Negli anni ’90 e all’inizio degli anni 2000, il mondo della cultura pop era governato da Mary-Kate e Ashley Olsen. Dalla loro lunga apparizione nella sitcom di successo “Full House”, il duo ha continuato a pubblicare una serie di film e programmi TV, tra cui “New York Minute” e “So Little Time”. Tuttavia, nel 2004, i gemelli Olsen hanno spostato la loro attenzione dall’industria dell’intrattenimento al mondo della moda, dando vita al loro famoso marchio, The Row.

Ma anche se i due si sono effettivamente ritirati dalle loro attività cinematografiche e televisive, il nome Olsen continua a regnare nel mondo dello spettacolo. Dal 2011, la sorella minore della gemella, Elizabeth Olsen, ha lasciato il segno nel settore con film come “Ingrid Goes West” e il suo ritratto acclamato dalla critica di Wanda Maximoff, alias Scarlet Witch, nel Marvel Cinematic Universe. Tuttavia, durante la sua carriera alle stelle, Elizabeth ha sempre trovato il modo di fare riferimento alle sue sorelle e alla loro influenza sulla sua vita, e questo include l’adozione di uno dei loro slogan più popolari “Full House”.

Elizabeth Olsen usa sempre lo slogan delle sue sorelle

Con l’ultimo film di Elizabeth Olsen, “Doctor Strange in the Multiverse of Madness”, attualmente in circolazione, l’attore si è fermato a Vanity Fair per partecipare a un test della macchina della verità. Durante lo scambio esilarante, l’intervistatrice ha chiesto alla star di “Godzilla” se usa le frasi “New York minute” o “You got it, dude” – che fa riferimento all’iconica filmografia di Mary-Kate e Ashley Olsen. In risposta, l’attore ha detto che non ha mai usato “New York minute”, ma usa quest’ultima frase. “Lo dico spesso. Mi piace ‘Hai capito, amico’”, ha detto. Alla domanda sulla reazione delle sue sorelle quando usa la frase, Elizabeth ha dichiarato: “Non so se l’ho detto loro, ma lo dico”.

A parte il suo test comico sulla macchina della verità, Olsen ha parlato delle sue sorelle di alto profilo in numerose occasioni. Durante un’intervista con Harper’s Bazaar nel 2018, la star di “Silent House” ha condiviso la guida che ha ricevuto dal famoso duo. “Ci sono sempre modi in cui puoi essere privato: le mie sorelle sono intimamente private e lo rispetto”, ha spiegato. “Mi hanno mostrato che puoi essere riservato ma anche accessibile ai giornalisti”.

Elizabeth ha anche parlato della sua intenzione iniziale di allontanarsi dal suo famoso cognome a causa della notorietà delle sue sorelle. “Durante quel periodo, ho pensato: ‘Non voglio essere associato a [Mary-Kate and Ashley],'”, ha detto a Glamour UK nel 2021. “Penso di aver capito cosa fosse il nepotismo, come, intrinsecamente a 10 anni”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui