Le premiazioni sono sempre una cosa complicata, soprattutto quando si onora coloro che sono morti. Che si tratti di qualcuno che non compare in un segmento di In Memoriam o di un artista che non ottiene il dovuto con un tributo musicale, le piume di qualcuno sono destinate a essere arruffate. I CMA Awards 2020 non sono stati diversi, poiché la cerimonia di premiazione ha fatto diversi passi falsi con la sua cerimonia.

In vista della trasmissione televisiva, il Twitter ufficiale dello spettacolo ha twittato che, alla luce di un 2020 difficile, lo spettacolo dei CMA Awards sarebbe stato una “zona senza dramma”. Mentre la Country Music Association ha successivamente chiarito le sue osservazioni, il danno era già stato fatto, poiché si presumeva che lo spettacolo non volesse che gli artisti si esprimessero. Inoltre, la decisione dello show di tenere uno spettacolo di premiazione di persona durante un’escalation di pandemia è stata motivo di grande preoccupazione. Molteplici artisti, tra cui Lady A, hanno finito per abbandonare i CMA Awards 2020 a causa di una diagnosi positiva di Covid-19 o dell’esposizione al virus.

Nonostante il desiderio della Country Music Association che lo spettacolo di premiazione sia una notte “Nessun dramma, solo musica, “era tutt’altro. Mentre i CMA Awards 2020 hanno onorato le ultime superstar della musica country Kenny Rogers, Charlie Daniels e Mac Davis, lo spettacolo non è riuscito a rendere omaggio a un trio di pionieri della musica country che sono morti nel 2020. Continua a leggere per saperne di più su quel dramma.

Amici artisti e fan hanno espresso disgusto per i CMA Awards che hanno snobbato John Prine

La leggenda e il cantautore country-folk John Prine è morto nell’aprile 2020 dopo essere stato ricoverato in ospedale con sintomi di Covid-19. Quando i CMA Awards non hanno menzionato lui e altri due importanti musicisti country che sono morti a loro volta – Billy Joe Shaver e Jerry Jeff Walker – è iniziata la reazione. I cantautori vincitori del Grammy Award Jason Isbell e Amanda Shires hanno annunciato che stavano restituendo le loro tessere di iscrizione a vita alla Country Music Association in segno di protesta. “A causa del fatto che @ CountryMusic non ha menzionato John Prine, Jerry Jeff Walker e Billy Joe Shaver l’ultima notte del CMA, io e @amandashires abbiamo deciso di restituire le nostre tessere associative”, Isbell ha scritto su Twitter.

Un fan del paese dichiarato categoricamente, “Non ho guardato il @CMAè la scorsa notte, ma se è vero che non hanno onorato Jerry Jeff, John Prine o Billy Joe Shaver, allora D ** N SICURO hanno fatto un gran casino. “Il cantante Sturgill Simpson ha pubblicato sul suo Instagram e disse in modo piuttosto pratico: “Due secondi. È tutto ciò che sarebbe servito. Due secondi, letteralmente due sillabe. John Prine. Questo è tutto. No.”

Prima dello spettacolo, l’etichetta discografica di Prine, Oh Boy Records, ha rilasciato una dichiarazione in cui esprimeva il loro sgomento per il fatto che non sarebbe stato onorato durante lo spettacolo, la scrittura, “Siamo delusi che John non parteciperà allo spettacolo del CMA Award stasera. La musica country è stata sia l’ispirazione che la base per il suo modo di scrivere e di esibirsi. Anche se potrebbero esserci molti artisti che hanno avuto più successo commerciale di John , sono pochissimi quelli che hanno ottenuto risultati più artistici “.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui