È difficile credere che siano trascorsi più di due decenni dall’uscita di “The Princess Diaries”. Il film che ha catapultato Anne Hathaway verso la celebrità è diventato un successo inaspettato, guadagnando 165 milioni di dollari in tutto il mondo al momento della sua uscita. E nonostante sia un nuovo attore, Hathaway è riuscito a battere i pesi massimi di Hollywood per il ruolo, tra cui Drew Barrymore, Brittany Murphy e Kristen Dunst (tramite Us Weekly).

Nel 2021, in occasione del 20° anniversario del film, Hathaway si è assicurata di offrire un piccolo tributo alle sue radici reali. “I miracoli accadono”, ha scritto. “Buon ventesimo compleanno a #theprincessdiaries, alias il film che ha lanciato mille pigiama party.” Ha scherzato sul fatto che il film l’ha trasformata in “una superstar per i bambini di sei anni”, per la quale è eternamente grata. Hathaway sapeva fin dall’inizio che il film sarebbe stato un successo. “Ottenere la sceneggiatura, ha avuto quella sensazione”, ha detto a People nel 2019. “L’ho toccata ed è stato elettrizzante”. Anche per lei recitare è stato un “sogno diventato realtà”. “Per farcela ed essere sul set ogni giorno, devo abbracciare Julie Andrews ogni giorno”, ha aggiunto. “Anche quella parte è stata molto, molto, molto magica. Poi è uscita ed è stata accolta. Anche quella parte, tra l’altro, è stata magica”.

Hathaway ha fatto molta strada da quando ha interpretato la Principessa Mia Thermopolis: ha persino un Oscar alle spalle. E dal momento che ha fatto un ottimo lavoro nel film, le persone a volte sono sorprese nello scoprire che era così giovane quando ha ottenuto la parte.

Anne Hathaway aveva solo 18 anni in The Princess Diaries

Anne Hathaway ha avuto solo un altro ruolo di attore prima di aggiudicarsi il ruolo principale in “The Princess Diaries”. Entertainment Tonight ha notato che all’epoca aveva solo 18 anni e ha ottenuto il lavoro grazie alle nipoti del regista Garry Marshall.

“Mi presento [to the audition] e mi sono guardato intorno, c’erano tante altre giovani attrici lì, e le conoscevo tutte. Erano tutti riconoscibili. Ed eccomi qui, questo nessuno che entra”, Hathaway ha condiviso il suo tributo a Marshall dopo la sua morte nel 2016. “Garry ha mostrato le audizioni alle sue nipoti, Lily e Charlotte, e ha detto: ‘Quale ragazza pensi dovrebbe essere la principessa? ?’ E Lily e Charlotte hanno detto che avrei dovuto essere la principessa. E lui disse: ‘Il nome di quella ragazza è Annie. Perché pensi che dovrebbe essere la principessa?’ E loro hanno detto: “Perché ha i migliori capelli da principessa.'” Ha anche detto che non ha mai avuto modo di fare un provino e che la sua cassetta dell’audizione era stata sufficiente perché la Disney la assumesse.

Anche se Hathaway ha insistito sul fatto che “non aveva idea di cosa [she] stava facendo” all’epoca, Julie Andrews dice il contrario. “La sorpresa con Annie è stata che non aveva bisogno di niente da nessuno di noi”, ha detto l’attore pluripremiato a Today nel 2004. “Ha un grande istinto, un buon talento, lei è bellissima. Ha questa capacità di fare umorismo, commedia, molto bene. Quindi, oltre ad affinare la sua arte e imparare dal fare, ha tutto”.

Ci sarà una Princess Diaries 3?

La serie “The Princess Diaries” è così universalmente amata che i fan continuano a sperare che ci sarà una terza puntata. Prima di morire, il regista Garry Marshall ha espresso interesse per un terzo film, dicendo di averne discusso anche con Anne Hathaway. “Ero con Anne Hathaway un paio di settimane fa, sembra che vogliamo fare Princess Diaries 3 a Manhattan”, ha detto a People nel 2016. “Anne Hathaway è molto incinta, quindi dobbiamo aspettare che abbia il bambino e poi Penso che ce la faremo”.

Hathaway ha anche lasciato sfuggire casualmente che c’è già una sceneggiatura in lavorazione. “C’è una sceneggiatura per il terzo film”, ha detto Hathaway durante un’apparizione in “Guarda cosa succede dal vivo con Andy Cohen” nel 2019. “Voglio farlo, Julie vuole farlo, Debra Martin Chase il nostro produttore vuole fare lo. Vogliamo tutti davvero che accada, è solo che non vogliamo farlo a meno che non sia perfetto”.

Nel frattempo, Andrews pensa che potrebbe essere troppo vecchia per questo, ma non ha chiuso nessuna porta. “Non lo so, penso di essere quella giusta – probabilmente è ancora d’accordo, ma potrei essere solo una nonna un po’ troppo vecchia per questo”, ha detto a Entertainment Tonight a giugno. “Dipende dalla storia, e se riescono a inventare qualcosa, sarebbe meraviglioso, ma in caso contrario, ci saranno altre cose”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui