I fan di Michael Jackson hanno ovviamente familiarità con i tre famosi figli del defunto cantante, Paris Jackson, Prince Jackson e Prince Michael II Jackson. Tuttavia, molti potrebbero essere scioccati nell’apprendere che si dice che il Re del Pop abbia generato un quarto figlio. All’inizio degli anni 2000 iniziarono a circolare voci secondo cui Jackson aveva un “figlio segreto” da prima della sua relazione con Debbie Rowe.

?s=109370″>

Il bambino, il ballerino e rapper norvegese Omer Bhatti, è nato a Oslo nel 1984. Bhatti si è poi recato in California, dove sua madre ha lavorato come tata per Prince, mentre suo padre avrebbe lavorato come uno degli autisti di Jackson, secondo Stacy Brown, una Jackson biografo che una volta ha lavorato come portavoce della famiglia, per ABC News.

La morte di Jackson nel 2009 ha suscitato ulteriori speculazioni paterne poiché Bhatti era seduto accanto agli altri tre figli di Jackson durante il servizio funebre del cantante. Paris, 23 anni, ha anche parlato della sua relazione con Bhatti, a cui si riferisce come il suo “fratello maggiore” in un episodio della sua serie Facebook Watch “Unfiltered”. Il riferimento potrebbe sorprendere i fan che hanno sempre pensato che gli unici fratelli di Paris fossero Prince, 24 anni, e Prince Michael II (soprannominato Blanket), 19.

Gli altri Jackson hanno accettato Omer Bhatti

Le voci su un figlio d’amore segreto di Michael Jackson sono state ulteriormente esacerbate quando il patriarca della famiglia Jackson, Joe Jackson, ha apparentemente confermato che Omer Bhatti era il figlio di Jackson. “Sì, sapevo che aveva un altro figlio, sì”, ha detto Joe a TV One (tramite ABC News) in un’intervista del 2009. “Sembra un Jackson, sa ballare come un Jackson. Questo ragazzo è un ballerino fantastico, in effetti insegna danza”. Allo stesso modo, anche i fratelli di Michael, Jermaine e Rebbie, hanno espresso affetto per Bhatti.

Nonostante questa dichiarazione, Bhatti evita l’idea di essere biologicamente imparentato con i Jackson, ma dice di sentirsi estremamente vicino agli altri figli del cantante di “Thriller”. “Mi considero un fratello maggiore perché quando è nato Prince, mia madre è stata assunta per fare la tata di Prince, e Paris, sono lì da quando era un bambino”, ha detto Bhatti durante un episodio di “Unfiltered” di Paris Jackson. Bhatti ha continuato spiegando che, sebbene non sia biologicamente imparentato con Michael Jackson, il suo amore per il defunto musicista è iniziato quando aveva solo 9 anni. “In seguito avrebbe detto che ero come una versione in miniatura di lui”, rifletté Bhatti. “E ho finito per andare in tour con lui. Mi sarei seduto, tipo, proprio sul palco”.

Bhatti trova la sua strada

Dopo la morte di Michael Jackon nel 2009, Omer Bhatti è rimasto a Los Angeles per qualche tempo per lavorare alla sua carriera musicale, secondo il Daily Mail (tramite ABC News). Il ballerino e rapper ha pubblicato diversi video musicali sul suo account YouTube ufficiale e diciamo solo che ha delle mosse!

Oggi, Bhatti sta viaggiando avanti e indietro tra gli Stati Uniti e la Norvegia, come mostrato sul suo account Instagram, e sta ancora perseguendo attivamente una carriera musicale. Il suo ultimo singolo “Meditation” è stato pubblicato nel 2019 e mostra i passi di danza ispirati a Jackson da Bhatti. Tuttavia, ritrovare la strada per tornare alla ribalta dopo la morte di Jackson non è stata la transizione più naturale.

“Devo dire che non mi piace la parola riflettori, ma dopo essere stato fuori dagli occhi del pubblico per un po’ e dopo essere tornato, ho scoperto che andava tutto bene, ma tutt’altro che eccitante come una volta”, Bhatti ha detto alla pubblicazione norvegese Vegan Norge nel 2021. Ha aggiunto: “Sono passato dal cercare sempre di vedere il risultato finale e l’obiettivo, e cercare di essere da qualche altra parte, per concentrarmi piuttosto sull’essere presente nel presente e godermi il momento qui e ora .”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui