Il cast di Duck Dynasty sul tappeto rosso

Questo articolo contiene riferimenti ad abusi sui minori, abusi sessuali, problemi di salute mentale, abuso di sostanze e disturbi alimentari.

Famosa per le barbe che avrebbero fatto vergognare gli irsuti membri degli ZZ Top, per le opinioni ultra-conservatrici su tutto, dagli aborti alla comunità LGBTQ, e, naturalmente, per la loro capacità di sparare a piccoli uccelli acquatici indifesi, la famiglia “Duck Dynasty” era una di quelle tra i più adatti ai tabloid emersi dal pool di reality degli anni 2010.

Originario della città di West Monroe, in Louisiana, il clan Robertson ha goduto di un programma di cinque anni su A&E, attirando la cifra record di 11,8 milioni di spettatori per la loro quarta stagione di apertura nel 2013. E grazie al loro fenomenale successo, diversi spin-off televisivi, un grande , e presto seguì una fortuna stimata intorno ai 400 milioni di dollari.

Ma le cose non sono sempre andate bene per i genitori Phil e Kay, i loro figli Jase, Jep e Willie e i vari membri allargati della loro famosa famiglia. Dalle battaglie contro l’abuso di sostanze e i problemi matrimoniali ai problemi medici e alle esperienze di pre-morte, ecco uno sguardo alle 14 tragedie che hanno colpito i cacciatori di anatre più famosi del mondo.

Jep Robertson è stato molestato da bambino

Jep Robertson indossa un abito sul tappeto rosso

Nel 2015, Jep Robertson ha coraggiosamente rivelato, nella sua autobiografia condivisa “Il buono, il cattivo e la grazia di Dio: ciò che l’onestà e il dolore ci hanno insegnato su fede, famiglia e perdono”, di essere stato molestato da bambino da un uomo più grande. compagna di classe. Ed era un segreto che aveva tenuto nascosto anche al resto della sua famiglia “Duck Dynasty” per diversi anni.

Robertson, coautore del libro insieme alla moglie Jessica, ha spiegato che l’esperienza traumatica è avvenuta durante un viaggio in autobus scolastico all’età di soli sei anni: “Una ragazza più grande ha iniziato a sedersi accanto a me. All’inizio sembrava dolce… mi piaceva “Siediti dietro così veniva a sedersi con me. Dopo un po’ la ragazza ha cominciato a fare cose strane. Mi prendeva le mani e le infilava sotto la maglietta e mi diceva che le stavo facendo il solletico. Poi ha cominciato a farmi tirare Mi sono abbassato i pantaloni. È stato imbarazzante. Non sapevo cosa stesse succedendo, ma sapevo che qualcosa non andava. “

Quando Entertainment Tonight gli ha chiesto perché non lo avesse detto alla sua famiglia in quel momento, la star del reality ha risposto: “Penso che alla fine non volevo che mia madre e mio padre pensassero di aver fatto qualcosa di sbagliato, e non l’hanno fatto”. Robertson ha anche detto di aver tentato di relegare l’incidente così profondamente nella sua mente che, per un po’, ha finito per dimenticarsene.

Lisa Robertson è stata molestata da bambina

Lisa Robertson posa per le telecamere

In una delle tante rivelazioni scioccanti fatte nel libro del 2014 “The Women of Duck Commander: Surspiring Insights from the Women Behind the Beards About What Makes This Family Work”, Lisa Robertson ha parlato degli abusi sessuali subiti dall’età di sette anni. E l’uomo responsabile era un membro della sua famiglia tossicodipendente.

Lisa, che è sposato con Alan Robertson, ha scritto: “Sfortunatamente, quella persona viveva con i miei nonni, quindi dovevo vederlo spesso. Poiché passavo così tanto tempo a casa dei miei nonni, ero una facile preda per lui. Il mio primo ricordo di essere stata molestato è stato all’età di sette anni quando ha iniziato a farmi delle cose, cose che mi facevano sentire cattiva e sporca.”

Purtroppo, Lisa ha continuato a essere molestata fino all’adolescenza e non l’ha detto a sua madre e a suo padre finché non è diventata lei stessa un genitore. Ma la star dei reality ora spera che discutendo la questione in pubblico, possa aiutare gli altri: “Voglio che tutti i sopravvissuti agli abusi sappiano che hanno speranza. Possono avere speranza per una completa guarigione, speranza per grandi relazioni e speranza per una meravigliosa vita futura.” vita, libera dagli effetti persistenti del trauma che hanno subito.”

La dipendenza dal porno di Jep Robertson ha quasi messo fine al suo matrimonio

Jep e Jessica Robertson posano

Nel loro rivelatore libro di memorie condiviso “Il buono, il cattivo e la grazia di Dio”, Jep e Jessica Robertson hanno rivelato che il loro matrimonio era quasi andato in pezzi. E la colpa era dell’abitudine del primo di guardare il porno online.

In un’intervista con Fox News, Jessica ha spiegato di aver quasi chiesto il divorzio dopo aver scoperto la dipendenza del marito: “Come donna, ancora una volta, mi sono sentita come, ‘Non sono degna di essere amata, non sono abbastanza per Voi.’ Quelle insicurezze ritornano anche dall’infanzia e dall’adolescenza. Come donna, è così che mi sentivo. Mi sentivo molto mancata di rispetto ed è stato un momento molto difficile per il nostro matrimonio.”

Per fortuna, la coppia è riuscita a superare questo grosso ostacolo grazie ad una combinazione di sessioni di fede e di terapia. Alla domanda sul perché abbiano deciso di aprirsi su un argomento così personale, Jep ha risposto: “Non molti uomini ne parlano e succede abbastanza spesso. Dobbiamo essere in grado di uscire allo scoperto e parlarne in modo che non accada”. ancora una volta e per gli altri che l’hanno attraversato, essere aperti e parlarne in modo che possano andare avanti con le loro vite.”

Kay Robertson è stata attaccata dal suo stesso cane

Kay Robertson posa per le telecamere

La matriarca di “Duck Dynasty” Kay Robertson è famosa per il suo amore per i cani. Ma uno dei suoi amici canini l’ha lasciata bisognosa di cure mediche quando le ha staccato un pezzo del labbro durante un incidente nel cuore della notte.

Mentre appariva nel podcast “Unashamed”, il marito Phil Robertson ha rivelato che Kay è stata morsa dal loro animale domestico Bobo dopo aver tentato di dargli il bacio della buonanotte. “Ho detto: ‘Muovi quello straccio un minuto'”, ha dichiarato la star del reality nel momento in cui è stato svegliato dalla moglie macchiata di sangue. “Si toglie lo straccio dalla faccia e io le guardo il labbro superiore, [it] era diviso in due, circa un quarto di pollice. E’ un grosso taglio. Del suo labbro inferiore, sul lato destro, era sparito solo un pezzo. Sanguinare copiosamente è un eufemismo.”

Apparentemente Kay credeva che Bobo fosse completamente sveglio quando cercò di dargli un po’ di affetto. Ma il cane, che era nel bel mezzo di un pisolino, fu così sorpreso che istintivamente si lanciò verso di lei. “Conosco bene mio padre”, è intervenuto il figlio Jase Robertson. “Ho pensato: ‘Se mio padre accompagnasse mia madre in ospedale, sarebbe una brutta cosa.’ Questo è lo stesso ragazzo che, se non hai una parte del corpo staccata o non stai sanguinando copiosamente, dice: “Oh, stai bene”. Fortunatamente, dopo che i medici le hanno suturato il labbro, Kay ha fatto un recupero completo.

Il figlio di Si Robertson soffre di disturbo da stress post-traumatico

Si Robertson sul tappeto rosso

Si Robertson è diventato un convinto sostenitore del fatto che i veterani ricevano migliori cure nel dopoguerra. Ed è una questione che gli sta a cuore. Mentre promuoveva il suo libro di memorie del 2018 “Si-Renity”, la star di “Duck Dynasty” ha rivelato che suo figlio Scott Robertson soffriva di disturbo da stress post-traumatico a causa dei suoi otto tour in Iraq.

“Non ci avevo pensato finché un giorno non ha avuto uno di quegli episodi”, ha spiegato Si a Fox News. “Sua moglie mi ha chiamato e sono andato ad aiutarla perché era fuori di testa. E dopo abbiamo iniziato a parlare e lui ha detto: ‘Papà, devi capire, ho tre anni di quella vita nella mia vita’. mente.'”

Si, lui stesso un veterano del Vietnam, ha anche rivelato nel suo primo libro, “Si-cology 1: Tales and Wisdom from Duck Dynasty’s Favorite Uncle”, che Scott aveva lottato con molti altri problemi durante la crescita. È rimasto danneggiato al cervello dopo aver sofferto di un problema al fegato poco dopo la nascita e dall’età di cinque anni ha iniziato ad avere pensieri suicidi. Si ha scritto: “Il suo comportamento era davvero irregolare da bambino. Quando Scott si stancava, buttava fuori le braccia e cadeva all’indietro”.

Jessica Robertson ha lottato contro i disturbi alimentari

Jessica Robertson sul tappeto rosso

Jessica e Jep Robertson certamente non sembrano trattenere nulla nel loro libro di memorie congiunto, “Il buono, il cattivo e la grazia di Dio”. Mentre quest’ultimo parlava della sua dipendenza dal porno e di essere stato molestato da bambino, il primo ha anche rivelato di aver sofferto di un disturbo alimentare.

“Penso che molte ragazze abbiano difficoltà con questo”, ha detto Jessica in un’intervista con Entertainment Tonight. “Non mangerei nulla che contenga grassi. Arriverei addirittura a prendere latte scremato in polvere perché contiene grassi.” Ma nel libro stesso, la star del reality ha spiegato che la situazione era un po’ più estrema.

“Ho iniziato a ridurre drasticamente le calorie e ad allenarmi sempre più duramente”, ha scritto Jessica. “Utilizzavo una calcolatrice per tenere traccia delle calorie che mangiavo e talvolta preparavo un pasto con solo pochi marshmallow o una ciotola di cereali a basso contenuto calorico.” Questo comportamento preoccupante è iniziato nella sua adolescenza, quando ha incontrato per la prima volta il suo pastore giovanile, un uomo più anziano responsabile di un altro capitolo traumatico della sua vita.

La tenuta di Willie Robertson è stata presa di mira in una sparatoria

Willie Robertson sul campo da golf

Willie Robertson e la sua famiglia rimasero scossi nel 2020 quando le loro case furono prese di mira in una sparatoria. Secondo la star di “Duck Dynasty”, circa dieci colpi sono stati sparati nella sua tenuta a West Monroe, uno dei quali ha perforato la finestra della camera da letto della proprietà dove risiede il figlio John Luke Robertson con la sua dolce metà e il loro bambino.

Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito nell’incidente e, poco dopo, Daniel King Jr. è stato arrestato e accusato di un crimine di negligenza nei confronti del conteggio della famiglia e di un altro di aggressione aggravata mediante sparatoria. Ma il calvario dei Robertson non finì qui. Sorprendentemente, l’uomo che presumibilmente aveva sparato proiettili nella loro residenza li ha poi denunciati per diffamazione.

Sì, King Jr., che secondo quanto riferito avrebbe anche colpito un’altra casa durante la sparatoria, ha sostenuto (tramite Fox News) che le dichiarazioni dei Robertson sul crimine erano “calcolate, false e, in definitiva, diffamatorie”. Il nativo della Louisiana affermò che, di conseguenza, la sua reputazione era stata diminuita, e così chiese i danni sia al clan “Duck Dynasty” che all’ufficio dello sceriffo della parrocchia di Ouachita.

I figli Robertson hanno avuto un’infanzia difficile

I fratelli Robertson in posa

Il clan “Duck Dynasty” non ha mai avuto paura di parlare dei tempi in cui il patriarca Phil Robertson era tutt’altro che un membro della società timorato di Dio e dalla vita pulita. Se hai visto “The Blind”, il film basato sulla fede che si ispira alla sua vita reale, per esempio, allora saprai già che una volta ha buttato via moglie e figli piccoli dalla loro casa condivisa durante una sessione particolarmente ubriaca.

In un’intervista con Christian Headlines, Alan Robertson ha confermato che non si trattava certo di un caso di licenza artistica: “Hanno davvero centrato la scena del momento chiave quando ci ha cacciato. Pioveva, eravamo in pigiama, avevamo paura, e la mamma piangeva. E così è stato, sai, questo momento di grande emozione.”

Alan, che ha avuto a che fare anche lui con diversi problemi di abuso di sostanze, ha parlato (tramite il Christian Post) dei problemi di suo padre mentre la coppia predicava a una riunione della Saddleback Church nel 2013: “Mio padre purtroppo si innamorò dell’alcol e ha iniziato a correre con un gruppo di persone che hanno portato la nostra giovane famiglia su una brutta strada. Per i primi 10 anni della mia vita, per me e i miei fratelli, è stato molto difficile.”

Brighton Robertson ha perso una giovane nipote e un nipote

Brighton Robertson sul tappeto rosso

Brighton Robertson, sposata con la star di “Duck Dynasty” Reed Robertson, è rimasta addolorata nel 2023 quando ha perso sia una nipote che un nipote in un incidente stradale mortale. Bryn e Harrison Thompson, rispettivamente di nove e sette anni, sono stati uccisi durante un viaggio nella loro scuola a Rayville, in Louisiana, che ha lasciato anche il fratello Hayes e la mamma Kasey bisognosi di cure mediche.

La tragedia è avvenuta quando un semirimorchio, con tanto di rimorchio per il grano che trainava, ha tamponato il SUV della famiglia provocandone l’incendio. La suocera di Brighton, Missy Robertson, è presto andata su Instagram per rendere omaggio. Accanto a diverse foto di Bryn e Harrison, ha scritto: “Perdere un figlio in una tragedia inaspettata è travolgente. Perderne due contemporaneamente è inimmaginabile”.

Il reality show ha anche rivelato come le credenze religiose della famiglia abbiano giocato un ruolo vitale nel processo di elaborazione del lutto: “Ho visto la fede della loro mamma nel Signore per tutta la settimana. L’ho sentita dire: ‘Dio è stato così buono con noi. così così buono.’ Ho anche visto i miei figli, nel loro dolore, correre in aiuto del fratello e della cognata di Brighton e usare ogni grammo di forza per aiutarli a superare questi giorni.”

Jessica Robertson è stata curata dal suo primo marito

Jessica Robertson sorridente sul tappeto rosso

Nel 2001, Jessica Robertson percorse la navata con il bambino della famiglia “Duck Dynasty”. Ma Jep Robertson non era il primo uomo con cui aveva scambiato i voti. Sì, la star del reality era stata precedentemente sposata con il suo pastore giovanile.

Nel suo libro di memorie condiviso, “Il buono, il cattivo e la grazia di Dio”, Jessica ha rivelato come essenzialmente fosse stata curata dal suo primo marito, con l’uomo senza nome in questione che rivelava di provare sentimenti romantici per lei mentre si avvicinava il suo ultimo anno di liceo. Il favorito di A&E ha ammesso di sentirsi “incerto e spaventato” in quel momento, ma è stato attivamente incoraggiato a perseguire la situazione: “Ho anche iniziato a sentire che avrei dovuto innamorarmi di lui anche se non lo ero. Tutti ha detto che ero la ragazza più fortunata del mondo ad averlo catturato.”

Jessica ha finito per sposare il pastore all’età di soli 18 anni, uno sviluppo che finora ha tenuto segreto ai suoi quattro figli: Lily, Merritt, Priscilla e River. Ma nel giro di un anno la coppia si rivolse ai tribunali per il divorzio. Parlando a Entertainment Tonight, ha spiegato: “Non che fossi sempre depressa, ma ero semplicemente infelice. E quindi lasciare il matrimonio è stata una mia scelta – la colpa era totalmente mia, ma sì, dopo mi sono sentita un po’ senza speranza”. .”

I Robertson furono costretti a organizzare un intervento per Jep

Jep Robertson sul tappeto rosso

Proprio come suo padre Phil, lo zio Si e il fratello Alan, Jep Robertson ha avuto i suoi problemi con l’abuso di sostanze. In effetti, le cose andarono così male quando aveva appena vent’anni che la sua famiglia sentì di non avere altra scelta se non quella di organizzare un intervento.

In un’intervista con “I Am Second”, Jep ha rivelato di aver iniziato a frequentare il pubblico sbagliato dall’età di 18 anni e, ben presto, di prendere di tutto, incluso uno spinello immerso nella formaldeide noto come “wet daddy”. – su cui avrebbe potuto mettere le mani. Ricordando il momento più spaventoso che ha vissuto a causa della sua dipendenza dalla droga, la star di “Duck Dynasty” ha detto: “Ricordo di essermi svegliato una notte. Avevo una gamba nella portiera del mio camion, ed era su una strada sterrata, ed ero tutto scuoiato. su… E ho guidato da qualche parte quella notte, e fino ad oggi, non so cosa ho fatto quella notte. Spero di non aver investito qualcuno. Non lo so.”

Anche questo incidente da incubo non ispirò Jep a smettere di indulgere. Ma alla fine, ha ottenuto la motivazione di cui aveva così disperatamente bisogno quando si è presentato a una riunione di famiglia a casa dei suoi genitori. Lì gli fu detto che avrebbe dovuto rimettersi in sesto e seguire Dio oppure continuare da solo il suo cammino verso l’autodistruzione. Jep ha spiegato: “Sono caduto in ginocchio e ho iniziato a piangere e ho detto: ‘Perché ci avete messo così tanto tempo?'”

Mia Robertson ha dovuto sottoporsi a più di una dozzina di interventi chirurgici

Mia Robertson alla conferenza stampa

Nel 2023, Mia Robertson, la figlia delle star di “Duck Dynasty” Missy e Jase Robertson, ha dovuto sottoporsi a un intervento chirurgico per il labbro leporino e il palato leporino. Sorprendentemente, questa è stata la quindicesima procedura di questo tipo per la giovane da quando è stata accolta nel mondo 20 anni prima.

Poco prima di andare in ospedale, Mia ha pubblicato su Instagram: “Vorrei poter dire che mi abituo ai miei interventi chirurgici, ma non lo faccio mai. Domani avrebbe dovuto essere il mio primo giorno del secondo anno di college, ma il Signore aveva altri piani. Invece di svegliarmi nella mia nuova stanza del dormitorio, diretto alle mie nuove lezioni, mi ritroverò ad affrontare un mese di dolore e debolezza.”

Quasi un decennio prima, Missy aveva dichiarato al Christian Post di ritenere che il difetto congenito di sua figlia, che secondo quanto riferito colpisce un neonato su 1600, sia tutto parte del piano di Dio: “Guardando indietro, soprattutto negli ultimi due anni, vediamo sicuramente ragioni per Lui che ci permette di affrontare tutto questo e che permette a Mia di affrontare il dolore e le sfide che ha nella sua vita. Vuole aiutare le altre persone. Per me, questo parla non solo della sua grandezza, come individuo, ma riguardo alla grandezza del nostro Dio nel vedere qualcosa in una bambina, molto prima che nascesse, che potrebbe aiutare a influenzare le persone e ad avvicinarle a Lui. Chi sono io per mettere in dubbio questo riguardo a Lui?”

Lisa Robertson ha avuto un aborto da adolescente di cui ora si rammarica

Alan e Lisa Robertson in posa

All’età di 16 anni, Lisa Robertson scoprì di essere incinta del figlio di un ragazzo che, come descrisse nel suo libro di memorie (tramite E! News), era “abbastanza grande per comprare alcol e droghe”. Ma mentre il padre era felice di apprendere la notizia, i suoi genitori avevano una reazione molto diversa.

Parlando alla Louisiana Christian University nel 2023, il favorito di “Duck Dynasty” ha ricordato: “Non avevo nessuno con cui parlare. L’ho detto ai miei genitori. Non dimenticherò mai lo sguardo di delusione sul volto di mio padre”. Sua madre le ha detto di abortire, una procedura che ammette di non sapere nemmeno che esistesse in quel momento.

È stato un incidente che ha segnato per tutta la vita il pro-vita Robertson. “Quello che mi hanno tolto dal corpo era il mio bambino, avevo 16 anni; adesso ne ho 57. Ogni giorno per 41 anni, ci ho pensato.” La star dei reality ha avuto due figlie con Alan Robertson, e la coppia ora è anche nonna di sei figli.

Jep Robertson è quasi morto mentre cacciava il cervo

Jep Roberston in posa

Nel 2014, Jep Robertson ha vissuto un’esperienza di pre-morte quando è collassato durante una spedizione di caccia in Louisiana. La star del reality, che in quel momento era fuori a sparare ai cervi, non alle anatre, con gli amici, ha avuto un attacco. E a causa della sua posizione remota, ci sono volute quasi due ore prima che l’ambulanza arrivasse e gli prestasse le cure mediche necessarie.

“Ho allungato la mano per prendere il mio arco ed è l’ultimo che ricordo”, ha detto Robertson alla ABC News nella sua casa di Monroe. “Mi sono accasciato a terra e mi hanno detto che avevo avuto un attacco epilettico durato circa cinque minuti. Pensavo di essere spacciato… Il momento che ricordo è giovedì: mi sono svegliato giovedì, mi sono guardato intorno e ho chiesto a Jess: “Cosa stiamo facendo?” fare in ospedale?’ Non avevo idea di cosa fosse successo quattro giorni prima.”

Nonostante approfonditi test medici, i medici non sono stati in grado di individuare esattamente la causa delle condizioni della star di “Duck Dynasty”. Robertson ha detto: “Pensano che fosse un mix tra meningite ed encefalite. Nell’ultimo mese ho pronunciato male le parole e non sapevo perché l’ho fatto, ma penso che ciò abbia portato alla crisi epilettica”.

Se tu o qualcuno che conosci avete bisogno di aiuto per problemi di salute mentale, abuso di sostanze, abusi sui minori, abusi sessuali o disturbi alimentari, contattate le risorse pertinenti di seguito:

  • IL Sito web dell’amministrazione per l’abuso di sostanze e i servizi di salute mentale oppure contattare la linea di assistenza nazionale SAMHSA al numero 1-800-662-HELP (4357).

  • IL Riga di testo di crisi inviando un messaggio a HOME al 741741, chiama il Alleanza Nazionale sulla Malattia Mentale linea di assistenza al numero 1-800-950-NAMI (6264) o visitare il sito Sito dell’Istituto Nazionale di Salute Mentale.

  • La hotline nazionale Childhelp Child Abuse al numero 1-800-4-A-Child (1-800-422-4453) o contattare il loro servizi di chat dal vivo.

  • IL Sito web della rete nazionale stupro, abuso e incesto oppure contattare la linea di assistenza nazionale di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

  • IL Sito dell’Associazione Nazionale Disordini Alimentari oppure contatta la linea di assistenza dal vivo di NEDA al numero 1-800-931-2237. Puoi anche ricevere assistenza in caso di crisi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 tramite SMS (inviare NEDA al numero 741-741).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui