Questo articolo contiene le descrizioni delle accuse di violenza domestica, dipendenza e abusi sui minori.

Ci sono molte storie di successo quando si tratta di attori bambini. Joseph Gordon-Levitt è uno di loro, essendo apparso in spettacoli come “Family Ties” e “3rd Rock from the Sun” da bambino. Da adulto, ha poi avuto successo in film come “500 giorni d’estate”, “Inception” e “Don Jon”. L’attore ha recitato in quest’ultimo film con Scarlett Johansson, che è un altro attore bambino che ha fatto più che bene da adulto da quando è diventata una star del cinema. Altre persone che sembrano aver effettuato una transizione graduale da attore bambino a attore adulto sono Leonardo DiCaprio, Natalie Portman e Ryan Reynolds.

Ma purtroppo, Hollywood ha anche un sacco di storie tragiche su attori bambini, dove le loro vite e carriere non vanno così bene. A volte è solo questione che i bambini non siano in grado di assicurarsi ruoli mentre la loro carineria svanisce. Tuttavia, altri hanno una storia molto più oscura che può comportare alcune accuse molto serie. Molti di questi ex attori bambini sono stati accusati di crimini così orribili che potrebbero aver interrotto la loro carriera nel processo. Quindi, andiamo subito al punto.

Ryan Grantham ha escogitato un complotto omicida

Avendo recitato in “Diary of a Wimpy Kid” da bambino prima di fare apparizioni in spettacoli come “Supernatural”, “iZombie” e “‘Riverdale” mentre cresceva, sembrava che l’attore Ryan Grantham avesse un futuro promettente davanti a lui. Ma nel settembre 2022 è stato condannato all’ergastolo per aver ucciso la madre di 64 anni, Barbara Waite. L’attore è stato accusato di omicidio di secondo grado, che viene con una condanna a vita automatica in Canada. Durante la sentenza, era solo una questione che il giudice determinasse quanto tempo sarebbe passato prima che potesse beneficiare della libertà condizionale, che sarà nel 2036.

Secondo CBC News, l’allora 21enne attore ha sparato a sua madre con un fucile il 31 marzo 2020, nella loro casa di Squamish, nella Columbia Britannica, mentre suonava il piano. Anche le sue azioni riportate dopo la sparatoria sono incredibilmente inquietanti, con Grantham che si filma mentre confessa l’omicidio mentre mostra il corpo di Waite. Il giorno successivo, ha acceso le candele intorno al suo corpo coperto e ha appeso i grani del rosario al suo pianoforte. Ha quindi caricato la sua auto di armi e si è diretto verso Ottawa in un complotto per uccidere il primo ministro canadese, Justin Trudeau. Secondo quanto riferito, Grantham voleva anche aprire il fuoco nella sua scuola, la Simon Fraser University. Invece, è andato al dipartimento di polizia di Vancouver e ha confessato l’omicidio.

“Non posso spiegare o giustificare le mie azioni. Non ho scuse”, ha dichiarato durante l’udienza di condanna del 2022, per UPI. “Mi fa male pensare a quanto ho sprecato la mia vita.”

Orlando Brown è stato arrestato più di una volta

All’inizio degli anni 2000, Orlando Brown era noto per aver interpretato Eddie Thomas in “That’s So Raven” di Disney Channel. Tuttavia, negli ultimi anni il suo nome è stato associato a problemi legali e abuso di sostanze. Nel 2016, TMZ ha riferito che la star era stata arrestata a Torrance, in California, per aver aggredito la sua allora fidanzata nel parcheggio di una stazione di polizia, tra tutti i posti. Secondo quanto riferito, Brown si era recato nel luogo durante la discussione, dove un testimone ha individuato l’alterco e ha allertato le autorità vicine. Una volta arrestato e rinchiuso, la polizia ha poi trovato la metanfetamina sull’attore. La star è stata successivamente accusata di possesso di droga con l’intento di venderla, contrabbando in carcere e batteria domestica.

Due anni dopo, è stato arrestato a Las Vegas per furto con scasso dopo aver cambiato le serrature del Legends Restaurant & Venue, di proprietà dell’ex cantante della Death Row Records, Danny Boy. Brown è stato ripreso dalla telecamera mentre entrava nella cucina del locale prima di coprire l’obiettivo con uno straccio. Secondo TMZ, i due erano amici, con l’attore di “Come When I Call” che ha sporto denuncia contro Brown perché pensava che sarebbe stato per il bene dell’attore. Inoltre, nel 2014, l’audio presumibilmente della voce di Brown sembrava dimostrarlo mentre diceva a una donna: “Ti ucciderò, tua madre, tua figlia, tutti”. Ha negato che fosse lui suggerendo che la donna in questione fosse una stalker, secondo TMZ.

Nel 2021, l’ex star della Disney ha dichiarato di aver vinto la sua tossicodipendenza dopo aver frequentato una struttura di riabilitazione cristiana.

Se tu o qualcuno che conosci avete a che fare con abusi domestici, potete chiamare la National Domestic Violence Hotline al numero 1−800−799−7233. È inoltre possibile trovare ulteriori informazioni, risorse e supporto all’indirizzo il loro sito web.

Se tu o qualcuno che conosci hai bisogno di aiuto per problemi di dipendenza, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web dell’Amministrazione dei servizi di abuso di sostanze e di salute mentale o contattare la National Helpline di SAMHSA al numero 1-800-662-HELP (4357).

Jeremy Jackson si è messo nei guai per un’auto

Jeremy Jackson aveva 10 anni quando ha segnato il ruolo di Hobie Buchannon in “Baywatch”. Quando aveva 35 anni, è stato arrestato per aver accoltellato una donna al braccio, alle gambe e alla schiena, come riportato da ET. Il violento incidente è avvenuto a Los Angeles, in California, nel 2015, quando Jackson è stato accusato di aver tentato di rubare un veicolo che apparteneva al fidanzato della donna. Successivamente è stato prelevato in un hotel e accusato di aggressione con un’arma mortale, oltre a minacce criminali. Alla fine si è unito e si è diretto verso una struttura di riabilitazione.

Secondo TMZ, nel 2017, Jackson ha ricevuto una condanna a 270 giorni nella prigione della contea di Los Angeles e cinque anni di libertà vigilata, dopo aver dichiarato di non contestare il crimine. Durante un episodio di “Child Star Confidential” di E! (tramite People) pubblicato oltre un decennio prima, ha spiegato come è stato facile per lui vivere la vita veloce dopo il suo successo in “Baywatch”. “Probabilmente ho guadagnato dai 2 ai 3 milioni di dollari con ‘Baywatch.’ Avevo i mezzi per distruggermi: avevo un sacco di soldi, e avevo un sacco di persone intorno a me che non erano veramente miei amici, ma pensavo lo fossero, e sono stato totalmente risucchiato in una spirale discendente di uno stile di vita, ” Lui ha spiegato. “… avevo la fama, avevo le ragazze, avevo i soldi e li ho buttati via. La mia droga preferita era la metanfetamina, e da quel momento in poi è stata una grande discesa.”

Se tu o qualcuno che conosci hai bisogno di aiuto per problemi di dipendenza, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web dell’Amministrazione dei servizi di abuso di sostanze e di salute mentale o contattare la National Helpline di SAMHSA al numero 1-800-662-HELP (4357).

Lillo Brancato è stato condannato a dieci anni di reclusione

Dieci anni. Questa è stata la pena detentiva inflitta a Lillo Brancato nel 2009. Il primo film dell’attore è stato “A Bronx Tale” del 1993 quando aveva 17 anni. Da lì, alcuni dei suoi altri lavori includevano il film “Crimson Tide” e “The Sopranos”. Quattro anni prima della sua condanna, l’attore ha cercato di entrare nella casa di un amico di nome Kenneth Scovotti per procurarsi della droga, secondo il New York Times. A loro insaputa, Scovotti era morto mesi prima. Brancato era accompagnato da un uomo di nome Steven Armento durante l’irruzione, dove sono stati affrontati dal vicino di Scovotti, un agente di polizia fuori servizio di 28 anni di nome Daniel Enchautegui.

Durante l’incontro, Armento ha sparato e ucciso l’ufficiale Enchautegui, cosa che gli è valsa l’ergastolo. Nel frattempo, Brancato ha affermato di non sapere che il suo amico avesse una pistola, cosa che i pubblici ministeri non credevano. L’attore era già stato rinchiuso per tre anni al momento della condanna, e mentre inizialmente ha dovuto affrontare un’accusa di omicidio e l’ergastolo a causa dell’alterco fatale, alla fine è stato assolto dall’omicidio. Durante la sentenza, il giudice Marcus ha detto a Brancato: “Anche se accetto quel verdetto, nel condannarti, non posso ignorare il fatto che a seguito del tentativo di furto con scasso di cui sei stato condannato, un giovane e coraggioso poliziotto è morto”. Brancato è uscito di prigione nel 2013 e da allora ha ripreso la sua carriera di attore.

Drake Bell ha cambiato la sua dichiarazione di non colpevolezza

Nel 2021, all’età di 34 anni, Jared “Drake” Bell, famoso per “Drake & Josh”, è stato accusato di adescare sessualmente un minore che aveva incontrato online. Secondo l’Associated Press, nonostante inizialmente avesse presentato una dichiarazione di non colpevolezza, l’attore in seguito si è dichiarato colpevole di aver tentato di mettere in pericolo i minori, oltre a diffondere materiale dannoso per i minori. Prima della sentenza, Bell ha dichiarato tramite Zoom: “Accetto questo motivo perché la mia condotta è stata sbagliata. Mi dispiace che la vittima sia stata danneggiata. Non era mia intenzione”.

L’attore-cantante nato in California è stato accusato di aver incontrato la giovane fan online quando aveva 12 anni. Ha affermato che Bell ha iniziato a curarla tramite chat online e che ha continuato a partecipare a uno dei suoi concerti in Ohio quando aveva 15 anni — a cui si riferisce l’accusa di pericolo per i minori. La donna, che aveva 19 anni durante il processo, ha anche affermato che Bell ha iniziato a inviare i suoi messaggi sessuali dopo aver compiuto 15 anni e si sono scambiati foto esplicite. Ha aggiunto l’affermazione di aver avuto più volte contatti sessuali con la star di Nickelodeon, cosa che il suo avvocato, Ian Friedman, ha negato con veemenza. Più specificamente, ha affermato che le azioni del suo cliente erano limitate alle accuse di cui si è dichiarato colpevole.

Bell ha ricevuto due anni di libertà vigilata per le sue azioni. A partire dal 2022, le accuse e la dichiarazione di colpevolezza sembravano influenzare in modo importante la carriera di Drake, poiché la sua produzione di attore è rallentata.

Se tu o qualcuno che conosci potreste essere vittima di abusi sui minori, contatta la linea diretta nazionale per gli abusi sui minori di Childhelp al numero 1-800-4-A-Child (1-800-422-4453) o contatta il loro servizi di chat dal vivo.

Marcus T. Paulk si è costituito

Marcus T. Paulk, che interpretava il fratellino dispettoso, Myles Mitchell, nella sitcom degli anni ’90 “Moesha”, ha fatto notizia nel 2013 dopo essere entrato in una prigione di Los Angeles e essersi consegnato alla polizia. A quel tempo, è stato accusato di aver preso a pugni e calci la sua ragazza, Andi Roxx, così gravemente da richiedere cure ospedaliere per lesioni interne. Come riportato da TMZ, l’ex coppia ha iniziato a litigare in un nightclub di Beverly Hills dopo che Paulk aveva detto alla sua ragazza che non gli stava prestando abbastanza attenzione. La discussione è continuata nella loro residenza dove Paulk è stato accusato di aver commesso l’aggressione contro di lei.

Tre mesi dopo, l’ex attore bambino è stato accusato di violenza domestica e percosse e stava fissando un periodo di prigione di quattro anni. Tuttavia, dopo aver accettato un patteggiamento nel 2014, non ha prestato servizio in nessun momento. Secondo TMZ, ha invece accettato di partecipare a un programma di trattamento della durata di un anno per la violenza domestica e gli è stato ordinato di mantenere una distanza di 100 metri dalla sua ex ragazza, Roxx.

Sfortunatamente, quella non è stata l’ultima volta che Paulk si è messo nei guai. Un anno dopo essere riuscito a evitare il carcere, è stato arrestato a Scottsdale, in Arizona, una notte prima del Super Bowl con l’accusa di DUI e possesso di marijuana. Paulk in seguito si è dichiarato colpevole per il DUI mentre l’accusa di erbaccia è stata ritirata. È stato condannato a 12 mesi di libertà vigilata e ha dovuto completare un programma sull’alcol.

Se tu o qualcuno che conosci avete a che fare con abusi domestici, potete chiamare la National Domestic Violence Hotline al numero 1−800−799−7233. È inoltre possibile trovare ulteriori informazioni, risorse e supporto all’indirizzo il loro sito web.

Se tu o qualcuno che conosci hai bisogno di aiuto per problemi di dipendenza, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web dell’Amministrazione dei servizi di abuso di sostanze e di salute mentale o contattare la National Helpline di SAMHSA al numero 1-800-662-HELP (4357).

Edward Furlong si è aperto sulla sua spirale discendente

Edward Furlong è diventato una superstar bambino dopo aver recitato al fianco di Arnold Schwarzenegger in “Terminator 2”. Purtroppo, con il passare degli anni, le droghe avrebbero influenzato notevolmente la sua carriera di attore. L’attore ha anche sperimentato scontri legali. Uno dei quali è avvenuto nel 2013, quando avrebbe aggredito la sua ex ragazza a West Hollywood, secondo TMZ. La donna aveva già un ordine di protezione nei confronti dell’attore, che Furlong ha violato durante l’aggressione.

L’incidente ha portato l’attore a poco meno di tre mesi di carcere. Sebbene non abbia dichiarato di non contestare la violenza domestica, altre sei accuse sono state ritirate in un patteggiamento, tra cui dissuasione di un testimone con la forza e vandalismo, poiché ha distrutto il laptop della donna durante l’alterco. Successivamente gli sono stati concessi cinque anni di libertà vigilata, è stato inviato a una consulenza sulla violenza domestica e ha dovuto completare 90 giorni in un programma di riabilitazione dalla droga.

Durante un’intervista del 2022 con il Daily Mail, Furlong ha dichiarato di essere sobrio da quattro anni. Ha condiviso di aver eliminato con successo la sua dipendenza dalla droga dopo essere stato arrestato per possesso di una sostanza illecita ed essere entrato in un’altra struttura di riabilitazione nel 2017. Ha anche spiegato cosa è andato storto dopo aver avuto così tanto successo nella recitazione iniziale. “Quando ero più giovane, non avevo troppe persone che si prendevano cura di me e sono stato lasciato a correre selvaggio”, ha spiegato. “Non sapevo come gestire i miei soldi… non sono mai stato un adolescente normale. Ho avuto una vita molto insolita. Ero quasi destinato a [drug addiction].”

Se tu o qualcuno che conosci avete a che fare con abusi domestici, potete chiamare la National Domestic Violence Hotline al numero 1−800−799−7233. È inoltre possibile trovare ulteriori informazioni, risorse e supporto all’indirizzo il loro sito web.

Se tu o qualcuno che conosci hai bisogno di aiuto per problemi di dipendenza, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web dell’Amministrazione dei servizi di abuso di sostanze e di salute mentale o contattare la National Helpline di SAMHSA al numero 1-800-662-HELP (4357).

Robert Blake ha detto che non è stato lui

Prima ancora che avesse 10 anni, Robert Blake aveva già una serie di film al suo attivo. Successivamente, nella sua vita adulta, è diventato una delle maggiori star di Hollywood, apparendo in film acclamati dalla critica come “Lost Highway” di David Lynch e l’adattamento di Richard Brookes di “A sangue freddo”. Per decenni è stato anche un pilastro della televisione, recitando in una varietà di spettacoli come “Rawhide” e “Baretta”. Ma tutto è cambiato per l’attore nel maggio 2001 dopo che la moglie 44enne Bonny Lee Bakley è stata trovata uccisa mentre sedeva nel suo veicolo. La coppia aveva appena finito di cenare al Vitello’s Restaurant di Studio City, in California.

Quando Blake è stato interrogato dalla polizia sulla sparatoria, ha affermato di non essere presente poiché stava recuperando la sua pistola che era stata lasciata nel ristorante. Secondo Fox News, Blake ha detto che portava l’arma perché la vita di sua moglie era in pericolo. Ma dopo una lunga indagine durata un anno, l’attore è stato arrestato. Secondo la CNN, si è dichiarato non colpevole di un conteggio di omicidio e due di istigazione all’omicidio. Nel 2005, dopo un processo di 12 settimane, è stato assolto dal reato.

Tuttavia, nel 2008, ha perso un appello contro una causa civile intentata dalla famiglia di Bakley in cui un tribunale di Los Angeles lo ha ritenuto responsabile della morte della moglie. Secondo BBC News, gli è stato ordinato di pagare un risarcimento ridotto di $ 15 milioni di danni, la metà di quanto gli era stato originariamente chiesto.

La sentenza di Joey Cramer gli ha salvato la vita

Da bambino, Joey Cramer stava dialogando con Sarah Jessica Parker quando ha recitato nel film Disney del 1986, “Il volo del navigatore”. Tuttavia, come uomo di 42 anni, la sua vita sembrerebbe molto diversa. Nel 2016 è stato arrestato per aver rapinato una banca nella Columbia Britannica. Il Guardian ha condiviso la storia e ha riferito che Cramer era entrato in una banca indossando occhiali da sole, una parrucca e una bandana. Da lì, ha ordinato che i soldi fossero consegnati, prima di caricarli su un veicolo una volta individuata la polizia.

Sulla base delle precedenti interazioni che Cramer ha avuto con le autorità, i suoi tentativi di nascondere la sua identità non li hanno ingannati affatto. In una dichiarazione pubblicata dall’outlet, un agente del caso ha spiegato: “Nonostante il fatto che durante la rapina sia stato utilizzato un travestimento, il sospetto è stato rapidamente identificato da alcuni dei nostri agenti, che si erano recentemente occupati di lui per una questione non correlata. ” Per Coast Reporter, Cramer è stato condannato a due anni in meno al giorno dopo essere già stato rinchiuso per sei mesi, che gli è stato accreditato. Ha ricevuto due anni di libertà vigilata oltre a quello e ha dovuto completare la consulenza e il trattamento per abuso di sostanze.

Parlando al Daily Star nel 2020, l’attore ha suggerito che il periodo di servizio gli ha dato la possibilità di ripulirsi e ricominciare da capo. “È stato un tale sollievo quando sono stato arrestato”, ha spiegato. “… Sono uscito dall’altra parte e abbraccio chi sono ora.”

Brian Bonsall è stato accusato di pura violenza

Brian Bonsall è stato portato nella sitcom degli anni ’80, “Family Ties”, nei panni di Andy Keaton a metà della corsa dello spettacolo, apparentemente per aggiungere un fattore di carineria. Questo perché i bambini Keaton erano ormai adulti, anche la sorella minore Jennifer Keaton. Ma le azioni della star dopo la fine dello spettacolo sono state tutt’altro che carine. Nel 2007 è stato accusato di aver aggredito la sua ragazza a Boulder, in Colorado.

L’ex attore bambino ha rivendicato l’autodifesa dopo aver detto di averlo pugnalato al braccio, cosa che ha negato. Ma un Bonsall di 25 anni si è ancora dichiarato colpevole di aggressione di secondo grado e falsa detenzione. Per 19 News, la vittima ha detto che le ha versato un drink in faccia mentre dormiva, l’ha soffocata e non l’avrebbe lasciata andare. Alla fine, l’attore travagliato ha ricevuto due anni di libertà vigilata dopo essersi dichiarato colpevole di aggressione di terzo grado.

Due anni dopo, la star di “Star Trek: The Next Generation” è stata arrestata di nuovo, questa volta per aver litigato in un appartamento di Boulder, in Colorado, con un uomo di nome Michael Trujillo, che era suo amico. Il Denver Post ha riferito che Trujillo ha accusato l’attore di averlo picchiato con uno sgabello rotto. Non solo Bonsall è stato arrestato e accusato di aggressione di terzo grado per l’atto, ma è stato anche schiaffeggiato con ulteriori accuse per non essersi presentato a un’udienza in tribunale programmata relativa alla sua accusa di aggressione del 2007. È stato messo in libertà vigilata per due anni per la rissa di Trujillo dopo essersi dichiarato colpevole e gli è stato ordinato di completare il trattamento per il suo uso di droghe e problemi di salute mentale.

Se tu o qualcuno che conosci avete a che fare con abusi domestici, potete chiamare la National Domestic Violence Hotline al numero 1−800−799−7233. Puoi anche trovare altro…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui