I talk show sono notoriamente stravaganti, per non dire altro – quindi quando si tratta di un ospite “controverso”, il bar può essere piuttosto basso. Tuttavia, alcuni ospiti sono stati conosciuti per scusarsi per i loro ospiti (soprattutto quelli politiciTosseFox News).

Il ciclo costante “scuse” ci tiene su una bella giostra di emozioni, però. In primo luogo, si ha il pungiglione iniziale di un commento incredibilmente insensibile … successivo, l’esplosione di Twitter … e, infine, l’effusione di mea culpas dai padroni di casa inconsapevole, che ovviamente non sono riusciti a proteggere le nostre orecchie vergini, ancora una volta. Senza queste scuse, dove saremmo? Tristemente poco intrattenuti, senza dubbio!

Perché sappiamo che sei qui per un successo di alcuni di quel succoso YouTube, ecco uno sguardo indietro ad alcune delle volte in cui i conduttori di talk show hanno dovuto scusarsi per il comportamento dei loro ospiti. Considerati avvertiti: Questi momenti non sono belli, ma fanno ancora grande TV. Siediti e divertiti.

Fox News si è scusata per l’ospite che ha bullizzato Greta Thunberg

Mentre molte persone sono state impressionate dal discorso appassionato dell’attivista per il cambiamento climatico Greta Thunberg all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, un ragazzo è stato chiaramente Non.

L’esperto conservatore Michael Knowles (in alto a sinistra), che è stato ospite del talk show di Fox News, La storia, sembrava licenziare Thunberg definendola “una bambina svedese malata di mente che viene sfruttata dai suoi genitori e dalla sinistra internazionale”. Immediatamente, un altro ospite ha cercato di chiuderlo dicendo: “Vergogna su di te” per aver parlato negativamente di un bambino.

Sebbene La storia l’ancora Harris Faulkner non si è scusata direttamente per i commenti di Knowles, la sua rete ha fatto con la seguente dichiarazione (via Cnn): “Il commento fatto da Michael Knowles che è stato ospite La storia stasera è stato vergognoso – ci scusiamo con Greta Thunberg e con i nostri spettatori.”

Ma Knowles non stava per scusarsi. Ha anche Retweeted il video, dicendo: “Sua madre ha scritto un libro sui suoi problemi mentali. Non c’è niente di vergognoso nel vivere con disturbi mentali. Ciò che è vergognoso è sfruttare un bambino, in particolare un bambino con disturbi mentali, per far avanzare la vostra agenda politica”.

È interessante notare che Thunberg (in alto a destra) era già salito al di sopra delle caratterizzazioni negative prima ancora che questo accadesse. Un mese prima, aveva Twittato: “Quando gli odiatori vanno dopo il tuo aspetto e le differenze, significa che non hanno più nessun posto dove andare. E poi sai che stai vincendo! Ho Aspergers e questo significa che a volte sono un po ‘diverso dalla norma. E- date le giuste circostanze – essere diversi è una superpotenza. #aspiepower”

Nicole Wallace si è scusata per la richiesta del suo ospite su Trump

Quando l’ospite Raul Reyes (in alto a destra) ha detto su MSNBC che la retorica del presidente Trump ha suggerito uno “sterminamento dei latinos”, il conduttore Nicolle Wallace (in alto a sinistra) è saltato rapidamente a bordo con il commento – che in seguito è esploso come una granata.

Secondo Fox Notizie, Reyes, opinionista per USA Oggi, aveva criticato il modo in cui il presidente Trump ha definito l’aumento degli immigrati illegali diretti al confine con gli Stati Uniti come una “infestazione”. Ha chiesto a Reyes: “Cosa fai con un’infestazione? Con un’infestazione, la conclusione naturale è tentare uno sterminio. Quindi, per me, c’è pochissima distinzione tra la sua incitamento a questa violenza e il fatto che sta accadendo.”

Wallace in seguito ha dato il commento ancora più vita dicendo: “Il presidente Obama ha usato il potere della presidenza per cercare di passare la riforma globale dell’immigrazione, con la comunità latina, leader latini, al tavolo. Ora avete un presidente, come hai detto, parlando di sterminare Latinos “.

Wallace in seguito si è fatto marcia indietro dalla dichiarazione e si è scusato con un Tweet che diceva: “Ho sbagliato a parlare di Trump che chiede uno sterminio dei latinos. Il mio errore è stato involontario e mi dispiace. Il costante assalto di Trump alle persone di colore e il suo uso della parola “invasione” per descrivere il flusso di immigrati è intenzionale e costante.”

Due host di Fox News si sono scusati per la bocca di Kid Rock

Il musicista Kid Rock (in alto a destra) ha ricevuto applausi dal pubblico quando ha fatto un commento inaspettato su un segmento dal vivo per Fox & Amici. Dopo aver espresso la sua delusione per la divisione nel paese in questo momento, e come avrebbe voluto che le persone potessero essere cordiali l’una con l’altra e parlare solo delle cose senza andare per la gola l’un l’altro, ha poi dato il suo consiglio per l’America, che era: Ama tutti, tranne, direi, quel Joy Behar bàh. Dopo che la folla ruggiva in approvazione, il presentatore Steve Doocy (in alto a sinistra) interruppe per ricordare a Rock: “Non puoi dirlo”. Con questa mano sulla bocca, Rock disse: “Voglio dire signora”.

Ovviamente il pubblico dello show non sembrava minimamente offeso dal commento, ma secondo i rapporti, Fox aveva cercato di ridurre la quantità di commenti inappropriati fatti dagli ospiti. Quindi non solo Doocy ha saltato tutto questo, ma il suo co-conduttore Ainsley Earhardt ha anche rilasciato delle scuse più tardi a nome dello spettacolo (via L’Hollywood Reporter). Behar stessa, nel frattempo, ha risposto a Kid Rock su La vista: Tutto quello che posso dire è, questo bàh, e questi b-hes [pointing to her co-hosts] sarebbe felice di averti nello show e bere una birra!

Pat Sajak è dispiaciuto di aver dato all’ex ospite Keith Olbermann una piattaforma

Mentre molte persone potrebbero anche non ricordare che Pat Sajak (sopra a sinistra) una volta aveva il suo talk show, il Ruota della Fortuna ospite una volta ha preso su di sé per scusarsi per uno dei suoi vecchi ospiti – niente altro che commentatore liberale Keith Olbermann (in alto a destra).

Il conservatore politico Sajak ha scritto un articolo per il sito web di destra Ricochet, dicendo che si è pentito di aver avuto Keith Olbermann nel suo talk show di breve durata alla fine degli anni ’80. A quel tempo, Olbermann era un sportivo, e Sajak lo aveva su più volte. L’articolo si intitolava “Mea Culpa: ho messo Keith Olbermann su National TV”, con la prima riga: “Questo video di YouTube mi ha ricordato che ero la persona che ha presentato Keith Olbermann in America.” Sajak ha scritto che ora pensa che Olbermann è diventato un “amaro suono, odio-mongering nome-caller” su MSNBC.

Olbermann ha colpito di nuovo a Sajak (via L’Hollywood Reporter) dicendo: “Penso che se ha bisogno di scusarsi per qualcosa, deve essere quel talk show.”

Stuart Varney si è scusato per la teoria del complotto di Louie Gohmert

In un’apparizione di dicembre 2018 su Fox Business, il rappresentante degli Stati Uniti Louie Gohmert (in alto a destra) ha avuto alcune cose forti da dire sul miliardario ebreo ungherese George Soros, anche se la conversazione non aveva nulla a che fare con lui. Tutto è iniziato quando Gohmert ha affermato che Google stava aiutando a opprimere le persone in Cina.

Poi, per qualche ragione, Gohmert cambiò marcia, e fece uno scavo a Soros, dicendo: “Hai menzionato Orwell, mi ricorda anche un altro George, George Soros. Perché Google è nato in un paese libero, e poi vanno oltre e opprimono gli altri, aiutano a opprimere in un altro paese. George Soros dovrebbe essere ebreo, ma non lo saprete dai danni che ha inflitto a Israele, e dal fatto che si è rivolto ai compagni ebrei, e ha contribuito a prendere la proprietà che possiedono.”

Va notato che Snopes sfatando completamente questa popolare teoria del complotto di destra due anni prima delle osservazioni del talk show di Gohmert. Tuttavia, dal momento che Gohmert non fu il primo ad accusare Soros di aver tradito il suo stesso popolo, forse fu per questo che si sentì a suo agio a raddoppiare sul suo sito web più tardi, sostenendo che Soros “non aveva alcun rimpianto nell’aiutare i nazisti a confiscare i beni al popolo ebraico durante l’Olocausto. Questo è un dato di fatto.

Stuart Varney (in alto a sinistra) si scusò per le osservazioni di Gohmert, definendole “accuse infondate e false”. Ha continuato, “Voglio chiarire che queste opinioni non sono condivise da me, da questo programma o da chiunque di Fox Business”.

Rick Leventhal di Fox News era dispiaciuto che il suo ospite paragonava Hillary Clinton a cosa?

Quando sei un politico, la gente dirà qualcosa su di te – e nessuno ha dimostrato che più di Fox News ospite Anna Paulina (sopra a destra), Turning Point USA direttore di impegno ispanico, che ha fatto un’osservazione graffiante sull’ex Segretario di Stato Hillary Clinton.

Mentre era su Fox News – il giorno del Ringraziamento, non meno – Paulina ha tentato per la prima volta per commentare i problemi di confine degli Stati Uniti quando il conduttore Rick Leventhal (in alto a destra) le ha ricordato che in realtà stavano iniziando con una discussione sull’indagine sulle email di Hillary Clinton. Leventhal e l’altro suo ospite hanno poi scherzato su come non potevano credere che stessero ancora parlando di quell’indagine, quando Paulina ha cinguettato: “Non se ne andrà. Lei è come l’herpes.

Dopo quello che sembrava un silenzio stordito, un Leventhal dagli occhi spalancati disse sarcasticamente: “Ok, questa è la notizia che stiamo rompendo qui. Non appropriato. Poi aggiunse più tardi: “Stiamo andando a avvolgere questo segmento un po ‘presto … a causa di alcune delle lingue utilizzate nel segmento e ci scusiamo con i nostri spettatori per questo.”

L’ospite Keith Olbermann si è scusato per era in realtà il suo ospite

Il conduttore di MSNBC Keith Olbermann (in alto a sinistra) ha deciso di cancellare l’aria dopo che uno dei suoi ospiti, Alison Stewart (in alto a destra), ha dedicato il suo segmento “Countdown” a prendere in giro Wendy Vitter, moglie del senatore David Vitter. I Vitters avevano tenuto una conferenza stampa per annunciare la loro solidarietà dopo che il numero di David era stato trovato nei file di un’agenzia di escort, e Stewart non potevi fare a meno di sottolineare l’abbigliamento di Wendy , un abito aderente e con stampa animale. Ha anche portato il suo ospite, Jeff Bercovici di Radar Online, per aiutare a arrostire Wendy (via Il sole di Baltimora).

Olbermann si è scusato dopo essere tornato allo show, definendo la conversazione “sfortunata” e “inappropriata”. Ha continuato dicendo: “Non c’era alcuna giustificazione per un tale segmento su ciò che una donna, una vittima del comportamento inappropriato del marito, indossava in pubblico. La storia non avrebbe dovuto andare in onda, non avrebbe dovuto essere divano nei termini utilizzati, non sarebbe dovuto accadere, e non accadrà di nuovo” (via Adweek).”

Charles Payne non avrebbe lasciato che le critiche di un ospite a John McCain

Il defunto senatore John McCain era conosciuto come un eroe americano dopo essere stato abbattuto sul Vietnam, e poi torturato per oltre cinque anni come prigioniero di guerra. Ma in questi giorni, anche quel tipo di record patriottico non ferma i troll.

Su Fox Business, l’analista militare Thomas McInerney (in alto a destra) si riferiva a McCain come “Songbird John”, usando McCain per sostenere il suo punto che le dure tecniche di interrogatorio in realtà funzionano sui prigionieri di guerra. “Il fatto è, John McCain, ha funzionato su John. Ecco perché lo chiamano ‘Songbird John’. Il fatto è che questi metodi possono funzionare e sono efficaci, come ha detto l’ex Vicepresidente Cheney. E se dobbiamo usarli per salvare un milione di vite americane, faremo tutto il necessario.”

Il conduttore di Fox Business Charles Payne (in alto a sinistra) si è scusato per non essere intervenuto nella chiamata del nome, dicendo: “Purtroppo, non ho sentito i commenti al momento; In quel momento ricevevo istruzioni nell’orecchio dai produttori. Se avessi sentito quello che ha detto nel modo giusto, avrei fatto marcia indietro. Io no. Ho rovinato tutto. Come un orgoglioso veterano militare e il figlio di un veterano del Vietnam, tengo tutti coloro che hanno servito nella più alta stima.

Ci sono voluti quattro ospiti di Fox News per scusarsi per questo

L’esperto di terrorismo Steven Emerson (in alto a destra) è andato inizialmente su Fox News per discutere di questioni di sicurezza dopo gli attacchi di novembre 2015 a Parigi, ma il suo strano commento sui musulmani in Inghilterra ha dirottato l’intera conversazione – sia all’interno che all’esterno dello studio.

In una discussione con la conduttrice Jeanine Pirro (in alto a sinistra) sulle “no-go zone” musulmane, Emerson ha affermato: “In pratica ci sono zone in cui sono stati allestiti tribunali Shariah, dove la densità musulmana è molto intensa, dove la polizia non entra … e dove è fondamentalmente un paese separato quasi. Poi disse: “In Gran Bretagna, non sono solo zone di divieto, ci sono città reali come Birmingham che sono totalmente musulmane dove i non musulmani semplicemente non entrano”.

Secondo le statistiche fornite successivamente da Fox, oltre l’80% di Birmingham è non musulmano. Twitter è scoppiata in risposta, con molti tweet sarcastici come quello di Sarfraz Mansoor, che scherzato, “Negli anni ’70 c’erano solo una manciata di uomini bianchi rimasti a vivere a Birmingham. Sono stati soprannominati The Birmingham 6. #FoxNewsFacts.”

Non solo la conduttrice Jeanine Pirro si è scusata in onda, ma anche altre tre ancore Fox Cnn). Forse è stato perché anche il primo ministro britannico David Cameron è saltato sul ring, definendo Emerson “un completo idiota”. Emerson stesso si scusò anche, dicendo: “Ho fatto un inescusable errore.”

Aspetta, cosa c’era sulla camicia di questo ospite della TV giapponese che ha scatenato delle scuse?

A quanto pare c’è un codice di abbigliamento piuttosto lassista sul set del talk show giapponese Pomeriggio in diretta, e ad un certo punto, ha causato lamentele da parte degli spettatori quando un ospite indossava una t-shirt discutibile.

L’emittente pubblica NHK, che produce Pomeriggio in diretta, si è scusato dopo che l’imprenditore Takafumi Horie (sopra) ha fatto un’apparizione mentre indossava una t-shirt nera con il volto di Adolf Hitler su di esso. La camicia in realtà aveva un messaggio “no war” sul retro, ma la grafica dei cartoni animati di Hitler sul fronte era offensiva per molti, e ha scatenato l’indignazione.

Nonostante le critiche, Horie si alzò in piedi quando si trattava del messaggio della camicia, twittando (via Il Giappone Times), “Ho indossato una camicia che mostra Hitler fare un segno di pace con le parole ‘NO WAR’ un certo numero di volte, ma questa è la prima volta (il mio indossare questo tipo di camicia) è diventato virale.” Ha aggiunto: “Qualunque sia il modo in cui la guardi, desiderare la pace è l’unico messaggio che puoi vedere da questa maglietta”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui