Netflix ha avuto fortuna con il genere horror, inclusi successi come “The Haunting of Bly Manor” e, naturalmente, “Stranger Things”. Al momento in cui scrivo, l’ultima serie che ha spaventato gli abbonati dello streamer è “Archive 81”, che è scesa a gennaio 2022 e ha rapidamente scalato le classifiche di Netflix (tramite Forbes). Lo spettacolo, basato su un podcast con lo stesso nome, parla di un archivista video che viene assunto da una misteriosa azienda per ripristinare una collezione di videocassette bruciate; quando si mette al lavoro e inizia a guardare il filmato che sta riportando in vita, viene coinvolto in un inquietante mistero su uno strano condominio negli anni ’90. La serie si svolge lungo due linee temporali, mostrando cosa è successo quando i nastri sono stati registrati, così come cosa sta succedendo nel presente all’uomo che li sta guardando.

src=”https://live.primis.tech/live/liveView.php?s=109370″>

Uno dei motivi per cui i fan sono diventati rapidamente dipendenti dallo spettacolo sono senza dubbio le performance memorabili del suo forte cast; Il Guardian, ad esempio, ha notato che le sue “forti interpretazioni” fanno parte di ciò che l’ha resa “la serie horror di cui l’umanità ha bisogno in questo momento”. L’elenco del cast è quello che vanta relativamente nuovi arrivati ​​oltre ai veterani del genere, quindi mentre gli spettatori guardano, potrebbero chiedersi perché riconoscono determinati attori.

Non temere mai (beh, non temere mai per questo almeno la ragione; sicuramente paura mentre guardi lo spettacolo!): Abbiamo la tua carrellata sul perché conosci il cast di “Archivio 81”.

Mamoudou Athie era attratto da Dan

Mamoudou Athie interpreta Dan Turner, il personaggio principale di “Archivio 81”. Dan è un archivista assunto per restaurare una collezione di nastri; quando si tuffa nel filmato, si rende conto di avere una connessione personale con il materiale. “Mi piace proprio lui. È semplicemente un bravo ragazzo”, ha detto Athie a Nightmarish Conjurings del suo personaggio. “È stato davvero danneggiato dal suo passato e vuole essere diverso per le altre persone. Mi è piaciuto molto il personaggio”. Ha anche detto che è spesso attratto dall’interpretare un “romantico” come Dan, “qualcuno che ha molto cuore”.

I fan potrebbero riconoscere Athie dai suoi ruoli cinematografici, incluso nel film horror “Underwater”. La star era anche in “The Circle”, una chiara coincidenza dato il raccapricciante spettacolo nello spettacolo con lo stesso nome in “Archivio 81”. Anche Athie è un personaggio fisso in televisione, essendo stato in “Scusa per la tua perdita”, “The Detour” e “The Get Down”, dove ha interpretato Grandmaster Flash. Ha detto alla rivista Interview che non si rendeva conto per chi stava facendo l’audizione in “The Get Down”, che finì per essere una buona cosa, perché non aveva tempo di innervosirsi all’idea di interpretare un DJ così iconico. “Non mi piaceva affatto”, ha ricordato. “Sono così felice di non averlo saputo prima dell’audizione.”

Nel frattempo, la co-protagonista di “Archive 81” Dina Shihabi ha detto alla rivista W che lei e Athie si conoscono da quando hanno iniziato a lavorare nel settore, dicendo: “Fare questo con lui è stato davvero speciale”.

Dina Shihabi ha una storia con gli spettacoli in streaming

In “Archive 81”, Melody Pendras – il personaggio principale della sequenza temporale ambientata nel 1994 nello show – è interpretata da Dina Shihabi. Melody è una regista che sta facendo ricerche sui residenti degli appartamenti Visser e si ritrova coinvolta in una trama misteriosa. Fuori campo, l’attore viene dall’Arabia Saudita, ma lavora a Hollywood da anni.

Gli spettatori potrebbero riconoscere Shihabi da “Jack Ryan”, dove ha interpretato Hanin nella prima stagione dello show, la moglie del cattivo principale che prende i suoi figli e lascia la Siria. Shihabi ha anche interpretato Dig 301 nella seconda stagione di “Altered Carbon” di Netflix, che ha portato direttamente al suo lavoro in “Archive 81”, poiché i due spettacoli condividono alcune sovrapposizioni nei loro team creativi. Come ha detto la star alla rivista W, è stata molto felice di ricevere la sceneggiatura. “Ero tipo, ‘Questa è la cosa migliore che mi è stata inviata da molto tempo’”, ha ricordato Shihabi. “Il pilota è incredibile.” Ha anche detto che il casting è andato avanti e indietro su chi scegliere, ma alla fine Shihabi ha ricevuto il ruolo, e il resto è storia.

Da parte sua, il co-protagonista e amico di lunga data Mamoudou Athie ha detto a Nightmarish Conjurings che lavorare con Shihabi è stata una grande esperienza. “Ci siamo solo aiutati a vicenda e abbiamo semplicemente parlato e ascoltato, ma principalmente ci siamo aiutati a vicenda, cosa che ho pensato fosse davvero bella”, ha sgorgato. “Non c’è ego in mezzo e stai solo facendo il lavoro per il bene del lavoro ed essendo devoto il più possibile.”

Billie Eilish ama Ariana Neal

Ariana Neal fornisce un volto nuovo in “Archivio 81”, interpretando Jess, la bambina esperta nata e cresciuta nei misteriosi appartamenti di Visser. La serie Netflix segna il primo ruolo televisivo importante di Neal, anche se è apparsa in piccole parti in progetti cinematografici di alto profilo come “Hidden Figures”, “Mother’s Day” e “Fruitvale Station”, dove interpretava Tatiana, la figlia di Michael B. Il personaggio di Jordan, Oscar Grant.

Quest’ultimo ruolo ha portato a una memorabile interazione sul tappeto rosso con Billie Eilish, il cui film preferito è “Fruitvale Station”. In un evento ospitato da Hit Network, Neal ha inviato un videomessaggio alla cantante, dicendole: “Sei uno dei miei artisti preferiti di tutti i tempi”. Eilish ha risposto: “Ti amo, oh mio dio, fratello, cosa?! È pazzesco”.

Neal è stato anche scelto per il ruolo del giovane Nicki Minaj in “Nicki”, una commedia autobiografica sul rapper che non è stata ripresa nella serie. Tuttavia, quando lo spettacolo è stato annunciato, Neal si è fermata da “The Real” per promuovere il progetto e ha rivelato di essere legata al soggetto dello spettacolo. “Mi ha dato molti consigli”, ha detto Neal. “Mi ha dato consigli su come divertirmi ed essere me stessa, e soprattutto consigli sul rap, perché non sapevo come rappare”. Ha ricordato di aver scambiato bar con la cosiddetta Barbie stessa durante il richiamo del casting, cosa che deve essere stata incredibile da vedere.

L’attore caratterista Martin Donovan è ormai abituato a questo

Martin Donovan interpreta Virgil Davenport in “Archive 81”, il misterioso e super ricco proprietario dei nastri che Dan è stato incaricato di restaurare. Il personaggio di Donovan risulta essere collegato ai sinistri avvenimenti nei Visser Apartments, e Dan deve capire come mantenere la sua relazione con il suo nuovo capo prepotente mentre scopre anche cosa è successo nel 1994.

Donovan è un attore caratterista che ha lavorato a lungo a Hollywood. Alcuni dei suoi più grandi crediti includono “Big Little Lies”, dove interpretava il padre del personaggio di Zoë Kravitz, Bonnie, così come “Weeds”, in cui interpretava Peter, un agente della DEA che viene coinvolto nello spaccio di droga Nancy Botwin. (Mary Louise Parker). Donovan è apparso anche sul grande schermo, comparendo in film come “Tenet” e “Ant-Man”, dove interpretava rispettivamente un agente del governo e un agente del governo… ma in un mondo in cui esistono i supereroi.

In un’intervista per Fanside, Donovan ha spiegato che in realtà non considera il “processo” della recitazione a questo punto della sua carriera. “Qualunque sia il personaggio, qualunque parte stia interpretando, lo faccio inconsciamente. Non ci penso nemmeno”, ha detto. “Lo faccio da così tanto tempo. Quando ho iniziato, ero molto più consapevole del processo”. Va bene, vantati!

‘Woke bae’ Matt McGorry interpreta Mark

In “Archive 81”, Matt McGorry interpreta Mark Higgins, il migliore amico di Dan Turner. Mark ospita un podcast sul soprannaturale, che lo rende il perfetto compagno di ricerca per Dan mentre indaga sugli strani avvenimenti delle videocassette che sta restaurando.

I fan riconosceranno McGorry dai suoi ruoli in “Orange Is the New Black” e “Come cavarsela con l’omicidio”. Nel primo, ha interpretato l’agente Bennett; in quest’ultimo, era Asher, uno studente di legge confraternita. McGorry è anche noto per il suo attivismo online, in particolare per il suo abbraccio al femminismo e ad altre cause di giustizia sociale. Nel 2015, è stato sia lodato che ridicolizzato su Internet, chiamato “woke bae” da vari punti vendita. “Non penso che le cose che sto dicendo siano così rivoluzionarie”, ha poi detto a Vice, riconoscendo che il suo status di attore gli dà “un po’ di piattaforma”.

McGorry potrebbe anche apparire un po’ diverso in “Archivio 81” rispetto a quello a cui sono abituati gli spettatori; nel 2020, ha reso pubblici i problemi di immagine corporea che ha affrontato per tutta la sua carriera, scrivendo un pezzo per Human Parts su quella che ha definito “positività corporea radicale”. Ha spiegato: “Ho preso un bel po’ di peso. Voglio dire, mi sono davvero lasciato andare. E di conseguenza, la mia salute è stata influenzata. Ho un rapporto più sano con il mio corpo che mai. Ho lasciarsi andare della fatfobia interiorizzata e tutte le nozioni correlate che devo guardare in un certo modo per meritare amore, dignità e rispetto”.

Evan Jonigkeit ama l’horror

Evan Jonigkeit interpreta il misterioso e seducente Samuel nella sequenza temporale del 1994 di “Archive 81’s”, un residente dell’edificio in cui Melody si presenta per ricercare una scomparsa. I due scoprono un’attrazione reciproca anche se Melody diventa sempre più sospettosa delle motivazioni di Samuel.

Sebbene sia forse meglio conosciuto come Toad in “X-Men: First Class”, Jonigkeit non è estraneo al genere horror, avendo recitato in due film horror adorati dalla critica nel 2021. In “The Empty Man”, Jonigkeit ha ancorato il l’inquietante prologo del film, e in “The Night House”, ha interpretato il marito morto (ma forse non defunto) di Rebecca Hall. L’attore ha detto a Nightmarish Conjurings che gli piace lavorare nell’horror, spiegando: “Penso anche che ci sia qualcosa con l’horror come genere che è davvero meraviglioso. È un senso di sollievo. Quello che succede è che hai un momento per riorganizzarti, quindi tu siamo spinti fino a quel precipizio”. Ha aggiunto: “I bravi hanno questo sottofondo metaforico in cui ti sta facendo ispezionare tutte queste cose su di te”.

Jonigkeit è anche noto ai fan per la sua vita personale, in particolare per la sua relazione con la star di “Girls” Zosia Mamet, che ha incontrato mentre recitava l’una di fronte all’altra in una commedia. Ha anche interpretato il suo fidanzato sullo schermo, Parker, in diversi episodi dello show di successo della HBO, e in seguito si sono sposati nella vita reale. “Suppongo che sia la vita che imita l’arte”, ha detto Mamet a Vogue insieme a una diffusione delle foto del loro matrimonio.

Charlie Hudson III è grato per la sua famiglia

Grazie alle linee temporali contorte di “Archivio 81”, un altro personaggio nello show è il padre morto di Dan, il dottor Stephen Turner, interpretato dall’attore Charlie Hudson III.

La star potrebbe essere familiare agli spettatori dai suoi periodi in un singolo episodio in programmi come “The Good Fight” e “Shades of Blue”, ma Hudson è probabilmente più riconoscibile come Duane Reade dal nome improbabile della miniserie acclamata dalla critica, “The Notte di.” In un memorabile colpo di scena della fine della serie, un personaggio sembra essersi inventato il nome guardando una farmacia di Duane Reade dall’altra parte della strada, ma si scopre che il personaggio di Hudson ha davvero il nome e diventa un sospetto nel mistero dell’omicidio centrale dello show .

Si esibisce regolarmente anche sul palco. Promuovendo il suo ruolo in una produzione di “A Raisin in the Sun”, Hudson ha detto a Broadway World di aver sempre avuto “il pieno sostegno di [his] famiglia” nel perseguire una carriera nell’intrattenimento, che desiderava da quando era più giovane e sognava di essere in “The Cosby Show”. L’attore ha ricordato: “Sono stato estremamente fortunato”, osservando come “tutti si sono prontamente resi disponibili per dammi un passaggio da e per le prove e loro erano sempre tra il pubblico per i miei spettacoli. Mia madre e mio padre hanno fatto di tutto per assicurarsi che il mio sogno fosse una priorità”.

La Cassandra di Kristin Griffith è inquietante

Kristin Griffith interpreta una delle residenti degli appartamenti Visser, una donna inquietante di nome Cassandra che organizza cene movimentate per alcuni abitanti di edifici.

Griffith ha avuto la sua grande occasione in “Interiors” di Woody Allen, interpretando Flyn, la sorella di Diane Keaton e Mary Beth Hurt. Da allora ha lavorato regolarmente, più recentemente in due film Netflix, “The Devil All the Time” e “Things Heard & Seen”. Nel primo, interpretava Emma, ​​la nonna del personaggio di Tom Holland, Arvin. In quest’ultimo, era Audrey Claire, la madre del personaggio di James Norton. In una recensione di “The Devil All the Time”, Consequence ha scritto che Griffith era “una delle armi segrete del film” per la sua interpretazione.

Ha anche lavorato allo SPACE in Ryder Farm, un rifugio per artisti, come parte dell’Ensemble Studio Theatre, dove lei e suo marito, l’attore Peter Maloney, sono spesso disponibili per leggere parti di opere teatrali a cui stanno lavorando i drammaturghi in ritiro. “È anche bello quando c’è il momento casuale in cui non devi scappare e fare qualcosa in città, e puoi parlare con gli scrittori”, ha spiegato al blog del ritiro. “E’ solo un’atmosfera molto rilassata.”

Eden Marryshow agisce in memoria di uno studente

Quando Melody Pendras arriva per la prima volta agli appartamenti Visser, viene mostrata in giro dall’enigmatico John Smith, un tuttofare edile che sembra spuntare nei peggiori momenti possibili per le sue indagini.

L’ultimo personaggio di “Archive 81” è interpretato da Eden Marryshow, un attore che in precedenza ha avuto per lo più piccole parti in spettacoli come “New Amsterdam” e “Boardwalk Empire”. Il più famoso, Marryshow ha avuto un arco narrativo nello show Marvel di Netflix, “Jessica Jones”, dove ha interpretato Shane, un prigioniero con capacità di guarigione.

Oltre alla recitazione, Marryshow ha anche scritto e diretto, inclusa la commedia “Bruce!!!!” – in cui ha recitato anche lui. Il film del 2019 ha vinto il Gran Premio della Giuria all’American Black Film Festival. Come il multitalento ha detto a Shadow and Act, era un assistente di un insegnante, ma ha deciso di fare una carriera nel cinema in onore di uno dei suoi ex studenti che è stato tragicamente ucciso in una sparatoria: “Lei direbbe: “Diventerai famoso? Farai film?” e io dicevo: ‘Ci proverò’ e lei ha sempre creduto in me”.

Michelle Federer è cattiva su Archive 81

A una cena esplosiva organizzata da Cassandra in “Archivio 81”, l’ospite d’onore si rivela essere Evie, un’attrice interessata al soprannaturale. È un ruolo piccolo ma memorabile, reso ancora più memorabile dall’attore che la interpreta: la star di Broadway Michelle Federer. Sebbene abbia avuto ruoli ricorrenti in televisione in programmi come “New Amsterdam” e “Smash”, Federer è nota soprattutto per aver dato origine al ruolo di Nessarose in “Wicked”. È persino sposata con Norbert Leo Butz, il Fiyero originale del musical; hanno una figlia insieme, secondo Broadway Buzz.

Federer aveva già detto a Broadway Buzz quando era stata scelta per “Wicked” che la sua famiglia era sempre stata estremamente favorevole alla sua carriera di attrice. “La mia famiglia è assolutamente fuori di sé”, ha esclamato. “Quello che amo di questo è che da quando ho voluto farlo, hanno voleva che lo facessi. Vedere questo avverarsi è così gratificante per loro, e lo adoro”.

Zach Villa è un veterano dell’horror televisivo

Mentre Melody scopre di più sugli appartamenti Visser, incontra il collega residente Chris, interpretato da Zach Villa. Villa è orgogliosa del successo di “Archive 81” e quando lo spettacolo ha raggiunto il numero 1 negli Stati Uniti, ha gridato alla sua partner di scena, Dina Shihabi, su Instagram. “Sei incredibile… ci siamo divertiti così tanto, ” ha scritto. “Che piacere e un onore.”

L’attore è più riconoscibile per il suo ruolo in “American Horror Story 1984”, dove ha interpretato il famigerato serial killer di Los Angeles Richard Ramirez, alias Night Stalker. Ha detto a MTV News che il ruolo era il successo che aveva sempre desiderato e che era particolarmente sollevato di essere stato scelto così rapidamente, anche se all’inizio i dettagli del ruolo erano stati tenuti nascosti. “Voglio dire, una volta sono andato a ‘Pippin’ a Broadway 11 volte e non ho ottenuto il lavoro. Quindi, per entrare una volta per questo, e poi per scoprire di cosa si tratta e la portata di cosa, ho impazzito”, ha detto.

Altri crediti per Villa includono un arco narrativo in “Shameless” nei panni di Dax e una parte nel film “Destroyer” al fianco di Nicole Kidman. Ha anche pubblicato musica originale, scrivendo su Instagram nel 2019: “Connettermi e condividere con te è il motivo per cui faccio musica. È un onore e un privilegio [sic]. Grazie per avermi ascoltato e avermi permesso di creare per te.”

Sol Miranda è scappata dal suo bunker

In un arco cruciale di “Archivio 81”, Sol Miranda interpreta Beatriz, una residente degli appartamenti Visser che partecipa alla suddetta cena organizzata da Cassandra. Per descrivere ulteriormente il personaggio sarebbero necessari spoiler su che tipo di spettacolo diventa “Archivio 81”, quindi lo lasceremo a quello!

Miranda ha interpretato il ruolo più famoso di una delle “talpa” in “Unbreakable Kimmy Schmidt” di Netflix, intrattenendo gli spettatori nei panni di Donna Maria Nuñez, una donna di lingua spagnola intrappolata in un bunker insieme alla protagonista Kimmy di Ellie Kemper. Miranda ha detto a The Journal News che essere scritturata nella sitcom di Tina Fey “è stato un evento che ha cambiato la vita”, dicendo: “Ne sono molto grata. Lo faccio da 30 anni e so che è un rifiuto del 99%. ” Ha aggiunto: “So che non ci sono garanzie: puoi lavorare sodo per tutta la vita, puoi essere elogiato e rispettato, ma non ci sono garanzie”.

Avendo anche co-fondato un centro artistico a Peekskill, New York, Miranda ha detto a Remezcla che spera in ruoli estesi per le donne latine sullo schermo. “L’industria dell’intrattenimento, per quanto liberale, vuole ancora ritrarci come gli aiutanti, i sofferenti, i migliori amici con grandi intenzioni”, ha spiegato. “Ma no, noi latini siamo più di questo.”

Jacqueline Antaramian è una star televisiva

Mentre Dan sta lavorando per Virgil Davenport per restaurare i nastri di Visser Apartments, è isolato in un complesso di ricerca nel bosco. Tuttavia, si scopre che potrebbe non essere solo: Bobbi, un emissario del suo capo, si fa vivo in momenti inopportuni, offrendo aiuto ma forse tenendolo davvero d’occhio. Bobbi è interpretato da Jacqueline Antaramian, un’attrice attiva che è apparsa in numerosi programmi televisivi, tra cui “Search Party”, “Jessica Jones” e “Successione”, tra molti altri. Ha anche recitato nella stagione Hulu di “Veronica Mars”, interpretando Amalia Maloof, la madre del deputato scandalizzato Daniel Maloof.

Come molti membri del cast di “Archive 81”, Antaramian è anche un attore di teatro con un lungo elenco di crediti a Broadway. Quando viveva a Denver, si è esibita in un musical intitolato “I Am Alive” sul genocidio armeno, un evento che ha molto significato per la sua famiglia. “Sono orgogliosa di essere cittadina americana quanto lo sono di essere armena”, ha detto al Denver Post nel 2016 (tramite il Denver Center for the Performing Arts). “Ho una storia armena che sono molto interessato a ricordare e mantenere. Tutti possiamo solo trarre vantaggio dal conoscere di più ogni parte del mondo e tutte le sue diverse culture”.

Julia Chan è imparentata con il suo personaggio di Katy Keene

In “Archivio 81”, Julia Chan interpreta Annabelle, la migliore amica di Melody e occasionale coinquilina. Annabelle è un’artista che viene coinvolta negli strani avvenimenti negli appartamenti Visser, e la missione di Melody si trasforma presto nel salvare la sua amica tanto quanto nell’apprendere cos’altro sta succedendo nell’edificio.

Al termine delle riprese di “Archive 81”, Chan ha condiviso una sua foto con i co-protagonisti Evan Jonigkeit e Dina Shihabi su Instagram. “Sono oltremodo grata a tutti per essere stati così buoni con me quando mi sono presentata in PA con gli occhi annebbiati con Henry di 3 mesi al seguito”, ha scritto, riferendosi al fatto che aveva dato alla luce un figlio poco prima di entrare nel cast.

Chan sarà riconoscibile dagli spettatori come la dottoressa Maggie Lin in “Saving Hope”, un dramma medico canadese in streaming su Hulu. La serie è andata in onda per cinque anni e, quando è finita, Chan ha scritto Twitter, “Grazie mille per la visione! Adesso metto giù il bisturi.” Dopo “Saving Hope”, Chan si è unito allo spinoff “Riverdale” della CW, “Katy Keene”. Ha interpretato Pepper Smith nello show, la fashionista del gruppo di amici che ruota attorno al personaggio principale di Lucy Hale. Chan ha detto a “Jam TV” che le piace sperimentare con la sua moda tanto quanto il suo personaggio, dicendo: “Non siamo davvero così lontani”. Dopo aver girato quella che sarebbe stata l’unica stagione di quello show nel 2020, Chan twittato che l’esperienza è stata “veramente il momento clou di [her] decennio.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui