Ci sono voluti alcuni decenni per l’onda coreana (conosciuta localmente come “Hallyu”) per raggiungere le coste degli Stati Uniti, ma è arrivata completamente nel 2017 sotto forma di BTS. Conosciuta anche come Bangtan Boys, questa boy band di sette pezzi è diventata un “fenomeno statunitense incontestato”, secondo Vox e il successo crossover che i ragazzi hanno goduto inevitabilmente incoraggerà altri artisti K-pop per cercare di seguire le loro orme perfettamente sincronizzate. Ci vuole più di mosse di danza impeccabili e una buona voce per renderlo un idolo K-pop, tuttavia. I gruppi speranzosi devono impressionare a casa prima ancora di poter pensare all’America, e gli standard a cui sono tenuti in Corea del Sud sono quasi incredibilmente alti.

“Solo quella parola [idol] dà l’idea che devono essere perfetti, devono essere lo standard ideale di intrattenitore”, ha detto Jeff Benjamin, editorialista di K-pop Cbc. “Questa è un sacco di pressione per un giovane.” Che tu sia un artista solista o che tu sia un membro di un gruppo, i migliori idoli K-pop vivono tutti secondo una rigida serie di regole. Le relazioni sono proibite, e guardare bene è un must, con la chirurgia plastica riferito diffusa. In questo ambiente di pentola a pressione, la tentazione di allontanarsi dal percorso scelto dalla direzione diventa spesso difficile da resistere per gli idoli, e questo ha provocato numerosi scandali nel corso degli anni.

Dai suicidi scioccanti e le morti misteriose al revenge porn e al ricatto, stiamo esaminando i più grandi scandali che abbia mai colpito l’industria K-pop.

Il tragico suicidio di Kim Jong-hyun

La comunità K-pop ha subito un colpo devastante nel dicembre 2017 quando il cantante di SHINee Kim Jong-hyun (conosciuto professionalmente come Jonghyun) si è tragicamente tolto la vita all’età di 27 anni. I fan di SHINee provenienti da tutto il mondo si sono riuniti per le strade di Seoul il giorno del suo funerale, vestiti di nero e grigio come segno di rispetto per il loro idolo caduto. “Sono così triste che non riesco nemmeno a piangere”, ha detto un fan cinese Il guardiano. “Il mio cuore fa così male.”

Secondo Yonhap (tramite Teen Vogue), la sorella del cantante ha dato l’allarme dopo aver ricevuto alcuni messaggi di testo preoccupanti da lui. “Per favore, lasciami andare,” le disse Jonghyun. “Dimmi che ho fatto bene.” Quando arrivarono i soccorsi, era troppo tardi per suo fratello, che fu trovato privo di sensi e dichiarato morto in un ospedale di Seoul poco dopo. Il dolore si trasformò in indignazione quando si traspico che l’idolo era morto suicida perché le pressioni esercitate su di lui dall’impegnativa industria K-pop divennero troppo da sopportare.

L’amico e collega idolo Nine9 rivelò che Jonghyun le aveva dato una lettera e le chiese di rilasciarla se avesse mai “scomparso” da questo mondo. “Ho sofferto e agonizzante su di esso,” la lettera lesse (via Metro). “Non ho mai imparato a trasformare questo dolore in felicità. [I] non era destinato a condurre una vita agli occhi del pubblico. Perché ho preso quelle decisioni? È ridicolo. E ‘bello che ho anche fatto fino a questo punto.

K-pop star Baek Ji-young scandaloso sex tape

Baek Ji-young è meglio conosciuta per due cose: le sue ballate in piena espansione e il suo scandaloso sex tape. Nel 2001, la carriera della cantante solista è stata gettata in subbuglio quando il filmato del suo fare sesso con il suo manager all’epoca è stato pubblicato online – niente altro che dal manager stesso. Secondo I tempi della Corea, Kim Seok-jin è fuggito negli Stati Uniti dopo aver pubblicato il video grafico, dove è stato poi arrestato per aver fatto sesso con una minorenne. È stato espulso per affrontare le accuse in Corea del Sud nel 2008, ma la reputazione di Baek Ji-young era già a brandelli da allora.

La cantante ha rivelato che a un certo punto è diventato così pericoloso tenere riunioni di fan che ha dovuto organizzare eventi in luoghi segreti nelle regioni montuose della Corea del Sud. “Ricordo la riunione dei tifosi di montagna”, ha ricordato durante la sua apparizione Guardando le stelle (tramite Koogle). “All’epoca, volevo davvero fare la riunione dei fan perché non riuscivo a vedere i miei fan in nessun altro modo. Non siamo riusciti a trovare una posizione accurata. Ero preoccupato che sarebbero stati criticati a causa mia.

Baek è stata coinvolta in un nuovo scandalo nel 2018 quando suo marito (l’attore Jung Suk-won) è stato arrestato con l’accusa di meth. “Riconosco che mio marito ha frainteso, e come sua moglie, moglie e compagna di una vita, me ne sono pentita profondamente insieme a lui”, ha detto ai suoi fan durante un concerto (via L’Araldo della Corea).

Park Yoo-chun è stato colpito con molteplici accuse di stupro

Pressing accuse contro una celebrità in Corea del Sud è un business rischioso, come accusatori sono spesso severamente puniti se i tribunali non governano a loro favore. Questo è esattamente quello che è successo nel caso di Park Yoo-chun. Nel 2016, quattro donne hanno accusato la star di JYJ (conosciuta mononimamente come Yoochun) di stupro, che l’idolo del K-pop ha categoricamente negato. Secondo I tempi della Corea, queste presunte aggressioni sessuali sono state detto di essere accaduto tra 2014 e 2016, con uno riferito che si svolge nel bagno di un bar karaoke.

“Il bagno della struttura di intrattenimento per adulti in cui [the accuser] ha affermato di essere stata aggredita sessualmente ha una serratura all’interno”, ha detto il giudice Choi Jong-jin (via Soompi). “Considerando questo fatto, è difficile capire perché [she] non ha lasciato il bagno o gridare aiuto. Anche dopo [the accuser] ha lasciato il bagno, è rimasta con gli amici di Park Yoo-chun per uscire, e dopo la festa di Park Yoo-chun se n’è andata, è stata vista ridere e parlare felicemente con un cameriere. Questi fatti confermano i sospetti che [her] le accuse di violenza sessuale erano false.

La prima donna a farsi avanti con accuse di stupro è stata condannata a 20 mesi di carcere, mentre il suo fidanzato e cugino sono stati mandati giù per 18 e 24 mesi, rispettivamente. Il giudice ha sostenuto che la banda aveva fatto “danni irreparabili” all’immagine pubblica di Yoochun con il loro tentato ricatto e quindi erano “meritati di severe punizioni”. Il cantante-attore è stato infine giudicato non colpevole per tutte le accuse.

Scandalo sessuale giapponese di Seungri

Potrebbe non essere il membro più famoso della sensazione K-pop Big Bang (che il titolo appartiene senza dubbio al rapper, cantante e icona della moda G-Dragon), ma Seungri è certamente ben noto quando si tratta di scandalo. Nel 2012, le foto di lui addormentato a letto sono state vendute a un tabloid da un fan giapponese che ha affermato di aver avuto uno stand di una notte con l’idolo. Secondo KpopStarz, il nome del cantante è stato “tarnished” dopo questo, e non solo con i fan – anche i suoi compagni di band riferito lo rimproverato per il suo “comportamento incuruto”.

Seungri in seguito si scusò per l’incidente, rivelando di essere “spaventato e scioccato” quando il dramma si svolse. “Era la prima volta nella storia che un idolo è diventato il centro di uno scandalo del genere”, ha detto durante la sua apparizione nello show televisivo sudcoreano Incarnazione (tramite AllKpop). “Il tabloid in cui sono stato pubblicato è molto famoso: non si preoccupano nemmeno di parlare di chi non è famoso. E ‘stato il mio primo scandalo, ma era così grande.

Non sarebbe l’ultimo pennello di Seungri con i media giapponesi. La cantante presumibilmente ha una cosa per le donne giapponesi, e secondo la rivista giapponese Shukan Bunshun, semplicemente non può farsi a meno quando inizia a bere alcolici. “Il suo comportamento è pessimo quando beve”, ha detto un barista di Tokyo al gossip mag (via Koreaboo). “Chiama un sacco di ragazze al karaoke bar e porta a casa la persona che gli piace.”

Tentativo di suicidio di Son Ho-young

Il 2013 è stato un anno difficile per Son Ho-young di G.O.D. (alias Andrew Son). Il cantante e attore è stato risucchiato in uno scandalo di alto profilo quando la sua ragazza di un anno è stato trovato morto nella sua auto. Secondo la polizia di Gangnam (via Soompi), una “bricchetta usata, una bottiglia vuota di sonniferi e una lettera di suicidio” sono stati recuperati dagli ufficiali, e il contenuto della nota ha causato un enorme contraccolpo contro l’idolo. “Mi sento delusa da Son Ho-young”, ha scritto.

Son (che è nato nel New Jersey) è stato interrogato per due ore in presenza della famiglia del defunto, ma l’idolo ha insistito che non aveva idea di qualcosa di simile stava per accadere. “La coppia ha avuto piccoli litigi, ma niente di grande che avrebbe potuto portare a questo incidente”, ha detto il rappresentante del cantante, secondo KpopStarz. “Son Ho-young è in grande shock perché non avrebbe mai immaginato che accadesse una cosa del genere.”

Pochi giorni dopo, Son tentò il suicidio usando lo stesso metodo di avvelenamento da gas della sua ragazza. Fortunatamente per lui e per i suoi fan, non ha avuto successo. Quando il cantante ha acceso una bricchetta di carbone all’interno della sua auto, ha accidentalmente dato fuoco al veicolo. L’incendio è stato trasmesso in tutta la Corea del Sud notizie. “Son Ho-young dovrà essere ricoverato in ospedale per due o quattro giorni”, ha detto la sua agenzia in una dichiarazione (via AllKpop). “Anche se non c’è danni alla sua salute, è in uno stato d’animo molto fragile e ha bisogno di trovare stabilità.

Kim Hyun-joong è stato accusato di aver picchiato la sua ragazza incinta

Nel 2015 SeoulBeats ha fatto un tuffo profondo nel “disordine che è il caso di violenza domestica molto pubblico di Kim Hyun-joong”, che ha giocato come “la trama contorta e tragica di un K-drama”. Tutto è iniziato l’anno precedente quando la fidanzata della cantante SS501 (indicata dai media come Miss Choi) ha intentato una causa sostenendo che Kim l’aveva picchiata ripetutamente per un periodo di due mesi. Come prova, Choi ha rilasciato le sue cartelle cliniche, che hanno mostrato prove di “gravi ecchimosi” e “costole rotte”, tra le altre ferite.

Keyeast Entertainment ci ha messo un po’ a rispondere alle accuse mosse contro il loro idolo, e quando l’hanno fatto, hanno minimizzato il tutto, suggerendo che si trattava solo di “gioco duro” e che le costole rotte non erano nemmeno così dolorose. Mentre questo indignato alcune sezioni del pubblico, i fan di Kim si sono presi la sua parte e hanno anche iniziato a trainare Choi. Alla fine, ha lasciato cadere le accuse, presumibilmente prendendo un payoff per tacere sull’incidente (tramite Inquisitr).

Sfortunatamente per Choi, non si è attenita alla sua fine dell’affare ed è stata colpita da una contro-azione legale per un milione di dollari, e non è stato nemmeno il peggiore. Dopo aver scoperto che Choi aveva presumibilmente manipolato le foto dei test di gravidanza per far sembrare che Kim avesse fatto il suo aborto spontaneo, la Procura coreana è intervenuta. Nel 2018, Choi (che ha un figlio di Kim) è stato riconosciuto colpevole di tentata frode e diffamazione ed è stato multato.

K-pop star Kangin ubriaco hit and run scandalo

Kangin di Super Junior non era un nome che avresti associato allo scandalo quando il gruppo all-boy (alias SuJu o semplicemente SJ) ha debuttato nel 2005, ma negli ultimi anni, ha iniziato a fare notizia per tutte le ragioni sbagliate. Nel 2016, Kangin è stato coinvolto in un incidente nel quartiere alla moda di Gangnam di Seoul, secondo quanto riferito arando in un lampione proprio di fronte a un minimarket. Secondo Koreaboo, l’idolo era presumibilmente sotto l’influenza dell’alcol al momento dello schianto ed è fuggito dalla scena per paura di essere arrestato.

“È vero che Kangin ha avuto un incidente DUI”, la sua società di gestione, SM Entertainment, ha poi confermato (tramite Soompi). “Kangin ha contattato la polizia per quanto riguarda l’incidente e ha ricevuto un’indagine al momento organizzato. Kangin è profondamente dispiaciuto delle sue azioni e cesserà tutti gli orari relativi all’intrattenimento per prendere un po ‘di tempo per auto-riflettere.” SM (che aveva appena creato una nuova etichetta per trattare esclusivamente con Super Junior) dovette scusarsi di nuovo per il comportamento di Kangin l’anno successivo dopo aver aggredito la sua ragazza in un bar.

“Siamo profondamente dispiaciuti per aver causato problemi”, ha detto un comunicato di Label SJ. “Kangin ha avuto una lite con un amico in un bar, che ha causato un malinteso che è finito con un messaggio della polizia sulla scena. Ancora una volta, siamo molto dispiaciuti che abbia causato problemi pur avendo tempo per l’auto-riflessione.” Secondo I tempi della Corea, la donna in questione ha scelto di non sporgere denuncia.

Ivy è stato ricattato dal suo ex-fidanzato

Soprannominato “il produttore di scandali più resiliente del K-pop” da SeoulBeats, la cantante solista Ivy si è trovata in acqua calda non molto tempo dopo il suo debutto quando il video per la sua hit di successo, “Sonata of Temptation”, è stato giudicato per aver plagiato il film d’animazione di Square Enix, Final Fantasy VII: Bambini dell’Avvento. Nel 2007, un giudice della Corte distrettuale centrale di Seoul ha stabilito che il video musicale “usava illegalmente l’80% della trama, dell’ambientazione, dei personaggi e dei loro stili di abbigliamento e dei loro sminuitori”, Engadget Segnalato.

I produttori del video sono stati multati 16 milioni di won (circa 17.400 dollari al momento) e il video stesso è stato successivamente tolto dall’aria, ma 2007 aveva molto più scandalo lasciato in serbo per Ivy. Prima della fine dell’anno, il cantante era tornato nelle riviste di gossip e giornali quando sono emerse voci di un sex tape. Secondo I tempi della Corea, un ex-fidanzato ha tentato di ricattare la gestione dell’idolo con un video intimo del cantante che possedeva, minacciando di rilasciare il filmato se non fosse stato pagato 45 milioni di won (circa 50.000 dollari all’epoca).

Invece di pagare, Fantom Entertainment andò alle autorità, che posero l’uomo (chiamato solo Yoo) in arresto. La polizia ha confermato che Yoo ha fatto una telefonata minacciosas e molestato Ivy con messaggi di testo in circa 200 occasioni nel corso di un solo mese, e ha anche danneggiato la sua auto. “Ci vediamo dal 2005 ma Ivy ha recentemente deciso di scaricarmi”, ha rivelato Yoo.

La misteriosa morte di Kim Sung-jae di K-pop

La morte dell’idolo di prima generazione Kim Sung-jae ha affascinato i fan del K-pop e i teorici della cospirazione per molti anni. Nel 1995, il cantante (metà del duo seminale Deux) è stato trovato morto in una stanza d’albergo con un totale di 28 segni di ago sul suo corpo. Non era noto che fosse un tossicodipendente, quindi queste ferite da puntura hanno immediatamente sollevato sospetti. Tracce di tiletamine-zolazepam (un agente anestetico iniettabile tipicamente utilizzato su cani e gatti) sono stati trovati nel suo sistema, e la polizia sono stati in grado di dimostrare che la droga era stata acquistata dalla fidanzata di Kim al momento.

Il suo compagno è stato riconosciuto colpevole di omicidio e condannato all’ergastolo, ma la sentenza è stata poi ribaltata e lei è stata assolta. Ad oggi, c’è chi crede che la star sia stata uccisa dalla sua ragazza. La storia è tornata sui titoli sudcoreani già nell’aprile 2018, quando i fan hanno lanciato una petizione governativa denominata “Please Reinvestigate Kim Sung Jae’s Case”. Il mistero ha sempre afflitto l’ex compagno di band del defunto idolo, Lee Hyun-do.

“Chiunque si avvicinasse a me mi chiedeva: ‘Chi l’ha fatto veramente?’, e io chiudevo di nuovo il mio cuore”, ha detto Lee, che ha parlato con Kim al telefono la notte in cui è morto (via AllKpop). “Quando la gente me lo chiede, io dico: ‘E’ proprio come tutti gli altri sanno’. Ma sento che a volte è ingiusto, e ho pensato che il mondo non sempre corresse sulla base della verità”.

Lo scandalo Burning Sun pose fine alla carriera K-pop di Seungri

La carriera di Seungri in K-pop si è conclusa in modo controverso nel marzo 2019. L’ex membro del Big Bang è stato al centro di quello che è diventato noto come lo scandalo Burning Sun, una serie di eventi che hanno scosso K-pop – e la Corea del Sud – al centro (tramite Billboard). Le implicazioni erano così grandi che anche il presidente è stato coinvolto. “Se la verità non viene rivelata”, Moon Jae-in Detto, “non possiamo dire che sia una società giusta”. Che cosa fece Seungri per far sì che un’intera nazione si rivolgesse contro di lui?

Tutto è iniziato con un assalto al Burning Sun, un nightclub di Seoul in cui Seungri (vero nome Lee Seung-hyun) avrebbe avuto un grosso palo. Un cliente è stato presumibilmente attaccato da un membro del personale, e la successiva indagine ha portato alla caduta di diverse stelle K-pop. L’uso di droghe presumibilmente si diffuse al Burning Sun, ora chiuso, e lo stupro è stato riferito un evento comune. Nel frattempo, Seungri è stato accusato di aver reclutato prostitute per alcuni investitori stranieri che hanno visitato il club nel 2015, cosa che ha negato.

Tutto questo è venuto alla luce quando un informatore ha fatto trapelare una chat di gruppo privata, il cui contenuto era altamente incriminante e profondamente scioccante. Seungri e molti altri sono stati catturati condividendo filmati spy-cam di donne che erano state registrate durante il sesso a loro insaputa. L’idolo ha negato di aver girato nessuno dei filmati, ma ha ammesso di condividerlo. Ha annunciato il suo ritiro su Instagram, concedendo che questo scandalo era “troppo grande” per essere superato (tramite Il guardiano).

I termini del carcere sono stati tramandati per lo scandalo Burning Sun

L’ex membro del Big Bang Seungri, secondo quanto riferito, affronta tre anni dietro le sbarre per il suo ruolo nello scandalo Burning Sun, ma al momento di questo scritto, non è stato emesso alcun mandato d’arresto. Il tribunale distrettuale centrale di Seul ha sostenuto che c’era “spazio per la controversia” quando si trattava delle accuse mosse contro di lui (tramite Araldo della Corea), ma un paio di amici di Seungri non sono stati così fortunati.

Le star del K-pop Jung Joon-young e Choi Jong-hoon facevano parte di quell’ormai famigerata chat di gruppo, quella in cui loro, Seungri e un certo numero di altri avrebbero condiviso filmati di donne che erano state filmate segretamente durante il sesso e scherzavano sullo stupro di donne drogate. La differenza con Jung e Choi era che presumibilmente hanno creato alcuni dei filmati condivisi. Secondo la Indipendente, Choi è stato accusato di aver violentato una donna mentre Jung azionava la telecamera. Choi ha affermato che il sesso era consensuale, ma il giudice Kang Seong-soo non lo stava comprando.

“Gli imputati sono celebrità e amici ben noti, ma la chat che hanno avuto ha dimostrato che semplicemente consideravano le donne come oggetti di piacere sessuale e hanno commesso crimini che erano estremamente gravi”, ha detto Kang mentre imprigionava Choi e Jung rispettivamente per cinque e sei anni. Jung, che was sospettato di aver filmato segretamente almeno 10 donne, è venuto pulito circa la sua parte nello scandalo. “Ammetto tutti i miei crimini”, ha detto in una dichiarazione (via Soompi). “Ho filmato le donne senza il loro consenso e l’ho condivisa.”

La crisi del suicidio K-pop raggiunge un punto di rottura

La Corea del Sud ha uno dei più alti tassi di suicidi nel mondo sviluppato, e l’intensa pressione con cui vivono gli idoli K-pop li rende un gruppo ad alto rischio. Mentre il paese ha pianto la perdita del cantante di SHINee Jonghyun dopo che è apparso per togliersi la vita nel 2017, questo problema è stato gettato di nuovo sotto i riflettori nel 2019, quando una serie di suicidi ha portato il lato oscuro dell’industria dello spettacolo coreano all’attenzione del mondo più ampio.

Tutto è iniziato nel mese di ottobre, quando Sulli è stato trovato morto di un sospetto suicidio. La cantante-attrice, che è diventata famosa come membro del gruppo femminile f(x), aveva rotto diversi tabù K-pop ed è stata inesorabilmente presa di mira dai troll come risultato. Il mese successivo, l’amico di Sulli, il cantante Goo Ha-ra (alias Hara), fu trovato morto nella sua casa in un altro apparente suicidio. Nel dicembre dello scorso dicembre, il cantante-attore Cha In-ha, la cui causa di morte non è stata rivelata, è stato trovato morto nella sua casa dopo aver lottato con la depressione e l’ansia.

Tutti gli intrattenitori coreani sono tenuti a un “codice morale rigoroso”, secondo Lee Jeeheng della Chung-Ang University di Seoul, e le donne spesso peggiorano rispetto agli uomini. “Demonizzare l’industria K-pop da sola non risolve il problema”, ha detto Lee Varietà. “Sulli e Hara hanno sofferto più di attacchi misogini che di fan del K-pop.”

Se tu o qualcuno che conosci ha bisogno di aiuto, chiama la National Suicide Prevention Lifeline al numero 1-800-273-TALK (8255) o invia il testo HOME alla Crisis Text Line al numero 741741.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui