Dwyane Wade continua a combattere per sua figlia, anche se la battaglia lo porta a una corte molto diversa da quella a cui era abituato. Per anni, la star dell’NBA è stata sincera riguardo al suo viaggio imparando a fare da genitore a suo figlio adolescente, che si è dichiarato transgender. Apparendo su “The Ellen DeGeneres Show” nel 2019, ha condiviso: “[Gabrielle Union and I] siamo orgogliosi genitori di un bambino nella comunità LGBTQ+… Stiamo solo cercando di trovare quante più informazioni possibili per assicurarci di dare a nostro figlio la migliore opportunità possibile per essere il meglio di sé”.

Nel corso degli anni, Wade è rimasto un feroce sostenitore di Zaya e della sua identità, pur sostenendo che il suo alleato non dovrebbe essere visto come rivoluzionario. “È solo essere un padre”, ha detto a Variety. “Stiamo solo facendo la nostra parte come genitori. Amiamo i nostri figli”.

Zaya è nata nel 2007 da Wade e dalla sua ex moglie, Siohvaugn Funches. Tragicamente, l’approccio di Funches all’essere genitori della giovane ragazza è stato in netto contrasto con la natura accettante di Wade.

Dwyane Wade ha sbattuto la sua ex moglie su Instagram

Dwyane Wade ha iniziato il processo per aiutare sua figlia a cambiare legalmente il suo nome e sesso. In nuovi documenti ottenuti da People, tuttavia, il pubblico ha appreso che la madre biologica di Zaya non è a bordo. Siohvaugn Funches ha affermato che Wade potrebbe “fare pressione” su Zaya affinché assuma una nuova identità, poiché crede che l’ex ballerino della NBA sia “posizionato per trarre profitto” pubblicizzando pubblicamente il suo sostegno alla transizione di Zaya.

Wade si è affrettato a rispondere su Instagram, affrontando le “accuse gravi e dannose”. Ha condannato coloro che scelgono di dibattere sull’identità di sua figlia senza “ascoltarla, tanto meno nemmeno conoscerla”. Wade ha continuato affermando che Funches non ha fatto alcuno sforzo per conoscere sua figlia nonostante la sua estensione di numerosi inviti a varie attività. Nel suo paragrafo conclusivo, ha chiarito perfettamente che non avrebbe smesso di difendere sua figlia: “La strada principale ha esaurito gli immobili”.

Sebbene continuino ad esserci molti online che diffamano l’alleanza di Wade, altri si sono espressi a sostegno del post. “Il mio desiderio per tutti i bambini trans è di avere un genitore dedito a sostenerli, sostenerli e difenderli come Dwyane Wade”, ha scritto uno Twitter utente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui