I fan e le celebrità adorano Jason Bateman. Jennifer Aniston non ha niente di negativo da dire sul suo partner cinematografico nel crimine. “È semplicemente delizioso”, ha detto a Rilevante. “Non c’è niente in lui che non sia comprimibile.” Non c’è da stupirsi che abbiano recitato in cinque film insieme. Ma non è solo Rachel del Perk ad essere schiacciante. Il Guardian ha salutato Bateman come “incredibilmente carino” e ha affermato che “ha la piacevole simmetria facciale di un modello da catalogo”. Cavolo, prendi una stanza.

Tuttavia, non è sempre stato la stella sdolcinata con il fattore di compressione; Bateman ha un vantaggio e sa come usarlo. Dopo i suoi giorni di “Sviluppo arrestato”, l’ex star bambino si è concessa “alcool per tutta la notte e abbuffate di droga” prima di entrare in AA. “Sono rimasto alla festa troppo a lungo”, ha ammesso al The Guardian. Dopo che sua moglie ha emesso l’ultimatum: festeggiare o essere genitori, Bateman ha cambiato la sua vita.

Ha scelto il secondo ma ha attinto al primo per la regia e la recitazione in “Ozark”. Secondo Netflix, interpreta Marty Byrde nel dramma cruento. Byrde è il tuo comune consulente finanziario per il riciclaggio di denaro sporco che va in giro trascinando la sua famiglia nella natura selvaggia e diventa un boss dello spaccio di droga. Inizialmente, la gente del posto che abita nella roulotte, come Ruth Langmore, è descritta come dei fuorilegge. L’impertinente, intelligente di strada di Langmore e da una famiglia con una storia criminale più lunga del loro arsenale di fucili a canne mozze. Grazie a Julia Garner, è anche il personaggio più importante dello show e una delle preferite dalle co-star. Ecco cosa ha detto Jason Bateman sul lavoro con Julia Garner.

Jason Bateman è sbalordito dalle capacità recitative di Julia Garner

Jason Bateman è uno di quegli attori e registi con cui le celebrità amano lavorare. Uno dei motivi è probabilmente perché fornisce sempre oggetti di scena dove sono dovuti gli oggetti di scena. “È una vita completa molto complicata quella che gestisce, e lo fa con grazia, gentilezza e calore verso i suoi amici più cari e con una persona che potrebbe incontrare quel giorno sul set”, ha detto entusiasta della cinque volte co-protagonista Jenifer Aniston a Varietà.

Bateman ha anche parlato con la sua collega membro del cast di “Ozark”, Julia Garner. “Il motivo per cui mi piace così tanto guardare la recitazione di Julia è la sua capacità di mostrare vulnerabilità, anche quando il personaggio è aggressivo”, ha detto a The Cut. Bateman ha elogiato il giovane attore per la sua consapevolezza sulla telecamera e le sfumature recitative. “[Garner has] un’incredibile capacità di essere molto precisi con un piccolo sguardo o gesto”, ha detto.

Il regista ha affermato che la “vulnerabilità” di Garner contrasta notevolmente con la sua intensa foga. “È tanto dolce quanto aspra, tanto bella quanto una bestia”, ha detto Bateman a The Hollywood Reporter nel 2020. “E la sua capacità di alternare tra quelle polarità … gli scrittori ci scrivono”. Anche Laura Linney, che interpreta la moglie di Bateman davanti alla telecamera, Wendy Byrd, è una grande fan. “Julia si lancia nel suo lavoro con abbandono”, ha detto a THR. Linney si è meravigliata della capacità di Garner di immergersi completamente nel personaggio e fare di tutto. “Infila il dito proprio nella presa”, ha detto Linney.

La carriera di Julia Garner è alle stelle dopo Ozark

“Ozark” è stato il catalizzatore per il lancio della carriera di Garner, rendendola una star in buona fede. Prima di interpretare Ruth Langmore in “Ozark”, Garner era apparso in numerosi film e serie TV. Tuttavia, ad eccezione di “The Americans”, ha sempre ottenuto piccoli ruoli o recitato in piccoli progetti indipendenti, secondo IMDb. Ora è un’attrice vincitrice di un doppio Emmy Award molto richiesta. Allora, qual è il prossimo passo per Garner?

“Vado dovunque sia la bella storia”, ha detto al New York Times. “Faccio parti strane: c’è sempre qualcosa che non va nel mio personaggio, o si trovano in una situazione davvero strana”, ha condiviso Garner. Questo è stato sicuramente il caso di “Inventing Anna”, dove interpretava la finta socialite Anna Delvey. Nel 2018, The Cut ha pubblicato la bizzarra storia vera di Anna Delvey, il cui vero nome è Anna Sorokin. Delvey era un’abile truffatrice che fingeva di essere un’erede russa per raccogliere i frutti della vita nell’élite sociale di New York. Secondo The Sun, Shona Rhimes ha acquistato i diritti e lo ha trasformato in uno spettacolo Netflix di successo.

“La cosa davvero interessante di Julia è che potrebbe essere uno degli attori più intellettuali che abbia mai incontrato”, ha detto Rimes a The Hollywood Reporter. “Lei è venuta a [the role] da un tipo di profilo molto psicologico”, ha continuato Rimes, elogiando il talento di Garner per arrivare al cuore di un personaggio e il suo eccellente accento russo. Bene, se la potenza di Hollywood Shona Rimes ti sta elogiando, allora sai che il futuro è luminoso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui