Da quando Demi Moore ha pubblicato il suo intimo libro di memorie, “Inside Out”, nel 2019, il pubblico ha visto un altro lato dell’attrice affascinante. Sebbene la sua infanzia difficile sia stata ben pubblicizzata, Moore ha scritto candidamente dei dettagli intimi della sua educazione, inclusi i tentativi di suicidio di sua madre e le lotte per l’abuso di sostanze della sua famiglia, secondo Persone. Come ha spiegato la star in un’intervista a “Good Morning America”, ha scritto il libro di memorie “per aiutare gli altri che potrebbero essere in difficoltà” e ha dedicato il libro a sua madre, così come alle sue tre figlie: Rumer, Tallulah e Scout Willis.

La dedica è un dolce cenno alla famiglia di Moore, con la quale ha avuto una relazione altalenante. In “Inside Out”, Moore ha discusso di un periodo in cui la sua festa ha creato un cuneo tra lei, il suo ex marito Bruce Willis e le loro figlie. “Immagino che la domanda fondamentale che mi si sia posta fosse: ‘Come sono arrivata qui?'”, ha detto Moore durante la sua intervista al GMA. “Voglio dire, da dove ho iniziato a quello che ho vissuto, dove sono stato, tipo, come sono arrivato qui?” Nel bel mezzo di quel periodo buio, Moore è entrata in riabilitazione “per dipendenza e un disturbo alimentare” dopo essere crollata a una festa nel 2012, e da allora ha lavorato per ripristinare la sua relazione con le sue figlie. Sebbene BuzzFeed abbia riferito che Rumer una volta è stata messa nella posizione imbarazzante di essere l’intermediaria quando le sue sorelle hanno evitato Moore, Rumer da allora ha parlato di quanto sia orgogliosa di sua madre.

Rumer Willis ha lottato con il matrimonio di sua madre

Rumer Willis e sua madre Demi Moore hanno una relazione non convenzionale, per non dire altro. Cominciamo dal fatto che Moore ha sposato Ashton Kutcher nel 2015, e che ha 15 anni più giovane di Moore e solo 10 anni più di Willis. Ciò ha messo le cose abbastanza a disagio per Willis, che ha rivelato in un’intervista con Howard Stern che “è stato decisamente strano per un momento”. Riferendosi al fatto che Kutcher una volta era la sua cotta adolescenziale, Willis ha prontamente strappato il suo poster dal muro una volta che sua madre ha iniziato a frequentarlo.

“Mi sento come se avessi detto a mia sorella che a un certo punto … ‘Va bene, beh, devo cancellarlo dalla lista”, ha aggiunto Willis. Per quanto riguarda chiunque si chieda se la relazione di Moore con Kutcher abbia complicato le cose con Willis, la risposta è sì. In particolare, Willis si è offesa per il modo in cui sua madre sembrava “disperata” di avere un altro bambino con Kutcher, secondo Fox News.

Nel 2019, Willis è apparsa in un episodio di “Red Table Talk” di Jada Pinkett Smith in cui ha spiegato come il matrimonio di Moore con Kutcher ha danneggiato la sua autostima. “Per gran parte di quel tempo, specialmente con Ashton, ero così arrabbiato perché sentivo che qualcosa che era mio mi era stato portato via”, ha detto Willis. “Quando [Demi] voleva avere un altro bambino e poi non stava succedendo … era come, “Oh, beh, non siamo abbastanza”. Dopo che Moore ha abortito, è stato abbastanza per scacciare Willis di casa. “[I thought] ‘Perché [is Demi] così disperato di avere un altro bambino?’ Non potevo sopportare l’idea”, ha spiegato Willis.

Rumer Willis ha fatto la chiamata di emergenza quando sua madre ha avuto una ricaduta

L’aborto spontaneo di Demi Moore è stato l’inizio della fine del suo matrimonio con Ashton Kutcher. Dopo il divorzio della coppia, il Daily Mail ha riferito che Moore è stato portato d’urgenza in ospedale dopo aver subito convulsioni. A quel tempo, avrebbe fumato cannabis sintetica a una festa davanti a sua figlia, Rumer Willis. Durante un episodio di “Red Table Talk”, Willis ha rivelato di essere stata lei a chiamare i servizi di emergenza sanitaria. Non sarò nella stanza”, ha detto alla conduttrice Jada Pinkett Smith. “Sentirò la colpa di questo per il resto della mia vita, o sarò lì e vedrò questa immagine di mia madre che non mi toglierò mai dalla testa”.

Per fortuna, Willis sente di aver fatto la scelta giusta (letteralmente) ottenendo l’aiuto di sua madre e oggi non potrebbe essere più orgogliosa della guarigione che Moore ha fatto. Dopo che Moore ha pubblicato la sua autobiografia, “Inside Out”, nel 2019, Willis ha elogiato la “vulnerabilità e l’onestà” di sua madre. “Ciò per cui rispetto davvero [Demi] è che non è mai la vittima nelle sue storie”, ha detto Willis in “The Talk”. “Si assume la responsabilità. Lei si assume la responsabilità. Questa è la sua prospettiva, la sua storia. …Si sta permettendo di mostrare a tutti che puoi affrontare alcune cose davvero difficili e difficili e … essere ancora qualcuno che sta prosperando.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui