Patrick Flueger potrebbe essere meglio conosciuto per il suo ruolo in “Chicago PD”, ma l’abbiamo già visto, ed è probabile che uno dei suoi primi ruoli abbia lasciato un segno importante in molti di noi, anni fa.

Il pubblico non ne ha mai abbastanza di “Chicago PD” in parte a causa della tumultuosa relazione tra il personaggio di Flueger, Adam Ruzek, e Marina Squerciati. Dopotutto, l’attore una volta ha scherzato a Us Weekly dicendo che la loro dinamica non convenzionale e in costante mutamento era quasi una novità. “Non credo che si vedano relazioni come questa in TV tutto il tempo”, ha riconosciuto.

Tuttavia, abbiamo la sensazione che da qualche parte, nel profondo del nostro subconscio comune, ci sia un altro motivo per cui i fan sono così attratti da Flueger e dalla sua presenza nel franchise di “One Chicago”. E no, non è perché ha recitato nel remake del 2011 di “Footloose”. Mentre l’attore ridacchiava a ClevverTV alla premiere del film, “Io… interpreto Chuck Cranston. In sostanza, sono il cattivo”. Quindi, se non è “Footloose”, da dove potremmo ricordare il detective televisivo? Bene, ecco un suggerimento: una volta, Flueger sfoggiava una pettinatura molto diversa, molto brillante.

Un Flueger dai capelli rossi ci ha tenuti in sospeso in The Princess Diaries

Mentre Patrick Flueger interpreta il detective bruno Adam Ruzek in “Chicago PD” poco più di 20 anni fa, era un rosso – e in “The Princess Diaries”.

Flueger ha interpretato Jeremiah Hart nel grande successo del 2001. Come aggiornamento per i pochi che non hanno avuto rivisitazioni di routine del film negli anni successivi, Hart è stato uno dei personaggi più stupidi del film che alla fine ha portato Anne Hathaway alla celebrità. Ancora non suoni un campanello? È lui che ha ispirato la battuta iconica di Lilly Moscovitz di Heather Matarazzo quando la principessa Mia non si è presentata al suo programma via cavo, “Stai zitto e ascolta”. La linea? “Grazie, Jeremiah, per il tuo pot-pourri di prestidigitazione per l’ultima ora” (via ET).

Vale la pena notare che Heather Matarazzo da allora ha ricreato lo spettacolo via cavo del suo personaggio nella vita reale, in forma di podcast. Tuttavia, come MTV ha notato poco dopo l’annuncio del podcast, Flueger non era stato invitato a tornare per espandere quelle “prestidigitazioni”. Forse Matarazzo è stato lasciato troppo esausto dallo spettacolo di magia di un’ora per provarci di nuovo, anche due decenni dopo. Detto questo, potrebbe essere dovuto a uno scontro di programma. Dopotutto, essendo entrato a far parte del cast di “Chicago PD” nel 2013, è stato un attore impegnato!

… ma inizialmente il suo personaggio non esisteva nemmeno

È difficile immaginare “The Princess Diaries” senza Jeremiah Hart, ma nel 2007 lo stesso Patrick Flueger ha rivelato che inizialmente il personaggio non esisteva.

Parlando con BuddyTV, Flueger ha condiviso di aver inizialmente fatto un provino per “il ruolo del ragazzo principale”, una parte che alla fine è andata a Robert Schwartzman. Tuttavia, non tutto è andato perduto quando non ha ottenuto quella parte. Al contrario, dopo aver incontrato il regista del film, il compianto Gary Marshall. “Mi piacerebbe pensare che alcuni di [my] il talento era una parte della ragione, ma una parte enorme della ragione lo era sicuramente [that] Mi sono distinto dalla massa con quei capelli rosso brillante”, ha scherzato. Per quanto riguarda il motivo per cui aveva scelto quella tonalità particolare, Flueger ha spiegato di averlo fatto per la sua band. “Mi tingevo i capelli di un colore diverso ogni volta che ci suonerebbe, e all’epoca era rosso nucleare”.

Che si trattasse dei capelli, del talento o della sua personalità, Marshall si è appassionato all’attore. “Gary Marshall è stato così gentile da scrivermi in un ruolo”, ha detto Flueger. Date le grandi cose che Flueger ha continuato a fare, pensiamo che questo sia il momento appropriato per dire che il resto è storia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui