azioni agli Oscar. Diversi membri della famiglia di Chris Rock, inclusi sua madre e suo fratello, si sono fatti avanti per condannare lo schiaffo. Poco dopo l’incidente, Smith si è scusato pubblicamente su Instagram, menzionando Rock. “Vorrei scusarmi pubblicamente con te, Chris. Ero fuori linea e mi sbagliavo”, ha scritto l’attore nel post. Tuttavia, Kenny Rock, il fratello del comico, non era contento del tentativo pubblico di contrizione. Per quanto riguarda le scuse, Kenny ha detto al Los Angeles Times: “No, non lo accetto perché non penso che fosse autentico. Penso che il suo addetto stampa e le persone che lavorano sotto di lui probabilmente gli abbiano consigliato di farlo”.

In modo simile, Rose Rock, madre del comico, ha detto a WIS-TV che quando ha assistito allo schiaffo dalla sua televisione di casa, si è sentita come se fosse stata anche lei schiaffeggiata. Suggerendo che Smith non avesse contattato personalmente il comico, ha anche criticato le scuse dell’attore su Instagram e ha detto: “La sua gente ha scritto un pezzo dicendo che mi scuso con Chris Rock, ma vedi qualcosa del genere è personale, contattaci”.

Al momento della scrittura, Chris ha raramente affrontato l’evento. Tuttavia, giorni dopo l’incidente, ha detto alla folla del suo spettacolo di cabaret che stava ancora elaborando l’incidente. Poi si è spostato rapidamente su un altro argomento, chiedendo al pubblico: “Allora, com’è andato il tuo fine settimana?” (tramite CNBC)

Smith ha cercato una terapia

Durante la sua lunga carriera, Will Smith è riuscito principalmente a mantenere la reputazione di essere una celebrità rispettabile e rispettabile. Successivamente, l’alterco per l’Oscar potrebbe essere sembrato fuori luogo a chi lo conosce personalmente, così come ai fan che lo amano. Secondo ET, Smith ha iniziato ad andare in terapia poco dopo l’incidente, ma altri dettagli, come il tipo di terapia, nonché il luogo e il gruppo di terapia, non sono stati indicati nel rapporto.

Nonostante non sappiano molto delle sessioni di terapia dell’attore, le fonti hanno condiviso ciò che potrebbe aver spinto Smith al punto da urlare e schiaffeggiare Chris Rock sul palco. Riguardo all’incidente, una fonte ha detto a The Sun: “Essenzialmente … Will è stato profondamente irritato dai commenti umilianti di Chris sull’alopecia di sua moglie. È stato riportato direttamente all’infanzia, vedendo sua madre essere maltrattata da suo padre”. Nel suo libro di memorie del 2021, “Will”, l’attore ha toccato il senso di colpa che provava per non essere stato in grado di farsi avanti e difendere sua madre. Un giorno, dopo aver visto suo padre ferirla così tanto da farla sputare sangue, Smith scrisse: “In tutto ciò che ho fatto da allora … c’è stata una sottile serie di scuse a mia madre per la mia inazione quel giorno”.

La fonte ha inoltre rivelato a The Sun che Smith è ansioso di affrontare il trauma della sua infanzia in terapia, che si spera possa fare la differenza nel modo in cui si avvicina e affronta i conflitti in futuro.

Se tu o qualcuno che conosci avete a che fare con abusi domestici, potete chiamare la National Domestic Violence Hotline al numero 1-800-799-7233. Puoi anche trovare ulteriori informazioni, risorse e supporto all’indirizzo il loro sito web.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui