Questo contenuto è stato pagato da Netflix e creato da Nicki Swift.

C’è un motivo se Britney Spears continua ad essere uno degli artisti più amati di tutti i tempi. Sin da quando era una bambina, la Spears è stata una forza elettrica nel mondo dello spettacolo e continua a regnare come la “Principessa del Pop” dopo decenni di produzione di musica altamente memorabile. La Spears è diventata leggendaria negli ultimi anni anche per la sua forza personale e la sua resilienza nel superare una miriade di ostacoli molto pubblicizzati – alcuni dei quali sono dettagliati nel nuovo documentario “Britney vs. Spears” – e emergendo da tutto ciò come l’ultimo intrattenitore.

La sua capacità di rimanere in cima alla lista A e di evolversi continuamente, pur rimanendo sempre fedele al suo spirito individuale, rende la Spears uno dei talenti più impressionanti del settore. Quindi, per celebrare la carriera della Spears, ecco alcuni dei suoi momenti più iconici di sempre.

Un vero talento

La Spears è sempre stata naturale quando si trattava di esibirsi per un pubblico. Nata a McComb, nel Mississippi, il suo innato potere da star ha preso il sopravvento mentre abbracciava il pubblico. E alla fine, la sua famiglia si trasferì a New York dove divenne una sostituta per il ruolo principale in un musical off-Broadway chiamato “Ruthless!” Si è anche esibita in modo memorabile nella serie di reality di successo “Star Search” e ha recitato in diversi importanti spot pubblicitari in tenera età.

Le cose sono davvero progredite quando è diventata uno dei mega talenti emergenti che è apparso in “The All-New Mickey Mouse Club” nel 1993, esibendosi insieme a uno stuolo di altre eventuali superstar come Justin Timberlake, Christina Aguilera, Keri Russell, JC Chasez e Ryan Papera. Anche allora, quando era a malapena in doppia cifra, era chiaro che la sua stella era in ascesa. In effetti, la Spears ha ottenuto il suo primo contratto discografico all’età di 15 anni e presto il suo nome sarebbe stato conosciuto in tutto il mondo.

Un’icona istantanea

Pochi cantanti hanno mai avuto un successo così grande come quello della Spears quando la sua prima canzone ha raggiunto le onde radio alla fine del 1998. Il suo singolo principale, “Hit Me Baby (One More Time),” è stato un enorme successo e il suo video musicale di accompagnamento è stato acclamato. come il più iconico di sempre su “Total Request Live”. Non solo ha dominato le classifiche con il suo numero indimenticabile, ma ha anche ottenuto le sue prime due nomination ai Grammy – Best New Artist e Best Female Pop Vocal Performance – e ha persino stabilito un record mondiale per l’album più venduto negli Stati Uniti di un artista solista adolescente.

Il merito va alla Spears per aver concettualizzato il video che continua a raccogliere milioni di visualizzazioni perché è stata lei a suggerire al regista Nigel Dick di realizzare un video con lei e altri ballerini in abiti classici da ragazza della scuola con un tocco moderno. La canzone ha immediatamente cementato il suo status di sensazionale pop, e i suoi successivi singoli dall’album “…Baby One More Time” – “Sometimes” e “Born to Make You Happy” – hanno mostrato la sua versatilità vocale e il completo controllo del schermo video musicale. Il terzo singolo dell’album, “(You Drive Me) Crazy”, è stato anche il brano principale di una popolare commedia romantica del 1999 “Drive Me Crazy”.

Nel 2000, la Spears ha dato il via al suo secondo album in studio con un’altra sensazione dance-pop e un energico video drop in “Oops! … I Did Again”, che la vedeva in un’indelebile tuta di pelle rossa accattivante e un sacco di potenza. Da allora, la Spears ha continuato a stupire con la sua musica accattivante e le sue esibizioni di video musicali inventivi ed eleganti che sono diventati un segno distintivo della sua abilità artistica. La capacità della Spears di sorprendere e deliziare continuamente i fan con i suoi video audaci – e talvolta semi-biografici – non ha mai vacillato. Ha anche vinto un Grammy per il suo indimenticabile video per la canzone del 2004 “Toxic”, che la vedeva come assistente di volo con la testa tra le nuvole, ed è stato leggendario dal decollo.

In parole povere, la Spears è stata intelligente fin dall’inizio nell’accoppiare le sue nuove entusiasmanti uscite con alcune dinamiche visive taglienti per garantire che tutti prendessero nota del suo lavoro per i decenni a venire.

Una sensazione da palcoscenico

Non sono solo le sue canzoni taglienti e i suoi video creativi che hanno reso la Spears un grande titano dell’industria musicale fin dall’inizio della sua carriera. Ha anche costantemente portato il suo A-game sul palco per diventare uno degli artisti più memorabili, anche in serate piene di altri atti.

La sua straordinaria serie di esibizioni agli MTV Video Music Awards, ad esempio, è ancora tra le migliori che siano mai successe allo spettacolo. Il suo debutto ai premi del 1999 è stato elettrizzante, poiché ha eseguito il suo singolo di debutto in uno spettacolo coordinato con *NSYNC che si rifà al suo video a tema liceale. L’anno successivo, si è tolta tutti i calzini con la sua esibizione divisa e scollegata di una cover di “Satisfaction” e il suo singolo di successo “Oops! … L’ho fatto di nuovo”, durante il quale ha perso il suo elegante tailleur per il body abbronzato sentito ‘in tutto il mondo. Il suo dominio ai VMA ha raggiunto un’apoteosi assoluta nel 2001, quando è salita sul palco per eseguire “I’m a Slave 4 U” con un pitone birmano albino drappeggiato al collo. Non c’era già alcun dubbio sul fatto che la Spears fosse una figura di spicco dello spettacolo prima, ma questo era un momento, e lei lo sapeva meglio di chiunque altro.

La suprema abilità scenica della Spears non si limitava ai VMA, ovviamente. Ha anche scosso la casa durante la sua esibizione durante l’halftime show del Super Bowl del 2001 di “Walk This Way”, condividendo il palco con altri re del pop e del rock come Aerosmith, *NSYNC, Mary J. Blige e Nelly. E, come per rispondere a chiunque dubitasse della sua capacità di colpire le note giuste, ha stupito il pubblico con la sua autentica e delicata performance di “I’m Not a Girl, Not Yet a Woman” agli American Music Awards del 2002. Ma quando è tornata sul palco dei VMA nel 2003, ha unito le forze con alcune serie all-star come Madonna, Christina Aguilera e Missy Elliott, condividendo persino un bacio indimenticabile con Madge sul palco.

Forse la sua proprietà teatrale più mozzafiato è avvenuta ai Billboard Music Awards 2016, quando la Spears ha offerto al pubblico un medley completo dei suoi più grandi successi, tra cui “Work B***h”, “Womanizer”, “I Love Rock ‘N Roll”. ,” “Breathe On Me”, “I’m a Slave 4 U”, “Touch of My Hand” e “Tossico”. Non solo ha portato il calore con il suo caratteristico ensemble audace e la sua routine di danza energica, ma ha anche irradiato sicurezza e consapevolezza di essere unica nel suo genere. La presenza scenica cinetica della Spears è la ragione per cui è diventata un’attrice così rovente durante la sua residenza a Las Vegas.

Una frenesia di moda

Un altro elemento essenziale del dominio della cultura pop di Spears è stata la sua abilità nello stile. Dal momento in cui è catapultata nella A-list, la Spears si è sempre impegnata a mantenere il suo senso della moda unico, dai suoi caratteristici jeans a vita ultra bassa e audaci combo con cavezza nei primi giorni ai suoi cappelli di tendenza e alla rivisitazione dell’abbigliamento athleisure e magliette messaggio.

La Spears non ha mai evitato di indossare ciò che funziona per lei, e ha anche rotto gli schemi in modi indimenticabili anche con la sua eccellenza sartoriale. Considera quanto fosse immediatamente iconico il suo vestito interamente in denim quando si è presentata con Justin Timberlake in smoking canadese agli American Music Awards del 2001. Non solo è riuscita a rendere l’abito di jeans di alta moda, abbinato ad alcuni fantastici accessori, ma ha inciso per sempre il suo posto nella storia del tappeto rosso con la selezione.

La Spears ha anche saputo esattamente quando fare una dichiarazione con il suo abbigliamento, incluso quando ha posato con nient’altro che una collana e i capelli appena scuriti per il suo iconico servizio fotografico per la copertina di Harper’s Bazaar durante la sua gravidanza. E il suo solido senso dello stile ha continuato a stupire negli ultimi anni, in particolare con il suo miniabito argentato ultra lusinghiero ai VMA del 2008, dove sembrava strepitosa mentre collezionava un trio di nuovi trofei Moonmen. Poi, c’è anche la questione del suo abito dorato mozzafiato e della coda di cavallo giocosamente colorata ai VMA 2015, così come il suo elegante vestito nero tagliato allo stesso evento l’anno successivo. Il suo miglior accessorio a quegli spettacoli, ovviamente, era il suo sorriso scintillante.

Una star dello schermo

Il dominio della cultura pop di Britney Spears le ha anche fatto guadagnare molto tempo sullo schermo a Hollywood. Oltre ad essere una star commerciale ricercata per marchi come Pepsi, Candie’s e Kenzo, ha anche mostrato le sue doti di recitazione in alcuni ruoli cinematografici memorabili. Nel classico cult del 2002 “Crossroads”, scritto da Shonda Rhimes, la Spears è stata una delle tre protagoniste del film insieme a Zoe Saldana e Taryn Manning, e lei ha tenuto testa alla tenera storia d’avventura di formazione.

Ha anche goduto di alcuni ruoli da ospite indimenticabili sul piccolo schermo, tra cui il suo ruolo di Amber-Louise in “Will & Grace”, il suo ruolo ricorrente di Abby in “How I Met Your Mother” e i suoi ruoli meta come se stessa in serie come “Glee” e “Jane the Virgin”. Se ciò non bastasse, la Spears alla fine è tornata alle sue radici nella competizione di realtà come giudice nella seconda stagione del reality show americano “The X Factor”.

Tutto sommato, per più di due decenni, la Spears ha continuato ad alzare l’asticella con la sua presenza magnetica sullo schermo, sul palco e sui tappeti rossi, e non rallenterà presto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui