Home Music Il lato ombroso del Weeknd

Il lato ombroso del Weeknd

0

Il mondo conosce meglio Abel Tesfaye come The Weeknd, uno dei migliori hitmaker di questo decennio con brani come “Can’t Feel My Face”, “Save Your Tears” e l’ultravirale “Blinding Lights”. Nato nell’area di Toronto, ha attirato l’attenzione della superstar della musica Drake all’inizio della sua carriera, e il resto è stato nella storia delle classifiche di Billboard. Ha collaborato con una vasta gamma di migliori artisti della musica, tra cui Ariana Grande, Kendrick Lamar e Daft Punk, e anche le sue relazioni di alto profilo con Bella Hadid e Selena Gomez non hanno danneggiato il suo status.

?s=109370″>

Ma c’è un lato più oscuro di “Starboy” che i fan dell’esecutore del primo tempo del Super Bowl potrebbero non conoscere. Ad esempio, le origini del suo caratteristico suono oscuro e misterioso e il nome d’arte cambiano a seconda della provenienza delle informazioni. Ovviamente, diventare uno dei più grandi nomi dell’intrattenimento non avviene senza tensioni sulle relazioni professionali, né senza l’intenso controllo che spesso deriva dall’essere sotto i riflettori, inclusa l’idea che i suoi testi possano essere problematici, secondo StudyBreaks.

Diamo un’occhiata al lato ombroso di The Weeknd.

Si è trasferito bruscamente dalla casa di sua madre single

Abel Tesfaye è stato aperto sul suo passato “oscuro” e sull’uso di droghe, che tutto è iniziato quando ha deciso bruscamente di abbandonare la scuola superiore all’età di 17 anni, ha detto a The Guardian nel 2015. Lui e la sua amica, La Mar Taylor, ha deciso di trasferirsi in un appartamento con una camera da letto più vicino a Toronto, con grande disappunto di sua madre, che lo aveva cresciuto. Tesfaye ha detto al New York Times Magazine di avergli dato “l’occhiata peggiore che chiunque potesse mai avere” quando lui e Taylor hanno caricato il suo materasso su un furgone e se ne sono andati dalla casa della sua infanzia.

Il cantante di “Can’t Feel My Face” ha detto alla pubblicazione che il nuovo stile di vita del duo consisteva nel rubare cibo dai negozi di alimentari per evitare di soffrire la fame e spendere i soldi che avevano in droghe, tra cui ketamina, cocaina, MDMA, funghi e sciroppo per la tosse. Ha anche detto che hanno ospitato feste a casa loro, dove hanno invitato numerose ragazze a uscire.

“Avrei potuto rovinare tutta la mia vita abbandonando la scuola. Le conseguenze avrebbero potuto essere orribili”, ha riflettuto a The Guardian.

Un amico lo ha accusato di aver rubato il nome The Weeknd e di averlo scaricato

Il produttore musicale Jeremy “Zodiac” Rose ha affermato di essere l’uomo dietro i singoli di successo di The Weeknd “What You Need”, “Loft Music” e “The Morning (Original Version)”. In un’intervista del 2012 con Vice, Rose ha affermato di aver sviluppato il caratteristico suono oscuro e “sudicio” di Abel Tesfaye, sebbene il suo nome non si trovi da nessuna parte nel mixtape “House of Balloons”. Ha anche affermato di non aver mai ricevuto un centesimo per il progetto.

Rose ha spiegato che i due hanno preso strade separate quando Tesfaye voleva lavorare su “tracce da club” e non voleva più l’opinione del produttore sulle loro collaborazioni. Ha anche affermato di aver dato allo “Starboy” il suo nome d’arte. “Abbiamo iniziato come gruppo; eravamo io e lui, e ci siamo chiamati ‘The Weekend'”, ha detto Rose. “Mi è venuto in mente quel nome, tra l’altro.”

Tuttavia, Tesfaye ha ricordato il cambiamento in modo diverso durante un Reddit AMA nel 2012. “Ho eliminato la ‘e’ perché c’era già una band canadese chiamata weekend (problemi di copyright).” Quando il vice reporter Patrick McGuire ha contattato il team di Tesfaye per un commento, ha detto di aver ricevuto nient’altro che un messaggio in cui si diceva che il cantante “non aveva commenti”.

Il manzo di Weeknd con Drake

Abel Tesfaye ha guadagnato l’attrazione principale grazie al cantante e rapper Drake, che ha lavorato e promosso la musica del cantante di “House of Balloons”. La megastar di “Hotline Bling” ha parlato apertamente di voler firmare Tesfaye per la sua etichetta OVO Sound, ma Tesfaye ha finito per andare con Republic Records, per XXL. Ciò ha causato la prima spaccatura segnalata nella relazione tra i due musicisti canadesi e i fan si sono chiesti se Drake si riferisse a Tesfaye in un 2012 twittaredove ha scritto: “Non te la caverai solo con un ringraziamento … mi devi un favore”.

I due hanno sistemato le cose oltre un anno dopo e hanno continuato a lavorare insieme. Ma le cose si sono fatte di nuovo rischiose quando Tesfaye ha rivelato a Rolling Stone nel 2015 di aver “ceduto quasi la metà” delle canzoni destinate al suo mixtape “House of Balloons” a Drake per il suo acclamato album “Take Care”.

Drake ha affrontato l’accusa in un commento su Instagram del 2017, per Complex, rispondendo al commento di un utente: “Abel Tesfaye CO HA SCRITTO su ‘Shot For Me’ e ‘Pactice’, ovviamente è stato descritto in ‘Crew Love’ e ‘The Ride’ e questo è tutto it. Ci sono 20 canzoni in quell’album… non mettermi alla prova.”

Ha affrontato molteplici cause per plagio

Abel Tesfaye ha dovuto affrontare diverse accuse di plagio, a partire dal suo successo del 2015 “The Hills”, secondo The Hollywood Reporter. Una causa intentata da Cutting Edge Music Limited è arrivata dopo che il cantante, i suoi produttori e le etichette musicali avrebbero rubato la linea di basso dalla colonna sonora del film di fantascienza del 2013 “The Machine”. Il produttore Emmanuel “Million Dollar Mano” Nickerson ha inviato al compositore del film un messaggio diretto su Twitter, dicendogli che un campione della colonna sonora potrebbe apparire nell’album “Beauty Behind the Madness” di Tesfaye.

La sua causa più recente è arrivata dai produttori Suniel Fox e Henry Strange nel 2021, quando hanno affermato che “Call Out My Name” di Tesfaye era “sorprendentemente e/o sostanzialmente simile, se non identico” alla loro canzone del 2015 “Vibeking”, ha riferito Pitchfork. Il documento, per Digital Music News, ha spiegato che Strange ha inviato “Vibeking” al produttore di Tesfaye, PNDA, che l’ha poi suonato per il cantante. La star di “Try Me” avrebbe chiamato il brano “fuoco” in due diverse occasioni, ma non ci ha fatto nulla fino a un anno dopo. Strange ha affermato che il PDNA ha detto che avrebbe detto a Tesfaye che il suo team di produttori ha scritto la melodia perché “Starboy” “non sapeva” chi fosse Strange.

Al momento della stesura di questo articolo, non c’è stata alcuna risoluzione sull’ultima causa per plagio di Tesfaye.

Ha oscurato pubblicamente i Grammy

Il successo dell’album “After Hours” di The Weeknd e il suo successo virale “Blinding Lights” sembravano candidati ovvi per le nomination ai Grammy, ma questa supposizione sarebbe sbagliata. L’artista “Heartless” non ha ricevuto una sola nomination ai premi del 2021, il che ha suscitato voci di politica distorta all’interno della Recording Academy. Abel Tesfaye ha aggiunto lui stesso carburante al fuoco, twittando“I Grammy rimangono corrotti. Devi a me, ai miei fan e alla trasparenza del settore…”

La presunta spiegazione dell’affronto era che l’artista doveva scegliere tra essere riconosciuto dai Grammy o esibirsi allo spettacolo dell’intervallo del Super Bowl LV. Sappiamo tutti quale avrebbe scelto e un portavoce della Recording Academy ha affrontato il dramma mesi dopo.

“Purtroppo, ogni anno, ci sono meno nomination rispetto al numero di artisti meritevoli”, ha detto Harvey Mason Jr. della Recording Academy in una dichiarazione a NBC News. “Per essere chiari, le votazioni in tutte le categorie si sono concluse ben prima dell’annuncio della performance di Tesfaye al Super Bowl, quindi non avrebbe in alcun modo potuto influenzare il processo di nomina”.

È stato accusato di mascolinità tossica nei suoi testi

The Weeknd è noto per i suoi testi oscuri, sensuali e apertamente sessuali che alcuni chiamano misogini, secondo StudyBreaks. Un reporter di Esquire ha affrontato Abel Tesfaye sul suo uso frequente di “puttane” per descrivere le donne in un’intervista del 2020. In particolare, riferendosi al testo di “The Hills”: “Ho appena fottuto due puttane prima di vederti”, il giornalista ha chiesto se Tesfaye chiama le donne così nella sua vita di tutti i giorni.

“È sicuramente un personaggio”, ha detto Tesfaye. “Quando senti alcune delle cose drastiche, puoi dirlo. Voglio dire, ecco perché è difficile perché sono io che canto le parole; è la mia scrittura. È come se volessi che le persone si sentano in un certo modo. Vuoi che si sentano arrabbiato. Vuoi che si sentano tristi. Vuoi che si sentano. Non è mai, tipo, mia intenzione offendere nessuno. “

Mentre Tesfaye ha spiegato che non si scuserà mai per quello che ha detto nella sua musica, ha ammesso che i brani che ha scritto quando aveva 19 anni erano un po’ più difficili da ascoltare per lui rispetto ai brani che ha scritto da adulto più esperto.

Potrebbe uscire con il migliore amico della sua ex

Dimentica un triangolo amoroso, Abel Tesfaye potrebbe avere lui stesso un ottagono amoroso. Di recente, il cantante è stato visto mentre baciava DJ Simi Khadra, per TMZ, durante la festa di compleanno del cantante in un club di Las Vegas.

Khadra è amico intimo – o almeno lo era – della fidanzata di Tesfaye, Bella Hadid. Khadra e sua sorella gemella sono state spesso fotografate con la top model nel corso degli anni. Fonti hanno detto ad Arab News che Hadid ha smesso di seguire l’account Instagram congiunto dei gemelli dopo che sono emerse le foto della presunta nuova coppia.

Anche l’altra ex fiamma di Tesfaye, Selena Gomez, è amica dei Khadra. Tuttavia, la presunta storia d’amore tra la sua amica e l’ex amante apparentemente non ha intralciato l’amicizia di Gomez con il DJ. Gomez ha pubblicato una foto insieme ai gemelli su Instagram nel febbraio 2022 con la didascalia “Dal 2013” e l’emoji del cuore blu. Gomez sta persino abbracciando Khadra nella seconda foto. Non sembra esserci alcun “Bad Blood” tra loro, ma sembra che potrebbe non essere il caso di Hadid.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version