Potremmo ricevere una commissione sugli acquisti effettuati dai link.

Questo articolo include menzioni di aggressioni sessuali e abusi sessuali su minori.

Keke Palmer è diventata famosa dopo aver recitato nel film del 2006 “Akeelah and the Bee”, e da allora ha ottenuto molto nel corso della sua carriera. La poliedrica star si è dilettata nella musica e nella moda e possiede persino la sua etichetta discografica. Durante un’intervista del 2018 con Billboard, l’attore e musicista ha parlato della mossa inaspettata di avviare un’etichetta discografica. “Per me, sono entrato e uscito dal sistema musicale da quando avevo 12 anni quando ho firmato il mio primo contratto discografico”, ha spiegato Palmer. “Si tratta di potenziare me stesso. Mi sono sempre sentito sfruttato. Mi ha davvero depresso per un po’ come artista”. L’ex star bambina è stata aperta su gran parte di queste difficoltà nel corso degli anni.

Nonostante le varie sfide, l’attore sta raggiungendo i suoi obiettivi di carriera. Nel 2022, Palmer ha spiegato a People di essere ispirata dalle icone delle celebrità intelligenti per il business. “Abbiamo un pizzico di Oprah lì dentro”, ha detto alla rivista. “Abbiamo un pizzico di Queen Latifah. Abbiamo un pizzico di Ron Howard. Abbiamo un pizzico di Jordan Peele. Sto solo cercando di mischiare tutto. Un po’ anche Dick Clark. Forse un po’ Desi Arnaz. Tyler Perry per certo. Anche un po’ di Walt Disney.”

Nel libro dell’attore, “I Don’t Belong to You”, parla dei suoi umili inizi e di come le difficoltà che ha affrontato l’hanno portata dove è oggi. Diamo un’occhiata ai tragici dettagli su Keke Palmer che è stata disposta a condividere nel corso degli anni.

A Keke Palmer è stata diagnosticata la PCOS

Keke Palmer è tra le tante persone che soffrono di sindrome dell’ovaio policistico (PCOS). Secondo la Johns Hopkins Medicine, la PCOS fa sì che le ovaie “producano una quantità anormale di androgeni”. Questo squilibrio ormonale può causare una serie di sintomi, tra cui cisti ovariche, infertilità, acne e altro ancora. Palmer ha condiviso su Instagram che la sua acne ormonale l’ha portata a scoprire di avere la PCOS. Ha condiviso le foto del suo viso senza trucco in un post che descriveva in dettaglio il suo viaggio. “La sindrome dell’ovaio policistico mi ha attaccato dall’interno per tutta la mia vita e non ne avevo idea”, ha scritto l’imprenditore nella didascalia del post.

Palmer ha continuato spiegando che ha dovuto prendere in mano la sua salute per ricevere una diagnosi corretta. “Ho provato TUTTO”, ha scritto l’attore. “Ho fatto Accutane DUE VOLTE. La gente dice di bere acqua, avere una dieta migliore, ma ho fatto tutto questo, ho mangiato tutte le cose ‘giuste’, i miei esami del sangue andavano bene. Ma mi ci è voluto per dare un’occhiata personale alla mia famiglia che ha una storia di diabete e obesità, per capire cosa mi stesse realmente accadendo”. Ha anche provato empatia con gli altri a cui è stata diagnosticata la PCOS, il che ha spinto i commentatori a condividere le proprie storie.

Un fan ha messo a disagio Keke Palmer

Le celebrità hanno spesso incontri strani con i fan, ma Keke Palmer ha descritto un’esperienza particolarmente inquietante nel 2022. “No significa no, anche quando non riguarda il sesso”, Palmer twittato. “Ero al bar l’altro giorno e questa ragazza mi ha chiesto tre volte una foto e io le ho detto tre volte gentilmente che non volevo [to] portane uno con lei. Ha comunque preceduto di filmarmi contro la mia volontà..” I fan preoccupati hanno inondato le risposte della star. Molti utenti hanno toccato l’argomento dei fan che invadono la privacy delle star. Una persona ha scritto in parte: “Possiamo per favore fermarlo? TUTTI hanno diritto alla privacy. Anche le celebrità. È così distorto in questo momento che le persone credono davvero di avere diritto a te, quando non sei in orario”.

Quando le celebrità denunciano il comportamento dei fan, vengono spesso criticate. Sebbene molti spettatori possano aver pensato che Palmer avesse il diritto di criticare il fan invasivo, temeva di aver ricevuto un contraccolpo. “Se fossi andato su di lei mi sarei sbagliato, quindi ho riso nervosamente mentre la mia privacy era invasa”, ha detto ha scritto in una risposta al suo tweet originale. L’attore ha continuato la conversazione su Instagram, scrivendo in parte: “Creare confini a volte può essere così difficile, ma quando la gente per favore o cerca sempre di evitare conflitti, ogni volta ti deludi …” Palmer ha detto in precedenza al New York Times che , sotto la pressione dei fan che volevano foto, “Sono arrivato al punto in cui ho smesso di andare in posti”.

L’attore ha subito “intimidazioni sessuali” sul set con Trey Songz

Il musicista Trey Songz ha affrontato accuse di aggressione sessuale nel febbraio 2022 (un caso è stato archiviato ad aprile, secondo Persone), e si scopre che Keke Palmer potrebbe aver cercato di mettere in guardia il mondo sul presunto comportamento della star. Nel 2017, Palmer è andata su Twitter per rivelare di essere stata filmata e descritta nel video musicale “Pick Up the Phone” di Songz senza il suo consenso. “Solo perché dai a qualcuno cibo e alcol e getta un po’ di intimidazione sessuale non significa che si piegheranno”, ha detto Palmer in un tweet cancellato da allora (tramite Billboard). La situazione era così sconvolgente che Palmer dovette nascondersi in un armadio. “Eppure, da giovane mi mancavi ancora di rispetto, che conosci da quando aveva DODICI anni. ANCORA, hai sfidato i miei desideri e, a tua volta, hai mostrato la tua mancanza di rispetto per un marchio che mi ha richiesto quattordici anni per costruire e mettermi in il video contro la mia volontà”, ha detto.

Songz ha risposto ai tweet di Palmer e, sfortunatamente per l’attore, non si è assunto la responsabilità delle sue presunte azioni. “Babygirl buggin. Punto in bianco. Ho ricevuto il mio numero, avrei potuto chiamare, visto le telecamere e le luci, sentito l’azione”, il musicista twittato. Songz ha continuato insistendo affinché Palmer lo contattasse usando il suo numero di telefono anziché tramite Twitter, quindi sembra che non abbia apprezzato il contraccolpo dei social media. Tuttavia, Palmer ha detto a Larry King di aver dato un chiaro “no” al produttore del video, all’assistente e allo stesso Songz.

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web della rete nazionale di stupri, abusi e incesto oppure contatta la National Helpline di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

Keke Palmer è stato maltrattato da un cugino più grande

Keke Palmer ha parlato della sua infanzia oscura nel suo libro di memorie, “Non appartengo a te: calma il rumore e trova la tua voce”. Nel libro, ha rivelato di essere stata molestata da una cugina da bambina. Ha spiegato in un’intervista del 2017 con Vibe che vivere in povertà significava che non aveva accesso alle risorse necessarie per elaborare l’abuso. “Voglio dire, ma questo è il problema in queste povere comunità. Se fossi stato a Beverly, cazzo di Hills, i tuoi genitori ti avrebbero messo in terapia e avresti preso un sacco di Xanax e nessuno avrebbe sentito parlare del merda”, ha detto Palmer. “Non è quello che succede nel ‘cappa”.

Ha continuato descrivendo in dettaglio il ciclo di abusi che esisteva all’interno della sua famiglia. Alla domanda su suo cugino maggiore, Palmer ha detto: “Sì, era più grande. Ma anche lei è stata molestata. E sua madre ha molestato mia madre quando mia madre era più giovane. Quindi è quello che sto cercando di dirti. Questo è il merda che succede…” In quella stessa intervista, l’attore è stato portato alle lacrime ricordando gli eventi, quindi sembra che sia ancora in fase di guarigione. Ha scritto nel suo libro che ci è voluto molto tempo per capire come fosse stata colpita dall’abuso.

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web della rete nazionale di stupri, abusi e incesto oppure contatta la National Helpline di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

La star di Scream Queens è cresciuta in povertà

A differenza di molti dei suoi coetanei, Keke Palmer non è nata in fama o ricchezza. Palmer ha parlato della sua umile educazione nelle sue memorie: “Non ti appartengo”. Entrambi i suoi genitori hanno lavorato per sostenere la famiglia, ma ci è voluto del tempo prima che si rimettessero in piedi e abbandonassero gli alloggi sovvenzionati. Palmer ha spiegato che sua madre lavorava come insegnante mentre suo padre, che aveva studiato comunicazione, lavorava in una fabbrica. Il duro lavoro dei suoi genitori alla fine ha dato i suoi frutti e la famiglia è riuscita a sfuggire alla povertà. “Si era finalmente fatto strada fino al front office, un obiettivo che aveva sempre avuto”, ha scritto la star, riferendosi al successo di suo padre. “Dopo sette anni, aveva ottenuto la grande promozione che voleva nel suo lavoro e questo gli ha permesso di possedere la nostra prima casa!”

Questo fu l’inizio del viaggio verso la fama di Palmer. Ha scritto che la sua famiglia alla fine è stata in grado di trasferirsi in California, dove si è concentrata sulle audizioni per ruoli di recitazione. Sembra che i genitori della star abbiano preso la decisione giusta, perché la loro figlia ora ha un patrimonio netto stimato di $ 7,5 milioni e una lunga lista di riconoscimenti, tra cui la sua impressionante filmografia, la sua vittoria ai Primetime Emmy e sei NAACP Image Awards. Sebbene abbia sperimentato depressione e ansia durante il suo viaggio, Palmer usa la sua piattaforma per responsabilizzare i giovani. “Vengo dal ‘cappuccio, ed è questa la cosa bella, e non voglio nasconderlo alle altre bambine che vengono dal cappuccio”, ha detto al dottor Oz.

Se tu o qualcuno che conosci sta lottando con la salute mentale, contatta il Linea di testo di crisi scrivendo a HOME al 741741, chiama il Alleanza nazionale sulle malattie mentali linea di assistenza al numero 1-800-950-NAMI (6264), o visitare il Sito web dell’Istituto Nazionale di Salute Mentale.

Il magnate degli affari ha sperimentato il colorismo

Keke Palmer ha sperimentato il colorismo e il razzismo non solo durante la sua infanzia, ma anche a Hollywood. Durante un’intervista per TheGrio, la star ha rivelato di aver sviluppato per la prima volta insicurezze sulla sua carnagione a causa dei bulli in classe. “Mia madre è stata molto incoraggiante per me da bambina”, ha spiegato Palmer durante l’intervista. “Venivo preso in giro a scuola solo per essere l’unica ragazza di colore nella mia classe. … A volte si prendevano gioco dei miei capelli e del modo in cui parlavo. … A volte sarei triste”. Fortunatamente, sembra che la madre dell’attore abbia fatto uno sforzo per ricostruire la fiducia di sua figlia perché ha continuato a condividere: “Mia madre mi ha sempre incoraggiato e mi ha fatto sentire orgoglioso di chi sono perché tutti sono belli a modo loro”.

Sebbene Palmer sembrasse avere un forte sistema di supporto, la sua autostima era ancora fortemente influenzata dal bullismo. Parlando all’Hollywood Confidential Panel nel 2013, ha rivelato: “Quando avevo tipo 5 anni pregavo per avere la pelle chiara perché sentivo sempre quanto fosse carina quella ragazzina dalla pelle chiara, o sentivo che ero carina avere la pelle scura. È stato solo all’età di 13 anni che ho imparato davvero ad apprezzare il colore della mia pelle e a sapere di essere bella” (via BET). Sfortunatamente, a Palmer è stato probabilmente ricordato questo bullismo quando è entrata per la prima volta a Hollywood. Ha spiegato a TheGrio che non ha visto molte donne con la sua carnagione prenotare ruoli importanti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui