I fan della boy band britannica The Wanted sono rimasti rattristati nell’apprendere della morte prematura del cantante Tom Parker all’età di 33 anni. La moglie di Parker, Kelsey Parker, ha condiviso la notizia con i fan tramite un emozionante post su Instagram. “È con il cuore più pesante che confermiamo che Tom è morto pacificamente all’inizio di oggi con tutta la sua famiglia al suo fianco”, ha scritto. “I nostri cuori sono spezzati, Tom era il centro del nostro mondo e non possiamo immaginare la vita senza il suo sorriso contagioso e la sua presenza energica. Siamo veramente grati per l’effusione di amore e supporto e chiediamo di unirci per garantire che la luce di Tom continui a brillare per i suoi bellissimi figli”.

?s=109370″>

I punti vendita hanno riferito che Parker è morto di glioblastoma allo stadio 4, un tipo di cancro al cervello aggressivo che aveva combattuto per due anni. Parker sapeva che la sua diagnosi era fatale, ma è rimasto ottimista fino alla fine, secondo Persone. “Ho quella visione positiva della vita”, ha detto nel documentario del 2021, “Tom Parker: Inside My Head”. “E penso che quando prendi forza e coraggio dalle altre persone intorno a te, questo aiuta davvero”.

Nei suoi ultimi anni, secondo quanto riferito, Tom era contemplativo sull’aldilà e, sulla scia della sua morte, le sue domande su ciò che verrà dopo hanno assunto un significato completamente nuovo.

Tom Parker ha cercato di rimanere ottimista

Molto prima che gli fosse diagnosticato un glioblastoma, Tom Parker era curioso dell’aldilà. Il defunto cantante ha scritto un libro di memorie del 2010 con il resto della sua band, The Wanted, in cui ha scritto dei suoi pensieri sulla morte. Parker ha notato che se potesse avere la risposta a qualsiasi domanda nel mondo, sarebbe cosa succede dopo la tua morte, secondo il Daily Mail. I commenti di Parker ora hanno una qualità particolarmente inquietante dato che, solo pochi anni dopo, gli è stato diagnosticato un cancro al cervello terminale che lo ha portato alla morte prematura.

Parker sarà ricordato come un devoto padre di famiglia e musicista. Lascia la moglie Kelsey e i loro due figli piccoli. Sulla scia della sua morte, numerosi enti di beneficenza contro il cancro lo hanno elogiato per il lavoro che ha svolto dopo la sua diagnosi, secondo la BBC.

Parker si è impegnato a diffondere la consapevolezza sulla sua malattia e sperava di lasciare un messaggio di ottimismo. Nei suoi ultimi mesi, ha completato il suo libro di memorie personale, giustamente intitolato “Hope: My Inspirational Journey”, previsto per l’uscita nel luglio 2022. “È un libro sulla vita. È un libro su come trovare la speranza in qualunque situazione ti trovi e vivere la tua vita migliore, qualunque cosa accada”, ha spiegato in uno dei suoi ultimi post su Instagram. “Ti mostrerà come avere fiducia nella speranza e osare sognare significa che puoi andare avanti, contro ogni previsione”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui