Home Movies Il commento irrispettoso di un regista che Viola Davis non ha mai...

Il commento irrispettoso di un regista che Viola Davis non ha mai dimenticato

0

Viola Davis è un attore leggendario noto per aver recitato in alcuni importanti film di Hollywood come “Suicide Squad”, “Ma Rainey’s Black Bottom” e “The Help”, solo per citarne alcuni. Nel corso della sua carriera è stata una pioniera per le donne di colore e una testimonianza vivente che tutto è possibile. La Davis è stata nominata quattro volte per un Oscar, il che la rende l’attrice nera con il maggior numero di nomination agli Oscar nella storia.

“Sai, c’è un posto dove si riuniscono tutte le persone con il maggior potenziale ed è il cimitero”, ha detto la Davis dopo aver vinto la migliore attrice non protagonista all’89° Academy Awards. La star di “Come cavarsela con l’omicidio” ha tenuto un potente discorso sulle storie che devono essere raccontate. “Esuma quelle storie – le storie delle persone che hanno sognato in grande e non hanno mai visto quei sogni realizzarsi”, ha detto, “persone che si sono innamorate e si sono perse”.

Sebbene la Davis sia riuscita a realizzare grandi cose nella sua carriera, ciò non toglie il duro lavoro, il rifiuto e le esperienze dolorose che ha dovuto affrontare solo per arrivare dove è oggi. In effetti, una di queste esperienze è ancora con lei.

Un regista una volta ha chiamato Viola Davis con il nome della sua cameriera

Viola Davis è stata ospite al Festival di Cannes e durante una discussione si è aperta sulle disparità razziali che circondano gli attori neri a Hollywood, per Variety. Anche oggi vede quegli stessi problemi che affliggono i suoi concerti. La Davis ha anche descritto in dettaglio un’interazione traumatizzante che ha vissuto con un regista che ha descritto come un amico di lunga data.

“Lo conoscevo da 10 anni e mi ha chiamato Louise e ho scoperto che è perché il nome della sua cameriera è Louise”, ha detto durante il “Donne in movimento” evento. “Avevo forse circa 30 anni all’epoca, quindi è stato un po’ di tempo fa. Ma quello che devi capire è che quelle micro-aggressioni accadono continuamente”.

Davis ha anche fatto luce su come il colorismo sia ancora un problema paralizzante nell’industria cinematografica e televisiva. “Se avessi le mie stesse caratteristiche e fossi cinque tonalità più chiare, sarebbe solo un po’ diverso”, ha detto. “E se avessi i capelli biondi, gli occhi azzurri e anche un naso largo, sarebbe anche un po’ diverso da quello che è ora.” Ma, nonostante qualunque cosa le venga lanciata, la star di “Fences” si assicura che continui a prosperare e ad aprire la strada ad altre donne nere che condividono la stessa storia. Secondo BET, la Davis reciterà nel film “The Woman King”, che uscirà questo autunno.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version