Alec Baldwin ha sparato con una pistola di scena sul set del suo ultimo film, “Rust”, uccidendo il direttore della fotografia Halyna Hutchins e ferendo il regista Joel Souza il 21 ottobre, secondo la CNN. Tuttavia, ci sono nuove affermazioni sul set “Rust” che potrebbero aggravare la tragedia.

Apparentemente sconvolto in un’immagine pubblicata dalla CNN, Baldwin ha rilasciato una dichiarazione la mattina seguente, twittare, “Non ci sono parole per esprimere il mio shock e la mia tristezza per il tragico incidente che ha tolto la vita a Halyna Hutchins, una nostra moglie, madre e nostra collega profondamente ammirata. Collaboro pienamente con le indagini della polizia per affrontare come si è verificata questa tragedia .” Lui aggiunto, “Sono in contatto con suo marito, offrendo il mio sostegno a lui e alla sua famiglia. Il mio cuore è spezzato per suo marito, il loro figlio e tutti coloro che conoscevano e amavano Halyna”.

Tuttavia, man mano che vengono alla luce ulteriori informazioni sull’incidente, nuove affermazioni sulle condizioni di lavoro su “Rust” potrebbero portare le indagini in un nuovo territorio.

I membri dell’equipaggio se ne sono andati da “Rust” protestando per problemi di sicurezza delle armi ore prima della sparatoria mortale

Il Los Angeles Times ha riferito che, poche ore prima che Alec Baldwin uccidesse il direttore della fotografia Halyna Hutchins sul set di “Rust”, sei membri della troupe si sono allontanati dalla produzione per protestare contro i problemi di sicurezza delle armi e le condizioni di lavoro del film. Tre membri dell’equipaggio hanno detto al Times che all’inizio della settimana ci sono stati due scarichi accidentali di pistole a elica. Ancora peggio, una fonte era così preoccupata per i colpi di pistola di scena che ha mandato un messaggio al direttore di produzione: “Ora abbiamo avuto 3 scariche accidentali. Questo è super pericoloso”.

Un altro membro dell’equipaggio ha detto allo sbocco: “Ci sarebbe dovuta essere un’indagine su quello che è successo. Non c’erano riunioni di sicurezza. Non c’era alcuna garanzia che non sarebbe successo di nuovo. Tutto quello che volevano fare era correre, correre, correre”. Secondo Deadline, i lavoratori hanno avuto numerose lamentele riguardo alle loro esperienze sul set. “Abbiamo citato tutto, dalla mancanza di pagamento per tre settimane, portando via i nostri hotel nonostante li chiedessimo nelle nostre offerte, la mancanza di sicurezza Covid e, per di più, la scarsa sicurezza delle armi! Scarso periodo di sicurezza sul set!” un membro della troupe televisiva ha scritto su una pagina Facebook privata, secondo Deadline.

Una fonte anonima ha anche detto a Consequence che l’assistente alla regia Dave Halls – la persona che avrebbe consegnato a Baldwin l’arma da fuoco – era al centro di molteplici lamentele precedenti, poiché i membri dell’equipaggio affermavano di avere un atteggiamento lassista nei confronti della sicurezza delle armi. Alzava sempre gli occhi al cielo. “Dobbiamo fare una riunione sulla sicurezza?” Lo farebbe e sarebbe irriverente”, ha osservato la fonte. Tuttavia, l’indagine rimane attiva e in corso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui