Nel pantheon degli atleti professionisti d’élite, pochi sono pagati di più o guadagnano stipendi così sontuosi rispetto a quelli che giocano nella National Football League (NFL). Con giocatori come il quarterback dei Tampa Bay Buccaneers Tom Brady, il quarterback dei Denver Broncos Russell Wilson e il QB dei Kansas City Chiefs Patrick Mahomes che hanno tutti segnato contratti pluriennali e multimilionari, è difficile dire chi sia la persona più pagata nella NFL .

Con termini come “$ 450 milioni per 10 anni” o “$ 160 milioni garantiti” che vengono sbandierati, non è facile per il tuo Joe medio mostrare ai suoi amici chi è l’atleta più pagato della lega. I quantificatori abbondano quando si determina chi è l’atleta più pagato, inclusa la durata della carriera, lo stipendio medio più alto o il contratto più grande, solo per citarne alcuni. Questo è l’unico modo in cui capiremo appieno se esiste davvero un singolo individuo a detenere un così grande onore come il più pagato nella NFL.

Il più pagato in carriera: Tom Brady

Quando si tratta dell’atleta più pagato nel corso di una carriera, chi altro sarebbe in cima a questa lista oltre allo stesso Tom Brady (per Insider)? Selezionato dai New England Patriots nel draft NFL 2000 come la 199a scelta – sì… 198 altri atleti sono stati selezionati nel draft NFL 2000 prima di chi è probabilmente non solo il GOAT del calcio, ma forse di tutti gli sport – Tom Brady era in realtà selezionato così tardi nella bozza, che molti credevano che avrebbe avuto scarso o nessun effetto nella NFL. E mentre i Patriots volevano selezionare Brady in una posizione più alta, i Pats avevano troppi altri problemi con la squadra che erano più una priorità. Secondo Insider, i Patriots avevano già bisogno di altri 14 giocatori per essere preparati per la stagione 2000. Con l’allora 28enne Drew Bledsoe nel pieno della sua carriera come quarterback per i Patriots, la squadra chiaramente non aveva bisogno di Tom Brady in quel dato momento.

Tuttavia, la storia è stata fatta quel fatidico fine settimana del 15 aprile 2000 quando Brady è stato finalmente selezionato dai Patriots (tramite Football Database). Da allora, oltre a collezionare sette vittorie da record nel Super Bowl, Tom Brady è anche riuscito ad accumulare ben oltre $ 300 milioni di guadagni complessivi in ​​carriera. In effetti, secondo The Analyst, Tom Brady è riuscito ad acquisire $ 302.962.392 nelle sue 23 stagioni come quarterback (tramite NFL).

Ha disegnato Brees

In ritardo rispetto al GOAT nei guadagni complessivi della carriera arriva il quarterback dei New Orleans Saints Drew Brees. Ritirandosi dal calcio nel 2021 con un enorme $ 269 milioni in banca (per HITC), Brees merita più che il suo secondo posto in carriera. E per non pensare che spenda la sua fortuna in modo incauto, ricorda la sua donazione di $ 5 milioni per combattere il COVID-19 nel 2020, raccontando a Hoda Kotb di “Oggi”, “Ci sono così tante persone bisognose in questo momento … Quando [wife] Brittany ed io pensiamo a New Orleans e ai più grandi bisogni delle persone… ovvero assicurarsi che loro e la loro famiglia siano nutriti”.

Draftato dai San Diego Chargers nel draft NFL 2001, Brees guidò la squadra come quarterback nella sua seconda stagione da professionista, solo per perdere il ruolo a causa del veterano di lunga data Doug Flutie più avanti nella stagione 2003. Nell’ultimo anno del suo contratto da rookie con i Chargers, Brees ha deciso di cogliere l’occasione come free agent piuttosto che firmare alcun tipo di estensione del suo attuale contratto. E nel 2006, Brees ha firmato il suo fatidico contratto con i New Orleans Saints (per SI). Il resto, come si suol dire, è storia, con Brees che ha portato i Saints alla vittoria nel Super Bowl XLIV con la sconvolgente sconfitta per 31-17 degli Indianapolis Colts nel 2010.

Ben Roethlisberger

Il quarterback dei Pittsburgh Steelers, Ben Roethlisberger, ha il fiato sul collo di Drew Brees per i guadagni di tutti i tempi in carriera. Con guadagni in carriera di $ 267 milioni, i successi di Roethlisberger nella NFL sono stati eclissati solo da Brees e Brady. Affettuosamente conosciuto come “Big Ben”, Roethlisberger è stato scelto dagli Steelers nel draft NFL 2004. In meno di due stagioni, Roethlisberger è diventato il quarterback più giovane a guidare una squadra alla vittoria del Super Bowl. Il 5 febbraio 2006, il Big Ben guidò gli Steelers a una schiacciante sconfitta per 21-10 contro i Seattle Seahawks. Tre anni dopo, Roethlisberger riportò gli Steelers al Super Bowl nel 2009, battendo gli Arizona Cardinals per meno di un touchdown (per ESPN).

E mentre il Big Ben si sarebbe ritirato dal gioco dopo 18 stagioni di gioco, nel gennaio del 2022, alcuni dei presunti problemi fuori campo di Roethlisberger hanno offuscato la sua eredità. Tuttavia, l’ascesa del Big Ben nella mitica Hall of Fame della NFL – quando sarà idoneo per l’onore nel 2027 – sembra ancora quasi inevitabile (secondo Yahoo! Sports). In un’intervista con la Pittsburgh Post Gazette nel 2022, Roethlisberger ha riflettuto sulla sua carriera e sull’ingresso nella HOF, dicendo: “L’ho fatto per molto tempo. So che farlo per molto tempo non significa che entri, ma , ancora una volta, guardi alle vittorie e alle sconfitte. Penso di averlo fatto a un livello abbastanza alto per un tempo abbastanza lungo che penso che sarebbe piuttosto bello entrare. È una cosa speciale. “

Matt Ryan

A completare l’elenco degli atleti che guadagnano di più in una carriera arriva il quarterback degli Indianapolis Colts, Matt Ryan. Nel draft NFL del 2008, Ryan è stato selezionato terzo assoluto dagli Atlanta Falcons (secondo Bleacher Report) firmando un contratto di sei anni per un importo di $ 72 milioni (per ESPN), dando a Ryan il terzo contratto da rookie più grande della NFL (secondo The Active Volte). In un’intervista del 2018 con Rich Eisen, Ryan ha parlato del suo contratto con la squadra, dicendo: “[I’m] molto emozionato, uno, per me stesso, per la mia famiglia. È solo estremamente speciale, ma due, far parte di questa organizzazione per i prossimi sei anni e, si spera, oltre… è bello sapere che c’è continuità qui”.

Dopo 14 incredibili stagioni con i Falcons, portando anche la squadra a una delle loro due apparizioni al Super Bowl nel 2017 – perdendo infine contro Tom Brady e i New England Patriots 28 – 3 – i Falcons hanno fatto l’impensabile e scambiato Ryan con gli Indianapolis Colts alla fine della stagione 2021 (secondo Bleacher Report). Nessuno di questi drammi sembra aver colpito Ryan, che nel corso della sua carriera è riuscito a portare via ben $ 267.007.749, secondo The Analyst, mettendo Ryan appena dietro al Big Ben ($ 267.286.864) in guadagni totali in carriera.

Lo stipendio annuale più alto: Aaron Rodgers

Con il problema di quale giocatore della NFL ha accumulato più ricchezza nel corso della sua carriera, il prossimo passo logico è guardare quale giocatore ha guadagnato il più grande stipendio annuale nella NFL. Con lo stipendio medio annuo di $ 2,7 milioni a partire dal 2022 (tramite NBC), può sembrare che i giocatori stiano vivendo stili di vita stravaganti.

Ma quella media di $ 2,7 milioni non ha nulla sullo stipendio che Aaron Rodgers guadagnerà nella stagione 2022-2023. Secondo SI, il quarterback dei Green Bay Packers guadagna un impressionante $ 50,2 milioni all’anno. Il lanciatore di football fumatore di ayahuasca ha posseduto il massimo onore del salario annuale più alto da quando ha firmato una nuova estensione del contratto nel marzo del 2022 (per NFL). Chissà se la pianta psicoattiva che Rodgers ha ammesso di aver preso sia responsabile del suo modo di giocare ai massimi livelli, ma ha alcuni pensieri filosofici al riguardo, dicendo in un’intervista con NBC Sports: “Penso di essermi appena innamorato di [football] un po’ più in profondità. Ancora una volta, penso che molto di ciò sia dovuto al lavoro che ho fatto su me stesso. Non è stato tutto solo il viaggio dell’ayahuasca. È stata una terapia. È stata meditazione. Ha cambiato abitudini che non mi davano nessun tipo di gioia”.

Secondo i termini del suo nuovo contratto, Rodgers guadagnerà 150 milioni di dollari nei prossimi tre anni.

Russel Wilson

Proprio dietro Aaron Rodgers nella categoria salario annuale più alto arriva Russell Wilson, quarterback dei Denver Broncos recentemente firmato. Nel settembre 2022, Wilson è riuscito a strappare ai Broncos un’estensione del contratto per la somma dichiarata di $ 245 milioni in cinque anni. Tra tutti gli incentivi, i bonus e altri componenti aggiuntivi del contratto, il contratto di Wilson include un bonus alla firma di $ 50 milioni e uno stipendio annuo di $ 48 milioni. Secondo NBC Sports, Wilson guadagnerà un incredibile $ 296 milioni nelle prossime sette stagioni.

Selezionato 75° dai Seattle Seahawks nel terzo round del draft NFL 2012 (secondo The Denver Post), Wilson è stato uno dei sei quarterback selezionati quell’anno. In sole due stagioni, ha guidato i Seahawks alla loro prima vittoria nel Super Bowl nel 2014, battendo i Denver Broncos con un incredibile 43-8. Wilson ha fatto l’inaudito e ha riportato i campioni in carica del Super Bowl al grande gioco l’anno successivo nel 2015. Questa volta, tuttavia, il destino non sarebbe stato così gentile, dato che Tom Brady e i Patriots hanno superato i Seahawks in una mitica partita a griglia. finendo con una vittoria per 28-24.

Kyler Murray

Poi c’è il curioso caso del quarterback degli Arizona Cardinals Kyler Murray. Secondo ESPN, Murray ha firmato un contratto quinquennale con i Cardinals per un allora inaudito di $ 230 milioni nel luglio 2022. L’accordo ha conferito a Murray l’onore a breve termine dello stipendio annuale più alto della NFL, con un totale di $ 46 milioni un anno (tramite Spotrac). Cioè, fino a pochi mesi dopo, quando Russell Wilson ha firmato il suo nuovo contratto, creando un nuovo stipendio annuale record per la NFL.

Firmato dagli Arizona Cardinals nel 2019 e selezionato n. 1 in totale, Murray ha firmato un contratto quadriennale iniziale, con un’estensione del 5° anno nel 2023, per $ 35,1 milioni garantiti (per NFL). E mentre Murray deve ancora assicurarsi una vittoria del Super Bowl o addirittura un’apparizione al grande spettacolo del resto, il quarterback è comunque riuscito a ottenere un nuovo accordo con i Cardinals. Secondo AZ Central, i Cardinals hanno esteso il contratto di Murray per altri cinque anni in cambio di $ 230 milioni, di cui $ 165 milioni sono garantiti, qualunque cosa accada.

Deshaun Watson

A completare la lista dei giocatori della NFL con lo stipendio annuale più alto arriva il quarterback dei Cleveland Browns Deshaun Watson. Selezionato 12° assoluto nel primo round del draft NFL 2017 dagli Houston Texans nel 2017 (per 24/7 Sports), Watson è riuscito a ottenere dai texani ben 46 milioni di dollari a stagione. Anche con il fatto che Watson ha portato la squadra a una sola vittoria nei playoff nei cinque anni in cui ha giocato come quarterback per i texani. Nel marzo del 2022, i texani hanno concluso la loro relazione con Watson, scambiandolo con i Cleveland Browns per un sacco di scelte nei prossimi draft NFL.

Watson, intanto, va ai Browns con molto bagaglio. Secondo SB Nation, Watson ha ricevuto oltre 20 accuse di abusi sessuali risalenti al 2019. Con la prima accusa di abuso emersa all’inizio di marzo del 2021, alla fine di quel mese, più donne si erano fatte avanti con accuse di assalto al quarterback. Da allora, Watson ha ricevuto una sospensione di 11 partite dalla lega, iniziata il 30 agosto 2022 (per SI), insieme a una multa di $ 5 milioni (per The Athletic). Watson può tornare alla griglia nella settimana 13 della stagione, il 4 dicembre 2022.

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web della rete nazionale di stupri, abusi e incesto oppure contatta la National Helpline di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

Contratto più importante: Patrick Mahomes

In definitiva, però, quali giocatori della NFL hanno il contratto più importante? Secondo The Analyst, quell’onore è conferito nientemeno che al quarterback dei Kansas City Chiefs Patrick Mahomes. Draftato decimo dai Chiefs nel 2017, Mahomes ha avuto rapidamente un enorme impatto non solo sui Chiefs, ma anche sulla NFL. Tanto che la squadra ha firmato un nuovo contratto con Mahomes nel 2020, prolungando la sua permanenza a Kansas City di altri 10 anni. Ha discusso di come è successo tutto in un’intervista con “SportsCenter”, dicendo: “È venuto insieme a ottimi rapporti tra la mia squadra e i Chiefs, come sempre … Siamo entrati con una mente aperta, volendo fare tutto il possibile per avere la possibilità di avere una buona squadra di calcio per tutta la mia carriera e anche di avere una sicurezza finanziaria per il resto della mia vita”.

Ha sostituito il suo contratto quadriennale da rookie del valore di $ 16,1 milioni all’anno con un bonus di firma di $ 10 milioni a un incredibile contratto decennale di $ 450 milioni con i Chiefs (tramite Spotrac). Mahomes, infatti, guadagnò così tanti soldi da potersi comprare come proprietario di un’altra istituzione di Kansas City, i Kansas City Royals. Spendendo $ 503 milioni per l’accordo, Mahomes è diventato un proprietario di una quota di minoranza nel club di baseball, nel luglio del 2020, con l’ulteriore riconoscimento di essere il più giovane proprietario della squadra nella storia della MLB.

Josh Allen

Proprio dietro a Patrick Mahomes nella più grande gara di contratti arriva il quarterback dei Buffalo Bills Josh Allen con il suo contratto da 258 milioni di dollari. In bilico con i Bills per sei anni, il contratto di Allen ha anche un pagamento garantito di $ 150 milioni, secondo Boardroom. E cosa ha fatto Allen per guadagnare un contratto così importante? Bene, forse essere il primo quarterback nella storia della NFL a lanciare per 4.000 yard e correre per altre 750 in una sola stagione (secondo CBS Sports), per non parlare del portare la sua squadra a tre vittorie nei playoff. In un’intervista con “Bills Pod Squad”, Allen si è rivolto alla celebrazione dell’accordo, dicendo: “Ricevo una chiamata alle tre del mattino, come, ‘Ehi, è fatto, lo firmerai domani.’ Quindi è stato davvero bello… Non era stato ancora annunciato. In realtà stavo interpretando Catan con alcuni dei ragazzi… e Dawson dice: ‘Oh mio Dio, Josh, congratulazioni!'”

Allen è stato selezionato dai Buffalo Bills nel draft NFL 2018. Scelto al primo turno, 7° assoluto, i primi due anni di Allen alla guida della squadra si sono rivelati un po’ fiacchi, chiudendo la stagione 2019 con un record di 10-6 (per Pro Football Reference). Le cose sarebbero cambiate nel 2020 per Allen, poiché ha portato la squadra a una stagione 13-3 e persino a un posto nei playoff, perdendo infine contro i texani in un match-up wild card, 22-19 (per Stat Muse).

Russell Wilson torna di nuovo

Il terzo contratto più grande della NFL ci riporta al quarterback dei Denver Broncos Russell Wilson. Secondo CBS Sports, Wilson e i Broncos hanno raggiunto un’estensione del contratto di 245 milioni di dollari in cinque anni nel settembre 2022. Secondo i termini del contratto, a Wilson è garantito un pagamento di 160 milioni di dollari se l’accordo dovesse fallire. In una conferenza stampa, Wilson ha notato che considerava il suo rapporto con la squadra un matrimonio, aggiungendo: “Il mio obiettivo è riuscire a finire la mia carriera qui”.

Abbastanza interessante, anche dopo aver portato la sua ex squadra, i Seattle Seahawks, al Super Bowl due volte – battendo la luce del giorno contro la sua futura squadra, i Denver Broncos, un incredibile 43-8 – ed essere stato selezionato per il Pro Lanciato ben nove volte (per Rookie Road), Russell Wilson non ha mai ricevuto un onore di MVP nei suoi oltre 10 anni in campionato. Proprio come i 18 anni di Emmy snob-fest di Susan Lucci, Wilson sembra essere il preferito di tutti, ad eccezione dei 50 giornalisti sportivi che decidono chi sarà l’MVP della NFL ogni anno (secondo Sportscasting).

Kyler Murray, di nuovo

E infine, c’è ancora una volta Kyler Murray. Questa volta, Murray è il giocatore con il quarto contratto più grande della NFL. Secondo The Analyst, l’accordo di Murray con gli Arizona Cardinals sembra un po’ così: $ 230 milioni pagati in cinque anni con Murray che ha diritto a un pagamento garantito di $ 160 milioni e i suddetti $ 46 milioni all’anno (per AZ Central).

La cosa più interessante del nuovo accordo di Murray non è tanto ciò che è stato incluso, ma ciò che è stato rimosso. Poco dopo aver firmato il suo nuovissimo contratto, Murray ha affrontato un lato di critiche per quanto riguarda le sue abitudini di studio, o … la loro mancanza (per USA Today), soprattutto con l’inclusione della verbosità nel suo contratto che afferma che Murray è richiesto di trascorrere quattro ore a settimana a studiare i film delle sue passate esibizioni. Scatenando una tempesta di polemiche, i critici hanno apertamente attaccato Murray sulle sue abitudini (secondo il Washington Post), che Murray ha negato con veemenza.

Nella struttura della sua squadra, si è rivolto ai giornalisti, dicendo: “Pensare di poter realizzare tutto ciò che ho realizzato nella mia carriera e non essere uno studente del gioco, e non avere quella passione e non prenderlo sul serio, è irrispettoso e è quasi uno scherzo… Mi rifiuto di lasciare che la mia etica del lavoro, la mia progressione, siano in discussione”. I Cardinals hanno acconsentito e, dopo tutte le polemiche scoppiate, hanno deciso di rimuovere dal contratto tutto il linguaggio relativo alle abitudini di visione dei film di Murray.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui