Howard Stern non ha paura di richiamare i doppi standard quando li vede, nonostante sia lui stesso pieno di contraddizioni. Lo shock jock OG si candidò per il governatore di New York nel 1994 con un biglietto libertario, ma con una promessa di campagna a favore della pena di morte. È un feroce sostenitore della libertà di parola e si scaglia regolarmente contro la censura, anche se è completamente in disaccordo con i contenuti o con una disinformazione potenzialmente fatale.

Sempre il contrarian, però, Stern si è fatto avanti per Rogan dopo essere diventato un bersaglio della cultura dell'annullamento. "Sono contrario a qualsiasi tipo di censura", ha detto durante un'altra delle sue trasmissioni per la colazione (tramite Mediaite). "Lo sono davvero. Non mi piace la censura. Non voglio vedere Joe Rogan cancellato". Quindi, è un gioco da ragazzi che Howard Stern si stia scagliando contro il trattamento riservato a Will Smith e Dave Chappelle, sostenendo che è un chiaro caso di doppio standard.

Howard Stern vede un doppio standard

Howard Stern si sta scagliando contro il trattamento riservato a Will Smith e Dave Chappelle, sostenendo che Hollywood è "incasinata" e piena di doppi standard. È furioso per Isaiah Lee, che avrebbe attaccato Chappelle per una sua battuta omofoba, e Smith, che ha schiaffeggiato Chris Rock agli Oscar per una battuta sull'alopecia di sua moglie.

"[After Lee's attack] l'hanno lasciato tornare al suo posto e ridere e sedersi accanto a sua moglie e poi dare loro un premio? No! Lo hanno portato nel backstage; gli hanno rotto le braccia e le mani così gravemente ", ha sfogato Stern (tramite Mediaite). Si è anche offeso per il fatto che Jamie Foxx si è precipitato in aiuto di Chapelle, mentre Rock è rimasto stordito e confuso, solo sul palco. "[Everyone] è venuto e ha consolato Will Smith, perché era la televisione in diretta e Hollywood non sapeva cosa fare con Will Smith".

Non si può discutere sul trattamento spaventoso dell'aggressore di Chappelle. Tuttavia, i due incidenti sono stati molto diversi. Lee si è precipitato sul palco brandendo quella che sembrava essere un'arma da fuoco, ma in seguito si è rivelata una falsa pistola. Al contrario, Smith era armato con, beh, solo un braccio - con cui picchiava duramente Rock in faccia prima di scappare via. Secondo il New York Post, Lee è stato accusato di aggressione con un'arma mortale. Nel frattempo, Smith si è scusato in lacrime, ha ricevuto un divieto di 10 anni dal partecipare agli Oscar e probabilmente ha ucciso la sua carriera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui