Il mondo era sotto shock nel gennaio 2020 quando Kobe Bryant è rimasto ucciso in un incidente in elicottero. La leggenda del basket è purtroppo morta insieme a sua figlia di 13 anni, Gigi Bryant, e altre sette persone quando il loro elicottero si è schiantato contro il fianco di una montagna. Da allora sono emersi diversi dettagli toccanti su Kobe e sulla sua vita, mentre sua moglie, Vanessa Bryant, è stata aperta sul suo dolore inimmaginabile sui social media in più occasioni.

Un altro di quelli rimasti devastati è stato il collega superstar del basket di Kobe, Michael Jordan. Nonostante i due fossero regolarmente messi l’uno contro l’altro per le loro abilità in campo, Kobe e Jordan erano in realtà buoni amici. Tanto è vero che la Giordania sarà quella che inserirà postumo la defunta stella dello sport nella Naismith Hall of Fame il 15 maggio (per USA Today).

Nel febbraio 2020, la Giordania ha reso un sincero tributo a Kobe durante il suo servizio commemorativo. “Quando Kobe Bryant è morto, una parte di me è morta”, ha detto (tramite The Guardian), aggiungendo: “Forse ha sorpreso le persone … ma eravamo molto amici. Tutti hanno sempre voluto parlare dei confronti tra lui e me . Volevo solo parlare di Kobe. ” Jordan ha anche condiviso il modo in cui Kobe sarebbe andato da lui per un consiglio e ha condiviso: “Quando l’ho conosciuto, volevo essere il miglior fratello maggiore che potevo essere”.

Da allora Jordan ha rivelato lo scambio di messaggi di testo finale tra lui e Kobe – ed è altrettanto toccante come i fan potrebbero immaginare.

Michael Jordan ha parlato della famiglia durante il loro scambio di testi finale

Michael Jordan si è dichiarato sincero riguardo agli ultimi messaggi di testo che ha scambiato con Kobe Bryant pochi giorni prima di inserirlo nella Naismith Hall of Fame. Parlando con ESPN, Jordan ha confermato che il loro finale avanti e indietro è avvenuto l’8 dicembre 2019, ed è iniziato quando Bryant gli ha inviato un messaggio per fargli sapere che era un fan della linea Jordan di tequila Cincoro.

“Questa tequila è fantastica”, ha scritto Kobe, a cui Jordan ha risposto con dolcezza: “Grazie, fratello mio”. Kobe quindi chiese: “Sì, signore. Buona famiglia?” ed i due condividevano entrambi le loro famiglie “erano tutti buoni”. Jordan ha augurato a Kobe “Buone vacanze” e ha detto che voleva “recuperare presto”, riferendosi a lui come “Coach Kobe”. Il moniker era un riferimento al coinvolgimento di Kobe con sua figlia, la squadra di Gigi Bryant, e Jordan ha rivelato di aver “aggiunto quella piccola emoji che piange / ride” al suo messaggio giocoso. Kobe ha risposto: “Ah, rispondo a te, amico,” e ha scritto che in quel momento era effettivamente impegnato con un gioco. “Ehi, allenatore, sono seduto in panchina in questo momento, e stiamo facendo esplodere questa squadra. 45-8”.

Jordan ha ammesso parlando del loro ultimo scambio, “Adoro quel testo perché mostra la natura competitiva di Kobe”, prima di notare, “Il suo stile di gioco era identico al mio. È rimasto fedele al suo corso e lo rispetto”.

Non c’è dubbio che il mondo sia un posto più triste con dentro Kobe Bryant.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui