Il 27 giugno, Ewan McGregor ha dato il benvenuto a un figlio con la sua nuova compagna, Mary Elizabeth Winstead. Gli attori, che si sono incontrati per la prima volta sul set di “Fargo” nel 2016, hanno suscitato polemiche all’epoca perché hanno lasciato i rispettivi coniugi l’uno per l’altro. Secondo People, Winstead ha lasciato il marito da sette anni, Riley Stearns, e McGregor ha concluso il suo matrimonio di 22 anni con Eve Mavrakis.

McGregor e Winstead hanno tenuto nascosta la loro gravidanza e la nascita del loro figlio è stata resa pubblica solo quando la figlia 25enne di McGregor, Clara, ha fatto l’annuncio su Instagram. “Benvenuto al mondo fratellino [heart emoji] congratulazioni a mio padre e a Mary: questo è il regalo più grande”, ha detto, condividendo due foto di se stessa mentre tiene in braccio il fratellino Laurie.

Ma Clara McGregor non ha sempre sentito così bene la nuova ragazza di suo padre (e, probabilmente, giustamente). Quindi, come si sente davvero la figlia di Ewan McGregor per Mary Elizabeth Winstead? Abbiamo deciso di scoprire.

Clara McGregor una volta definì Mary Elizabeth Winstead “spazzatura”

Il divorzio non è mai facile, tanto meno per i bambini sorpresi nel mezzo della scissione. E, secondo Page Six, Clara McGregor – che all’epoca aveva 22 anni – si è resa pubblica e ha definito Mary Elizabeth Winstead “un pezzo di spazzatura”. Inoltre, secondo l’outlet, Winstead si è separata da Ewan McGregor per un po’ perché odiava avere l’etichetta di “rovina casalinga”. McGregor e la moglie Eve Mavrakis si sono persino riuniti per un breve periodo. Ma, negli ultimi tempi, Clara ha mitigato la sua opinione sulla nuova ragazza di suo padre.

“C’era stato molto da costruire e molto da affrontare, non per trovare scuse o altro, ma, sì, non è stato il mio momento migliore”, ha detto Clara, aggiungendo che sentiva che era il suo modo di difendere sua madre. “‘Ho detto come mi sentivo e non volevo scusarmi per questo. Non era il modo giusto di affrontare le cose, ma è una cosa difficile da capire quando senti di avere questa idea di cosa l’unità familiare è e poi avere quel cambiamento. È molto strano”. Siamo così felici che la famiglia possa riunirsi per celebrare questa nuova aggiunta. Benvenuta, Laurie!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui