Jamie Lee Curtis ha mostrato molte possibilità durante la sua abile carriera, dall’apparire in film Disney come Venerdì pazzo con Lindsay Lohan, per dimostrare costantemente di essere una regina delle urla in film horror classici come Halloween e i suoi sequel. Curtis è anche un po ‘un libro aperto e non ha paura di parlare della sua vita personale. Quindi forse non sorprende che l’attrice abbia discusso di provare e ignorare la chirurgia plastica e il Botox.

Nata nel 1958, Curtis è la figlia di Psicopatico la star Janet Leigh e il leggendario attore Tony Curtis. Fondamentalmente, è nata a Hollywood. Discutendo della sua fama con Il New Yorker nel 2019, Curtis ha detto: “Lo faccio da molto, molto tempo e ci riesco da quando avevo diciannove anni. Non c’è giorno in cui non cammini per strada e qualcuno se ne va”, Ehi, ti amo. Sei fantastico. ” E lo apprezzo. ” Mentre la star di Un pesce chiamato Wanda ha lavorato stabilmente dalla fine degli anni ’70 ed è diventata una vera e propria icona dell’horror, Curtis ha discusso a lungo dei suoi alti e bassi nel mondo del cinema. Ecco come la chirurgia plastica ha influenzato la carriera di Jamie Lee Curtis, secondo l’attrice stessa.

James Lee Curtis si sentiva gonfio, non perfetto

In un’intervista con Di Più (tramite il Mail giornaliera), nel 2002, il Scream Queens star ha rivelato di aver subito diverse procedure cosmetiche, tra cui Botox e liposuzione. Tuttavia, Jamie Lee Curtis non è rimasto impressionato dai risultati. Per quanto riguarda la sua peggiore esperienza con la chirurgia plastica, ha detto Curtis Di Più, “Dieci anni fa, prima che qualcuno lo facesse, mi è stato tolto il grasso da sotto gli occhi perché ero in un film ed ero gonfio … E ricordo il cameraman che diceva:” Non posso spararle “. “L’evento traumatico ha portato l’attrice a sottoporsi a un intervento di chirurgia plastica. “Ricordo di essere stata mortificata”, ha spiegato.

Parlando con Il New Yorker, Curtis ha rivelato che era durante le riprese del 1985 Perfetto di fronte a John Travolta che si vergognava per il suo aspetto e, di conseguenza, ha subito un intervento di chirurgia plastica. “Mi sono sottoposta a un lavoro oculistico quando avevo trentacinque anni perché, un giorno, ero nel film Perfettoe Gordon Willis, il grande cameraman, mi ha guardato e ha detto: “Sì, non le sto girando oggi”. Quel giorno ero gonfio, per qualsiasi motivo. “È innegabile che ci sia una seria pressione sulle donne affinché abbiano un certo aspetto, soprattutto nell’industria dell’intrattenimento, ma andare sotto i ferri o farsi iniettare un ago in faccia è una decisione enorme fare in modo che non funzioni sempre per tutti, come ha detto Curtis Di Più, “Nessuno ti dice che se prendi il grasso dal tuo corpo in un punto, ritorna in un altro.”

Jame Lee Curtis è oltre gli impossibili standard di bellezza di Hollywood

Oltre a rivelare che farsi togliere il grasso dagli occhi non l’aveva fatta sentire più sicura, Jamie Lee Curtis si è dimostrata sincera riguardo alla chirurgia plastica. Lei disse Di Più (tramite il Mail giornaliera), “Ho avuto un po ‘di lipo (aspirazione), ho avuto un po’ di Botox … E sai una cosa? Niente di tutto ciò funziona.” Ha anche affrontato il fatto che la chirurgia plastica è stata incoraggiata. “E c’è questa illusione che una volta che lo fai, starai bene”, ha detto Di Più. “E questo è solo un cavallo ****. Stavo peggio. Peggio.” Anche se Curtis non è mai sembrata nient’altro che sbalorditiva per quanto ci riguarda, sembra che sia stata meno che impressionata dagli effetti delle procedure cosmetiche a cui è stata sottoposta. Durante l’intervista, Curtis ha anche affrontato l’idea di aver contribuito a perpetuare una menzogna “alle ignare quarantenni del mondo”.

“Non ho grandi cosce”, ha detto Di Più. “Ho un seno molto grande e una pancia morbida e grassa. E ho la schiena grassa. … La gente presume che vada in giro con abiti con spalline sottili … C’è una realtà nel modo in cui guardo senza i miei vestiti. ” Fondamentalmente, il Coltelli fuori La star ha iniziato a rendersi conto che non voleva stare al passo con gli standard di bellezza irrealistici di Hollywood, soprattutto perché non si adattano alla sua realtà. La fiducia viene da dentro, ed essere a proprio agio con il proprio corpo – difetti e tutto il resto – è ciò che conta.

Per Jamie Lee Curtis, la chirurgia plastica ha portato alla dipendenza

Durante la sua intervista con Il New Yorker nel 2019, Jamie Lee Curtis ha elaborato la sua decisione di aprirsi sulla chirurgia plastica. “Sapevo che avrei fatto la copertina di Di Più. Ho detto, ecco il patto: farò una foto in mutande, senza trucco, senza capelli, senza luci fantasiose, con il mio corpo così com’è, se prometti che lo stamperai, dalla testa ai piedi, su un foglio separato pagina, e poi stampare la mia foto completamente accattivante nella pagina successiva “, ha spiegato.” Quello era il mio accordo con loro, per parlare della realtà dell’autostima e del fatto che avevo subito chirurgia plastica, che è dove ho trovato per la prima volta Vicodin. ”

In effetti, Curtis attribuisce la sua esperienza negativa durante le riprese Perfettoe il successivo intervento di chirurgia plastica che si è sottoposta agli occhi per ridurre il gonfiore, sviluppando una dipendenza dagli antidolorifici. “Subito dopo quel film sono andata a fare un lavoro oculistico”, ha detto del film del 1985. “È stato allora che ho trovato il Vicodin, e il ciclo della dipendenza è iniziato con quello.”

Nel 2019, Curtis ha rivelato che febbraio 2020 segnerà il 21 ° anniversario della sua sobrietà, dopo essersi ripulito nel 1999. Sebbene le esperienze di Curtis con la chirurgia plastica e la dipendenza abbiano probabilmente avuto un impatto sulla sua carriera cinematografica, l’onestà dell’attrice è inestimabile e sicuramente lo farà. aiutare molte persone che hanno a che fare con gli stessi problemi.

Se tu o qualcuno che conosci sta lottando con l’abuso di sostanze e la salute mentale, contatta la National Helpline 24 ore su 24 di SAMHSA al numero 1-800-662-HELP (4357).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui