Sembra che la co-protagonista di Shia LaBeouf Vanessa Kirby non si stia schierando a seguito delle accuse di abusi domestici di FKA Twigs. La causa del cantante del dicembre 2020 – in cui FKA Twigs ha accusato il Transformers protagonista di “batteria sessuale, aggressione e inflizione di angoscia emotiva”, per Il New York Times – apparentemente ha oscurato l’avventura dell’attore con Kirby. LaBeouf e La corona l’attrice recita l’una accanto all’altra in Pezzi di una donna, che racconta la storia di una coppia che lotta per guarire dopo aver perso un figlio durante il parto e descrive casi di violenza domestica.

Oltre alle affermazioni scioccanti di FKA Twigs, Il New York Times ha descritto altri due episodi di presunti abusi inflitti da LaBeouf all’ex fidanzata Karolyn Pho e all’ex moglie Mia Goth. Anche la cantante Sia venne avanti nel dicembre 2020 come vittima della presunta cattiva condotta di LaBeouf. Tuttavia, l’attore ha detto all’outlet via e-mail che “molte di queste accuse non sono vere”, aggiungendo che era “un membro sobrio di un programma in 12 fasi”. LaBeouf ha anche detto allo sbocco che era in terapia. Nonostante le affermazioni fatte contro di lui, nel dicembre 2020, è arrivata la notizia che usciva con l’attrice Margaret Qualley, che secondo quanto riferito è “innamorata” dell’attore, US Weekly.

Continua a scorrere per scoprire cosa ha da dire la sua co-protagonista sulle accuse.

Vanessa Kirby resta fuori dal dramma di Shia LaBeouf

Con le chiacchiere intorno a Shia LaBeouf, tutti gli occhi sono sui suoi Pezzi di una donna la co-protagonista Vanessa Kirby per far luce sulle scioccanti accuse contro l’attore. “Sono con tutti i sopravvissuti agli abusi e rispetto il coraggio di chiunque dica la propria verità”, ha detto Kirby I tempi il 3 gennaio 2021. “Per quanto riguarda le notizie recenti, non posso commentare un caso legale in corso”.

Sebbene Kirby abbia adottato un approccio diplomatico per affrontare la situazione, Netflix ha assunto una posizione più affermativa. Il film di Kirby e LaBeouf ha debuttato per la prima volta al Festival del cinema di Venezia nel settembre 2020 e uscirà su Netflix il 7 gennaio 2021, tuttavia, il servizio di streaming sembra aver preso le distanze da LaBeouf in seguito alle accuse di abuso. Nonostante abbia svolto un ruolo principale, Netflix ha rimosso tutte le tracce del nome di LaBeouf dal suo sito Web e dalla campagna di premi.

La decisione di eliminare il nome di LaBeouf dal film è stata presumibilmente alla luce delle accuse, ma il fatto che gli aspetti del film siano stranamente simili al racconto degli eventi della vita reale di FKA Twigs ha sicuramente sollevato alcune sopracciglia. Secondo I tempi, Il personaggio di LaBeouf costringe sua moglie a fare sesso e le lancia una pesante palla da allenamento. Nella causa di FKA Twigs, ha affermato che LaBeouf era sessualmente aggressivo e avrebbe imposto una quota di quanto spesso la coppia di allora doveva essere intima. Sembra che LaBeouf potrebbe dover aiutare i suoi fan a separare i fatti dalla finzione più che mai.

Se tu o qualcuno che conosci hai a che fare con abusi domestici, puoi chiamare la National Domestic Violence Hotline al numero 1−800−799−7233 o TTY 1−800−787−3224. È inoltre possibile trovare ulteriori informazioni, risorse e supporto su www.thehotline.org.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui