Tutti amano una buona celebrità guastafeste. Che si tratti di Julia Louis-Dreyfus che non è in grado di controllare le sue risate per l’ilarità del defunto, grande Jerry Stiller in “Seinfeld” o Marcel la scimmia che causa il caos sul set di “Friends”, i bloopers sono una delle principali fonti di intrattenimento virale. Ma mentre gli errori possono essere rapidamente cancellati dagli spettacoli televisivi o rigirati una volta che gli attori si sono composti, non è sempre così facile quando si tratta di interviste.

L'audace errore di Beth Behrs

Durante la promozione della sua sitcom "2 Broke Girls" su "Conan", Beth Behrs è stata responsabile di un errore osé che ha coinvolto la sua co-protagonista Kat Dennings. I due attori hanno condiviso un rapporto palpabile durante la loro intervista, ma il loro legame era forse un po' più stretto di quanto il pubblico - e l'ospite - si aspettassero.

Mentre la coppia chiacchierava dei meriti di "DuckTales" contro "Saved By the Bell", escludendo un turbato O'Brien nel processo, Behrs ha accidentalmente sfiorato la sua mano oltre il seno di Dennings. "Ho appena toccato la tua tetta", si scusò Behrs tra le risatine. Ciò ha portato l'ospite a chiedere che la clip venisse riprodotta in modo da poterla vedere. "Riavvolgilo!" urlò scherzosamente, mentre la clip veniva ripetuta al rallentatore, portando Dennings a roteare negli occhi per l'incredulità.

Va detto che la risposta di O'Brien non è esattamente invecchiata bene nell'era MeToo (l'intervista è stata condotta nel 2014, tre anni prima dell'ascesa del movimento MeToo). O'Brien conclude l'incidente con la nota: "È un mondo malato in cui controllo tutto", un'affermazione che è invecchiata come il latte considerando che gli squilibri di potere di genere a Hollywood vengono ora esposti come più dilaganti e onnipresenti di quanto si credesse all'inizio.

Tutto sommato, l'esilarante proclamazione di Behrs di toccarsi accidentalmente le tette è ciò di cui le persone possono ancora ridere.

Samuel L. Jackson ha avuto la risposta perfetta a questa gaffe ignorante

La leggenda della recitazione Samuel L. Jackson è apparso su KTLA per parlare del suo lavoro all'interno del Marvel Cinematic Universe. Ma l'ospite Sam Ruben ha continuato a chiedere a Jackson della sua pubblicità per il Super Bowl, confondendolo con Laurence Fishburne nonostante gli attori non si assomigliassero per niente. "Non sono Laurence Fishburne!" Jackson ha protestato, aggiungendo: "Non siamo tutti uguali". La star di "Captain America" ​​ha preso il fallo di buon umore, addolcendo un momento potenzialmente esplosivo e problematico mentre giustamente prendeva in giro Ruben.

Ruben si è scusato per la gaffe, affermando di non aver confuso Jackson per Fishburne, ma si riferiva a una pubblicità di "Captain America" ​​trasmessa durante il Super Bowl. "Ma mi sono sentito subito così stupido, non l'ho tirato fuori - e mi ha dato lo shellacking che era ben meritato", ha detto Ruben, tramite KTLA, aggiungendo: "Sono davvero imbarazzato per questo, e mi scuso molto a Samuel L. Jackson e a chiunque altro si sia offeso per quello che è stato un errore molto amatoriale".

Sopra Twitter, Jackson ha scherzato sull'incidente, indossando una maglietta con la scritta "Non sono Laurence Fishburne". Durante un'apparizione al Graham Norton Show, ha spiegato la sua logica per sfoggiare la maglia. "Fish e io stiamo affrontando questo problema da, come hai detto tu, molto tempo", ha spiegato. "Lui ed io stavamo insieme quando la gente si avvicinava a lui e iniziava a parlargli di 'Pulp Fiction.' ... Alla fine, sai, lo farebbe, firmerebbe il mio nome!"

Bradley Cooper e Jimmy Fallon si sono fatti delle risatine

Jimmy Fallon è noto per rompere il carattere. La sua frequente decimazione della quarta parete in "Saturday Night Live" è una testimonianza della sua natura risibile. Bradley Cooper, d'altra parte, è un attore piuttosto cupo con un'apparenza sobria che è difficile da rompere. Ma sembra che Fallon sia uno dei pochi individui in grado di svelare il lato sciocco di Cooper. Quando l'attore è apparso in "The Tonight Show" nel 2014 per promuovere il suo ritorno a Broadway, lui e il presentatore sono riusciti a malapena a superare l'intervista a causa di un caso di risatine.

L'incidente è stato accelerato dalle ridicole parrucche (attaccate alle visiere sportive) che la coppia sfoggiava, e Fallon sembrava scoppiare a ridere a qualsiasi dichiarazione innocua che Cooper avesse fatto. "Non possiamo usarlo... Dobbiamo resettare", ridacchiò Fallon. Ma Fallon e Cooper ottenere la loro compostezza si è rivelata un'impresa impossibile.

Questa non sarebbe stata l'ultima volta che i due avrebbero ridacchiato in modo incontrollabile in compagnia l'uno dell'altro. Nel 2018, Cooper è stato intervistato da Fallon per promuovere "A Star is Born" e, ancora una volta, sono inspiegabilmente scoppiati a ridere. Rimane un mistero il motivo per cui Fallon, tra tutte le persone, è in grado di solleticare l'osso divertente del solito stoico Cooper. Questo è, dopo tutto, l'uomo che ha detto al New York Times che la sua ispirazione viene dal guarire "la ferita dell'essere un essere umano". Qualunque sia la ragione per cui Fallon ha risvegliato il lato sciocco di Cooper, è sicuramente divertente.

Mila Kunis è stata intervistata da un principiante

Con pochi minuti di preavviso, al debuttante Chris Stark è stato chiesto di intervistare Mila Kunis per la BBC per promuovere "Oz, the Great and Powerful" nel 2013. L'intera intervista è stata un grande errore, anche perché Stark non era un intervistatore professionista e era quindi molto impreparato per il ruolo.

In qualcosa che sembrava uscito da una sitcom di Ricky Gervais, l'ovvio novellino Stark ha fatto del suo meglio per intervistare l'A-lister di Hollywood, ma era chiaramente fuori dal suo elemento. Il sempre affabile Kunis sembrava apprezzare davvero l'esperienza, scherzando: "Questo è molto più divertente per me". Invece di parlare del film, la coppia ha finito per chiacchierare, tra le altre cose, del Watford Football Club, delle catene di ristoranti britannici di pollo, dei bizzarri intrugli alcolici e dei compagni dell'intervistatore e dei loro strani soprannomi. "C'è Sir Dosser il detenuto, Chango la bestia... Sono tutti i miei ragazzi", ha rivelato. Stark ha concluso l'intervista chiedendo a Kunis di andare a una partita di calcio.

Parlando con Express, Stark si è aperto sull'esperienza surreale. "Con la cosa di Mila Kunis, ero solo io, ma non posso dirti la paura quando ho fatto quell'intervista... pensavo di aver sbagliato, non avevo la fiducia allora. in realtà pensavo che il gioco fosse finito", ha spiegato. Tuttavia, ha affermato che l'intervista mortificante si è rivelata un'esperienza positiva. "Era la mia prima lezione di essere solo te stesso e questo è abbastanza", ha riflettuto.

La gentile risposta di Martin Short a una gaffe insensibile

Quando Martin Short è stato intervistato da Kathie Lee Gifford su "The Today Show" nel 2012, ha fatto un passo falso piuttosto insipido. Il comico stava promuovendo il suo nuovo film "Madagascar 3: Europe's Most Wanted", ma Gifford ha finito per chiedere a Short della sua relazione con sua moglie Nancy Dolman, riferendosi a lei al presente. All'insaputa di Gifford, Dolman era morto di cancro due anni prima, dopo trent'anni di matrimonio.

"Lui e Nancy hanno avuto uno dei matrimoni più belli di chiunque altro nel mondo dello spettacolo. Quanti anni ora per voi ragazzi?" chiese Gifford, con palpabile sorpresa di Short. Ma l'interrogatorio sconsiderato di Gifford non finì qui. "Sei ancora, tipo, innamorato," disse con entusiasmo. Piuttosto che correggere Gifford, un corto comprensibilmente sconvolto ha dato una risposta dignitosa all'insensibile bugiardo, scherzando sul fatto che i due erano rimasti sposati per così tanto tempo perché è davvero "carino".

Gifford in seguito si è scusato per l'errore su Twitter, scrivendo: "Mando le mie più sincere scuse a @MartinShort e la sua famiglia. ha gestito [sic] situazione con enorme grazia e gentilezza e sono così grato." Short ha detto a E! News che non aveva alcuna animosità nei confronti di Gifford dopo l'errore, affermando che si trattava di un errore onesto. "In diretta televisiva, le persone commettono errori. Non c'è cattiva volontà", ha detto.

Isla Fisher ha giurato in TV la mattina presto

La televisione britannica del primo mattino è nota per molte cose: tazze di tè, chiacchiere spensierate e, naturalmente, la mappa meteorologica fluttuante. Ciò per cui gli spettacoli mattutini britannici non sono noti, tuttavia, è il linguaggio volgare. Sfortunatamente, l'attrice australiana Isla Fisher non ha ricevuto il promemoria quando è apparsa in "This Morning" per promuovere "Il grande Gatsby" nel 2013.

Durante la sua intervista allo show mattutino, filmato dal vivo, Fisher ha raccontato un aneddoto su Cannes e ha finito per imprecare accidentalmente. Il presentatore Philip Schofield ha chiesto a Fisher di verificare una voce secondo cui Leonardo DiCaprio e Tobey Maguire avrebbero tenuto una festa chiassosa al festival del cinema, con Fisher che chiedeva di tacere mentre indossavano una vestaglia. "Eravamo io e mio marito, ci siamo messi i vestiti, ma lo abbiamo fatto più per uno scherzo. In realtà non abbiamo preso in giro nessuno", ha ricordato Fisher, prima di ansimare e coprirsi la bocca. "Oh no mi dispiace tanto... sono australiano!" ha detto dell'osservazione sboccata. "Stai benissimo. Partirai oggi con l'entourage... Via, siamo noi quelli che vengono frustati fuori, pubblicamente", ha scherzato Schofield in risposta.

Considerando le ridicole buffonate che suo marito Sacha Baron Cohen ha fatto nelle interviste, il passo falso di Fisher non sembra così male in confronto. Tuttavia, imprecare in un talk show per famiglie non è senza dubbio, come direbbe Borat, "molto carino".

Tony Danza è stato colto di sorpresa

Nessuno vuole essere beccato con un microfono addosso, dichiarazioni personali rivelate a tutti. Ma questo è esattamente quello che è successo a Tony Danza quando è apparso su WJXX, una sussidiaria di ABC News, per discutere del suo lavoro con la Disney nel 1998.

Mentre l'ospite si preparava per lo spettacolo, dicendo a Danza che era in onda, l'attore era completamente ignaro, gettando ombra sui telegiornali. "Finisci così spesso in quei telegiornali, sai, e quei telegiornali sono terribili... Pensi sempre che stai facendo quei telegiornali del buongiorno, ma questo è uno di quei telegiornali. ...Io te lo dico, è pazzesco. Non voglio farlo. Farò parte delle notizie locali. Che emozione!" urlò Danza.

L'ospite fece del suo meglio per attirare l'attenzione di Danza, presumibilmente per impedirgli di umiliarsi più di quanto non avesse già fatto. "Non sai mai quando le persone ascoltano quello che dici, Tony," ridacchiò. Ma la star della sitcom è rimasta indifferente.

Alla fine, l'intervista iniziò e Danza si rese conto che il suo sfogo era stato trasmesso. "Oh, mi hai sentito, eh? Bene," mormorò prima di chiedere all'ospite se fosse d'accordo con lui solo "un po'". "Beh, è ​​così che mi guadagno da vivere, quindi..." rispose lei in tono ombroso. La giuria non sa se Danza le ha mostrato chi è il capo.

Johnny Rotten e i Sex Pistols contro lo scontroso Grundy

In un momento di proporzioni epicamente imbarazzanti, i Sex Pistols imprecarono in modo famigerato in diretta TV durante un'intervista del 1976 su "Today". Peggio ancora, non c'è stato nessun ritardo, quindi il pubblico britannico ha ascoltato per intero l'invettiva sboccata dei punk rocker.

Il presentatore Bill Grundy e i membri della band erano, per loro stessa ammissione, estremamente ubriachi. Grundy ha continuato a fare commenti osceni nei confronti delle donne punk, il che ha portato il chitarrista Steve Jones a denunciare il suo comportamento inquietante. "Sporco vecchio... Sporco stronzo. Sporco stronzo", disse Jones dopo i tentativi di Grundy di chiedere a una giovane donna di uscire con un appuntamento.

L'infamia ha portato la band sulla prima pagina dei giornali britannici. In particolare, il Daily Mirror ha bollato l'incidente "La sporcizia e la furia". All'epoca, i membri del pubblico erano indignati, con il Mirror che riportava che uno era "così arrabbiato e disgustato da questa sporcizia che ho preso un colpo con lo stivale ... Non voglio che questo tipo di letame entri in casa mia all'ora del tè."

L'intervista era così famosa che ha ispirato Fred Armisen quando ha creato il personaggio di "Saturday Night Live" Ian Rubbish, un punk arrabbiato che odia tutti tranne il primo ministro Margaret Thatcher. Lo sketch "History of Punk" dello show contiene una parodia diretta dell'incidente, con Rubbish intervistato da Grundy e riferito alla regina come "una stupida vacca stupida".

Burt Reynolds possedeva Marc Summers

Il veterano della recitazione Burt Reynolds non ha mai avuto paura di esprimere le sue opinioni. Ad esempio, in una delle sue ultime interviste prima di morire, ha parlato con passione alla BBC della storia del razzismo di Hollywood contro i nativi americani. Considerando la sua schiettezza, probabilmente non era una buona idea prendere il lato cattivo di Reynolds. Sfortunatamente, la star di Nickelodeon Marc Summers lo ha scoperto troppo poco, troppo tardi.

Nel 1994, Reynolds e Summers sono apparsi nel "Tonight Show" di Jay Leno e quasi subito si sono scontrati. È iniziato quando Summers ha fatto una battuta inutile sul divorzio di Reynolds da Loni Anderson. L'attore si è offeso e ha iniziato a gettare acqua in grembo a Summers. Proprio come Summers ha tentato di fare lo stesso con Reynolds, la star di "Cannonball Run" era già dieci passi avanti e ha gettato acqua in faccia a Summers, con suo grande shock. "Non sei più un maniaco della pulizia", ​​ha scherzato selvaggiamente Reynolds, riferendosi alla precedente ammissione di Summers che il suo impegno per la pulizia era in qualche modo disarmonico con il suo periodo come conduttore dello spettacolo per bambini disordinato "Double Dare".

Come ha osservato perplesso il presentatore Leno, "Questo è noto come perdere il controllo sul programma, signore e signori". Le cose sono diventate ancora più imbarazzanti quando Summers ha tentato di introdurre un po' di leggerezza nella situazione, ma Reynolds è rimasto impassibile. Quando Summers ha chiesto perché Reynolds non si stesse comportando bene come al solito, ha scherzato: "È facile essere gentili con le persone gentili". Lo spettacolo alla fine si è concluso con un duello di torte, poiché la coppia è stata letteralmente lasciata a mangiare un'umile torta.

L'acrobazia di Hulk Hogan è andata terribilmente storta

Per promuovere l'evento principale del primo Wrestlemania in assoluto nello show degli anni '80 "Hot Properties", Hulk Hogan, apparendo insieme al suo tag partner Mr. T, si è esibito in quella che doveva essere una semplice mossa di wrestling con l'ospite Richard Belzer. Ma è andato terribilmente storto.

L'allegra intervista è diventata improvvisamente seria quando Hogan - con l'incoraggiamento di Mr. T - ha messo Belzer in un blocco del mento anteriore e l'ospite è diventato rapidamente inerte, il suo corpo senza vita che cade a terra. Il pubblico rimase a bocca aperta quando la testa di Belzer cadde a terra. Dopo pochi secondi, si alzò in piedi, stordito e con il sangue che gli colava dalla nuca fino alla maglietta, concludendo lo spettacolo. L'imbarazzo rende questo un errore per i libri di storia.

Si è scoperto che le lesioni di Belzer erano più gravi di quanto inizialmente creduto, con l'ospite che ha richiesto il ricovero in ospedale e nove punti di sutura, secondo il New York Times. Successivamente ha citato in giudizio Hogan per $ 5 milioni. Il processo è stato altrettanto bizzarro, con il New York Times che ha riferito che l'avvocato di Belzer ha paragonato l'alter ego di wrestling di Hogan a Hitler, a cui il wrestler si è opposto con veemenza. Nel frattempo, gli avvocati di Hogan hanno etichettato il caso "uno stratagemma pubblicitario". La causa è stata infine risolta in via stragiudiziale.

Jennifer Garner è rimasta con la faccia rossa dopo questo errore

Forse non provare a correggere la grammatica di Conan O'Brien, allievo di successo di Harvard. Jennifer Garner ha dovuto impararlo nel modo più duro. Durante un'apparizione nel 2003 su "Conan" per promuovere la sua serie "Alias", Garner ha discusso i dettagli dell'interpretazione di una spia. Quando ha menzionato di essersi "intrufolata" nella stanza degli scrittori per conoscere gli sviluppi futuri della trama, O'Brien ha ripetuto il suo aneddoto, ma ha sostituito "sgattaiolato" con "snack".

Ciò sembrò irritare Garner, che corresse il discorso dell'ospite, affermando che "snuck non è una parola, Conan, e sei andato ad Harvard e dovresti saperlo". A nessuno piace che la propria grammatica venga corretta, e O'Brien guardò incredulo l'ammonimento di Garner. "A proposito, dovresti sapere che sono andato alla scuola guida di Harvard", ha scherzato mentre si calmava. "Non mi hanno insegnato molto lì!"

Tuttavia, l'ospite ha avuto l'ultima risata. In un momento davvero da brivido, Garner era mortificato quando O'Brien tirò fuori un dizionario, dimostrando che si sbagliava, e scoppiò in una risata comicamente maniacale.

È importante notare che O'Brien non è stato malvagio nella sua rimozione di Garner; ponendo fine al confronto con una nota comica, O'Brien ha evitato le dichiarazioni tossiche dell'uomo e ha gestito la situazione in modo elegante.

Ryan Gosling ha ridacchiato durante un'intervista

Ryan Gosling è noto per essere uno che ridacchia. Quando "La La Land" è stato falsamente acclamato come miglior film vincitore agli Oscar nel 2017, è stato l'unico a trovare la situazione divertente, secondo Entertainment Tonight. Allo stesso modo, chi può dimenticare il suo indimenticabile sketch "Saturday Night Live" "Chiudi Encounter", in cui ridacchiava in modo incontrollabile mentre Kate McKinnon ricordava la sua audace esperienza con la sonda aliena?

Così, quando Gosling è apparso nel talk show britannico "This Morning", ha riso costantemente di qualsiasi cosa, cosa che è stata aggravata dalle frequenti battute della conduttrice Alison Hammond. In effetti, Gosling era così sopraffatto dalle risatine che riusciva a malapena a continuare con l'intervista. Hammond avrebbe dovuto discutere di "Blade Runner 2049" con Gosling e il co-protagonista Harrison Ford, ma alla fine ha bevuto whisky con gli A-listers. Gosling, in particolare, sembrava divertirsi un mondo.

Riflettendo sull'ormai iconica intervista con HuffPost UK, Hammond ha spiegato che la persona risibile di Gosling l'ha fatta sentire più a suo agio durante l'intervista. ″[Ryan] ho fatto la domanda "Sei un grande fan del film?", e io ho risposto: "Beh, no, non lo sono! Gli dico la verità? mento? Cosa devo fare?'", ha ricordato. "Ma ho pensato, sai cosa, mia madre dice sempre, dì sempre la verità, quindi ho detto, 'Non l'ho mai visto, ragazze,' e penso che abbia le cose andando. Ha iniziato a ridere e io ho iniziato a ridere, e il momento si è stabilizzato".

Leslie Nielsen lascia che uno strappi

Anche se poteva sembrare una figura seria e disinvolta, Leslie Nielsen era stupida come loro. E sarebbe il primo ad ammetterlo.

Quando è apparso nel talk show britannico "Wogan" nel 1989, "Airplane!" la star è stata responsabile di un passo falso piuttosto imbarazzante. Mentre il presentatore Terry Wogan tagliava una fetta di torta a forma di aeroplano per il suo ospite, Nielsen scoreggiava sonoramente. Ciò che rende questo blooper ancora più divertente è che Nielsen è difficilmente scosso dall'istanza casuale di flatulenza, trovando esilaranti i suoi rumori di scoreggia. "Sai, mi chiedevo perché ti chiamassero un intrattenitore di società", ha osservato Wogan.

In un'intervista con The Guardian nel 2020, "Airplane!" la star Robert Hays ha spiegato che Nielsen spesso portava con sé una macchina per le scoregge. "Leslie Nielsen aveva questa piccola cosa che chiamava la sua macchina. La stringeva e faceva un rumore di scoreggia", ha ricordato. "Si aggirava e si appoggiava casualmente al muro mentre parlava - e si lasciava andare. Durante le riprese, lo usava durante le sue battute per me: 'Mr Striker - PRRRRP - puoi - PRRRRP - far atterrare questo aereo? PRRRRP' Mantenere la faccia seria è stata la parte più difficile dell'intero film per me".

Il fatto che Nielsen sia rimasto un atto di classe durante i suoi assurdi imbrogli gli ha solo fatto amare i fan - e ha reso le sue buffonate ancora più esilaranti. Sicuramente non può essere serio? Silenzioso ma mortale, non chiamatelo puzzolente.

Larry King ha ricevuto una telefonata molto lunga

Il comico liberale diventato esperto di destra Dave Rubin non è esattamente noto per avere rispetto. Nel corso degli anni, è stato smascherato per la sua tendenza a diffondere notizie false e per la sua servitù nei confronti della destra americana, come sostenuto da Vox. Così, quando Larry King è stato intervistato su "The Rubin Report", la quantità di rispetto che l'emittente veterana nutriva per Rubin è diventata clamorosamente chiara.

Quando il telefono di King ha iniziato a squillare durante l'intervista, avrebbe potuto semplicemente spegnerlo. Ma ha mostrato all'ospite quanto si stesse godendo l'intervista rispondendo alla chiamata di suo figlio Cannon. Non solo, ma King ha parlato al telefono per due minuti interi. Mentre l'amorevole padre e figlio chiacchieravano casualmente del baseball, King ha menzionato di sfuggita che stava "facendo il podcast di David Rubin ora", ma ciò non gli ha impedito di continuare con quella che avrebbe dovuto essere una conversazione molto privata.

Inizialmente, Rubin si è messo a ridere, ma col passare del tempo, le sue risatine si sono trasformate in incredulità prima di diventare visibilmente irritato. Il momento è di pura ilarità, non da ultimo a causa dell'atteggiamento disinvolto e disinvolto di King verso l'ospite.

Questa non sarebbe stata l'ultima volta che la coppia si è scontrata. Nel 2020, King è apparso di nuovo su "The Rubin Report" e l'emittente, che purtroppo è morta di COVID-19 l'anno successivo, ha criticato l'ospite blasé per la sua posizione "ridicola" sulla pandemia di Coronavirus.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui