Eminem ha una lunga carriera di controverso. Slim Shady non è estraneo al arruffare le piume del pubblico, come dimostrano i suoi innumerevoli testi che trattano argomenti tabù, se non incendiari. Il rapper schietto ha alzato le sopracciglia quando è diventato ancora più esplicito sulla sua affiliazione politica negli ultimi anni, quando ha rilasciato un feroce cifra di freestyle ai BET Hip Hop Awards 2018 che ha assolutamente colpito l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

?s=109370″>

Eminem ha anche reso pubblico il suo allineamento con il movimento Black Lives Matter, supportando il giocatore scandalizzato della NFL Colin Kaepernick attraverso la protesta dell’atleta contro la brutalità della polizia inginocchiato per l’inno nazionale. Em ha parlato contro i critici di Kaepernick in un’intervista con Sway Calloway, parlando del dolore dietro la sua necessaria protesta. “Se ritieni di dover sostenere l’inno, rappresenta l’inno”, ha spiegato Eminem. “Va bene. Ma devi anche renderti conto che questa è l’America e le persone sono morte per questi diritti per poter protestare e per potersi inginocchiare”.

Inginocchiarsi è stata una questione molto dibattuta per la NFL, che secondo quanto riferito ha proibito agli artisti dell’intervallo del Super Bowl LVI di fare il gesto prima dello spettacolo, secondo Disco. Tuttavia, come ha accennato nella sua canzone del 1999 “Just Don’t Give AF***”, Eminem non ha paura di infrangere le regole e le sue azioni hanno fatto una grande impressione sui social media.

Eminem prende posizione prendendosi un ginocchio

Nonostante le notizie che gli avrebbero chiesto di non farlo, Eminem si è inginocchiato durante la sua esibizione del primo tempo del Super Bowl LVI, ha riferito il New York Post. Dopo aver rappato la sua canzone di successo “Lose Yourself”, Eminem si è inginocchiato sul palco, ricordando la controversa protesta di Colin Kaepernick contro la brutalità della polizia che ha portato alla sua uscita dalla NFL. La mossa è stata ampiamente applaudita dai fan, che sono rimasti scioccati Eminem ha preso posizione contro la lega.

“​​Semplicemente: Eminem inginocchiarsi per essere solidale con Colin Kaepernick è ciò che ha reso questo #SuperBowl davvero SUPER!” un tifoso twittato. “Qualunque cosa pensi per lui, attenersi a un campionato che ha avuto pratiche di assunzione insidiose con gli allenatori neri e probabilmente ha collaborato per tenere un uomo fuori dal campionato attraverso l’approvazione di ogni proprietario, è adorabile”, un altro tifoso twittato. Uno Twitter l’utente ha riassunto semplicemente le azioni irriverenti di Em, scrivendo “Comportamento leggendario”.

Secondo quanto riferito, anche il collega attore dell’intervallo, il Dr. Dre, è andato contro i desideri della NFL mantenendo un testo anti-polizia nella sua esibizione del suo successo del 1999 “Still DRE” quando ha rappato, in parte, “non ama ancora la polizia”, ​​secondo The Washington Times. Sembra che lo spettacolo dell’intervallo del 2022 sarà ricordato anche al di là delle sue iconiche esibizioni.

Eminem si inginocchiò durante le prove

Mentre Eminem ha scioccato il pubblico inginocchiando, la NFL sarebbe stata consapevole della sottile acrobazia del rapper durante la sua esibizione “Lose Yourself”, secondo il portavoce della NFL Brian McCarthy. “Abbiamo guardato tutti gli elementi dello spettacolo durante più prove questa settimana ed eravamo consapevoli che Eminem l’avrebbe fatto”, ha annunciato McCarthy in una dichiarazione dopo lo spettacolo, per ESPN.

Indipendentemente dal fatto che il suo inginocchiarsi fosse una sorpresa o meno, Eminem era certamente nervoso all’idea di esibirsi insieme alle icone hip-hop Dr. Dre, Mary J. Blige, Snoop Dogg, Kendrick Lamar e l’ospite speciale 50 Cent sull’enorme palcoscenico nazionale. “È fottutamente snervante”, ha detto Eminem dell’headliner dello spettacolo dell’intervallo, per SiriusXM. Mentre Em era a bordo sin dall’inizio per rappare con il gruppo stellato, ha confessato di aver sottovalutato la portata della produzione durante le prove. “Per me, non c’è niente di più definitivo della TV in diretta”, ha detto Eminem. “Se ca**o, ca**o c’è per sempre.”

Eminem è sempre stato sinonimo di libertà di parola

Molto prima Eminem ha preparato la scena nazionale allo spettacolo del primo tempo del Super Bowl LVI, la musica del rapper ha comunicato le sue convinzioni sulla libertà di parola. La sua traccia del 2002 “America bianca” si tuffa nelle sue critiche alla società americana. Lui rap sarcasticamente, “Quante persone sono orgogliose di essere cittadini / Di questo nostro bel paese, le strisce e le stelle / Per i diritti per cui gli uomini sono morti per proteggere? / Le donne e gli uomini che si sono spezzati il ​​collo / Per la libertà del discorso che il governo degli Stati Uniti ha giurato di sostenere… o almeno così ci è stato detto”.

Con le ferme convinzioni di Em sulla libertà di parola, il rapper è anche un feroce sostenitore dell’antirazzismo. Rende chiare le sue posizioni su entrambe le questioni nella sua traccia del 2017 “Untouchable”, probabilmente la sua canzone più politica fino ad oggi. In pista, chiama l’ipocrisia dietro la controversia sulla NFL di Colin Kaepernick, rappando: “Ma diranno che stai cercando di prendere una posizione irrazionale / Se provi a diffamare la bandiera ma / Qualcuno deve essere il agnello sacrificale / Così lo chiamano capriccio di Kaepernick / Se non rappresenti l’inno nazionale”. A giudicare dalla sua storia di testi audaci, non dovrebbe sorprendere che abbia fatto una dichiarazione così grande al Super Bowl.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui