Il percorso di redenzione di Ezra Miller si sta rivelando piuttosto difficile, poiché i fan sembrano scontenti del ritorno dell’attore nel film della Warner Bros., “The Flash”. Miller, che usa i loro pronomi, è stato coinvolto in una serie di bizzarri incidenti, che hanno visto l’intrattenitore affrontare accuse di adescamento di bambini oltre a diversi arresti. Di conseguenza, il destino del blockbuster da 200 milioni di dollari è stato lasciato nel limbo, poiché i dirigenti della Warner Bros. si sono dati da fare per trovare una soluzione al comportamento discutibile di Miller.

Tuttavia, dopo mesi di preoccupazione, l’attore travagliato ha finalmente cercato aiuto. Il 15 agosto, la star di “Abbiamo bisogno di parlare di Kevin” ha rivelato che stavano cercando un trattamento di salute mentale. “Dopo aver recentemente attraversato un periodo di intensa crisi, ora capisco di soffrire di complessi problemi di salute mentale e ho iniziato un trattamento in corso”, ha detto Miller in una dichiarazione a The Hollywood Reporter. “Voglio scusarmi con tutti per aver allarmato e sconvolto il mio comportamento passato”.

Dopo le loro scuse, l’attore avrebbe anche incontrato i membri della leadership della Warner per iniziare il processo di riconciliazione come protagonista del film. Ora sembra che Miller abbia completamente riparato il loro rapporto con lo studio, ma alcuni fan stanno alzando le sopracciglia per l’ultimo sviluppo di “The Flash”.

I fan non sono contenti del ritorno di Ezra Miller in The Flash

L’inclusione di Ezra Miller nel prossimo film della DC Comics, “The Flash”, è ufficialmente garantita. Secondo The Wrap, l’attore tormentato è tornato al lotto della Warner Bros. e ha girato una settimana di pickup per il film in uscita. Secondo l’outlet, il film d’azione sui supereroi dovrebbe ancora essere distribuito nella data regolarmente programmata, poiché Miller sembra collaborare con il team di produzione. Dopo la notizia che il nativo del New Jersey aveva iniziato le riprese del progetto, i fan si sono rivolti a Twitter per criticare la società di produzione per aver apparentemente ignorato le accuse penali che erano state mosse contro l’attore.

“Wow @wbpictures adora tenere i criminali nel loro pool di talenti”, una persona ha twittato. Un altro utente ha fatto un confronto molto netto con la risposta alla controversia sugli Oscar di Will Smith, notando“Will semplicemente schiaffeggia un uomo, e ottiene un divieto di Oscar di 10 anni e alcuni film in uscita cancellati … Nel frattempo, Ezra Miller esce e attacca attivamente le persone, e la Warner Bros tiene ancora in gioco quel film Flash e stampa un sacco di soldi per la cauzione per Ezra”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui