Chiunque guardi HGTV su base semi-regolare è probabilmente diventato ben abituato al termine “shiplap” grazie al travolgente successo di “Fixer Upper”. Ospitato dalla coppia della vita reale Chip e Joanna Gaines, la coppia non solo ha riparato l’immagine della loro città natale, Waco, in Texas, ma ha anche guadagnato milioni di fan in tutto il mondo per i loro design rustici americani.

In anteprima nel 2013, la coppia ha rapidamente guadagnato una legione di fan di “Fixer Upper” grazie alla loro chimica amorevole e divertente sullo schermo e agli impressionanti rifacimenti, spesso prendendo la proverbiale “casa peggiore dell’isolato” e trasformandola in una straordinaria ristrutturazione. Dopo cinque stagioni, la coppia ha sorpreso i fan staccando la spina dalla serie HGTV di grande successo. Ciò non significa la fine dei design country chic. Oltre alla linea Hearth & Hand con Target e alla linea di mobili con Living Spaces, la coppia ha lanciato la Magnolia Network con Discovery nel luglio 2021. La rete presenterà diversi spettacoli sulla coppia e su quelli della loro cerchia, tra cui una serie di restauri con i loro amico intimo e frequente ospite di “Fixer Upper” Clint Harp.

Nonostante l’enorme successo della coppia, il dinamico duo fai-da-te non è stato senza i suoi momenti rocciosi. Analizziamo le più grandi controversie della carriera di Chip e Joanna Gaines.

Non tutti i residenti di Waco sono stati entusiasti della trasformazione di Waco da parte di Gaines

Prima del successo di “Fixer Upper”, la piccola città del Texas di Waco era nota soprattutto per il fatale stallo di 51 giorni nel 1993 tra la setta religiosa nota come Branch Davidians e le forze dell’ordine, che si concluse con 76 membri del culto morti . “Fixer Upper” di Chip e Joanna Gaines ha contribuito a dare nuova vita all’economia in difficoltà di Waco, con il turismo e gli sviluppi degli affari in forte espansione dopo la prima dello spettacolo. In effetti, secondo il Waco Tribune-Herald, il cosiddetto “effetto Magnolia” – il termine usato per descrivere l’influenza del marchio sempre più esteso sui suoi dintorni – è diventato un’attrazione tale che il turismo di Waco ha superato quello di The Alamo.

Insieme al successo della città, tuttavia, è arrivato un aumento delle tasse sugli immobili e dei prezzi delle case, che ha lasciato molti residenti locali in difficoltà per acquistare e mantenere le case nel mercato un tempo accessibile. Secondo un articolo del 2020 del New York Post, i prezzi delle case e le tasse sugli immobili a Waco sono aumentati a un ritmo più rapido rispetto al resto del paese tra il 2017 e il 2019. Inoltre, un agente immobiliare della zona ha dichiarato al punto vendita che circa il 25% di i nuovi acquirenti di case che acquistano tramite la sua agenzia a Waco provengono da fuori stato, il che rende difficile per i locali competere con il mercato in crescita.

Nonostante le critiche, i Gaines considerano Waco la loro “casa” e “non stanno andando da nessuna parte”, come ha detto Joanna un tweet del 2017.

I Gaines hanno avuto una disputa sulla terra con un vicino del loro Magnolia Market

Mentre “Fixer Upper” continuava a salire negli ascolti, molti fan iniziarono ad affollarsi a Waco, in Texas, per avere un assaggio del fascino della piccola città. Chip e Joanna Gaines hanno iniziato a far crescere il loro Magnolia Market, che comprende un negozio con prodotti realizzati e curati dalla coppia, nonché un ampio spazio all’aperto ai piedi dei famosi silos della Magnolia dove i visitatori possono gustare cibo da venditori locali. Ancora una volta, i residenti erano divisi sul loro apprezzamento per l’attenzione che i Gaines hanno portato alla loro piccola città.

Nel 2016, il vicino proprietario del Magnolia Market, Daron Farmer, ha fatto causa ai Gaines per una cifra compresa tra $ 200.000 e $ 1 milione di dollari. Farmer ha affermato che durante le trattative con i Gaines sull’acquisto della proprietà di Farmer, che si trovava vicino al Magnolia Market, i Gaines avevano costruito un cancello che ne bloccava parzialmente l’accesso, rendendo impossibile per Farmer utilizzare l’intero lotto vuoto per fare soldi come parcheggio.

Il caso è stato archiviato un anno dopo, dopo che i Gaines avrebbero accettato di acquistare la proprietà di Farmer per poco meno di $ 1 milione.

Il contraccolpo alla donazione dei Gaines alla campagna della sorella di Chip

Nel 2021, la sorella di Chip Gaines, Shannon Braun, ha conquistato un posto come fiduciario nel consiglio scolastico a Grapevine-Colleyville, in Texas. Secondo The Dallas Morning News, Braun ha ricevuto una donazione di $ 1.000 da Chip e Joanna Gaines.

Sul suo sito web elettorale, Braun afferma di essere preoccupata “che il nostro distretto venga trascinato nella corrente progressista”, con una delle sue posizioni conservatrici che è una veemente opposizione alla teoria razziale critica che viene insegnata nelle aule. Questo è diventato un punto critico per i fan di “Fixer Upper” preoccupati che i Gaines abbiano sostenuto un membro della famiglia che ha fatto una campagna su un problema in gran parte sfatato, e alcuni direbbero che un problema di cuneo carico di razza è diventato una strana ossessione nazionale.

Il supporto dei Gaines per Braun ha anche confuso i fan perché andava contro i precedenti messaggi pubblici della coppia, inclusa la candida ammissione di Joanna delle difficoltà che ha dovuto affrontare crescendo di razza mista nel sud nel suo libro “Who You Were Made To Be”. I Gaines, insieme ai loro cinque figli, hanno anche partecipato in precedenza a un episodio di “Uncomfortable Conversations With A Black Man” di Emmanuel Acho, una chat che cercava di aprire un dialogo sul razzismo in America. Inoltre, in una dichiarazione del 2020 cancellata dal sito Web Magnolia (tramite CBS19), i Gaines hanno annunciato che i dipendenti avrebbero partecipato a corsi di formazione sulla diversità e che l’azienda avrebbe donato fino a $ 200.000 a vari enti di beneficenza, tra cui Waco NAACP e il Thurgood Marshall College Fund.

I Gaines sono stati affiliati a una chiesa anti-LGBTA+

Nel novembre 2016, BuzzFeed ha pubblicato un profilo schiacciante su Jimmy Seibert, il pastore della Chiesa della comunità evangelica di Antioch in Texas, che conta i Gaines come membri. Seibert, che ha intervistato la coppia sul canale YouTube della chiesa, ha preso una posizione ferma contro il matrimonio gay. In un estratto da uno dei suoi sermoni condivisi da BuzzFeed, Seibert si spinge fino a raccomandare l’atto in gran parte illegale e altamente pericoloso della terapia di conversione, dicendo che l’omosessualità è un peccato e che i gay possono “cambiare direzione” attraverso la preghiera. Il sito web della chiesa elenca il matrimonio come “l’unione di un uomo e una donna in un patto di impegno per tutta la vita”.

Chip sembrava affrontare le accuse nello stesso anno in un blog cancellato da allora sul sito web personale della coppia (tramite Today). “Io e Joanna abbiamo convinzioni personali”, ha scritto Chip. “Ci teniamo a te per il semplice fatto che sei una persona, il nostro vicino sul pianeta terra. Non si tratta di che colore è la tua pelle, quanti soldi hai in banca, la tua affiliazione politica, orientamento sessuale, genere, nazionalità o fede.”

In un profilo del 2021 di The Hollywood Reporter, Joanna si è emozionata quando si è confrontata con le controversie passate della coppia. Anche se non ha affrontato nulla di specifico, ha detto “Le accuse che ti vengono lanciate, come se fossi razzista o non ti piacciono le persone nella comunità LGBTQ, queste sono le cose che mangiano davvero il mio pranzo – perché è così lontano da chi siamo veramente.”

Sono stati criticati per la loro collaborazione con Target

Nel trattenere qualsiasi dichiarazione pubblica specifica contro la posizione della loro chiesa sul matrimonio gay, i Gaines hanno purtroppo deluso alcuni fan e hanno lasciato la porta aperta agli spettatori con un programma anti-LGBTQA+ per agganciarsi alla coppia e alla loro serie di ristrutturazioni domestiche. Nel 2017, Chip e Joanna Gaines hanno annunciato un massiccio accordo di partnership con Target, che includerebbe la vendita della loro linea esclusiva Hearth & Hand a prezzi convenienti nella catena nazionale.

Mentre molti fan erano entusiasti di poter portare un po’ di magia shiplap nella propria casa a prezzi ragionevoli, altri hanno espresso sui social media la loro delusione per la collaborazione di Gaines con Target, una società che ha espresso il suo sostegno ai dipendenti LGBTQA + e clienti. Questo supporto, che include misure di inclusività come consentire “ai membri del team transgender e agli ospiti di utilizzare il bagno o la struttura del camerino che corrisponde alla loro identità di genere”, ha incitato un contraccolpo da parte dei conservatori religiosi, che forse hanno interpretato l’affiliazione alla chiesa di Gaines con meno tolleranza visualizzazioni.

I Gaines, come accennato in precedenza, avere hanno denunciato le opinioni anti-LGBTQA+ in generale, ma non hanno ancora affrontato direttamente i commenti fatti dal pastore della loro chiesa o le politiche di inclusione di Target. Al momento della stesura di questo documento, i Gaine continuano a vendere i loro beni per la casa attraverso il rivenditore.

Chip e Joanna Gaines non possiedono una TV

Anche dopo aver girato 79 episodi della loro serie HGTV e aver lanciato una rete piena di nuovi spettacoli di ristrutturazione della casa, i Gaines sono fermamente convinti di non possedere un televisore. In una mossa che sembra in qualche modo contraria a come la coppia si è guadagnata da vivere, Chip e Joanna hanno detto che un consulente che hanno visto all’inizio del loro matrimonio li ha sfidati a vivere senza una TV e la mossa è rimasta bloccata. In un’intervista del 2021 con Oprah Winfrey, Joanna ha ammesso di aver recentemente spinto per una TV, ma è stata annullata da suo marito.

Tuttavia, la casa della coppia non è completamente una zona senza schermo. Joanna ha detto a Jenna Bush Hager in un’intervista per Southern Living (tramite People) che gli iPad sono consentiti per i loro cinque figli, sebbene i dispositivi debbano essere utilizzati in una capacità limitata. “Dipende dal fatto che facciano le loro faccende e i compiti”, ha detto Joanna. “Mi sforzo di fare in modo che non sia la cosa che aspettano con impazienza ogni giorno. Non voglio che si concentrino su questo”.

L’EPA ha multato la Gaines per la rimozione non sicura della vernice al piombo

Molti spettatori affollano gli spettacoli HGTV per ottenere suggerimenti su come eseguire i lavori di ristrutturazione della propria casa, motivo per cui l’Agenzia per la protezione dell’ambiente è stata pronta ad agire quando hanno scoperto che Chip e Joanna Gaines non stavano rimuovendo in modo sicuro la vernice al piombo durante gli episodi di “Fixer Upper. “

In una dichiarazione del 2018 sul suo sito Web, l’EPA ha affermato che “Le riprese video dei lavori di ristrutturazione di case più vecchie di Magnolia apparse in diverse stagioni di “Fixer Upper” recensite dall’EPA non raffiguravano le pratiche di lavoro sicure per il piombo normalmente richieste dal [Renovation, Remodeling and Painting Rule].”

Nella stessa dichiarazione, l’EPA ha riconosciuto che “Magnolia ha adottato misure immediate per garantire la conformità”, che includeva il pagamento di una multa di $ 40.000 fissata dall’agenzia. La coppia ha anche parlato dei pericoli della vernice a base di piombo durante un episodio di marzo 2018 di “Fixer Upper” e ha delineato i passaggi che i proprietari di case e i professionisti devono intraprendere per garantire la rimozione sicura della tossina. Un ulteriore video sui pericoli della vernice a base di piombo è stato condiviso anche sulla pagina Twitter di Chip.

Magnolia Homes è andata ben oltre i passaggi delineati dall’EPA. L’azienda ha donato 160.000 dollari al progetto ambientale supplementare a Waco, in Texas, che ha contribuito a garantire che le case, in particolare quelle costruite prima del 1978 e attualmente occupate da bambini, siano state rimosse in sicurezza da una squadra di “abbattimento” di terze parti. Ecco come rispondi adeguatamente a una controversia.

Il nome Magnolia Homes è stato utilizzato in una truffa edilizia

Il successo del Magnolia Market a Waco, la linea Hearth & Hand dei libri più venduti di Target, Chip e Joanna Gaines e la domanda per il Magnolia Network on Discovery sono la prova che i fan non ne hanno mai abbastanza del duo home reno. Sfortunatamente, la popolarità della coppia a volte può portare i fan a essere truffati, come nel caso del 2018.

La coppia ha affrontato la questione sulla pagina Facebook del Magnolia Market, ricordando ai fan che le iniziative imprenditoriali ufficiali sarebbero state annunciate solo dalla società. Secondo il post di Facebook, diversi fan erano stati contattati da persone che si spacciavano per Chip o Joanna o da persone che lavoravano per la coppia. I truffatori hanno finto di essere la famosa coppia, che si stava connettendo con i fan su una nuova impresa di costruzioni. Chiedendo ai loro fan di “semplicemente non interagire” con i truffatori, Chip e Joanna hanno usato l’incidente per ricordare ai loro fan che, a meno che non ascoltino notizie direttamente dalla coppia tramite la loro newsletter o blog ufficiale, probabilmente non è vero.

Un’azienda di prodotti per la cura della pelle ha usato falsamente il nome di Joanna Gaines per attirare i clienti

Spesso ci troviamo a guardare “Fixer Upper” e a pensare due cose. Il primo è che ci piacerebbe che la nostra casa avesse la stessa estetica accogliente di tutte le costruzioni di Magnolia Homes. Il secondo è se Joanna Gaines abbia preso in considerazione il lancio di una linea di prodotti per la cura della pelle, perché chiunque abbia un aspetto così sbalorditivo mentre cresce cinque figli, costruisce un impero e lavora in una zona di costruzione deve avere alcuni grandi segreti di bellezza. Sfortunatamente, anche un truffatore ha notato la mancanza di rughe di Gaines e ha sfruttato l’opportunità utilizzando il nome del fondatore di Magnolia.

Nel 2017, Gaines è stata costretta a prendersi una pausa dalla condivisione dei suoi ultimi progetti e delle dolci foto di famiglia su Instagram per avvertire i suoi fan dell’ennesima truffa. “Ci sono state voci in giro su di me che ho lasciato lo show per iniziare una linea di prodotti per la cura della pelle/trucco. Volevo prendermi un minuto per farvi sapere che semplicemente non è vero. Questa è una truffa”, ha scritto Gaines. “Non abbiamo nulla a che fare con esso e abbiamo cercato di fermarlo per un po’ di tempo”.

Per la cronaca, se Joanna Gaines decide di lanciare una linea di bellezza ufficiale, prenderemo due di tutto.

Joanna Gaines ha chiesto 150.000 dollari all’ora per far parte di una deposizione sulla sua azienda di mobili

Linda Evangelista una volta ha detto che non si sarebbe alzata dal letto per meno di 10.000 dollari al giorno e anche con l’inflazione, sembra che la top model si stesse sottovalutando. In un caso legale del 2018 tra Chip e Magnolia Furniture di Joanna Gaines e uno dei loro fornitori, Joanna ha elencato la sua commissione di deposito a $ 150.000 all’ora. Questo è un sacco di shiplap.

L’enorme commissione è stata scoperta da Blast, che ha anche notato che Gaines non era né un imputato né un querelante nel caso tra LF Products e Standard Furniture Manufacturing Company, rendendo la sua enorme commissione ancora più scioccante. A Joanna è stato chiesto di far parte della deposizione poiché è stata lei a scoprire che i materiali forniti per i mobili che dovevano essere venduti con il nome di Magnolia Furniture non erano della qualità precedentemente concordata. L’elevata tariffa oraria di Gaines sembrava essere uno sforzo da parte della fondatrice di Magnolia per essere esclusa dalla deposizione, alla quale, secondo Blast, aveva precedentemente dichiarato che avrebbe preferito far parte solo attraverso commenti “scritti”.

Sfortunatamente per Joanna, un giudice in seguito ha stabilito che non solo doveva sedersi per la deposizione di persona, ma non avrebbe ricevuto la tariffa oraria richiesta. Forse avrebbe dovuto iniziare da 10.000 dollari al giorno?

Chip Gaines è stato citato in giudizio da ex soci in affari

Chip e Joanna Gaines stavano lavorando alla vendita e alla ristrutturazione di case nell’area di Waco prima che le telecamere HGTV iniziassero a girare, ma il loro livello di successo era significativamente inferiore a un accordo televisivo pre-importante. Prima di diventare un nome familiare, Chip lavorava con i partner John L. Lewis e Richard L. Clark nella Magnolia Real Estate Company, che impiegava un agente.

Secondo una causa del 2017 intentata dagli ex partner di Chip (tramite People), la star del reality ha acquistato le loro azioni della società senza rivelare che lo spettacolo che lui e la moglie Joanna stavano girando era stato acquistato da HGTV. Gli ex partner di Chip hanno intentato una causa da $ 1 milione contro di lui, sostenendo che ha acquistato le loro azioni nella società per $ 5.000 senza rivelare che “Fixer Upper” era stato approvato da HGTV. Sia Lewis che Clark hanno detto ai media che dopo aver venduto le loro azioni a Chip, non hanno più avuto notizie dal loro ex partner. Chip ha apparentemente affrontato la causa e le affermazioni del suo ex partner in un tweet in aprile 2017, scrivendo “Cordiali saluti: ho avuto la stessa cella # 15 anni… stessa email per 20 anni. Nessuno ha chiamato o inviato email? 4 anni dopo “amici” contattano tramite querela.. humm.”

Gli avvocati di Chip hanno sostenuto che i suoi ex soci in affari erano a conoscenza dell’accordo della coppia con HGTV prima di vendere le loro azioni di Magnolia Realty. I verbali del caso sono stati sigillati dalla visione pubblica, ma sappiamo che nel 2020 un giudice della corte distrettuale del Texas ha respinto la causa di Lewis e Clark.

Un reclamo del cliente sui ritardi di spedizione sui prodotti Magnolia ha spinto Chip e Joanna a ripensare alla reality TV

Nel suo libro di memorie bestseller del 2017 “Capital Gaines: Smart Things I Learned Doing Stupid Stuff”, Chip scrive che un tweet di un cliente che ha avvisato il proprietario di Magnolia di una spedizione in ritardo gli ha fatto ripensare se la coppia fosse in grado di gestire tutti i progetti che avevano attualmente in viaggio.

Gaines ha scritto che un cliente gli ha twittato di una ghirlanda che aveva ordinato dalla linea Magnolia che doveva ancora arrivare dopo tre settimane. “Sono stato sveglio tutta la notte a rimuginarci sopra”, ha scritto Gaines (tramite Yahoo! Finance), aggiungendo che era pronto a lasciare il set di “Fixer Upper” il giorno seguente in modo da poter andare al magazzino Magnolia e riparare il problema stesso. Gaines ha detto che il tweet ha scatenato una conversazione tra lui e Joanna, con la coppia che si è presto resa conto di aver assunto troppi lavori.

“Improvvisamente girare lo show televisivo sembrava ‘il lavoro’ che mi aveva sedotto a dedicargli il mio tempo prezioso che avevo sempre promesso sarebbe stato riservato ai miei veri amori, alla mia famiglia e ai miei affari”, ha scritto Gaines. “Come ha fatto questo concerto a trovare la sua strada per competere con le cose che significano più per me di ogni altra cosa al mondo?” Alla fine, decisero che il loro programma televisivo doveva finire per poter dare alla loro famiglia e alla loro attività di arredamento e design Magnolia la giusta attenzione.

Chip e Joanna Gaines hanno lasciato HGTV per accordi di sponsorizzazione?

Nel 2017, Chip e Joanna Gaines hanno annunciato che avrebbero terminato la loro serie di successo HGTV dopo cinque stagioni, lasciando i fan scioccati. La coppia ha reso pubblica una dichiarazione a People, citando gli impegni familiari come catalizzatore per la fine del loro spettacolo di ristrutturazione della casa di grande successo. Poi i genitori di quattro figli (la famiglia ha accolto il loro quinto figlio dopo la fine di “Fixer Upper”) e le riprese di 11 mesi all’anno, è comprensibile che oltre a supervisionare le loro numerose attività sotto il marchio Magnolia, che insieme contavano 500 dipendenti all’epoca , i Gaines avevano bisogno di una pausa. Ma sembra che la coppia potrebbe anche essere stata turbata dalle restrizioni imposte loro da HGTV.

In un articolo del 2017 pubblicato da Vanity Fair, un insider di Scripps Network, la società proprietaria di HGTV, ha affermato che la coppia si era “scontrata” con il canale per poter mostrare i prodotti del marchio Magnolia. La fonte ha detto che poiché Scripps non faceva parte dell’accordo con il Magnolia Market, si sono rifiutati di consentire alla coppia di mostrare i loro prodotti sullo schermo.

Ora sappiamo che i Gaines hanno continuato a costruire il loro impero televisivo attraverso la propria Magnolia Network on Discovery, che ha acquistato Scripps nel 2018.

La casa dei “Tre porcellini” è diventata una seccatura per i Gaines

Ken e Kelly Downs sono stati presenti nella terza stagione di “Fixer Upper” ed erano entusiasti dei lavori di ristrutturazione fatti alla loro dimora, che è stata soprannominata la casa dei “Tre porcellini”. Poco dopo essersi trasferiti, i Downs affermano di aver realizzato che la loro casa si trovava in una zona trafficata di Waco, vicino a una discoteca. Le frustrazioni dei Downs con il loro quartiere rumoroso hanno raggiunto un punto di ebollizione quando un guidatore ubriaco ha attraversato il muro esterno, causando gravi danni. Per fortuna, i Down, che stavano dormendo al momento dell’incidente, sono rimasti illesi, ma in parte hanno accusato i Gaine di aver venduto loro una casa in una zona che ritenevano indesiderabile.

“È come il selvaggio West qui. C’è stata molta confusione proveniente dai bar e dal negozio dall’altra parte della strada”, ha detto Kelly Downs al Waco Tribune-Herald dopo l’incidente d’auto. “È stato un problema fin dall’inizio. Viviamo qui da un anno e mezzo e ci sentiamo ingannati dalla città di Waco e Magnolia Realty”.

Mentre i Downes potrebbero non essere contenti del loro nuovo quartiere, Country Living ha notato che la discoteca di cui si lamentava la coppia era già in attività prima che si trasferissero. Per quanto riguarda Magnolia Realty e i Gaines che non rivelano la composizione ad alto traffico della zona, lo stesso outlet ha citato un articolo di Realtor.com che afferma che è illegale per gli agenti immobiliari commentare se un quartiere è indesiderabile e quindi l’onere è sugli acquirenti di fare le loro ricerche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui