La principessa Diana è stata a lungo oggetto di intrighi. Ma più persone oggi stanno familiarizzando con la sua vita controversa, per gentile concessione di “The Crown”. La serie Netflix di successo è stata pubblicata per la prima volta nel 2016 e ha rappresentato visivamente ogni fase del regno della regina Elisabetta II. Sebbene sia stato un successo sin dal primo giorno, nessuna stagione è stata più popolare di quella della sua quarta, quando la principessa Diana e il principe Carlo si incontrano per la prima volta.

La stagione 4 ha mostrato i primi giorni del loro infelice matrimonio, quando Diana (interpretata da Emma Corrin) ha scoperto che l’affinità di Charles (Josh O’Connor) per Camilla Bowles-Parker (Emerald Fennell) non era platonica. Il crescente sconforto di Diana ha poi portato a molteplici presunte relazioni, qualcosa che non è stata in grado di nascondere alla famiglia reale. In una scena durante “The Crown”, la principessa Anna (Erin Doherty) scherza con la regina (Olivia Colman) sulle relazioni extraconiugali di Diana… inclusa una con la sua guardia del corpo, sorprendentemente. Corrin, che interpretava Diana, ha detto a Tamron Hall durante un’intervista nel 2020 che mentre la serie è “in larga misura romanzata”, ha “le sue radici nella realtà”.

Nonostante fosse una battuta usa e getta in “The Crown”, l’uomo in questione era, in effetti, una parte molto più grande della vita di Diana rispetto a quanto lo spettacolo ha portato. Secondo i nastri vocali privati ​​con la principessa, ha persino pensato di scappare con lui.

La principessa Diana ha definito la sua guardia del corpo il “più grande amore” che abbia mai avuto

Non sorprende che la principessa Diana avesse molti ammiratori, ma forse il suo più controverso è stato il primo uomo a cui è stata legata sentimentalmente dopo Carlo. Nei nastri privati ​​registrati nel 1992 con il doppiatore di Diana e pubblicati dopo la sua morte, Diana ha rivelato che il suo “amore più grande” era la sua guardia del corpo, secondo Oprah Daily. Diana non solo ha espresso il suo essere “profondamente innamorata” dell’uomo, ma ha detto che era “abbastanza felice di rinunciare a tutto questo e di andare a vivere con lui”, cosa che apparentemente voleva anche lui. Sebbene non lo abbia nominato, si crede che l’uomo misterioso fosse Barry Mannakee, un ex ufficiale di polizia della Royal Protection Squad.

Nell’aprile 1985, il padre di due figli è stato assegnato a proteggere Diana mentre le tensioni coniugali tra lei e Charles aumentavano. Mentre le responsabilità di Mannakee includevano proteggerla da attenzioni indesiderate o danni fisici e accompagnarla in viaggio, i suoi affetti personali per la “principessa del popolo” sembravano andare oltre i suoi obblighi professionali, secondo The Sun.

Secondo l’esperta reale Tina Brown, Diana e Mannakee hanno stretto una stretta relazione durante un incidente di pesca al castello di Balmoral in Scozia. Brown scrive in “The Diana Chronicles” che dopo che Diana si è ferita con un amo da salmone, “È stato Mannakee a guidare la macchina, Mannakee, non suo marito, a consolarla”, secondo Oprah Daily. Da quel momento in poi, la guardia del corpo di Diana ha continuato a sostenerla emotivamente e la coppia ha persino flirtato pubblicamente l’uno con l’altro, il che non andava bene per lo staff reale.

Secondo quanto riferito, Barry Mannakee è stato licenziato per essersi avvicinato “troppo” a Diana

La principessa Diana non ha mai rivelato se la relazione tra lei e Barry Mannakee fosse fisica, ma un esempio lo suggerisce. L’esperta reale Tina Brown ha scritto che dopo che la coppia è stata catturata in una “posizione compromettente” nel 1986, Mannakee è stato licenziato, secondo Oprah Daily. Mentre membri dello staff reale come Ken Wharfe (successore di Mannakee come guardia del corpo) hanno affermato che era semplicemente una “spalla su cui piangere”, altri non sono d’accordo e hanno affermato che “aveva davvero una cotta per lei”, secondo news.com.au.

Allo stesso modo, l’ufficiale di cavalleria James Hewitt, con cui Diana aveva anche una relazione, ha affermato di avergli detto che erano amanti, secondo Oprah Daily. Ma poiché le persone all’interno del palazzo, incluso il principe Carlo, hanno colto la crescente intimità e il “comportamento troppo familiare” di Mannakee e Diana, il 38enne è stato trasferito alla Squadra di protezione diplomatica, secondo The Sun. Anche se, secondo i nastri di Diana, è stato “buttato fuori”. Nove mesi dopo, Mannakee morì in un incidente in moto.

Durante la sua apparizione al Festival di Cannes nel 1987, Diana ha detto di aver subito il “più grande colpo” della sua vita. Le è stato detto che la sua ex guardia del corpo era morta all’istante a seguito di una collisione. Nonostante sia stata soprannominata una tragedia, alcuni credevano che la moto di Mannakee fosse stata manomessa a causa della sua storia d’amore reale. Diana, stessa, era persino sospettosa e disse: “Si è scoperto tutto ed è stato buttato fuori. Poi è stato ucciso. Penso che sia stato buttato fuori”. Tuttavia, la morte di Mannakee è stata riesaminata durante l’inchiesta sulla morte di Diana ed è stata giudicata un tragico incidente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui