Il dramma che affligge la residenza posticipata di Adele a Las Vegas continua. Giovedì 20 gennaio, la cantante di “Easy on Me” ha annunciato che lei e il suo equipaggio non avevano altra scelta che posticipare l’inizio della sua residenza a Las Vegas a causa di una serie di problemi, il principale dei quali è la pandemia di COVID-19. Ha rivelato che molti membri del suo staff erano stati colpiti dal virus, causando problemi di consegna che hanno reso loro impossibile avviare la serie di spettacoli che avevano pianificato di fare.

src=”https://live.primis.tech/live/liveView.php?s=109370″>

“Mi dispiace tanto ma il mio spettacolo non è pronto. Abbiamo provato assolutamente tutto il possibile per metterlo insieme in tempo e per renderlo abbastanza buono per te, ma siamo stati assolutamente distrutti dai ritardi di consegna e COVID”, ha ammesso il cantante scusandosi in lacrime su Instagram. “Metà della mia troupe, metà della mia squadra ha problemi con il COVID. Lo sono ancora ed è stato impossibile finire lo spettacolo. E non posso darti quello che ho in questo momento, e sono sventrato”.

Molti fan hanno espresso disappunto per il rinvio, ma Adele ha cercato di placarli scusandosi direttamente con alcuni di loro tramite FaceTime. Ha anche offerto loro merchandising gratuito, abbonamenti gratuiti per l’incontro e persino biglietti per bevande che possono utilizzare all’inizio dello spettacolo, secondo Variety. Ma, mentre i fan da allora si sono calmati, la voce in strada è che c’è ancora del dramma nel backstage.

Secondo quanto riferito, la residenza di Adele è stata posticipata a causa di problemi con la produzione

Sebbene sia vero che la residenza di Adele a Las Vegas sia stata principalmente posticipata a causa delle preoccupazioni relative al COVID-19, i rapporti affermano che ci sono stati anche scontri con la produzione. Fonti del Daily Mail hanno rivelato che la cantante è stata coinvolta in “discussioni esplosive” con la scenografa Esmeralda Devlin.

“Nonostante il set sia costato milioni per essere messo insieme, Adele non era soddisfatta del risultato e ha espresso i suoi sentimenti molto chiari a Es”, ha spiegato l’insider. “Lei [Adele] era già nervosa e il litigio l’ha mandata in preda al panico perché era disperata che tutto dovesse essere perfetto”. un coro di 60 membri, per pagina sei. “Sembrava che, sebbene abbia sempre preferito un’esibizione spogliata, fosse sotto pressione per inventare un’enorme stravaganza. Quindi c’è stato un rimbalzo costante tra queste due versioni di quello che dovrebbe essere lo spettacolo, e ha causato alcune discussioni piuttosto esplosive”.

Alla fine, i problemi sono diventati troppo grandi da portare al rinvio indefinito. “Adele era così entusiasta di questi spettacoli”, ha aggiunto la fonte. “Ma quando si è arrivati ​​al punto, c’erano troppe indecisioni e conflitti perché potessero funzionare”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui